OTREBLA

Atànsion Atànsion, Affaròn Vinilòn!

Messaggi raccomandati

OTREBLA

@maxbara Figurati, il thread è aperto a tutti. Brothers In Arms è un disco bellissimo;  c'è però un errore nell'inserzione di Amazon, non è un singolo vinile, bensì un doppio 45 giri.

Il prezzo pur essendo alto è in linea con quel che si trova anche su altri siti di vendita on-line. 

Non è un Affaròn tuttavia, quindi a voler essere pignoli saresti un po' Off Topic.

L'Affaròn è l'Affaròn.

Ho notato tra l'altro che Amazon a volte mischia recensioni che non hanno nulla a che vedere col prodotto in vendita. Le recensioni critiche della versione vinilica che si possono leggere in calce alla pagina, riguardano infatti una stampa commerciale, non la magnifica ristampa MOFI.

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl

@SerG tapesrc usa la tattica Vietcong... colpisci e sparisci... 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tapesrc

@OTREBLA @SerG @giorgiovinyl al bar voi parlate con chiunque o gradite una categoria, piuttosto che un'altra, di interlocutori ?????

io NON SONO UN AUDIOFILO quindi, in questa discussione, che ci fanno i miei interventi

per taluni, faccio parte di quel 29.5 % di pirla che mensilmente comprano i dischi spazzatura, che la "casta eletta" rigetta perché impuri 👌 quindi è giusto non nuocere ( anche con vecchi scritti ) nel volgere della discussione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OTREBLA

E chi ti ha detto niente. Se non vuoi partecipare, non partecipare.

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SerG

@tapesrc 
 

Io non ti ho criticato, ma ho solo scritto che, se hai cancellato i tuoi post, hai fatto un'azione criticabile. Quindi, non mi coinvolgere nelle tue polemiche. Grazie


P.S.: Tra l'altro, ho sempre trovato divertenti certi tuoi interventi (tranne quando usi vari caratteri e faccine, che, se non sbaglio, sarebbero da evitare ... come da regolamento), che ora però leggerò con diverso spirito. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SerG
1 ora fa, tapesrc ha scritto:

NON SONO UN AUDIOFILO


Anch'io NON SONO UN AUDIOFILO, e non capisco tutte queste pippe su come suona un'edizione o un'altra (a me piace "ascoltare musica", in ogni sua forma e riproduzione), ma, trovandomi (piacevolmente) su questo forum, ormai da anni, non posso certo criticare chi la pensa diversamente da me.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxbara

Allora... oggi volevo ascoltare il disco che ho acquistato con l’occasione il 7 di giugno...

ecco come si presenta il secondo disco... contattato Amazon France ma è passato un mese... vedremo se faranno uno strappo.. mai capitato prima una cosa così..

D81CE0A1-F684-4C4C-A0FE-35D42668F8A6.jpeg

B29EB1D3-89EE-447F-AE49-109ECCE5BC28.jpeg

ED1C5626-809B-4251-880A-4195091FDC42.jpeg

4BEB584F-7E7B-47A6-8808-8D211BD9961B.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxbara

La carta è incollata, e dove cè la colla il vinile ha un gradino verso il basso, non è lo spessore della colla, al contrario.. spero di essermi spiegato

evidentemente l’etichetta  è stata apposta a caldo sotto una pressa che ha schiacciato il vinile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SerG

Sicuramente, conoscendoli per esperienze passate, interverranno. In questo caso comunque, qualunque venditore, anche il più restio, sarebbe "obbligato" a intervenire

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxbara

Speriamo, mi hanno chiesto le foto e la signorina francese ha passato la palla ad un suo superiore

vedremo..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxbara

Mi hanno appena risposto, me ne mandano un altro senza costi, molto gentili, e con mille scuse, ma non è colpa loro.. il disco era chiuso, è stato un problema dello stampatore.

be' meglio così, grazie comunque.

era mai capitato a qualcuno prima?

max

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OTREBLA

A me è capitato con un Classic Records di trovare due etichette incollate una sopra l'altra, ma mai niente del genere.

Se comunque è ascoltabile, una volta che ti hanno mandato il sostituto, quello lo puoi rivendere.

L'errore però è grave, da parte della Analogue dico. Non si può far uscire un disco così.

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

Porcaccia... mai visto un difetto del genere...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OTREBLA

Notare che avevo appena finito di tessere le lodi della Analogue. A uno gli manca il talloncino col numero progressivo, a quell'altro gli sono capitati i dischi disastrati...

Ammazza...ma che rimbambiti...

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxbara

@OTREBLA 

è assolutamente inutilizzabile, dove ci sono le impronte delle etichette c’è un gradino di forse 3 decimi, sufficiente a strappare lo stilo per il piacere del buon Torlai e la disperazione dell’eventuale malcapitato, forse farò una cosa che ho sempre visto fare nei film ammmericani... lo spezzerò.. non so se ce la farò.. vi saprò dire..🤓🤓👋

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxbara

Anche in questo manca il talloncino.. ma mi interessa relativamente,

comunque mi sono consolato coi primi tre del cofanone Beatles in mono! Ma che spettacolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minollo63
15 ore fa, maxbara ha scritto:

evidentemente l’etichetta  è stata apposta a caldo sotto una pressa che ha schiacciato il vinile.

Questo è esattamente il metodo utilizzato per applicare l'etichetta sul disco al momento della stampa !

Lo puoi vedere al minuto 3.30 di questo video (così come in molti altri, che mostrano il procedimento di produzione di un disco in vinile, che si possono trovare in rete).

Ciao

Stefano R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SerG

Visto che c'è chi tiene alcuni vinili sigillati, mi sono sempre chiesto cosa succede quando si decide di venderli. Nel caso riportato da @maxbara , uno si troverebbe nelle condizioni di dover rimborsare l'acquirente, con una perdita di oltre il 100% (se consideriamo anche la spedizione). La soddisfazione quindi dell'affare fatto all'atto dell'acquisto, si trasforma in 😬😡🤢. Stessa cosa dicasi per l'eventuale ondulazione (nativa) di alcuni vinili,  più o meno evidente, che si può verificare solo aprendone la confezione e facendoli girare sul piatto. Cosa ne pensate in merito? Avete dischi ancora sigillati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minollo63
6 minuti fa, SerG ha scritto:

Avete dischi ancora sigillati?

Si ne ho alcuni ancora sigillati, ma solo perché ... non ho mai tempo di ascoltarli !!! 😭😭😭

...

si scherza, eh !!!

Comunque quanto sottolineato da @SerG ha un suo fondamento e devo ammettere che quando apro i miei vinili che sono rimasti chiusi per parecchio tempo dopo il loro acquisto, ho sempre un po' di timore sul fatto di trovarli "rovinati" e non avere più il coraggio o il diritto di chiederne la sostituzione visto il tempo trascorso.

Ciao

Stefano R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxbara

@minollo63 

grazie per il video, interessante, ci sono però delle incongruenze con quanto osservato sul mio disco, dalle foto non si vede bene, ma dal vero si vedono gocce di colla o di un qualche agente adesivo biancastro trasparente, sparse un po' dappertutto su una facciata, queste gocce sono comunque impresse sul vinile (in pratica sono impronte) come se la colla avesse mangiato il vinile stesso, e non è l'effetto della pressatura, perché la colla si sarebbe sparsa ovunque con 100 tonnellate di pressione. sono proprio gocce e colature.. come se fosse acido molecolare di Alien... 

Rimarrà un mistero? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minollo63

@maxbara da quello che descrivi e dalle foto pubblicate, sembrerebbe quasi che il produttore del vinile si sia accorto che la prima etichetta era stata "incollata" male (scentrata) in fase di pressatura e poi, per porre rimedio, abbia appiccicato una nuova etichetta in posizione corretta utilizzando della colla causando però un danno ancora più grosso !!! 😮😩

Comunque mi spiace per la tua disavventura che però si concluderà positivamente con l'invio di una nuova copia del disco in questione, e di questo sono contento. 😊

Dice il saggio: "tutto è bene ciò che finisce bene... e l'ultimo chiuda la porta !" 😁

(da questa ultima citazione si vede che sono "vecchio" 😖)

Ciao

Stefano R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OTREBLA

Quando si vendono dischi sigillati, tra privati intendo dire, basta specificare che viene esclusa qualunque garanzia ed il reso non è accettato.

Circa il difetto in questione, come ripeto è gravissimo. C'è un filmato su Youtube in cui si mostrano i dipendenti della Analogue Productions imbustare i vinile, con i guanti alle mani e tutte le cure possibili. Devo pensare che sia una messinscena, perché farsi passare sotto al naso un difetto tanto macroscopico, neppure se si trattasse di una qualunque etichetta commerciale, significa imbustare i dischi col salame sugli occhi. Io farei un bel po' di fotografie e le inserirei in commento su Amazon.fr, giusto per mandare un messaggio a Salina (sede della Analogue).

Il fatto è che abbiamo a che fare con un'azienda che fa della qualità senza compromessi la sua bandiera.

Anche la circostanza dell'assenza del talloncino con il numero progressivo, non depone per niente a loro favore.

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

Personalmente non tengo mai dischi sigillati. Anche se non devo ascoltarli subito, apro la confezione e verifico almeno a vista lo stato del vinile. Fino ad oggi mi è andata bene, e non ho mai avuto problemi di dischi danneggiati.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE

@maxbara  mi e capitato di trovare vinili con due o tre etichette sovrapposte e gonfie perche' non aderenti al supporto sottostante ma non mi preoccupo piu' di tanto lasciando tutto come sta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxbara

@OTREBLA Alberto, hai ragione pienamente.. non vorrei però che mettere le foto e la recensione recasse danno ad eventuali venditori terzi del disco. In effetti il problema è stato risolto da Amz.fr.

Rimane comunque la delusione sul controllo di qualità dell'oggetto.. controllo è un eufemismo..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SerG
2 ore fa, OTREBLA ha scritto:

Quando si vendono dischi sigillati, tra privati intendo dire, basta specificare che viene esclusa qualunque garanzia ed il reso non è accettato.


Facile dirlo o scriverlo, ma se ti capitasse un acquisto del genere, magari su eBay, non ti girerebbero se il venditore ti rispondesse che il reso non è accettato? Il privato, molto probabilmente, si tutela dicendo che non accetta il reso, per mettersi al riparo  dagli eventuali "capricci" dell'acquirente, ma, in un caso grave come quello, non si può certo esimere. Senza parlare poi del feedback, che non penso rilasceresti positivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OTREBLA

Non per niente ho parlato di vendita tra privati.

Il commerciante ha il dovere di accettare il reso o sostituire, purché il difetto gli sia reso noto entro un termine ragionevole.

Per lo meno davanti ad un difetto tanto macroscopico. 

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
clapat71

Comunque il talloncino dietro manca perché erano numerate solo le prime 1500 copie, dice discogs...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
OTREBLA

Ah va be', non lo sapevo. Allora ritiro la bacchettata per il talloncino.

In effetti ha un senso, perché la Analogue a volte produce copie numerate e non numerate della stessa uscita in vinile.

Adesso che ci penso è capitato anche a  me con altri doppi 45 giri, di ricevere la copia non numerata (che comunque suona lo stesso da Dio, quindi al limite...chissenefrega...).

Alberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tapesrc
3 ore fa, OTREBLA ha scritto:

Io farei un bel po' di fotografie e le inserirei in commento su Amazon.fr, giusto per mandare un messaggio a Salina (sede della Analogue).

Il fatto è che abbiamo a che fare con un'azienda che fa della qualità senza compromessi la sua bandiera.

in primis ... se a Salina hanno del personale che si può permettere una simile svista, avranno un Controllo Qualità cosi efficiente da poter porre rimedio  all'errore identificando quale sia nel processo produttivo l'anello debole ???? ne dubito ...

poi, meno seriosamente, il pensiero va alla "bandiera" 🏴 che malauguratamente alla Analogue in questa occasione ha mostrato il suo lato ( e modalità d'uso peggiore 643274496.gif ) ... l'asta !!!! 😖😵

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    289.744
    Discussioni Totali
    6.173.052
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us