Vai al contenuto

Esprit

Terra, terra!!!

Messaggi raccomandati

Esprit

Quale è, sempre che sia importane e che influenzi in qualche modo i nostri impianti, il valore minimo ottimale per la terra? 

Grazie :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vittorio58

E aggiungo io: come si misura. C'è il fai da te o si necessita di un elettricista?

Grazie.

Saluti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI

@Esprit 

L'unica influenza che può avere sui nostri impianti è che un suo "provvidenziale" intervento ci salva la pelle e gli apparati....

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leolunetta

Io non ho cavi di alimentazione con la terra. Presumo che nel caso di shock salta Filistone e tutti i Sansonei...:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
9 ore fa, Paky33 ha scritto:

Io sapevo che doveva essere inferiore ai 20 ohm ma poi ho trovato questo:

Esatto, una volta era fisso, adesso è funzione di alcuni parametri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
11 ore fa, leolunetta ha scritto:

Io non ho cavi di alimentazione con la terra. Presumo che nel caso di shock salta Filistone e tutti i Sansonei...

Se hai solo apparecchi a doppio isolamento va benissimo, sempre che nessuno usi mai quei cavi per altro.

Se non è così, stai rischiando e ti consiglio di provvedere, altro che faccine (non scherzo, è la tua incolumità).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
Il 12/2/2018 Alle 15:29, Vittorio58 ha scritto:

E aggiungo io: come si misura. C'è il fai da te o si necessita di un elettricista?

Si misura con il tellurometro, apposito apparecchio che neppure tutti gli elettricisti hanno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
jani

Italo Adami sostiene che la l'impedenza dell'impianto di terra deve essere inferiore a quella dei diffusori e lo argomenta qui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leolunetta

@Fabio Cottatellucci 

Ciao Fabio, come faccio a capire se i miei apparecchi sono “a doppio isolamento”?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci

devono recare sul pannello posteriore o inferiore l'apposito logo: due rettangoli o quadrati inscritti l'uno nell'altro.

Spesso, inoltre, ma nons empre, le loro IEC sono prive del dente centrale di terra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Esprit
Il 12/2/2018 Alle 15:29, Vittorio58 ha scritto:

C'è il fai da te o si necessita di un elettricista?

Stiamo rifacendola qui nella palazzina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Esprit
9 ore fa, jani ha scritto:

Italo Adami sostiene che la l'impedenza dell'impianto di terra deve essere inferiore a quella dei diffusori e lo argomenta qui.

Ah, be', ho 10 kOhm :D:D:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE
Il 14/2/2018 Alle 15:10, Fabio Cottatellucci ha scritto:

due rettangoli o quadrati inscritti l'uno nell'altro

e se non lo possiedono come certi apparati vintage c'è di che preoccuparsi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci

Che dire?

Innanzi tutto, partiamo dal presupposto che gli apparecchi siano in buone condizioni.

Io comunque il registratore a bobine, che è mi pare del '76, lo ho messo a terra utilizzando una vite con rondella del telaio, e lo stesso si può fare per altre macchine.

Naturalmente a terra è a terra, non collegato alla massa del pre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Esprit

Intanto la vecchia terra è 8 Ω

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.572
    Discussioni Totali
    5.884.455
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×