Vai al contenuto

ferrocsm

buona tavola Ma nella torta d'erbe?

Messaggi raccomandati

ferrocsm

Ci va la ricotta oppure no? Noi abbiamo un detto riguardo l'erbazzone che è: genero e torta d'erbe più ne metti più ne perdi e allora la ricotta non la mettiamo. Poi in merito sempre alle torte salate, conoscete quella di zucche e riso? Anche solo che ti sposti dalla montagna (parmense) alla pianura ed ecco che la torta di zucche e riso non è conosciuta e non sanno quello che si perdono. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spersanti276

Erbazzone reggiano zero ricotta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
20 minuti fa, spersanti276 ha scritto:

Erbazzone reggiano zero ricotta.

Anche nel parmense è così, ma ieri mi è capitato di mangiare quello con la ricotta, sarà che era la prima volta che assaggiavo la torta di erbe con dentro anche la ricotta e non era niente male, anche perché a mio avviso gli toglie un po' di unto, dato che dalle nostre parti mi pare che esagerino un poco troppo con l'olio di oliva.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
vizegraf
3 ore fa, ferrocsm ha scritto:

esagerino un poco troppo con l'olio di oliva.

Da noi (montagna reggiana) nell'erbazzone non si usa l'olio, ma lo strutto e non si mette la ricotta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spersanti276

@vizegraf Esattissimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
medusa

A Genova nella torta di bietole ci mettiamo la  Prescinsêua, latte cagliato, una via di mezzo tra ricotta e yogurt. 

Un sorriso

enzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spersanti276

Erbazzone reggiano è una torta salata farcita con un ripieno fatto d’erbe (bietole e spinaci non cotti nell’acqua), cipollotti, aglio, prezzemolo (verdure tipiche facilmente ritrovabili negli orti nel periodo compresso tra giugno e ottobre), uova, lardo e tanto parmigiano reggiano.

Nella provincia l’erbazzone reggiano è una delle scelte più comuni per chi fa colazione al bar insieme ad un buon cappuccino, ma non solo: si mangia in qualsiasi momento della giornata sia a pranzo che a cena, come merenda e nelle feste come stuzzichevoli antipasti finger food. Insomma, tutto un prodotto tipico e originale! Difatti, l’erbazzone reggiano è una preparazione unica, la si può trovare soltanto nella provincia di Reggio Emilia.

L’erbazzone reggiano è una specialità gastronomica della provincia di Reggio Emilia, una sorta di torta d’erbe incassata in pasta nata nelle cucine dei padroni e dei borghesi della campagna che potevano permettersi di utilizzare la farina per realizzare torte salate oltre che ad impiegarla soltanto per fare il pane, come succedeva nelle case dei contadini della campagna che preparavano lo scarpasòun (scarpasón o scarpasot), un cibo povero che prevedeva l’utilizzo di ingredienti di scarto o di poco valore come al spuntadùri ed furmai, uova e poca farina che poi venivano fritti nello strutto.

Ingredienti per l’erbazzone reggiano

Per la pasta

350 g di farina 0

100 g di strutto

1 cucchiaino di sale

Per il ripieno

1½ k tra bietole e spinaci

250 g di lardo tritato (50 g da usare per guarnire)

200 g di parmigiano reggiano grattugiato

2 spicchi d’aglio

5 cipollotti

1 manciata di prezzemolo  

1 manciata di pane grattugiato

 2 uova

1 dl d’acqua

sale q.b.

Amen.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mom

@medusa la türta de gee!!!!  Franz ne va matto... purtroppo adesso la prescinsêua non la troviamo più in farmacia a Genova ma solo in qualche rara superette!!! 😰

p.s.: ricorda la promessa!  :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
14 ore fa, spersanti276 ha scritto:

Amen.

La nostra torta d'erbe è molto meno complicata, forse per questo che si chiama torta e non erbazzone. Noi le erbe (nel mio caso quelle del mio orto) le laviamo la sera prima e le mettiamo a scolare tutta notte su delle griglie. Al mattino le affettiamo grossolanamente e le mettiamo dentro una pentola con il sale e si comincia a mescolare con le mani fino a che non si riducono di molto più della metà. A questo punto abbondante olio di oliva, parmigiano e poi ricotta per chi ce la vuol mettere. La pasta invece è del tutto simile tranne che per lo strutto, noi usiamo olio, una bella impastata e se si ha tempo la pasta è meglio lasciarla riposare in frigo un'oretta. Si spalmano le teglie con il burro, le si fodera con la pasta passata sottile e poi vi si mettono le erbe (non troppo poche e neppure troppo tanto per evitare di avere una torta troppo alta o troppo bassa) si ricopre per intero la teglia con altra pasta, con una forchetta vi si fanno dei buchi e vi si versa sopra un poco di olio. Poi nel forno campagnolo ben caldo all'incirca un po' più di mezz'ora e la torta è pronta. Questa del forno campagnolo insieme alle erbe nostrane penso contribuisca per all'incirca il 40% sul buon risultato finale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lampo65

Mia mamma, (lunigiana), le erbe le scotta in acqua...

formaggio grana e olio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lampo65

 A me piace piuttosto salata.

Una passione, potrei usare la torta d'erbi per dipartire:D

Eppure io quasi non mangio verdure o insalata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    287.440
    Discussioni Totali
    6.081.192
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy