Vai al contenuto

sbronf80

linea elettrica dedicata

Messaggi raccomandati

leika

Scusate, ma una volta riusciti ad avere una linea diretta , tanto per stare in tema , e poi ci colleghi un ciabatta faber's per esempio , che problema c'è?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini

@leika 

Nessuno direi,

Anche, per esempio, con una ciabatta vimar

Idem con la mia Einstein Octopus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luigi61

Io ho due canaline indipendenti che alimentano due prese a muro Furutech e partono dal quadro elettrico, prendendo una delle 3 fasi (la migliore) in ingresso.

In una canalina ho utilizzato con soddisfazione questo cavo molto ben schermato e di grande sezione.

https://www.audiophonics.fr/fr/cable-metre-cables-secteur/elecaudio-cs-331tpe-cable-secteur-in-wall-tpe-cuivre-ofc-3x35mm-o-12mm-p-12203.html

7F3E0665-9A3A-4AA8-964B-1D4CD54B4443.jpeg

54CEAF33-3B70-4AC4-AD3D-01A5C0365EE2.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

@leika 

9 ore fa, leika ha scritto:

Scusate, ma una volta riusciti ad avere una linea diretta , tanto per stare in tema , e poi ci colleghi un ciabatta faber's per esempio , che problema c'è?

In teoria nessun problema, però se fai coesistere sulla stessa ciabatta, utenze digitali e non , potrebbero esserci disturbi che dagli apparecchi digitali passano sulla linea analogica . . . Inoltre, se hai un finale molto performante che da solo assorbe parecchio, potrebbe forse influire sugli altri allacci, ma è una cosa da verificarsi e si parla di finali molto impegnativi a livello di richiesta di corrente elettrica . . .

saluti , Dario 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
9 ore fa, leika ha scritto:

Scusate, ma una volta riusciti ad avere una linea diretta , tanto per stare in tema , e poi ci colleghi un ciabatta faber's per esempio , che problema c'è? 

47 minuti fa, FabioSabbatini ha scritto:

Nessuno direi,

Anche, per esempio, con una ciabatta vimar

Idem con la mia Einstein Octopus

Infatti è quello di cui stiamo parlando.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
38 minuti fa, luigi61 ha scritto:

prendendo una delle 3 fasi (la migliore) in ingresso.


Miglior fase? Che vuol dire?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luigi61

@Fabio Cottatellucci Ho un contratto di fornitura da 16,5 KW trifase. Le tre fasi non hanno esattamente lo stesso voltaggio, ci sono piccole variazioni, ma una delle tre risulta più stabile nell'arco della giornata. Sono purtroppo in una zona mal servita dall'Enel, vicina a delle fabbriche e l'alimentzazione è piuttosto ballerina e sempre sotto ai 230 Volt (oscilla infatti tra i 207V-221V).

Per la stabilizzazione della tensione che alimenta l'impianto a 230V sono infatti ricorso, con enorme soddisfazione, ad uno stabilizzatore elettrodinamico di tensione (no UPS) da 5kVA.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
33 minuti fa, luigi61 ha scritto:

stabilizzatore elettrodinamico di tensione

= Variac?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luigi61

@Fabio Cottatellucci Questo è un Variac con regolazione automatica, non manuale. E' un oggetto di straordinaria semplicità, sovradimensionato, che mi ha risolto brillantemente i problemi di alimentazione delle mie amate elettroniche, senza controindicazioni dal punto di vista sonoro.

Dopo aver provato Nadir, PS Audio Power Plant Première, UPS Online Xanto  e altro, credo di aver trovato la soluzione al mio problema.

Pensavo proprio di fare un post dedicato all'argomento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leika

@meridian effettivamente ho due finali  mono che assorbono tantissimo , però veramente non me la sono sentita di fare due di linee , la casa è antica , già è stata una lotta perché volevano passare dal pavimento ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
3 ore fa, luigi61 ha scritto:

 Questo è un Variac con regolazione automatica, non manuale.

Sì certo, altrimenti non potrebbe stabilizzare automaticamente la tensione.


 

3 ore fa, luigi61 ha scritto:

Pensavo proprio di fare un post dedicato all'argomento.

Fallo, perché l'argomento è interessante.

In hi-fi i Variac non sono mai stati visti di buon occhio perché, essendo l'intervento elettromeccanico, arriva in ritardo rispetto agli sbalzi di tensione repentini; però, nel tuo caso, magari la tensione non "balla" ma tende a variare per periodi (alla sera, nei giorni lavorativi, eccetera) e quindi funziona bene.

Credo che fare un punto della situazione e parlare del tuo apparecchio nello specifico, se ti ha risolto, potrebbe essere d'interesse generale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luigi61

I punti di forza assoluta sono:

- dimensionamento che non rappresenta mai un collo di bottiglia: con 5kVA ci potrei attaccare tutta la casa!

- nessun circuito elettronico o inverter che introducono sempre disturbi

- alimentazione stabilizzata a 230-231V sempre

- nesun rumore, nessuna ventola, nessun ronzio e consumo risibile in assenza di carico

- l’intervento del servomotore si avverte solo al collegamento dell’apparecchio e nonostante variazioni istantanee del voltaggio in ingresso entro i 2-4Volt non si avverte niente, silenziosissimo, strepitoso.

- costa meno di un buon cavo di alimentazione

- il miglioramento sonoro nel mio caso è avvertibile con un suono armonicamente ricco e molto dinamico

Mi sembra di sognare di poter alimentare sempre  le mie elettroniche a valori corretti. E adesso l’Enel faccia quello che vuole 😀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
xpi

Io credo di aver deciso di ridimensionare il progetto iniziale di due linee e 8 prese a muro in favore di una sola linea collegata ad un condizionatore Gigawatt. Forse sbaglio e mi sto facendo abbindolare dal marketing, ma quello che leggo e sento su questo marchio e i suoi prodotti mi sta facendo cambiare idea su certi preconcetti che avevo a questo proposito. Magari la seconda linea la lascio comunque per un eventuale upgrade, però il loro condizionatore mi intriga parecchio. Qualcuno ha esperienza diretta su questo preciso apparecchio? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aldina
10 ore fa, xpi ha scritto:

Qualcuno ha esperienza diretta su questo preciso apparecchio? 

Un condizionatore Gigawatt sta nel sistema di un amico che raramente posta anche nel forum. Sistema che conosco molto bene in quasi tutte le sue evoluzioni.

Però sull'apporto effettivo del condizionatore  se vuole posterà lui la settimana prossima quando rientra, per intanto gli segnalo il thread.

Posso dirti che in mia presenza una prova con/senza non l'abbiamo mai fatta. Ho ascoltato prima e dopo l'arrivo del Gigawatt ma gli ascolti a memoria hanno valore modestissimo di norma. La mia sensazione è che si tratti di una rifinitura marginale in termini di pulizia. Tieni conto che prima del Gigawatt ha anche avuto un enorme alimentatore che fungeva da disaccoppiatore di rete costruito da un'azienda specializzata in trasformatori e se non ricordo male credo abbia provato pure il disaccoppiatore di Aloia.

Il suo sistema ha una linea dedicata se non ricordo male, con terminazioni a muro americane.

Ciao

Marco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Elettro

Mah...a meno di condizioni elettriche disastrose, personalmente preferisco spendere su altro che su un condizionatore di rete.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

@leika peccato, avrebbero meritato la linea dedicata :)

p.s. le basi come vanno ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
leika

@camaro71 le basi sono spettacolari , chi passa da casa mia rimangono  colpiti , i finali pogiati sopra raggiungono un metro di altezza , non finirò mai di ringraziarti !!!

sei un amico !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
camaro71

@leika troppo buono :)

ti ringrazio tanto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

@xpi 

Il 19/7/2018 Alle 23:47, xpi ha scritto:

credo di aver deciso di ridimensionare il progetto iniziale di due linee e 8 prese a muro in favore di una sola linea collegata ad un condizionatore Gigawatt. Forse sbaglio e mi sto facendo abbindolare dal marketing, ma quello che leggo e sento su questo marchio e i suoi prodotti mi sta facendo cambiare idea su certi preconcetti che avevo a questo proposito. Magari la seconda linea la lascio comunque per un eventuale upgrade, però il loro condizionatore mi intriga parecchio

Dal mio punto di vista, non lo farei, ovvero non limiterei le linee e le prese, magari rendendole operative solo se e quando servono, sacrificandole per un condizionatore che, in molti casi, può risultare un collo di bottiglia di dinamica del sistema. 

Se non hai grossi problemi di rete elettrica e di qualità della corrente, se non avverti cambiamenti importanti nell' arco della giornata o tra giorni feriali e fine settimana, se non hai ronzii importanti, fastidi o rumori strani indotti dalla partenza di frigorifero, condizionatori o altro, io non credo ci sia tutta questa necessità , che puoi comunque mettere in pista anche più avanti, con prove mirate se hai la possibilità di provarne uno. 

Dato che ora hai tutti i gradi di libertà possibili, dammi retta, in fase di progetto stai pure un poco sovrastimato, alla peggio avrai qualche presa inutilizzata, e un domani, in ogni caso, potrai sempre inserire con poche varianti un condizionatore di rete o un rigeneratore, a prescindere dal fatto di aver tirato due linee dedicate e avere ciabatte o prese in numero n . . . Mia personale disamina, considera che sto mettendo mano alla stanza musica, e dovrò aumentare proprio le prese a muro che, 12 anni fa, ho sottostimato in numero e posizionamento . . .

saluti , Dario 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

@xpi vediamo se te lo certificano così sappiamo se è a norma

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
xpi
1 ora fa, cactus_atomo ha scritto:

 vediamo se te lo certificano così sappiamo se è a norma

Il cavo intendi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

@xpi no il gigawatt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
xpi

Se non è il cavo, allora è la presa (tutti Gigawatt). Se invece intendi il magnetotermico, come ho già scritto qualche post più su, qui da noi non è certificabile per la questione delle diverse ampere, quindi non lo prendo 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    286.989
    Discussioni Totali
    6.057.308
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy