Armando Sanna

BMW GS una moto , un mito, una moda...

Messaggi raccomandati

Armando Sanna

Mi piacerebbe avere un vostro parere anche se solo l'avete vista, non guidata, cosa ne pensate di una moto senz'altro tra le più vendute in Italia e tra le prime in Europa, un fenomeno nato ai tempi della Parigi-Dakar che ha saputo consacrarsi e ogni anno rinnovarsi vino a diventare per alcuni un fenomeno di moda o "Status Symbol" da ostentare ...

a voi il vostro pensiero

PS

il mio è sempre stato per le moto Jap, soprattutto dei 3 Diapason, ma questo modello ha il suo perché ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

Avuta da diversi amici motociclisti e provata personalmente (800 e 1150) solo su strada. A me è piaciuta (forse più la 800) buona coppia, baricentro basso, ottima maneggevolezza. In fuoristrada (da quanto visto e sentito dai proprietari), un po' troppo pesante e nel fuoristrada serio, problemi con i cilindri sporgenti (ne ho visti diversi ai raduni di Bardonecchia, con problemi avuti durante la salita al colle del Sommelier).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

Credo che sia una delle moto più sopravvalutate della storia... A me fanno letteralmente vomitare... Mai e poi mai comprerei quel ferro... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

😉@oscilloscopio 

ho posseduto una GS 800 , che opportunamente settata con molle Hyperpro su anteriore e posteriore, sfilate le canne delle forcelle e qualche altra taratura può andar bene , come maneggevolezza la GS 1200 LC sembra al suo confronto uno scooter...

Comunque è bene accetta ogni considerazione 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
v15

Ottima moto la GS 800, la 1200 invece la trovo esagerata, cafona, brutta, rozza e sgraziata come solo i tedeschi quando sono in vena ( o forse meglio dire quando hanno l'ago in vena) sono capaci di fare. 

Qui poi sono arrivati i modaioli italiani che hanno colto la palla al balzo ("io ce l'ho più grosso del tuo") e ne hanno fatto un culto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

@cowboy 

se mi circostanzi un po' di più mi fa piacere, avevo il tuo stesso pensiero poiché ho provato la bialbero nel 2011, LC strada nel 2013 , 2015 la Adventure per una giornata , 2017 la Rallye in drive test e ho cambiato alcune idee o meglio pregiudizi che avevo nei suoi confronti ...

ovviamente massimo rispetto per le opinioni altrui 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zucchetti

La 800 buona moto , potenza giusta per la categoria un motore bicilindrico in linea frontemarcia che gira pulito e consuma il giusto , buona per fuoristrada medio leggero.

L'ultima 1200cc  lc ha perso un po il feeling delle precedenti , ma ottimo bilanciamento , anche senza il telelever, il peso in ordine di marcia,specialmente in manovra si fa un po' sentire, ma una volta in movimento ha una buona dinamica,supportata da una trasmissione cardanica efficiente.

Assistenza pre-post vendita al top, anche nelle tariffe purtroppo😕

 Comprerei la 1200?  no!      1)prezzo troppo elevato  2) ce l'hanno in troppi , ne circolano tantissime,in tutte le declinazioni.

P.S

Il motociclista giessato lo riconosci subito , lo assemblano in catena di montaggio,come le moto, è tendente allo snob , e pensa di avercelo XXXL😂

Non tutti però!

🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LaVoceElettrica

La GS è una moto a posto e con le gomme tassellate (che quasi nessuno ovviamente mette) può affrontare notevoli difficoltà.

Il telelever supera molti ostacoli, ma non provate a salire un gradino con partenza da fermo: si impianta e ciao. Ha bisogno di un minimo di abbrivio, che non sempre c'è. Bisogna guidarla in modo molto preventivo.

Ma se c'è una cosa che non sopporto di questa moto è che ha reso obbligatoria la guida in piedi, perché le "zampate" d'emergenza con la gamba sono precluse dai cilindroni. Poi, chissà perché, è diventata la tecnica di guida dominante, anche con una mono 200 cc.

Chissà perché, però, Gritti, Brissoni e compagnia bella guidavano seduti e si alzavano solo se necessario. Ah, dimenticavo, vincevano anche da seduti.

Maledetta BMW e i tuoi cilindroni!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

@Armando Sanna c'è poco da dire... Semplicemente è brutta come la peste, sgraziata, sembra un elefante con le ruote... Con quei cilindri sporgenti poi.. Semplicemente inguardabile!!!!!... Come molti prodotti tedeschi comunque... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
centurione

@Armando Sanna la gs 1200 è la moto più venduta in Italia da diversi anni a questa parte , ha un motore super collaudato con un elettronica  sofisticata al passo coi tempi , personalmente ho qualche  amico che ha questa moto e son soddisfatti   molto " traparentesi un mio amico , un paio di anni fa' ha aperto una piccola  officina  per moto e le bmw sono in suo pane "

Non ho mai provato il gs 1200 , , una volta ho fatto un giretto con il  bmw 1000 rr... fantastica , tra le due preferisco la super sport ,  poi dipende sempre dall'utilizzo del mezzo e  dai gusti .

Per i miei gusti è una bella moto il gs 1200 .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
eruzione

Io ho sempre avuto moto jap poi il mio amico mi ha fatto provare la sua f800gs e nonostante tutti i miei pregiudizi verso bmw ho capitolato.

Ho riscoperto la gioia di andare in moto, negli ultimi tempi la fazer 600 la usavo veramente poco, ora con questa, pur con tutti i suoi difetti, non vorrei mai scendere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LaVoceElettrica
23 minuti fa, eruzione ha scritto:

mi ha fatto provare la sua f800gs e nonostante tutti i miei pregiudizi verso bmw ho capitolato.

Posso pensare che i tuoi pregiudizi su BMW fossero diretti verso le boxer.

La F800 GS è una moto moderna e, provata quella, è difficile tornare a cavallo della boxerona, tanto risulta primitiva al suo confronto. 

Però, che dire? Se piace un motivo ci sarà. Il più è trovarlo, all'infuori dei fattori moda,  simbolo del brand, tenuta del valore, gusto dell'io ce l'ho e tu no, gusto dell'io ce l'ho grande e tu...

Un piccolo OT: in ogni caso tanto di cappello a BMW per aver imparato, partendo da una serie di fogli bianchi, a fare una gamma intera di motociclette, da fare invidia ai costruttori jap.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Argonath

il GS 1200 è uno status symbol, e la mia sensazione è che molti la comprano per quello, e perché non si possono comprare il Porsche.

A parte ciò, le vecchie versioni avevano un che di tecnico e funzionale: ottima maneggevolezza, buona erogazione. Ora sono mastodontiche e vi voglio vedere a fare sterrato/off road o anche semplicemente a farsi un bel po' di curve, nel misto magari quello stretto della Val D'Aveto.

Il fatto è che ci sono altre moto dello stesso genere che vanno se non meglio, almeno vanno bene tanto quanto il GS, e costano molto meno.

Ma andar in giro con il GS fa figo per cui...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
codex

Ho avuto il GS 1200, modello 2010, e ne ho apprezzato molto le qualità, pur non sottacendo i difetti (in primis il prezzo, poi il peso in manovra).
Avendo poco tempo a disposizione per la moto, ho preferito venderla, ma da allora non ho più trovato gli stessi riscontri qualitativi ed il medesimo modo di viaggiare, decisamente da prima classe.
Non ho mai provato il fuoristrada, ma credo che il 99% dei possessori non voglia rischiare un cilindro per un uso che è decisamente impegnativo, se non sconsigliabile.
E' una moto per fare tanti chilometri con le comodità di una berlina, che piaccia o meno.
Per le curve, meglio il Monster che avevo prima 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

@eruzione  

Ti comprendo benissimo, ho avuto la fortuna quelle che credo essere state le migliori bicilindriche degli anni '90 Africa Twin 750 e SuperTenerè 750 , in modo sintetico posso dire che l'AT aveva tutto tranne il motore, decisamente fiacco per una moto da 225 kg, mentre la seconda aveva il motore (circa 12 cv più della prima) ma gli mancava il telaio e stabilità della prima...

Il GS 800 quando lo presi in un breve drive test compresi benissimo che l'evoluzione con le antesignane c'era stato, salvo dargli una tenuta più rigorosa all'avantreno e al mono posteriore e un riparo decente con un populismo after market, il resto poteva andare molto bene e un po di fuoristrada era facile da fare per via del serbatoio posto nella parte centrale della moto e posizionato in modo basso...

@LaVoceElettrica

la pensavo esattamente come te e ho più volte  provato il GS 1200 (devo dirti che ho partecipato anche a un corso GS Accademy guidando in fuoristrada entrambe..)

preferendo sempre la mia GS con forcelle tradizionali, catena e cilindri paralleli...

Un giorno vi fu la svolta, lasciai la mia a fare un tagliando e presi una GS 1200 Rallye con ESA (controllo sospensioni attivo), piastra inerziale, mappature della centralina varie, ABS nuova generazione (con impianto frenante Brembo serie Oro) , controlli elettronici di trazione e anti impennata, cambio elettro assistito e chi più ne ha ne metta...

Rimasi molto colpito del mio vecchio ricordo delle moto provate precedentemente Bialbero 2011 , LC Strada del 2013, LC Adventure del 2015  , la moto era cambiata notevolmente e tutto il mio sarcasmo, che per anni avevo utilizzato facendo tante "battute irrispettose" nei confronti dei miei amici, era rimasto senza commenti e in riflessivo silenzio...

La moto è cambiata e tanto, da farmi dire che il mio GS sembrava una moto più pesante e meno maneggevole, in città sembra di avere uno scooter e su autostrada ha una protezione dal vento e turbolenze , tanto da farti pensare che non vorresti scendere mai neanche per il rifornimento... 

Sarò magari amante dei nostalgici ricordi ma quando guido mi piacerebbe poter tornare indietro vivere questa pazza competizione ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
subsonico

l'ho sempre vista enorme e pesante, uno status symbol, tanto che quando ho comprato BMW ho scelto la R1200R, agile e leggera una bicicletta, rispetto a questa la mia vecchia moto sembrava un "cancello", una tenuta di strada fantastica ed una frenata altrettanto, nonostante i suoi 110 cv un tiro formidabile anche in 2, consumi contenuti, quando uscivo con i miei amici a parità di benzina facevo 80/100 km in più, quando hanno presentato la versione con raffreddamento a liquido ho ricevuto l'invito dal conc. per una prova, allora il motore nuovo lo aveva solo la GS, sul cavalletto centrale con il cupolino incuteva una certa apprensione, era più alta di me, sono alto 190cm, non proprio piccolo, cosi tirata giù dal cavalletto ed acceso il motore sono salito e partito, il tempo di attraversare il parcheggio davanti al concessionario e mi sembrava di averla sempre guidata, una leggerezza e maneggevolezza che non mi aspettavo, meglio della mia, durante l'uscita quando mi fermavo agli incroci mettevo giù il piede comodamente senza problemi, ho provato a guidarla anche in piedi, perfetta, al ritorno ho provato ad un semaforo a mettere giù entrambi i piedi, ed effettivamente non riuscivo ad appoggiare anche i talloni ma toccavo bene con entrambi, al ritorno l'ho riconsegnata ed ho capito perché ne vendono così tante, e mi sono chiesto perché non ho voluto provarla prima? una volta ripresa la mia, mi è sembrata la moto di topolino, piccola e scomoda, dura nelle pieghe; ricordo che nei giri che facevo, in Svizzera, Francia o Austria, nei punti di ristoro  incontravo quasi solo GS. a mio parere  una gran Moto.

saluti

Antonio       

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.432
    Discussioni Totali
    6.196.913
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us