Jump to content
Melius Club

ClasseA

Campionato mondiale di Formula 1 - 2018

Recommended Posts

Victrix
55 minuti fa, gianventu ha scritto:

La gara dopo la Safety car era segnata, nessuna possibilità di lottare con Red Bull con gomma media

Avevano la possibilità di cambiare le gomme a Raikkonen insieme alle RedBull

l’errore Ferrari è stato quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu
20 minuti fa, Victrix ha scritto:

Avevano la possibilità di cambiare le gomme a Raikkonen insieme alle RedBull

l’errore Ferrari è stato quello.

Aveva gomma nuova, si fosse fermato, sarebbe comunque finito dietro alle Red Bull. Non sarebbe cambiato niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick
1 ora fa, gianventu ha scritto:

Perso tempo al pit stop, almeno due secondi rispetto a quello di Bottas.

su Sky hanno analizzato la questione, dimostrando che circa 1 secondo è stato perso nel pit stop ( e lì l'incidente della settimana scorsa ha avuto anche inconsciamente un effetto, .. inutile nascondercelo), circa 1 secondo e mezzo Bottas l'ha recuperato con un primo giro alla morte, .. un altro secondo se ne è andato in fase di entrata e uscita dalla pit lane ... sono piccolezze ma hanno condizionato la gara.

Certo, .. non succede spesso un undercut  così redditizio, .. ma stavolta ne ha fatto le spese la Ferrari, .. servirà di lezione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Victrix

@gianventu 

No perché invece della bianca usata avrebbe messo la gialla molto più prestazionale soprattutto  in Ferrari, infatti mi sembra che via radio avesse chiesto il motivo della non sosta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
redhot104

Qualcuno spieghi a max sturmtruppen che guida un'auto da corsa e non un panzer granedieren 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClasseA

Verstappen è un giovanotto che lavora bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClasseA

Non vorrei che quest'anno la Mercedes col passo accorciato fosse diventata un bidone di macchina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ClasseA

Sempre simpatico Ricciardo.

Sorridente e stacca forte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu
3 ore fa, Victrix ha scritto:

bianca usata avrebbe messo la gialla molto più prestazionale

Ma sarebbe stato comunque dietro alle red bull senza possibilità di sorpassarle essendo a parità di mescola. Aveva la stessa logica rimanere in pista con una gomma con su pochissimi giri. Con il senno di poi, era un’opzione da prendere in considerazione, sul momento ci stava di non rientrare. Lo stesso errore lo ha commesso allora Merccedes con Hamilton.

La cosa più saggia sarebbe quella di chiudere la pit lane al momento dell’ingresso della safety car e riaprirla al primo passaggio sul traguardo. Eviteremmo lotterie tipo quella di oggi. Se non sbaglio questa regola fu applicata anni fa per una o due stagioni, ma non ricordo poi i motivi per cui fu abolita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

@maverick Infitti il problema sono i due secondi persi al box. Per difendersi dall’undercut, bastano 2/2’5 secondi. Bottas è rientrato perché cominciava ad essere in crisi di gomma, all’undercut secondo me non ci pensava proprio dato il distacco che aveva su Vettel.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

Per chi si pone la questione del motivo per cui Max Verstappen corre in F1 in un top team, vi consiglio di contare quanti cartelloni pubblicitari Heineken erano sparsi su ogni angolo del circuito anche oggi.

Troverete la risposta.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick

@gianventu be'.. questa è un'osservazione centrata, .. se ne è già parlato.

Sicuramente c'entrano anche gli aspetti legati agli sponsor, al nome del padre ( pilota alquanto modesto, ma comunque nell'ambiente), e alle caratteristiche di spettacolarità in senso buono e cattivo che ha sempre avuto il figlio.

Insomma, è uno che "tira" in termini di audience e di far parlare di sé e degli altri: ovviamente nel bene e nel male.

Share this post


Link to post
Share on other sites
password

Una cosa è certa, la S.C. è stata fatta entrare con molto ritardo rispetto all'incidente e questo ha penalizzato i primi e strafavorito gli inseguitori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

@passwordQuando lo spettacolo in pista manca, lo crei artificiosamente. Se su un circuito con un rettilineo da 1.4 km e staccatona finale, a parità di gomma, una vettura non riesce a superare anche utilizzando il DRS e pur essendo più veloce, è chiaro sintomo che qualcosa va cambiato.

Non so se avete notato quanto perdevano le vetture che seguivano in percorrenza del lungo curvone prima del rettilineo, per i disturbi aerodinamici di chi li precedeva.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

Quest'anno, a detta della Pirelli, avremmo dovuto avere gare a due soste nella maggior parte dei casi. Bene, se non fosse stato per la safety car con conseguente cambio gomme da parte della Red Bull, anche questo GP sarebbe stato caratterizzato da strategie vincenti su singola sosta: soft-media e ultra soft-media. Differenze di rendimento in gara tra soft e ultra soft, non pervenute (sia Mercedes/Ferrari che Red Bull hanno fatto il pit stop negli stessi giri), decadimento delle prestazioni, minimo con entrambe le specifiche. 

Ora mi chiedo, e con dispiacere visto che si tratta di marchio italiano (anche se di proprietà cinese...), ma Pirelli ci percula con la consapevolezza di farlo, o ci sono veramente?

Spero di cuore che si proponga qualche gommista serio il prossimo anno quando il contratto della Pirelli scadrà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick
3 ore fa, gianventu ha scritto:

Se su un circuito con un rettilineo da 1.4 km e staccatona finale, a parità di gomma, una vettura non riesce a superare anche utilizzando il DRS e pur essendo più veloce, è chiaro sintomo che qualcosa va cambiato.

Non so se avete notato quanto perdevano le vetture che seguivano in percorrenza del lungo curvone prima del rettilineo, per i disturbi aerodinamici di chi li precedeva.

bravissimo, .. osservazione più che centrata, ...

un distacco di 2 decimi diventava di un secondo, .. e nonostante il drs non si riusciva a sorpassare, se non facendo manovre da scavezzacollo ( alcune riuscite come Ricciardo, altre andate buche come Gasly o Verstappen).

In ogni caso situazione che non si sblocca di anno in anno, .. nonostante l'impegno sbandierato : superare è diventato quasi impossibile con differenze inferiori ai 2 secondi al giro, .. una roba inaccettabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick
3 ore fa, gianventu ha scritto:

Quest'anno, a detta della Pirelli, avremmo dovuto avere gare a due soste nella maggior parte dei casi. Bene, se non fosse stato per la safety car con conseguente cambio gomme da parte della Red Bull, anche questo GP sarebbe stato caratterizzato da strategie vincenti su singola sosta: soft-media e ultra soft-media. Differenze di rendimento in gara tra soft e ultra soft, non pervenute (sia Mercedes/Ferrari che Red Bull hanno fatto il pit stop negli stessi giri), decadimento delle prestazioni, minimo con entrambe le specifiche. 

giuste anche le tue osservazioni ...

Se pensiamo che hanno giurato che tutte le mescole sono di una gradazione "più morbide" rispetto a quelle dell'anno scorso, .. c'è da restare basiti.

Si fa mezzo gran premio con la tipologia più morbida, .. che è addirittura più morbida della più morbida dell'anno scorso : mi sembra chiaro che almeno in queste prome gare il degrado sia stato molto ma molto inferiore a quanto previsto e voluto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth
6 minuti fa, maverick ha scritto:

nonostante l'impegno sbandierato : superare è diventato quasi impossibile con differenze inferiori ai 2 secondi al giro, .. una roba inaccettabile.

vi siete totalmente cosa fosse la formula 1 dove realmente non si sorpassava, praticamente mai... eppure sono passati pochissimi anni!

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick

si si .. per carità .. non è una cosa di oggi, ... ma siccome sono diversi anni che si parla di trovare dei modi nel regolamento per agevolare i sorpassi, e non se ne viene a capo ... lo ribadivo..

Il DRS in un rettilineo di quasi 1 km e mezzo dovrebbe consentire altro che sorpassi, è un sistema criticabile, ma fino ad ora in qualche modo aveva funzionato.

Invece mi sembra che quest'anno la situazione sia ancora peggiore degli altri anni

Share this post


Link to post
Share on other sites
mauriziox60

Io toglierei di mezzo i cambi gomme. Un set che deve bastare per qualifiche e gara. Dei sorpassi da pit stop non me ne può fregare di meno.

A gomme usurate il manico del un pilota verrebbe fuori, o no?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Victrix

@maverick 

Basta portare viola e rosse, due cambi li hai sicuro, visto che le viola durano 10/12 giri rosse 25/30 poi di nuovo viola per il rush finale, ma se porti la gialla che oltre ad essere performante è anche durevole...

 Negli anni passati non duravano e avevano drammatici crolli di prestazione, adesso il contrario.

Mah io sono del parere che Bridgestone gestirebbe meglio la cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick
38 minuti fa, mauriziox60 ha scritto:

Io toglierei di mezzo i cambi gomme. Un set che deve bastare per qualifiche e gara. Dei sorpassi da pit stop non me ne può fregare di meno.

A gomme usurate il manico del un pilota verrebbe fuori, o no?

temo di no.

Togli i pit stop e di sorpassi ne vedresti ancor meno di adesso, .. almeno adesso con strategie diverse un minimo di suspance in più si crea ..

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick
8 minuti fa, Victrix ha scritto:

Basta portare viola e rosse, due cambi li hai sicuro, visto che le viola durano 10/12 giri rosse 25/30 poi di nuovo viola per il rush finale, ma se porti la gialla che oltre ad essere performante è anche durevole...

 Negli anni passati non duravano e avevano drammatici crolli di prestazione, adesso il contrario.

certo potrebbe essere un'idea, ... quella di passare d'imperio all'uso delle fucsia e delle rosse ( e perché no, in più circuiti possibile anche alle hyper che sono le più morbide, .. ma temo le usino solo a Montecarlo o a Singapore ..), e al massimo alle gialle come gomma più dura, .. lasciando perdere e medium e ancor di più le hard.

Ma sembra che già la Mercedes abbia avuto da ridire in senso contrario "per motivi di sicurezza" : evidente che i tedeschi abbiano una macchina che predilige le coperture più dure.

Ripeto quanto detto  qualche giorno fa, .. per me è stato un errore introdurre ulteriori mescole, ..vicine tra loro, avrei lasciato quelle dell'anno scorso, ammorbidendole tutte in modo omogeneo e marcato: oggi le differenze di pochi decimi tra una mescola e l'altra sono totalmente annullate dal crollo di prestazioni in prossimità della macchina che ti sta davanti, a causa degli effetti aerodinamici.

Come al solito trovare un equilibrio con interessi miliardari in gioco è molto difficile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu
3 minuti fa, Victrix ha scritto:

che Bridgestone gestirebbe meglio la cosa.

Chiunque gestirebbe meglio di Pirelli. 

Quanto successo in Barhain ne è la prova. Per una ragioni meramente di immagine commerciale, Pirelli non vuole gomme che obblighino alla doppia sosta e /o che abbiano crolli di prestazione. Chi segue la F1 si ricorda quando, fino a pochi anni fa, gli pneumatici, raggiunto il cliff, decadevano velocemente, con variazioni sui tempi di 2/3 secondi a giro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu
49 minuti fa, mauriziox60 ha scritto:

A gomme usurate il manico del un pilota verrebbe fuori, o no?

Non potrebbe essere mai una soluzione al problema, ma solo un problema in più per la sicurezza. Costringere un pilota a correre con gomma usurata, significa porlo in una condizione di estremo pericolo.

Nel 2005 furono aboliti i cambi gomme in gara ( per porre fino al dominio Ferrari- Bridgestone e favorire i gommati Michelin), al GP di Germania, Raikkonen su McLaren ebbe un brutto incidente a causa dello spiattellamento in frenata dello pneumatico anteriore e successiva rottura del braccio della sospensione dovuto ale vibrazioni innescate dalla gomma danneggiata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mauriziox60
5 minuti fa, gianventu ha scritto:

Non potrebbe essere mai una soluzione al problema, ma solo un problema in più per la sicurezza.

Non ne sono così convinto. I piloti spingono al massimo il mezzo che guidano avendo presente i limiti dello stesso. In presenza di una minore aderenza si comporteranno di conseguenza. Un po' come quando si corre sul bagnato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu
12 minuti fa, maverick ha scritto:

Ma sembra che già la Mercedes abbia avuto da ridire in senso contrario

Mercedes è il dominus della F1 attuale, dal punto di vista sportivo e politico. Domini da quattro anni,  l’ultima cosa che vuoi è cambiare rischiando di perdere la tua supremazia. Intanto però la F1 diventa noiosa e lo spettacolo viene meno...ma i tedeschi non sono certo famosi per la loro elasticità mentale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

@mauriziox60 Credimi, basterebbe la volontà unanime dei team per imporre a Pirelli diverse specifiche di pneumatici. I piccoli ne beneficerebbero, avendo la possibilità di un rimescolamento delle carte grazie a strategie di gara più varie, i grandi garantirebbero un maggior spettacolo. Ma come già detto, qualcuno con sede a Stoccarda, non gradisce. Stai tranquillo che se quest’anno non dovessero portare a casa il quinto mondiale consecutivo, qualcosa cambierà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Victrix

@gianventu 

Avrebbe quasi vinto quel mondiale ricordi?

Oltre a 7 vittorie pari con Alonso ma con due motori rotti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    294934
    Total Topics
    6441332
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy