Vai al contenuto

cicerone1958

Denon PMA 2000AE una strana normalità

Messaggi raccomandati

dadox

Il fatto che un colosso come Pioneer, Yamaha, Sony e tutti gli altri giganti japponesi siano in grado di decidere di sfornare occasionalmente qualche mostro è un dato di fatto. Il loro vantaggio sta nel fatto che possono contenere i costi rispetto ad altri poichè realizzano le loro opere in autonomia, senza interventi di terze parti (la componentistica customizzata possono tranquillamente produrla a casa loro). Non lo fanno più (salvo qualche raro evento) solo perché il mercato non tira più come una volta, quando l’hi-fi vendeva più del pane. Che poi, come da manuale, possano soddisfare l’orecchio degli audiofili è tutt’altro discorso. Ma l’impegno tecnologico e l’esperienza acquisita in decenni, unite a listini convenienti per l’utente finale, sono inarrivabili per parecchi costruttori minori, normalmente abituati a immettere sul mercato macchine per la musica di caratura molto alta. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
7 ore fa, cicerone1958 ha scritto:

Sig.r Vignotra, potrebbe spiegare a me ma diciamo a tutti i forumen che cosa si vuole dire quando un amplificatore è musicale e quando non lo è. Grazie

E' semplice...se hai dimestichezza con l'ascolto della musica dal vivo. La musicalità è l'insieme della correttezza timbrica e della fluida emanazione del suono (trasparenza + dinamica)= naturalezza. Quindi la musicalità sta nella naturalezza dei suoni. Quella sensazione di non riprodotto e/o artefatto manaturale. Molti ampli in classe A sono maestri in questo, molti ma non tutti. così come pochi sono gli ampli in classe AB capaci di simile "miracolo".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cesare
14 ore fa, MAXXI ha scritto:

Tutte ottime cose scritte sul conto degli ampli Denon  serie 2000 , ma "stranamente"  si riferiscono praticamente  solo al passato.  Insomma un breve fidanzamento e poi ...divorzio :D .

Come dicevo in uno dei primi post, ho  il Denon dal 2008 ... e al momento la sostituzione non è minimamente in programma. 

Ad ogni modo MAXXI mi sa che fra chi scrive in questo forum ci siamo solo noi 2 che abbiamo lo stesso ampli da oltre 10 anni, e non penso proprio che dipenda dall'ampli :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cesare

Ho trovato una foto che non avevo mai visto: in effetti la sezione pre è confinata nella parte anteriore: in pratica questo integrato  è costituito da pre e finale dual mono completamente separati. 

IMG_0261.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Anto91

Anche i trasformatori sono montati così perché il campo magnetico di uno annulla quello dell altro e anche i dissipatori sono rivolti verso l interno così i transistor finali sono il più lontano possibile. Non ho sentito il 2500 ma é la sezione pre a mio avviso che andrebbe riguardata. Come mister66 ho avuto le stesse identiche sensazioni con il piccolo 720. Ottimo fino a volume ore 9, 10. Dopodiché basta. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI

@Anto91 

A proposito del volume misurato con le ore :D  il tutto dipende da come è l'andamento del potenziometro e dalla sensibilità dell'ingresso in riferimento al segnale che arriva dalla sorgente.  Con i 2V , qualche volta un pochino di più..., dalla sorgente e con ad esempio 150 mV di sensibilità d'ingresso è facilissimo che a quelle ore mattutine ;)  siamo già al massimo dei watt RMS erogabili...dopo è solo clipping incombente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI

@cesare 

Infatti è solo una delle ragioni. Tenni la precedente amplificazione, pre e finale Yamaha vintage , per 25 anni  dopo la sfuriata del secolo passato con cambi annuali o biennali  degli integrati che si sono succeduti . Insomma dopo l'impianto ho cominciato a godermi veramente l'ascolto , cosa che qua  non è ancora una pratica molto comune.

Ottimi ascolti allora con il tuo affezionato ampli.:)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
4 ore fa, cesare ha scritto:

in effetti la sezione pre è confinata nella parte anteriore

Soluzione mutuata dall'HT, tipica degli integrati jap di pregio, molto apprezzabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nandoistruito

@vignotra I macintosh sono la panacea di tutti i mali..macchine esenti da ogni difetto,,,intoccabili..innominabili,dal rapporto qualità-prezzo sbalorditivo..se qualcosa suona mle nel vostro impianto e nella catena c'è un mac..la colpa è certamente da cercare altrove...va bene così?..

le dolci illusioni...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vignotra
Adesso, nandoistruito ha scritto:

macintosh sono la panacea di tutti i mali..macchine esenti da ogni difetto,,,intoccabili..innominabili,dal rapporto qualità-prezzo sbalorditivo..se qualcosa suona mle nel vostro impianto e nella catena c'è un mac..la colpa è certamente da cercare altrove...va bene così?..

le dolci illusioni...

Mai sritto nulla del genere. Inoltre sei fuori contesto e fuori luogo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cicerone1958

Credo di avere capito la strana normalità del Denon PMA2000, è una macchina che suona bene, fatta bene, affidabile, appagante e che ti permette di aspettare il momento buono per inserire una amplificazione da poter trasferire ai tuoi nipoti come penso di fare io prima della pensione (magari un bel pre e finale Pass Lab come il XP-12 e il XA-30.8 finale in pura classe A decisamente musicale come dice il Sig.r Vignotra). Non mi sembra poco, poi sul fatto che il Denon suoni bene a basso volume e si indurisca o vada in distorsione ad alto volume non sono per niente d'acccordo nel mio sistema a ore 12 e oltre suona divinamente senza cenni di cedimento o distorsione credo che dipenda da tutto quello che ci stà dietro, sorgente, cavi e diffusori. Qualche foto rubata all'hi-fi fidelity di Milano 2018 14/15 aprile della sala Audio Reference con i Pass Labs.

20180415_123057.jpg

20180415_123119.jpg

20180415_125521.jpg

20180415_125539.jpg

20180415_125547.jpg

20180415_123036.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
xalessio
Il 13/4/2018 Alle 14:45, MAXXI ha scritto:

vedi come sono obiettivo e per nulla partigiano a prescindere ?  

Quando non si parla di Unison, forse...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI

@xalessio 

Ciascuno di noi , TE compreso.... ;) , ha ( deve avere.....)  le sue debolezze però credo che non te l' abbia mai fatto rimarcare..xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MAXXI

@cicerone1958 

Cicerone , segui il vecchio detto   " cicero pro domo sua" quindi bada solo alla TUA soddisfazione .I nipoti , ne ho due che fanno testo ,  a tutto pensano tranne che all' HIFI.... xD

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cicerone1958
2 hours ago, MAXXI said:

" cicero pro domo sua" quindi bada solo alla TUA soddisfazione

Si infatti è per questo che spero in tempi brevi di collocare i Pass nel mio sistema. I nipoti per dire che queste macchine sono molto affidabili in termini di durata ed hanno sempre avuto il rate "A" dalla prestigiosa rivista Stereophile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
albicocco.curaro

@jakob1965 Anche io ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    284.614
    Discussioni Totali
    5.952.262
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×