giogra

politica ed economia Italia sotto ricatto

Messaggi raccomandati

gpb

@Panurge se avessi da spostare avrei già compilato l'RW...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb
3 ore fa, appecundria ha scritto:

Le destre stanno lavando il cervello al paese, che tristezza

È quel che hanno sempre fatto, mentre le sinistre hanno sempre pensato che il paese non avesse cervello e che solo loro detenevano la verità illuminata 

Quale potrebbe essere il prossimo reichstag?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M
1 ora fa, Ivo Perelman ha scritto:

Così le nostre opinioni, signora mia, potremo scambiarcele al bar sotto casa. Con calma perché di tempo libero ne avremo parecchio.

Ma no, c’e’ sempre Melius !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

Quanto alle accuse contro TV e stampa, non mi pare di ricordare che vi sia stata nei confronti di Renzi una particolare delicatezza, a caso per mesi si è parlato di un incontro fra suo padre e uno degli indagati sul caso Consip, rivelatasi del tutto falsa. Non ricordo che qualcuno abbia chiesto scusa per la cosa.

In sintesi, quando i media vanno in direzione dei propri interessi sono un baluardo contro le prevaricazioni del potere, nel momento in cui vanno contro vanno fatti tacere. Grillo ha rotto per un anno sulla posizione dell'Italia nella libertà di stampa, quando la stessa associazione nell'anno in corso ha accusato i suoi di limitare la libertà con le minacce sulla graduatoria silenzio totale. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

Queste forme di infantilismo, in cui i principi di identità e non contraddizione sono ignorati quando sono toccati i propri interessi, soprattutto non del tutto chiari, mi fa sorgere molti dubbi sulla correttezza e buona fede delle persone.

Di persone ne gestisco parecchie, purtroppo devo verificare quotidianamente che una buona percentuale propende per questa mancanza di correttezza e buona fede, che pretende tuttavia dagli altri. E quando il potere gerarchico interviene chiedono sempre per sé ciò che non intendono riconoscere agli altri. Ossia di giustificare ciò che è spesso ingiustificabile. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria

@Ivo Perelman Travaglio è un abile polemista. Accusa gli altri giornalisti di avere involontariamente una visione parziale del mondo a differenza sua. Accredita così di verità il discorso che fa a seguire, discorso che ammanta di buon senso per rinforzare la propensione del lettore. A questo punto il grosso è fatto.

Qua piazza la sua visione parziale ma non involontaria. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Se sposti e compili il quadro wr il fisco sa dove stanno i soldi.

se gli servono te li chiede lo stesso e se non li riporti nella misura richiesta si rivale sulle proprieta’ che hai qui.

a che servirebbe se no quel riquadro.

l’unico vantaggio e’ se sono collocati presso una banca piu’ sicura.

i soldi all’estero hanno senso solo se non sono tracciabili ovvero se tracciabili non si hanno beni intestati qui

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

@appecundria 

Travaglio è on grado di fare solo monologhi. Quando dovette affrontare in contraddittorio Berlusconi si limitò a balbettare. 

Anche Di Maio e Salvini non hanno mai affrontato un contraddittorio, le uscite televisive per quanto di mia conoscenza, sono tutte du domande già concordate. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

@mozarteum ma il problema è mantenere il valore della moneta con un deposito estero in euro (o marchi...)

Poi non devono mica rimanere dive li hai messi o intestati a te...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ivo Perelman
47 minuti fa, appecundria ha scritto:

Travaglio è un abile polemista. Accusa gli altri giornalisti di avere involontariamente una visione parziale del mondo a differenza sua. Accredita così di verità il discorso che fa a seguire, discorso che ammanta di buon senso per rinforzare la propensione del lettore. A questo punto il grosso è fatto.

Qua piazza la sua visione parziale ma non involontaria. 

Purtroppo gli sfigati dei concorsi esistono. E siccome al peggio non c'é mai fine capita che vincono il concorso ma non ci sono i fondi per garantire i posti di lavoro in teoria mancanti. E sai quanto interessa a quella gente dei congiuntivi e delle cooperative umanitarie? Il senso dell'articolo è questo. Non c'è da stupirsi se non capiscono il politicamente corretto predicato altrove.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

Salvini: "Nessun passo indietro, stasera daremo la lista dei ministri della Lega a Conte. Se salta il governo ci sarà una frattura con gli italiani. Noi abbiamo fatto tutto il possibile". Ma è Salvini il presidente del consiglio incaricato o Conte?

La Costituzione alla cui immutabilità tanto si sono spesi salvinie Di Maio non affida questa prerogativa al presidente del consiglio e al capo dello stato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

@mozarteum 

Acquistare titoli di stato di altri paesi mentre al nostra moneta è ancora l'euro è possibile, quando la futura lira si sarà sufficientemente svalutata si fanno rintrare con un cospicuo guadagno in conto capitale.

Quanto alle imprese, se l'Italia dovesse uscure dall'euro accadrebbe in un ordine di grandezza maggiore quanto accaduto in Catalogna dopo il referendum, in massa sposterebbero la loro sede all'estero.

Il paradosso è che una uscita dall'UE la pagherebbero soprattutto color che sostengono la attuale maggioranza di governo, che a fronte di una quasi certa imennata inflazionistica della futura lira, non avrebebro potere contrattuale sufficiente peradeguare salari e pensioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2018-05-25/moody-s-avverte-l-italia-rischio-declassamento-pesano-contratto-governo-e-spread-oltre-200-punti-225751.shtml?uuid=AEiWv6uE

Moody’s avverte l’Italia: «Rischio declassamento, incognite sui conti pubblici»

L'ondata ribassista che venerdì ha colpito duramente la Borsa italiana e i titoli di Stato rischia di ripetersi lunedì: l'agenzia di valutazione del credito Moody's ha annunciato infatti di aver avviato la procedura di revisione del rating sovrano dell'Italia - attualmente «Baa2» - per un possibile declassamento. 

Dall'esame sono invece esclusi il rating a lungo termine dei bond in valuta estera e quello sui depositi, ora fissati rispettivamente a «Aa2» e «P-1»: fuori revisione è anche il rating a lungo termine dei bond in valuta locale «Aa2». 

Prima ancora di insediarsi, insomma, il nuovo governo corre il rischio di dover affrontare un'emergenza-tassi e una fuga degli investitori esteri per le tensionilegate al piano di spesa e alla contrapposizione con l'Europa: è bene ricordare che l'Italia è l'unico Paese dell'Eurozona ad avere un rating «Baa2», un livello distante soltanto due gradini dal voto «junk», cioè speculativo (la Grecia ha un rating junk per tutte e tre le maggiori agenzie, il Portogallo solo per Moody’s).

La Bce, come è noto, non può comprare bond sovrani con un rating «spazzatura». 

Moody's, che sull'Italia aveva già un «outlook negativo», ha spiegato di aver avviato la procedura di downgrade per due ragioni: 

1) «il rischio significativo di un indebolimento concreto dei conti pubblici a causa del piano di spesa annunciato dalla coalizione di governo; 

2) «il rischio di stallo del programma di riforme strutturali e l'abolizione delle riforme varate nel 2011, in particolare quella delle pensioni». Prima di tagliare rating italiano, che si trova ora ad appena due gradini dal livello «spazzatura», Moody's nei prossimi tre mesi effettuerà una valutazione precisa dell'impatto che avranno le misure economiche e di bilancio annunciate dalla coalizione Lega-M5S sul profilo di credito del Paese, «e in particolare sugli effetti che produrranno sulla traiettoria del deficit e del debito pubblico nei prossimi anni».

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

Bene, così con l’ipotesi di un ulteriore declassamento del nostro debito ci scordiamo pure il QE della BCE e torneremo a ballare come nel 2011.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

Salvini conferma, o Savona o morte, o Mattarella accetta la lista dei ministri con Savona al Ministero dell’Economia o si torna alle urne.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferdydurke

Spero solo che i fantomatici poteri si facciano sentire prima possibile (se esistono davvero è ora il momento di darsi da fare)...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria
58 minuti fa, Ivo Perelman ha scritto:

Il senso dell'articolo è questo

Non è questo ma non importa. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mom
1 ora fa, Savgal ha scritto:

stasera daremo la lista dei ministri della Lega a Conte

Basta questa frase per non  aggiungere altri commenti. Dice tutto lei. 

Arlecchino, servitore di due padroni. ( penso alla triste vignetta).

Non resta che contare su Mattarella e sulla Costituzione. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Roberto M
1 ora fa, Savgal ha scritto:

ni: "Nessun passo indietro, stasera daremo la lista dei ministri della Lega a Conte. Se salta il governo ci sarà una frattura con gli italiani. Noi abbiamo fatto tutto il possibile". Ma è Salvini il presidente del consiglio incaricato o Conte?

La Costituzione alla cui immutabilità tanto si sono spesi salvinie Di Maio non affida questa prerogativa al presidente del consiglio e al capo dello stato?

Ma dici sul  serio o ci stai portando in giro ?

Chi glie la dovrebbe votare, secondo la costituzione, la fiducia al governo ?

La Bundesbank ?

Salvini si e’ limitato a dire che non voterà la fiducia se continuano i veti.

E questo secondo la Costituzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
blueray

Salvini usa  lo stallo su Savona per  avere il pretesto di   rompere ed andare  alle  elezioni, dove la Lega andrebbe alle stelle  con un CDX  al 40% a quel punto Mattarella  si ritroverebbe  Salvini  Premier, bella genialata della  nostra "mummia"... Ah  dimenticavo,  Salvini può ringraziare anche   quelle demenziali campagne  di stampa estere e  dichiarazione  "ad minchiam" della  cosiddetta classe  dirigente  europea che otterranno l' effetto contrario da  quello auspicato da quei "geni" di cui sopra...

L' ho ha capito pure  D' Alema:  https://www.lineapress.it/video-fuorionda-dalema-savona/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mchiorri
Il 25/5/2018 Alle 13:31, briandinazareth ha scritto:

ma secondo te lo spread sale e scende con un pulsantino da un telecomando?

No ci pensa lo spirito santo... che è complice di Papa Francesco

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mchiorri
Il 25/5/2018 Alle 13:46, domenico80 ha scritto:

erò , a@@ , manco un Savona sta bene alla ns nomenklatura , nomenklatura seppur da du spicci

chissà i tanti berciatori televisivi e scribacchini sui vari quotidiani quali titoli hanno x dire e scrivere e sostenere che UN SAVONA non è okay 

lascia perdere domenico, non è questo il punto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wow

Qualcuno sa quale percentuale del nostro debito è in mano a risparmiatori privati italiani? 

E magari quanti elettori lega5* sono stati trombati dai titoli di stato argentini... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria

@wow 

Non esistono dati ufficiali puntuali, aggiornati e certi. Ma in base a stime attendibili, il debito pubblico italiano in forma di bond è detenuto per il 65% da detentori italiani di cui banche (20%) , compagnie di assicurazione, (17%), Banca d’Italia (11%), fondi comuni (3%), famiglie (6%), altri italiani (8%) e per il rimanente 35% da un’istituzione straniera, la Bce, (9%) e poi da investitori esteri (26%). 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
kauko

Ammesso che si vada a nuove elezioni e vinca il Cdx, chi sarebbe il probabile premier??

Salvini?

Naaaa, non credo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

https://www.corriere.it/politica/18_maggio_26/governo-quando-savona-2015-elaboro-piano-uscire-dall-euro-f1185cb8-6109-11e8-9f1c-2fb6ab417c7d.shtml

Quando Savona elaborò il piano per uscire dall’euro «Su di me molto inesattezze»

progetto Paolo Savona 

Non un’impuntatura sul nome del ministro dell’Economia, Paolo Savona, ma una linea strategica precisa, che parte da lontano e che punterebbe all’uscita dall’euro da parte dell’Italia. Anzi, una nuova linea di politica economica incarnata dallo stesso Savona e da altri economisti euroscettici, fascinosamente presentata come l’inizio di una «era economica sovrana». Un progetto da gestire, nelle sue fasi preparatorie, nella massima «segretezza» affidandolo a un «fiduciario esterno alle istituzioni». Ne ha parlato l’Huffington post, segnalando un documento dal titolo «Guida pratica all’uscita dall’euro», , presentato nell’ottobre del 2015 in un convegno presso la Link University Campus di Roma – l’università da cui lo stesso Di Maio ha attinto professionalità per la sua compagine di governo - e poi pubblicato da Scenarieconomici.it. È pubblico, e rintracciabile su internet. Un documento alla cui elaborazione ha partecipato, tra gli altri Paolo Savona, che ne ha anche introdotto la presentazione.

«Linea alternativa»

Nel documento si parla di «linea alternativa di politica economica» per favorire l’uscita dall’euro non è una estrema necessità, ma un’occasione da cogliere per gestire la «nuova era dell’economia sovrana. Il succo dell’impostazione presentata nel documento del 2015 è che tutte le difficoltà dell’economia italiana dipenderebbero dall’Unione monetaria: per il cambio valutario troppo forte e per la conseguente scarsa competitività con la Germania, che secondo quanto indicato nella «Guida pratica all’uscita dall’euro» si risolverebbe appunto con l’addio alla moneta unica. L’obiettivo è quello di poter svalutare e poter far salire l’inflazione. Il progetto include anche la nazionalizzazione di Banca d’Italia che deve essere pronta a fornire una grande quantità di liquidità al sistema bancario quando necessario e che assumere la funzione di prestatore di ultima istanza, oltre a poter reintrodurre gli anticipi su conto corrente di tesoreria per finanziare il fabbisogno. Inoltre, si propone di reintroduzione dell’Iri, permettere un cambio libero ed «evitare di manipolare il valore della moneta», l’abolizione dell’articolo 81 della Costituzione che recita: «Lo Stato assicura l’equilibrio tra le entrate e le spese del proprio bilancio, tenendo conto delle fasi avverse e delle fasi favorevoli del ciclo economico. ... Le Camere ogni anno approvano con legge il bilancio e il rendiconto consuntivo presentati dal Governo». Ciò che in sostanza viene chiesto è che Banca d’Italia torni a essere autonoma dal Tesoro. Poi si chiede che il Mef, se necessario, intervenga per la ricapitalizzazione delle banche.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

Poi vorrei capire i complottisti, i critici nei confronti dei cosiddetti poteri forti, persino i forumer di Melius aprono un thread in cui si interrogano su come fare a portare all’estero i propri risparmi in modo da garantire che restino nominati in euro, quindi vorrei capire per quale motivo gli investitori istituzionali dovrebbero restare con il cerino acceso in mano evitando di liberarsi dei titoli di stato italiani in portafoglio, evitando di comprarne altri, quando esiste il rischio concreto che la nuova maggioranza possa finire, volente o nolente, per portare l’Italia lontana dall’euro o, nella migliore delle ipotesi, farla sprofondare nuovamente in una crisi da cui poi sarebbe difficilissimo riuscire a rialzarsi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione è chiusa.

  • Statistiche forum

    289.766
    Discussioni Totali
    6.173.708
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us