Vai al contenuto

sbronf80

linea elettrica dedicata

Messaggi raccomandati

sbronf80

ciao ragazzi, poichè sto ristrutturando casa nuova, sto pensando di famri fare una linea dedicata solo all'impianto per evitare eventuali disturbi da altri elettrodomestici e poi perché fa fico :D.

scherzi a parte, non ho ben capito come si procede...mi aiutate a capire e sopratutto cosa dire all'elettricista?

la linea dedicata parte dal contatore, dal montante, dal salvavita o da un magnetotermico a valle(uno in piu per ogni linea dedicata in piu)?

grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
buranide

Negli impianti domestici di solito si ha un quadro di ingresso che sdoppia la linea del contatore in illuminazione e forza motrice (lavatrice, frigorifero, ecc) tu dovresti chiedere al tuo elettricista una terza linea dedicata solo per l'hifi (e quindi con un suo interruttore magnetotermico dedicato il cui dimensionamento è consigliabile sia identico a quello per la forza motrice.

Certo che se puoi sdoppiare giá a partire dal contatore non sarebbe male, ma probabilmente sarebbe solo una sega mentale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sbronf80

ok grazie mille, il differenziale invece resta in comune per tutte le linee?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
angeloklipsch

Anche io ho la linea elettrica dedicata dall'interruttore magnetotermico. Ti dico solo che ho dovuto spiegargli di mettere in fase poi la shuko femmina a muro...🤪

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
buranide

@sbronf80 si differenziale ne basta uno a meno che non dividi gia dal contatore, allora servirá un differenziale per luce e prese elettrodomestici e un differenziale per le prese hi-fi.Nel caso del differenziale/magnetotermico dedicato all'hifi però non sara piu necessario nessun altro magnetotermico supplementare in quanto a quel punto la linea hifi non ha altre suddivisioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
8 ore fa, angeloklipsch ha scritto:

Ti dico solo che ho dovuto spiegargli di mettere in fase poi la shuko femmina a muro...🤪

...in che senso? Con un giravite cercafase la trovavi in ogni presa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cuordicriceto

Stavo pensando anch'io ad una linea dedicata, ho visto che ci sono anche magnetotermici/salvavita dedicati per l'audio (ovviamente a prezzi folli):

https://www.yoycart.com/Product/542527858760/

Mi chiedevo se comunque ne vale la pena...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Meno.

@Cuordicriceto Una linea dedicata può preservare le elettroniche dai disturbi che produce la tua abitazione (lavatrice in primis). Questi disturbi generalmente si avvertono come ronzio dei trasformatori di corrente delle elettroniche e un lieve aumento del fruscio del tweeter che si può ascoltare alzando la manopola dell'amplificatore a sorgente accesa ma non in riproduzione.

Sono disturbi del tutto trascurabili in genere. Mio consiglio è quello di investire su un ottimo condizionatore di rete, a patto che sia di ottima qualità, altrimenti peggiorerebbe solo la situazione.

Una linea dedicata non elimina i disturbi che arrivano dal fornitore di energia elettrica, e qui va molto a fortuna, nel senso che un'abitazione vicina ad una zona industriale è penalizzata.

In questo caso il condizionatore è quasi d'obbligo. Nessun magnetotermico/salvavita agisce in modo da migliorare l'alimentazione.

Buoni ascolti

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sbronf80

Io mi trovo in fase di ristrutturazione e ho colto al volo la possibilità con quasi zero spesa in più di farmi la linea dedicata... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71
9 ore fa, sbronf80 ha scritto:

Io mi trovo in fase di ristrutturazione e ho colto al volo la possibilità con quasi zero spesa in più di farmi la linea dedicata... 

hai fatto bene

quando ho fato la mia sala ex novo la scelta della linea dedicata (doppia per la verita) è stata un punto fermo imprescindibile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sbronf80

In effetti ho detto all'architetto(che è lui che si interfaccia con la ditta di ristrutturazione), di fare due linee dedicate ognuna con un suo magnetotermico da 16A che vanno a finire in due prese schuko...ognuna di queste prese viene collegata ad un'altra presa schuko per un totale di 4 prese

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

@sbronf80 io mi sono costruito una ciabatta a 7 prese

2 per i finali connessi ad una linea da 6 mmq e 5 prese per pre e sorgenti connessi ad una linea da 4 mmq

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sbronf80

Ok, forse 4 prese sono pure troppe per me, dato che comunque da lì vado poi in una multipresa e un filtro system&magic...

Sono ancora in tempo per ridurre il numero, ci penso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

meglio abbondare che deficere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

quadro.jpg

presa.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sbronf80

Wow bello!

Posterò anche io foto

I magnetotermici sono solo per l impianto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

@sbronf80 il quadretto a dx è dedicato all impianto, 2 magnetotermici e il differenziale (salvavita)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sbronf80

Ma quindi la linea dedicata ti parte dal contatore enel o più a valle dal magnetotermico?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71
8 minuti fa, sbronf80 ha scritto:

Ma quindi la linea dedicata ti parte dal contatore enel o più a valle dal magnetotermico?

direttamente dal contatore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sbronf80

Ah quindi si può...bene a sapersi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71
Adesso, sbronf80 ha scritto:

Ah quindi si può...bene a sapersi

perché ?

cos è che non si potrebbe fare ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sbronf80

Pensavo che dal contatore potessero partire solo 1 fase e 1 neutro e che poi potessero dividersi nelle varie linee di casa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

credo che nessuno lo vieti...

io sono uscito dal contatore in "parallelo" all utenza gia presente che alimenta il resto della casa, messo un "salvavita" e i 2 magnetotermici per le 2 linee dedicate all impianto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ruxperienced
Il 29/5/2018 Alle 19:35, Fabio Meno. ha scritto:

Una linea dedicata può preservare le elettroniche dai disturbi che produce la tua abitazione (lavatrice in primis). Questi disturbi generalmente si avvertono come ronzio dei trasformatori di corrente delle elettroniche...

I disturbi non sono unidirezionali e finiscono per essere reimmessi sulla linea anche in direzione del contatore. La linea dedicata può, al limite, procurare una certa reiezione ma non la totale soppressione per la quale serve, come aggiungi tu stesso, un buon condizionatore di rete.

Il 29/5/2018 Alle 19:35, Fabio Meno. ha scritto:

e un lieve aumento del fruscio del tweeter che si può ascoltare alzando la manopola dell'amplificatore a sorgente accesa ma non in riproduzione

Un fruscio continuo sul tweeter ha normalmente poco a che fare coi disturbi transitori (più o meno lunghi) o impulsivi propagati sulla rete per effetto p. es.  di componenti continue o partenze ed arresti di elettromotori. Detta così ha più attinenza col rumore intrinseco delle elettroniche (nel migliore dei casi il solo rumore termico che si può ridurre anche a livelli insignificanti ma mai eliminare completamente).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alearti

@camaro71 @sbronf80 @buranide Anch'io ho, in fase di ristrutturazione, ho fatto una linea "separata". Come dice camaro, mi dono attaccato in parallelo all'utenza che mi arriva al contatore. Ma, e questa e' la mia maggiore perplessita', ci siamo veramente "separati"? Essendo alla fine il cavo di massa e il neutro sempre gli stessi (presi appunto in parallelo), secondo me abbiamo fatto poco o nulla. Difatti, almeno nel mio caso, i ronzii ai trafi quando accendo la lavatrice o la lavastoviglie continuo a sentirli. A detta del mio elettricista, si dovrebbe creare una nuova massa ma anche (e questo non so come si possa realizzare) un nuovo neutro. Insomma, una linea completamente nuova dall'enel! Mettere un magnetotermico in più e agganciarsi in parallelo serve a ben poco.

Sbaglio qualcosa?

Saluti,

-- Ale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ruxperienced
2 minuti fa, alearti ha scritto:

ci siamo veramente "separati"? Essendo alla fine il cavo di massa e il neutro sempre gli stessi (presi appunto in parallelo), secondo me abbiamo fatto poco o nulla. Difatti, almeno nel mio caso, i ronzii ai trafi quando accendo la lavatrice o la lavastoviglie continuo a sentirli

cvd. Non poteva essere diversamente...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alearti

@ruxperienced Infatti, sono d'accordo con quello che hai scritto 🙂

Un po' meno sull'uso di condizionatori e filtri vari che, dalla mia piccola esperienza, se risolvono da una parte introducono delle limitazioni da un'altra parte...insomma, non sono mai totalmente neutri.

-- Ale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ruxperienced
Adesso, alearti ha scritto:

Un po' meno sull'uso di condizionatori e filtri vari che, dalla mia piccola esperienza, se risolvono da una parte introducono delle limitazioni da un'altra parte...insomma, non sono mai totalmente neutri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

@alearti allora non vorrei dire fesserie ma bisogna mettere un altro contatore...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ruxperienced

Potrebbe essere. Ma si dibatteva sui disturbi quindi mi ero tenuto debitamente alla larga da considerazioni "soniche" 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    286.989
    Discussioni Totali
    6.057.308
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy