tano.longo

Subwoofer per hifi

Messaggi raccomandati

Minico

https://www.psaudio.com/askpaul/how-to-easily-setup-a-subwoofer/

Dopo avere superato lo shock della coperta sul televisore ...prevedo chiamata alla neuro di mia moglie quando mi vedrà col subwoofer sul divano e io che gattono in ginocchio per il soggiorno in cerca del punto migliore. che bella immagine...chessaddafa’!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo

sto pensando di acquistare uno di questi 3 sub e per l'esattezza

1) xtz sub 12.17

2) BK Electronics XXLS400-DF

3) svs pb 2000

volevo chiedere quale dei tre potrebbe meglio essere utilizzato per uso hifi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
argonauta1973
Il 17/9/2018 Alle 15:22, Felis ha scritto:

Li ho valutati quando era il momento di decidere ma dopo ho preso questo:

https://www.xtzsound.eu/product/sub-12-17

L’ XTZ può funzionare ad alto livello o solo linea?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AlfonsoD
36 minuti fa, tano.longo ha scritto:

volevo chiedere quale dei tre potrebbe meglio essere utilizzato per uso hifi

Diventa hi-fi qualsiasi dei tre se ben utilizzato. Ognuno ha bisogno di un po di manico per essere inserito in ambiente, se non lo hai mai fatto chiedi aiuto a qualcuno che sappia dove mettere le mani, altrimenti al coro si aggiungerà un'altra voce a dire che il subwoofer non è aifai.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo

@AlfonsoD quello che dici è vero, il mio problema è quello di acquistare un sub che abbia un basso lungo e poco controllato che possa creare problemi con il resto della catena.

infatti chiedo informazioni a quale sub dei tre indicati potrebbe essere il migliore sotto questo aspetto, ovvero avere un basso corposo ma controllato e che soprattutto non sento il soffio proveniente dal sub.

dimenticavo ai tre sub potrei anche considerare il sub klipsch r 112.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
melos62

Ho già espresso in passato la mia esperienza coi sub. Dopo alcune delusioni ho trovato la quadratura del cerchio con un ottimo velodyne dd10 plus,  grazie alla sua qualità e alla regolazione fine e automatica.  L'integrazione coi diffusori principali, già a gamma quasi intera, è ottima. Ciò che migliora è la qualità timbrica della gamma medio-alta (Non chiedetemi perché) è l'ampiezza della scena,  coi rumori a bassa frequenza del tavolato del palcoscenico,  o i riverberi della sala, ecc. Per me è stata una delle spese migliori, col migliore rapporto costi benefici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis

@argonauta1973 

Copio dal manuale dell'xtz:

Receiver/pre-amp with internal crossover

- By connecting to “LFE” input, the internal crossover filter is now by-passed

- The frequency control knob has no effect when using the “LFE” input.

- Adjust the “VOLUME” control knob to poiningt upwards, 12 o’clock. - Set the “PHASE” to “0”

Music system

Utilizing this method, the preamp provides a full range signal from both left & right audio channels to the subwoofer. If your preamp does not offer an internal crossover or bass management functions, the subwoofer’s built in controls will need to be properly set to utilize the built in crossover and phase adjustments to blend the subwoofer output with the satellite speakers.

This subwoofer is designed to operate from either a full range audio signal (when using the subwoofer’s built-in crossover) or home theater (surround sound)processor/receiver with a “SUBWOOFER” output jack and built in low-pass filter &bass management. In both cases, proper control settings are required to achieve optimal system performance.

@tano.longo 

Sicuramente se non usi un DRC, l'XTZ ti permette tra i tre preset di equalizzazione impostabili e la possibilità di tappare o no singolarmente i due fori anteriori di avere 12 combinazioni possibili. Ti sfido a non trovarne una che ti vada a genio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo

@melos62 purtroppo costa molto è fuori dalla mia spesa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
melos62

@tano.longo ciò che intendo dire è che il segreto sta nella possibilità di integrare mediante opportune regolazioni il sub coi diffusori e ambiente.  Credo che altri prodotti meno costosi dei velodyne lo consentano ugualmente 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
melos62

Aggiungo che nessuno degli amici audiofili venuti ad ascoltare, e che avevano apprezzato il miglioramento della resa, aveva capito che vi fosse un sub, tranne uno, negoziante  di lungo corso, che pure ci ha messo un bel po' 😀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AlfonsoD
1 ora fa, tano.longo ha scritto:

quello che dici è vero, il mio problema è quello di acquistare un sub che abbia un basso lungo e poco controllato che possa creare problemi con il resto della catena.

infatti chiedo informazioni a quale sub dei tre indicati potrebbe essere il migliore sotto questo aspetto, ovvero avere un basso corposo ma controllato e che soprattutto non sento il soffio proveniente dal sub.

dimenticavo ai tre sub potrei anche considerare il sub klipsch r 112.

Allora, i sub che mi citi non li conosco, il klipsch l'ho sentito in un impianto votato all'HT e quindi non fa testo.

Prima di tutto, regolazioni: il sub DEVE essere dotato di controllo continuo della fase, qualli con il deviatore solo per invertirla lasciali stare, a meno di botte di cu** clamorose non li metterai mai in fase.

Se hanno in dotazione un equalizzatore sono ben accetti, a patto che tu sappia come usarlo.

I migliori sono quelli con dsp (in genere hanno pure un sistema di calibrazione automatica, per esempio i velodyne DD che come ti ha riferito pure @melos62 sono molto efficaci).

Altrimenti metti un sub qualsiasi e DRCizza tutto, il risultato potrebbe anche essere migliore (potrebbe=se lo sai fare o meglio se impari a farlo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo

Altrimenti metti un sub qualsiasi e DRCizza tutto, il risultato potrebbe anche essere migliore.

In che senso, non capisco che significa DCRizza

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis
7 minuti fa, tano.longo ha scritto:

In che senso, non capisco che significa DCRizza

= usa dei sistemi di correzione attiva come Dirac o drc di Sbragion o altri...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxxx

Velodyne DD, costano ma da me hanno avuto un risultato eccellente. Provato uno e due sub, alla fine nel mio ambiente sono rimasto con uno. L'equalizzatore parametrico permette di trovare le impostazioni corrette lavorando di fino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
imoi san

@melos62 

ci sto pensando anch’io al dd10+...

mi frena ancora il poco spazio disponibile (potrei metterlo solo attaccato al muro dietro i diffusori, molto decentrato a sx)...😢

come ti trovi usandone 1 solo? Come l’hai collegato all’impianto/diffusori?

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
melos62

@imoi san  anche io sono costretto ad una istallazione simile,  perché l'impianto è nel living di casa, e non ho avuto ampia scelta.  Malgrado ciò, l'integrazione è ottima, grazie al potente software di correzione automatica,  che misura la resa complessiva di diffusori,  sub e ambiente. 

Il collegamento è il seguente: i miei due pre hanno tutti una doppia uscita stereo bilanciata, identica e a gamma intera. Una va ai finali per le casse,  una va in bilanciato e in stereo all'ingresso xlr del velodyne. Quindi a gamma intera. Ho memorizzato i "profili" dei due diversi amplificatori usati, i valvolari Bat/ Cary  e un Traslatore di Muriano,  quando cambio amplificatore lo "dico" al sub tramite  un pc Windows collegato al momento con USB.

L'operazione di calibrazione richiede una mezz'oretta e il microfono e il cd test forniti dalla velodyne. Poi si può lavorare di fino con ulteriori misure e strumenti, ma  io non ne ho sentito l'esigenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo

@Walkiria ma è un sub che è stereo o mono?

A cosa serve il connettore RCA LFE?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
imoi san

@melos62 

Grazie, gentilissimo ed esaustivo...😀

Penso di poter fare lo stesso, anche il mio0 pre ARC Ref 3 ha due uscite.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Walkiria
39 minuti fa, tano.longo ha scritto:

ma è un sub che è stereo o mono?

A cosa serve il connettore RCA LFE?

Puoi usarlo sia in mono che in stereo. LFE è un canale totalmente indipendente che utilizzi negli impianti multicanale HT

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76
23 minuti fa, Gici HV ha scritto:

Io sono tentato da questo...

https://svsound.it/subwoofer/svs-sb-sealed-cabinet/sb1000.html

...lo abbinerei alle mie Audionirvana da 12" monovia.

..anche se ultimamente mi tentano anche le Tannoy Eaton e le JBL 4311/4312,però vorrei sentirle a casa mia. 🤔

Complice un'imperdibile quanto inaspettata occasione di vendere il mio attuale Indiana Line Basso 830 ad un ottimo prezzo, proprio oggi ho deciso di ordinare questo SVS SB1000... potrebbe addirittura arrivarmi in settimana!  :)

Io andrò ad abbinarlo alle mie Monitor Audio Bronze 2 e farò partire il collegamento direttamente dal finale Rotel RB-1552 MkII con connessioni ad alto livello.

Vedremo come andrà... ;)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LaVoceElettrica

Scusate la domanda un po' vintage, ma un Audio Pro B2/50 è attualmente superato oppure è ancora tecnicamente e musicalmente all'altezza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Minico

un sub in hi fi arricchisce inn modo fantastico il sistema. completandolo e risolvendo anche le problematiche ambientali. ma...se non lo prendi di alto livello evita perche  fai solo danni. meglio evitare. ovviamente secondo me. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tano.longo

@Minico per alto livello cosa intendi? O meglio i modelli di sub che sopra ho indicato posso essere sufficienti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Minico

mediocri secondo me . per carita emetteranno bassi e pure potenti ma l'integrazione coi diffusori necessita di paramentri di tuning piu precisi e un controllo dei driver impeccabili. altrimenti il suono risultera sporco e caciarone oltre che slegato dai satelliti. 

aggiungo:  Purtroppo e sottolineo purtroppo,  sui sub se vuoi un buon livello devi spendere. per HT è un conto. ma hifi è un altro. 

Se prendi quelli metti in cantiere anche sistemi di controllo tipo antimode etc. 

Serve

-phase variabile

-polarità 

-selettore per la pendenza del crossover nella frequenza di incrocio. almeno 12db/24db per ottava 

-Microfono di autoregolazione sarebbe ideale. 

tanta pazienza 

non guasta per nulla un minimo di conoscenza della fisica del suono etc... 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76

@Minico be', un attimino esagerato forse.

Sono d'accordo sul fatto che, come in tutte le cose, la qualità segue di buon passo il prezzo da sborsare, ma anche in materia di subwoofer si può tranquillamente andare alla ricerca del "best buy" e regolarsi in base al budget che si ha a disposizione.

Ovviamente il "best buy" c'è in tutte le categorie, ad iniziare dall'entry level per finire a quelle più prestigiose, ma già nella zona dei 500€ si può riuscire secondo me a trovare prodotti quantomeno validi... anche se non raffinati e sofisticati come quelli dal costo di 5 o 10 volte superiore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
argonauta1973
13 ore fa, Felis ha scritto:

@argonauta1973 

Copio dal manuale dell'xtz:

Ti ringrazio per la risposta, ma continuo a non capire...

posso collegare il mio integrato che ha una doppia uscita per i diffusori e non ha un preout? Se si, dove? Non vedo morsetti per cavi diffusori... forse con un cavo specifico utilizzando quel connettore ( tipo cannon)?

Grazie in anticipo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76
6 minuti fa, argonauta1973 ha scritto:

posso collegare il mio integrato che ha una doppia uscita per i diffusori e non ha un preout? Se si, dove? Non vedo morsetti per cavi diffusori... forse con un cavo specifico utilizzando quel connettore ( tipo cannon)?

mmm... direi di no.

Quelli sono un ingresso ed una uscita bilanciate, non credo proprio siano ingressi ad alto livello.

image.thumb.png.10970efa633c2e3cb97dd2572776200e.png

REL ad esempio utilizza un ingresso ad alto livello con presa di tipo Speakon e fornisce anche un cavo di collegamento fatto apposta, cablato da una parte con apposita spina per il sub e dall'altra con tre terminazioni di potenza, da collegare al finale seguendo un apposito schema.

Ma questo sistema sembra essere completamente differente da quello del XTZ.

Qui lo schema di collegamento hi-level di un REL:

image.png.5360dec88acbc753f055d7fd78ea340f.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
argonauta1973

@maui_76 

infatti mi era venuto in mente il metodo Rel...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.711
    Discussioni Totali
    6.242.555
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us