Vai al contenuto

Gianni77

Tweeter a Nastro o Cupola quale preferite ?

Messaggi raccomandati

ieronimus

ho ascoltato lo statement della zellaton a monaco, da piccole ricerche ( non recenti ) in rete lessi che montano i gorlich, ma le notizie sono molto poche.. e il dubbio che montino i driver che sono disponibili per il diy invece di specifici loro e' lecito, dato oltretutto che e' un diffusore dal costo notevole. Quindi acquistarli tenendo quel suono come riferimento e' un po' pericoloso.. il diffusore era magnifico, l'ambiente forse imperfetto, o perlomeno difficile, tetto non regolare, ma un suono estremamente bello, pieno, corposo ed estremamente ,estrememente rigoroso e preciso, senza compromesso su questo versante, proprio come piace a me!! Una considerazione solo tecnica riguardo ai gorlich in vendita, hifisound li ha, hanno una spl non molto elevata, 86-88 db massimo, per ottenere di piu' si deve parallelare, con la conseguenza dei 4 ohm... da valutare in questo senso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gianni77

grazie ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

@ieronimus Hai fatto bene ad acquistarli nuovi,1100 euro la coppia ma vai sul sicuro.

Per quanto riguarda la frequenza di risonanza è collegata alla massa della membrana piú è leggera

e piú è alta.

Io li ho messi sotto fusibile 250mA rapidi...lo so ...il degrado sonoro...non mi va di rischiare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ieronimus

Acquistati nuovi su hifisound, dalla germania.. non so se ci fosse una promozione ma li ho pagati 800 euro la coppia spediti, ottimo sito, veloce e molto comunicativo, aggiornato tramite email su ogni passaggio!! E' molto diverso rispetto al vecchio il valore di distorsione, che non cresce esponenzialmente sotto i 2500.. provati da dufay in fasse di allestimento e Le misure sono coerentissime. Davvero un grande oggetto!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ieronimus

@droidlike hifisound e' davvero un ottimo sito, purtroppo gli accuton sono carucci.. io ho preso questi..

https://www.hifisound.de/Do-it-yourself-Products/Speaker-Drivers/Low-Midrange/Accuton-C173-6-096-Ceramic-Bass-MR-Neodym.html

si risparmia un bel po' su europe audio per gli accuton...

ma gli heil qui si prendono nel miglior modo che ho trovato in rete

https://www.hifisound.de/Do-it-yourself-Products/Speaker-Drivers/Tweeter/ESS-AMT-1-AIR-Motion-Transformer-Great-Heil-Selected.html?listtype=search&searchparam=Heil amt

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
droidlike
1 ora fa, ieronimus ha scritto:

io ho preso questi..

760 euro , quindi 1520 euro la coppia
 

diffusori a nastro che ho sentito suonare in modo supremo sono gli unityaudio super rock sentiti personalmente piu' volte da lucky music milano
 

io ho i ma gold200, ci somigliano assai come suono, ma sono 3 vie col mid piu piccino da 4" e 2 woofers da 5" 1/2

e infatti sono tutti , tweeter incluso, in C-CAM (Ceramic-Coated Aluminium/Magnesium)

i woofers in C-CAM RST (Rigid Surface Technology)
 

i super rock, 2 vie,  hanno crossover a 1850hz con cono da 8" seas e tweeter mundorf

ogni diffusore ha 2 amp da 100w proprietari Tim De Paravicini ;) e si sente!
ma costano un botto...dalle parti di 5000 euro la coppia ussignur
 

i miei ma gold200 hanno crossover a 400hz+2600hz e tweeter a nastro propritario MA, molto simile a quello usato sulla serie platinum

il suono dei coni MA in C--CAM RST e' ...come dire...metallico ?...i violini sembrano suonati col fil di ferro 😱

nulla da eccepire sui nastri MA, ci si accorge all'istante che arrivano dove nessun tweeter a cupola da me sentito arriva in raffinatezza

si, i nastri delle gold200 suonano meglio del tweeter delle mie magnepan mg12 , senz'altro


ma le mg12 creano una scena irrangiungibile dalle gold200, magiche proprio le mg12 !

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
HR
17 ore fa, Aletto ha scritto:

mio caro ho una grande voglia di ascoltare le BC 350 e ti confermo che in Italia non sono ancora arrivate.

Da quanto ne so, a parte l’uscita in fiera, non sono mai uscite dagli stabilimenti di Berlino.

Certo a vederle in foto sono proprio dei bestioni impressionanti. Ci racconti le loro caratteristiche tecniche e qualche tua impressione di ascolto, grazie in anticipo.

Ciao carissimo. Confermo tutto cio' che hai scritto. Al momento l'unico esemplare si trova solo a Berlino in una delle sale di ascolto della casa. Il 28 Dicembre 2018 iniziera'  la relativa commercializzazione. Questo progetto e' il culmine di sette anni di ricerca e 32 anni di esperienza acustica della casa Berlinese. Vedrai che questi diffusori unitamente ai loro finali monofonici 159 prima o poi arriveranno anche in Italia 

Le uniche info tecniche rese pubbliche dalla Burmester sono le seguenti:

1) Ogni diffusore e' composto da 2 wf di 38 cm (Fostex W-400 A-HR - Alnico Magnet su specifiche  Burmester) , 2 medi da 22 cm  ((Seas Excel su specifiche Burmester) , e due tw AMT Heil Mundorf top di gamma, di cui uno e' posto sulla parte superiore del cabinet. 

2) Le misure fisiche: 1873x1000x420mm ed il suo peso arriva a circa 420 kg (ogni diffusore). 

3) Il cabinet del diffusore ha una costruzione su triplo telaio composta da legno (noce americano) e racchiusa in un altro telaio in alluminio lavorato in modo sfarzoso.

4) Il diffusore può' essere ascoltato in due modalità' (settabile dalla morsettiera posta sul retro del cabinet) "Pure o Live Mode" cosi definite dalla casa.

In modalità Pure,  per ascolti audiophile, concentrati sulle priorità di un'esperienza musicale senza limiti dove l'autorevolezza, l'equilibrio tonale, la risoluzione e precisione sono espressi ai massimi livelli possibili. Il palcoscenico sonoro (soundstage) è  un'esperienza incredibile dove si e' in grado di differenziare con estrema facilita' il posizionamento virtuale dei singoli strumenti e voci, ma allo stesso tempo essere affascinato dal insieme sonoro che conferisce un realismo musicale senza precedenti.

In modalità Live invece ci sono altri obbiettivi musicali ed in questo caso il tweeter AMT addizionale viene attivato nella parte superiore dell'alloggiamento.

Il suono. Ascoltare le BC350 con i finali mono 159 e' assolutamente una esperienza mistica musicale che andrebbe concretamente vissuta da ogni appassionato che ama realmente la musica per comprendere in maniera chiara l'apice qualitativo della riproduzione sonora stereofonica (hiend).

@Aletto Un gentile consiglio: evitiamo ulteriormente di scrivere su questo 3d in merito alle BC350 per evidente off topic. Un caro saluto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Aletto

2680E3D2-47D0-48EC-A8E2-A76FB160A355.png.e113d11f9a8fa54252e2a26583cb57a2.png

Esploso di un tweeter a nastro di ultima generazione.

Si nota di come il nastro sia immerso all’interno di un guscio che genera un campo magnetico che trasmette gli impulsi al nastro stesso che quindi è tutto preposto alla emissione sonora.

La tecnologia ha decine di anni, ed è stata continuamente affinata fino ad oggi. Il nastro storicamente aveva costi di produzione più elevati di un normale tweeter con membrana a cupola, era più facilmente soggetto a rotture se sottoposto a picchi di energia improvvisi ed aveva una intrinseca difficoltà ad interagire con altri drivers diciamo “ tradizionali” per via delle sue caratteristiche particolari legate soprattutto alla velocità di risposta alla sollecitazione elettrica.

Come potete immaginare, tranne pochi casi isolati, l'insieme di queste caratteristiche ha scoraggiato la maggior parte dei costruttori di diffusori che ha continuato ad utilizzare gli affidabili e facilmente integrabili tw a cupola nei loro progetti.

Ma la ricerca è andata avanti imperterrita, si sono cercate soluzioni per aumentarne la resistenza senza penalizzare la qualità e si è studiato molto anche la tipologia di crossover da utilizzare per farli rendere al meglio abbinati a coni tradizionali ( midrange e woofer). Morale oggi esistono tw a nastro veramente ottimi ma, a quanto ho potuto vedere, si deve salire come prezzo per avere una buona qualità. In definitiva mentre coi i tradizionali tw a cupola già a partire da soluzioni economiche si hanno prodotti ben suonanti, con i nastri bisogna essere disposti a spendere un poco di più, ma a quel punto il risultato c’è.

Il diffusore a questo punto viene chiamato anche ibrido in quanto sopra ha il nastro e sotto i magneto dinamici a cupola. Poi alla fine è sempre questione di gusti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
HR

Si e' anche parlato del TW Raidho. Ho ascoltato tantissime volte i modelli (soprattutto top di gamma) di questo marchio e personalmente ho sempre riscontrato le medesime caratteristiche sonore, ovvero in quelle precise applicazioni lo rendono troppo "protagonista" con acuti sottili (gli americani quel tipo di suono lo definiscono come thin sound) ed accentuati. Sinceramente, non amo quel genere di riproduzione delle alte frequenze.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ieronimus

@HR senz'altro e' una caratteristica di questi diffusori. Come scrivevo in un post precedente ho ascoltato l'x3, un diffusore da circa 20k euro e anche io ho rilevato un po' di sottigliezza, forse non solo sul tweeter, ma nel suo insieme di porre il messaggio. Non l'ho trovato spiacevole, certo un po' estremo,  ma dalla personalita' estremamente decisa e risoluta in questa direzione... e' mia opinione, ma per carita' solo mia e personalissima, che un pizzico di ciccia e corpo in piu' sotto i 200hertz a costo di sacrificare qualcosina in dettaglio avrebbe attenuato e di molto la sensazione globale di mancare qualcosa... ma del resto e' sempre una coperta piuttosto corta, la precisione/dettaglio e la corposita'  viaggiano in direzioni opposte, a 180 gradi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

Cosa ne pensate del JBL 075.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gianni77
3 ore fa, pino ha scritto:

Cosa ne pensate del JBL 075.

che non centra niente con i nastri temi di questo thread ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aldina
9 ore fa, Gianni77 ha scritto:
13 ore fa, pino ha scritto:

Cosa ne pensate del JBL 075.

che non centra niente con i nastri temi di questo thread ;) 

meno male... grazie Gianni77... non mi osavo essere tranchant...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aldina
21 minuti fa, pino ha scritto:

grazie 

mah Pino... comunque se ti interessa quel tw JBl potresti aprire un thread apposito in sezione vintage. se non ricordo male è tuttora tra i più amati dei jblisti nonostante gli anni e molti altoparlanti della casa americana hanno ancora una reputazione molto buona. la mia puntualizzazione e quella di Gianni77 verteva sul fatto che non è proprio troppo distante concettualmente sia dalle cupole sia dai nastri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ieronimus

@Gianni77 tra un paio di mesetti o tre quando i miei diffusori saranno ultimati se non siamo troppo distanti e ti va di venire ad ascoltare un doppio nastro ( heil amt / hivi rt8-2 ) vieni pure, ti faccio ascoltare molto volentieri. Io vivo intorno a siena

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gianni77

molto volentieri, quando sarai pronto mandami un pm ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    288.236
    Discussioni Totali
    6.120.029
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy