Jump to content
Melius Club

magicaroma

Domanda agli estimatori del Chord Mojo

Recommended Posts

2slow4u

E' un po' complicato da spiegare! xD

Immagina un FPGA come un chip programmabile, milioni di porte logiche programmabili a piacimento.

In Chord affidano la conversione DA ad un FPGA programmato ad hoc, che lavora in tandem con dei flip-flop.

E' una soluzione che tra le altre cose, permette di lavorare a frequenze molto piu' elevate rispetto a un chip DAC convenzionale, cosa che consente una accuratezza, sulla carta, superiore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2slow4u

Le potenzialita' teoriche sono comunque notevoli, grazie anche allo sviluppo che negli ultimi tempi si e' fatto su questa tipologia di chip. Le potenze di calcolo sono oggi davvero elevate e i costi si sono ridotti a sufficienza, qualche anno fa un Mojo sarebbe costato un occhio della testa. Purtroppo resta una soluzione energivora, il Mojo infatti scalda come una stufetta, e nonostante l'uso di una batteria particolarmente performante (e sicura, anche termicamente, indispensabile in questo caso), l'autonomia non e' il punto di forza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cirodts

Quindi come convertitore il mojo non ha paragoni con un musical fidelity v90 dac?

Share this post


Link to post
Share on other sites
2slow4u

Tecnologicamente sono oggetti totalmente diversi, sonicamente, non avendo mai ascoltato il MF, non saprei proprio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cirodts

Sarei indeciso per uso hifi fra il mojo e il mf, ma il mf costa la metà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MCnerone

Se entri nel trip Chord non ne esci più.:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
MCnerone
13 minuti fa, cirodts ha scritto:

@MCnerone Scatoletta magica.

Sono oggetti che lasciano il segno quando li ascolti, sono davvero magici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Member_0051

@MCnerone vorrei un tuo parere sulle differenze sonore tra un chord e il questyle dato che mi sembra che tu lo possedessi.

potresti dirmi un po' nel dettaglio le differenze?

Ti ringrazio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cirodts

@MCnerone Adesso me lo fai comprare hahaha, lo userei come dac tra il western digital tv live e il mio  sinto denon avr 2809.

Share this post


Link to post
Share on other sites
supers72

@cirodts ho avuto il Musical Fidelity anche con la super alimentazione. Secondo me, e sottolineo sempre il secondo me, nel mio impianto non ci sono paragoni in quanto a musicalità e timbrica, naturalezza  ma allo stesso tempo dettaglio. È vero che va provato il Chord per spiegare la differenza, è difficile da spiegare a parole. Per me, se dovessi dirlo in una parola un po’ sempliciotta, il Chord  suona “giusto “😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
cirodts

@supers72 Quindi tra chord e musical in sostanza il paragono n cè.

Share this post


Link to post
Share on other sites
supers72

@cirodts per i miei gusti decisamente meglio il Chord

Share this post


Link to post
Share on other sites
cirodts

Domandona: se entro in ottico non posso uscire in analogico "L R" con il mojo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
supers72

@cirodts puoi uscire utilizzando una delle uscite per cuffia e un cavo da mini jack a rca. Come del resto faccio io quando lo uso nell’impianto principale. Il Mojo può essere settato all’accensione tenendo premuti contemporaneamente i pulsanti del volume così da avere il livello di uscita predisposto per l’ingresso di un pre amplificatore o integrato

Share this post


Link to post
Share on other sites
cirodts

@supers72 Molte grazie, spero di avere sensibili miglioramento rispetto al dac del mio denon avr 2809.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MCnerone
11 ore fa, Interstellar Voyager ha scritto:

vorrei un tuo parere sulle differenze sonore tra un chord e il questyle dato che mi sembra che tu lo possedessi.

Di Questyle ho il Qp1r che è un Dap, di Chord lo Hugo2, ma prima ho avuto sia Mojo che Hugo1, che sono dac , quindi oggetti diversi.

Il Qp1r predilige cuffie dal basso importante, già partendo con le vecchie ed economicissime Creative Aurvana Live si ottiene una qualità molto alta...fino ad arrivare alla nuova Sony chiusa che col suo cavo aftermarket Kimber, ritengo sia uno tra i migliori combo portatili mai sentiti.

Molto bene anche le iem Liaam ed alcune ortodinamiche come Audeze LcdX e la Acoustic Research che mi ritrovo ad ascoltare molto spesso, proprio perché si interfacciano bene con tutto.

I prodotti Chord sono più universali, suonano un po’ con tutto, io col Mojo ci ascoltavo anche le he1000.

Timbricamente tendono al neutro ma mai radiografanti, e con le varie regolazioni di cui dispongono, si riesce ad avere una ulteriore regolazione di fino all’ascolto.

Diciamo che ti fanno sentire di più le qualità o i difetti  della cuffia a cui sono collegati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
djansia
15 ore fa, cirodts ha scritto:

Certo non sarà un ottimo dac credo, e un 7.1 denon avr 2809

Non lo so se è un ottimo DAC e non so neanche come funziona quando fa da amplificatore, perché se il segnale in ingresso poi comunque lo stravolge o lo modifica a suo piacere nella sezione amplificazione allora Mojo o no tutto questo notevole miglioramento potrebbe non esserci.

Si tratta poi di amplificatori particolari e con mille "filtri" (DSP) che lavorano per l'ascolto multicanale, di sicuro è possibile escluderli ma ripeto che non so che fine fa il segnale quando poi è lui a gestirlo ed amplificarlo.

Questi DAC/ampli portatili e per cuffia, a mio parere dovrebbero lavorare come DAC/ampli portatili per cuffia appunto. Per carità poi nessuno impedisce di prendere un segnale e amplificarlo come si vuole (ci mettevamo i Walkman attaccatti agli amplificatori) però lo trovo uno spreco e visto come viene descritto da chi se ne intende anche di tecnologia, forse la "morte sua" è collegarlo direttamente a dei diffusori attivi.

Insomma, è per questi motivi che mi sentivo di sconsigliarlo come complemento per un impianto domestico. Come ampli portatile per cuffia puro e semplice, per carità e chi ha niente da dire...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Member_0051

@MCneroneNon mi sono spiegato bene prima.Il qpr1 ce l'ho anche io e chiedevo le tue impressioni per provare un upgrade anche se il questyle è già favoloso di suo...

Sono perfettamente d'accordo con te circa l'abbinamento con cuffie dal basso importante.Io lo uso con delle 1More triple driver e il risultato è davvero notevole.

Grazie per la tua puntuale disamina.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Variable

@MCnerone sono molto interessato al chord qutest (che dovrebbe essere molto simile se non uguale al Hugo2 per le caratteristiche dac). dato che hai avuto l'H2  e che hai potuto ascoltare o possedere molti dei migliori dac in circolazione, potresti darci una tua opinione? Ciò che mi lascia perplesso è il fatto che molti lo considerano "Lean", "thin", "esile", rispetto ad altri dac multibit. con grande dettaglio e trasparenza ma poca musicalità...

Che ne pensi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
cirodts

@MCneroneHo un AR M2, se prendo un mojo avrei sensibili miglioramenti rispetto al dac e lampli in classe A dell AR?

Share this post


Link to post
Share on other sites
MCnerone
4 ore fa, Interstellar Voyager ha scritto:

Grazie per la tua puntuale disamina.

Dovere.:D

Share this post


Link to post
Share on other sites
MCnerone
1 ora fa, Variable ha scritto:

dato che hai avuto l'H2  e che hai potuto ascoltare o possedere molti dei migliori dac in circolazione, potresti darci una tua opinione? Ciò che mi lascia perplesso è il fatto che molti lo considerano "Lean", "thin", "esile", rispetto ad altri dac multibit. con grande dettaglio e trasparenza ma poca musicalità...

Che ne pensi?

Hugo2 è ancora in mio possesso, e di sicuro non ho intenzione di venderlo.

Sai, la musicalità mi sta bene, ma se questo aspetto va ad ingurgitare tanti piccoli dettagli e sfumature che ci sono nelle incisioni, alla lunga può anche stancare. Spesso quando si parla di musicalità non si parla di dinamica e microdinamica, e viceversa, quindi bisognerebbe poi andare un po’ oltre e valutare cosa si va ad abbinare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
MCnerone
38 minuti fa, cirodts ha scritto:

Ho un AR M2, se prendo un mojo avrei sensibili miglioramenti rispetto al dac e lampli in classe A dell AR?

Non penso, la parte dac e ampli dell’Arm2 è una delle migliori oggi in circolazione, quel dac con la cuffia sempre di AR non ha rivali, un combo dalle prestazioni incredibili.

Valuta che l’AR non ha uscite digitali, quindi il Mojo non potresti comunque usarlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cirodts

@MCnerone Grazie per il consiglio, l'AR mi soddisfa moltissimo, ma dato che volevo prendere un dac per il mio hifi pensavo al mojo cosi lo usavo pure come ampli-cuffa.

 l AR non esce in digitale giusto, ma non potrei collegarlo in usb come gli smartphone?

Share this post


Link to post
Share on other sites
MCnerone
1 ora fa, cirodts ha scritto:

l AR non esce in digitale giusto, ma non potrei collegarlo in usb come gli smartphone?

Mi pare di no, se lo colleghi al pc lo vede solo come memoria di massa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cirodts

@MCnerone Anche gli smartphone il pc li vede cosi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
supers72

@MCnerone hai per caso paragonato il Mojo con la prima versione dell’Hugo? Sarei in procinto di prenderlo e mi piacerebbe sentire una tua opinione. Grazie 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MCnerone
3 ore fa, cirodts ha scritto:

Anche gli smartphone il pc li vede cosi.

Dovrebbe vederlo come dispositivo audio nel pannello di controllo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    297511
    Total Topics
    6549738
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy