oscilloscopio

Il thread degli strumenti musicali

Messaggi raccomandati

oscilloscopio

Amiamo ascoltare la musica, parliamo spesso di gruppi, cantanti, orchestre, direttori, ma...la musica è prodotta dagli strumenti (che credo siano migliaia). Tutti conosciamo un violino una tromba o un pianoforte, ma se pensiamo a tutti gli strumenti musicali attuali o del passato, classici o etnici, tecnologici od obsoleti, ritengo possa risultarne una "carrellata" interessante o quantomeno curiosa. Una foto ed una descrizione sommaria possono dare seguito, per chi fosse interessato, ad approfondimenti.

ghironda_4.jpg

Questa è la Ghironda...strumento a corde medioevale, funzionante tramite una ruota ricoperta di pece, azionata da una manovella, che strofinando le corde producono il suono. Le corde esterne emettono un suono continuo, mentre quelle centrali sono modulate da una tastiera (o meglio un registro) che permette di realizzare una melodia.

31.jpg

Questo invece è un Tamburo Armonico progettato nel 2007 da Dennis Havlena, è realizzato in acciaio e gli intagli servono a generare le note. Ha un suono melodioso e rilassante.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rock56
1 ora fa, oscilloscopio ha scritto:

Questa è la Ghironda...strumento a corde medioevale, funzionante tramite una ruota ricoperta di pece, azionata da una manovella, che strofinando le corde producono il suono

Strumento molto bello: lo ascoltai parecchi anni fa ad un matrimonio dove c'era un gruppo che suonava con tutti questi strumenti di quell'epoca... Mi sono messo lì davanti per tutto il matrimonio ad ascoltare...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09
3 ore fa, oscilloscopio ha scritto:

Questa è la Ghironda...strumento a corde medioevale,


Veniva chiamata anche "viola da orbi" perché, strumento medievale di origine popolare, veniva suonato dai girovaghi, dai menestrelli, spesso da mendicanti ciechi... uno strumento considerato "volgare", rozzo.., che passò successivamente nei palazzi nobilari... ascoltiamone il suono.

Bel topic, ci si risente! ;)

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Altro strumento insolito è la Glassarmonica, inventato nel '700 da Benjamin Franklin, una serie di "bicchieri" di vetro concentricamente infilzati in ordine di grandezza e di intonazione, come tasti del pianoforte, in una sorta di "spiedo" che viene fatto girare da un meccanismo a pedale, oggi suppongo elettrico... Il suonatore sfrega con le dita i roteanti bicchieri che emettono suoni e note... Non ha una grande letteratura musicale, si cimentarono con esso "Mozart, Beethoven, Johann Adolph Hasse, David August von Apell, Carl Philipp Emanuel Bach, Donizetti (nella scena della pazzia della Lucia di Lammermoor e nella cavatina di Elisabetta Par che dica ancora da Elisabetta al castello di Kenilworth) Richard Strauss..." (da wiki)
Mozart gli dedicò l'Adagio KV 617a .., direi che il suono "onirico" di questo strumento mi ha molto rilassato.., quindi buoni ascolti e buonanotte! 😴

glass-armonica-2018.jpg


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Juju

L' ondes martenot e` uno strumento elettronico inventato nel 1923 che funziona con un anello legato a un dito e genera suoni simili al Theremin. Le versioni piu` modere hanno anche una tastiera incorporata. Messiaen ha composto abbastanza per questo strumento, anche Honegger, Varese e altri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@analogico_09 @Juju Molto interessante...secondo me ne verranno fuori delle belle...😉

800px-Celesta_Schiedmayer_Studio.jpg

Questa è una Celesta inventata nel 1886 da August Mustel, ha la forma di un piccolo pianoforte verticale, e produce un suono dolce ma poco energico, che può essere implementato tramite il pedale di risonanza. E' stata utilizzata da molti compositori classici, come Mahler, Host, Bartok ed altri, ma anche da gruppi Rock come Pink Floyd, Beatles, Velvet Undergraund e Jazz, in particolar modo Keith Jarret

Sotto abbiamo invece la Nickelharpa, di origine svedese, è simile alla ghironda, ma si suona con l'archetto..

item_14159_a85bd47300.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Il film di fantascienza anni 50 non sarebbero cosi belli senza theremin

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luckyjopc

Il kazoo uno degli strumenti più curiosi sembra un pernacchio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Il cromorno è uno strumento rinascimemtale, corpo ricurvo, doppia ancia incapsulata che emette un suono nasale, un po' da zampogna... la famiglia al completo è composta da soprano, contralto, tenore, basso e grande basso e tutti unsieme, magari raddoppiati sembra no un organo...

8c119c7dc81dc0a0e62f29d4355108eb.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Ciotola o Cistrum inglese a 5 corde doppie cotruito da John Preston, Londra fine '800.. Fotografati da me due bellissimi esemplari al Museo Nazionale degli Strumenti Musicali di Roma, forse gli unici al mondo.., nella rete non trovo altro.., rimanda solo am Museo romano, nel tubo nessun esempio musicale... mi sembra di mix di cetera rinascimentale senza le chiavi per l'accordatura,  chitarra barocca con elementi "esotici" e rococò ... un ibrido molto affascinante... :D

IMG_7314.thumb.jpg.452cffc3f641e2f13994e67cb0829cfb.jpg
 

La cetera o cetra rinascimentale

1378126006_Schermata2018-09-04alle23_33_12.thumb.png.8eb78c9d7ca7ffe509c527c31a8825c0.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Altri strumenti del Museo di Roma che fotografai...


Una Glass Harmonica del secolo XIX

IMG_7341.thumb.JPG.734c31ebb18857d85c460d4c545bce64.JPG


Il paticolare di un liuto divinamente cesellato
 

IMG_7354.thumb.jpg.f100c7a20bacdc5f5ea03552446e363f.jpg


Una tromba medievale

IMG_7302.thumb.JPG.9f9d169d2bc913c1c8816fea69bc4867.JPG

Un cembalo o spinetta verticale


405425295_IMG_73362.thumb.JPG.57bb092998530083386c807494504a60.JPG

Un'arpa (non birmana...)


IMG_7318.thumb.jpg.611f3af47c98ae422b85ab61a55097c3.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Juju

L' organetto dove lo metto? Quando non ci si poteva portare dietro l'intera chiesa l'organetto facevo il suo lavoro. Uno strumento che e` un po` l'antesignano delle moderne tastiere portabili e della fisarmonica e che ha spopolato per almeno 3 secoli.  La cosa interessante dell'organetto e` che si puo` controllare l'intensita` del suono dallo stantuffo posteriore, il che arricchisce di colore le limitazioni della tastierina. Ecco un paio di esempi:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Il Serpentone rinascimentale

serpentone75019-MAGGIO-MichelGodard_2014
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Didgeridoo strumento degli alborigeni australiani

Sydney Opera House
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
my2cents

Walter Maioli , tra le altre, fondatore del gruppo Aktuala  (quello di destra, non quello vestito strambo 😁 )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minollo63

Il ReacTable strumento musicale elettronico inventato da un gruppo di ricercatgori spagnoli

Ciao

Stefano R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
edogalli

Molto più prosaicamente (rispetto alle bizzarre meraviglie che avete postato fino ad ora...) il sax sub contrabbasso fu inventato ed immaginato da Adolphe Sax che ne sviluppò dettagliatamente la concezione senza però riuscire a costruirlo. Raggiunge i 27 Hz(!!!!!) e la produzione è stata approntata solo in tempi recenti (dal 2012 sembra). Davvero interessante...mi sono ricordato di aver sentito Braxton alle prese con qualcosa di simile ma probabilmente era un semplice (!) sax basso

_DSC7076.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09
1 ora fa, edogalli ha scritto:

mi sono ricordato di aver sentito Braxton alle prese con qualcosa di simile ma probabilmente era un semplice (!) sax basso

Penso anch'io.., Braxton ora ci ha una certa età e forse non più fiato a sufficienza per mandare avanti una tale "locomotiva" ... :D
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Il flauto dolce, o flauto dritto, o flauto a becco... non è uno strumento strano, nè insolito, ma certamente poco ascoltato, nonostante vanti una letteratura molto ricca e molto bella...

La famiglia di flauti barocchi al completo va da grande basso, basso, tenore, contralto, soprano, sopranino.., post il mio "set" personale che non comprende il grande basso e il basso... "guarniscono" un comune tamburello e"crotali" del Marocco...

IMG_20180826_182618.thumb.jpg.5d0f088f764db62ec89845677d8d1727.jpg


il flauti rinascimentali sono altra cosa, altra costruzione, diverse accordature, non ne posseggo

Flauti%20vari.jpg


dimentichiamo gli strimpellamenti dei parrocchiani estatici e delli scolaretti che a scola je fanno passà la voja de sonà... :D

Le variazioni su La Follia di Arcangelo Corelli, brano di grande virtuosismo scritto originariamente per il violino stumento straordinariamente più "capace" tecnicamente del flauto dolce, eppure.., ascoltiamo cosa fa Frans Brüggen, contralto in fa com Anner Bylsma, violoncello e Gustav Leonhardt, cembalo... per restare al "classico" filologico pionieristico...
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

Bisognerebbe rinominare il thread come relativo a "strumenti musicali bizzarri o curiosi" :)

Siete andati a cercarli col lanternino.

Forse sarebbe meglio dedicare spazio a strumenti per cui esistono dei corsi di studio al Conservatorio. Il Kazoo l'ho suonato anch'io o meglio ci ho cantato dentro. È simpatico finché vuoi ma insomma non è uno strumento! È una baracca che serve a deformare la voce e che suona in base alla voce che possiede il suonatore. Divertente ma vediamo di mettere dei paletti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

Per quanto riguarda il sax ( che si studia in Conservatorio) i più usati sono: soprano ( ricordiamo Coltrane), contralto ( Parker ad es.), tenore ( S. Rollings) e baritono ( Mulligan).

Molto meno utilizzati il basso, contrabbasso, mezzo soprano e sopranino...

Comunque vanno considerati come una famiglia, come gli archi.

Quelli grossi sono faticosi. Già il tenore è faticoso sia perché si deve reggere sia per il fiato nelle note più gravi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@ClasseA No, il senso del thread è anche quello di evidenziare strumenti curiosi o poco conosciuti, nulla vieta comunque di evidenziare anche strumenti orchestrali moderni o contemporanei. In quest'ottica propongo il Sousafono, che non è altro che una versione americana del basso tuba, molto usato ad inizio '900 dalle bande Jazz itineranti

310px-Horn_player_in_Washington_Square_b

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09

Taragot, strumento popolare rumeno, ungherese, ad ancia, una via di mezzo tra c arinetto e sax soprano... meraviglioso... e l'"accademia" la damo ar gatto... ;)

Ce n'è con i buchi semplici e con le chiavi...
 

d1d4e944-b9f2-11e6-8a63-f30397bac6be.jpg
 


In un bellissimo disco di Don Cherry, Eternal Now (ne ho parlato recentemente nel topic delle etichette jazz ) Bernt Rosengren suona il taragot in questo arcano, davvero suggetivo brano: Love Train ... (reiterazione "mantrica"... cosmic-music ...  " Gymnopédies"... Erik Satie... altro che no... :D )
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
my2cents

Per la ricchezza di armonici in un certo senso si potrebbe considerare il "didgeridoo" d'europa

Dal cuore della  Slovakia un flauto della grande tradizione popolare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alessandrodp9

La tromba marina é uno strumento ad arco molto diffuso nel xv secolo ed in uso fino al xviii.

Diverse le analogie con la tromba vera e propria.

Innanzi tutto il timbro: é uno strumento ad arco (generalmente monocorde) e la corda passa su un ponticello che ha un piede fisso sulla cassa armonica, l'altro che vibra liberamente percuotendo alle varie frequenze indotte dalla corda le sottostanti porzioni di cassa armonica, appositamente rivestite in vetro o altro materiale analogo. Il timbro come scrivevo é più affine ad una tromba che ad un violoncello e a differenza degli altri archi estremamente direzionale, come la tromba.

Inoltre si utilizzano solo gli armonici naturali dello strumento, rendendone la strumentazione analoga alle trombe senza tasti dell'epoca.

Ancora, col mare ha poco a che fare. Il nome latino pare una contrazione di tromba mariana, in tedesco il termine si tradurrebbe letteralmente 'tromba delle suore'.

Nelle concertate ecclesiastiche alle suore era vietato tassativamente suonare la tromba vera e propria (perché pareva sconcio credo) e quindi per analogia di timbro suonavano questo strumento, tra le altre cose molto in uso nel basso continuo.

image.gif

image.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

il cromorno?

mai sentito nominare, scusate la mia ignoranza.

Ho cercato qualche info, perche viene usato dal Gran Consort Li Strumenti  nel bellissimo disco allegato questo mese a A. S. (musiche/danze medioevali, registrato alla grande. Consiglio l'acquisto della rivista con questo stupendo CD...)

Comunque... eccolo all'opera... una specie di flauto ricurvo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand
16 ore fa, oscilloscopio ha scritto:

Sousafono, che non è altro che una versione americana del basso tuba, molto usato ad inizio '900 dalle bande Jazz itineranti

a proposito del Sousaphone...

il grande famosissimo compositore  John Philip Sousa (innumerevoli  le  sue marce...) suonava, fra i vari strumenti che padroneggiava alla grande, anche il basso tuba, il quale però non si presta molto alle marching band.

Fu lui, poi a inventare il modello ricurvo come quello della tua foto, in modo che il basso poteva essere portato anche fuori dalle sale concerto/teatri...
 

Il suonatore  infila il proprio corpo dentro lo strumento...

Quasi tutti i modelli (che io sappia...) sono fatti in due pezzi. la parte alta, insieme alla campana, si infila e poi si fissa al resto con 3 bulloncini...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Juju

Senza nemmeno andare troppo lontano uno strumento arcaico, misterioso ed interessante viene dalla Sardegna: le Launeddas. E qui c'e' davvero dentro un po` di tutto, il bordone, l'improvvisazione, la respirazione circolare, l'ancia battente, la canna intagliata e il sentore di epoche antichissime e dimenticate. A quanto pare si potra` anche studiare al conservatorio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
analogico_09
2 ore fa, siebrand ha scritto:

il cromorno?

mai sentito nominare, scusate la mia ignoranza.

Ma dare una guardatina (siamo ancora ad una sola pagina..) ai topic ai quali si partecipa, no eh!? ... La "censura" fa male a chi pratica... 😋:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    289.797
    Discussioni Totali
    6.174.616
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us