Vai al contenuto

bebop65

Nuova collezione vinile De Agostini...

Messaggi raccomandati

crosby

@floyder fammi sapere, grazie. Io nel dubbio ho scritto alla dea. Tra tutte le collane edite che ho comprato questo lp è il peggiore in assoluto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder
2 ore fa, crosby ha scritto:

fammi sapere, grazie. Io nel dubbio ho scritto alla dea. Tra tutte le collane edite che ho comprato questo lp è il peggiore in assoluto

Appena finito di ascoltare tutto il lato B ma non ho notato nulla, niente fruscii e tra le tracce silenzio assoluto, se non fosse per quello che già è stato detto non ci sarebbe da lamentarsi, buona la copertina, inner, disco perfettamente piatto e silenzioso, ma privo di dinamica e scena totalmente assente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
crosby

@floyder bene, una ragione in più per farmelo sostituire

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl

@floyder Ma fa così schifo allora? Non sono un amante dei vinili da edicola, ma fosse stato dignitoso a 10 euro l'avrei preso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder
32 minuti fa, giorgiovinyl ha scritto:

Ma fa così schifo allora? Non sono un amante dei vinili da edicola, ma fosse stato dignitoso a 10 euro l'avrei preso...

Non la faccio lunga Giorgio, per dieci euro lo si può prendere, come ho gia detto non sono un fan e mi basta, forse mi aspettavo lo stesso lavoro dei De Andrè di cui sono davvero contento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
crosby

@giorgiovinyl ma dipenderà anche dalla copia, la mia fa schifo infatti ho chiesto la sostituzione quella di@floyder probabile che sia migliore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
hiroshi976
Il 15/9/2018 Alle 13:25, regioweb ha scritto:

io ho preso recentemente Vaimò in vinile edizione remaster 2018 e secondo me suona bene, speravo sinceramente che questa collezione Dea utilizzasse le stesse fonti...

Usano gli stessi masters, mi è stato confermato ieri dalla DeA.

Ho questo lp prima stampa e il paragone con questo non è male. E' forse leggermente gonfio sotto e in alto, ma è decisamente un'ottima incisione. Basta un decimo di grammo in meno e si ottiene praticamente la stessa sensazione d'ascolto della prima stampa se la si vuole. Onestamente non sono d'accordo con chi parla di dinamica piatta. Trovo invece questo lp molto ben suonante, molta piu' aria attorno alla voce di Pino e agli strumenti. Riguardo poi ai rumori ecc, ricordiamoci che le incisioni di Pino dell'epoca erano molto "artiglianali".  Il paragone poi  va' fatto con il vinile originale e non con altro materiale a sua volta rimasterizzato e derivato. La sappiamo tutti la storia dei primi cd!  A fine 2017 la warner assieme alla Pino Daniele Onlus Trust, ha messo mani ai master tape e rimasterizzato in tutto creando un master digitale da conservare e tramandare ai posteri, vedesi quanto fatto per Lucio Battisti. Da quello, derivano le "Special Edition 2018" e a detta di DeA, questi vinili ( il numero di catalogo effettivamente è lo stesso pur essendo un prodotto editoriale!). Se poi si aggiunge la cura nella dettaglio della collezione DeA  (basterebbe solo la storia della busta lp aggiuntiva con velina o il modo in cui è imballato l'ellepi con un cartone rigido sotto sempre piu grande del vinile per evitare colpi!), la buona qualita' del vinile, la planarita' del supporto, la silenziosita , per me fanno di quest'opera un ottimo lavoro. Il prezzo poi non è neanche male! buttate l'occhio sui prezzi amazon delle edizioni di 2018! Siamo oltre i 25euro di media. Io mi godro' l'intera collezione!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ediate

Pur avendo l'LP di "prima uscita", comprerò questo anche solo per confrontarli. Devo dire che, da fan del Pino Daniele "della prima ora" (poi sinceramente ha fatto degli album di cui nessuno avrebbe sentito la mancanza), avendo quasi tutti gli LP e i CD originali del nostro, quello che è registrato meglio è "Vai mò", che è, oltre che molto bello artisticamente, un festival di percussioni, basso e batteria mai sentito prima (e dopo) nei dischi di Daniele.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pass

Ecco, non essendo un conoscitore di Pino, quali sono i dischi da avere e quali sono quelli meno riusciti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@pass Personalmente apprezzo tutti gli album da studio fino a "Un uomo in blues" e, sempre a mio parere non può mancare quello dal vivo "Sciò live"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
crosby

i primi tre dischi appartengono alla universal poi il resto alla warner

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder
1 ora fa, oscilloscopio ha scritto:

"Sciò live"

Senza dubbio 👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pass

Sciò è l'unico che possiedo, in CD,ed è un bel disco,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@pass Secondo me i primi sei album meritano alla grande

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
paoloriccia

@pass A mio avviso i primi quattro sono di ottimo livello. Quinto e sesto di buon livello. Poi inizia un lento, ma inesorabile decadimento. Qualche bella canzone sparsa, ma nessun album al livello dei primi 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giangi68

sto ascoltando il vinile di Pino e non mi pare di cattiva qualità, anzi. Il cd che pure possiedo non suona sicuramente meglio. Direi che la registrazione sia fedele a quel che mi aspetto da un album della fine anni settanta. Il suono é nitido in gamma media bella la voce e le chitarre, ben spaziati i suoni,  il basso é gommoso e la gamba alta un po troppo eufonica proprio come il cd. Vorrei gli album almeno fino a bell'ambriana ma si son ben guardati dall'ordinarli per anno di pubblicazione. Francamente 10€ ben spesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mimmo69
Il 18/9/2018 Alle 21:18, oscilloscopio ha scritto:

Personalmente apprezzo tutti gli album da studio fino a "Un uomo in blues" e, sempre a mio parere non può mancare quello dal vivo "Sciò live"

io mi fermerei anche a Schizzechea with Love proprio per volerla tirare, altrimenti a Musicante e non si sbaglia nemmeno un brano per album. Dei live, pelo dritto in assoluto sull'ascolto della partecipazione del pubblico in Tutta n'ata storia - Vai mo' - Live in Napoli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
angeloklipsch

Demetrio Stratos. Metrodora. Ma come si fa a mettere in commercio una robaccia del genere? Mi dovrei fare ridere i soldi indietro. Un accozzaglia di suoni onomatopeici e niente più. Osceno.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@angeloklipsch perché comprare cose a caso?

Metrodora è quello che è...non è certo di mio gusto, quindi non lo compro

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
angeloklipsch

@Cano potevo immaginare una roba del genere? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@angeloklipsch be'...è un disco ben noto 

Poi basta andare su you tube 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
floyder

Preso per avere l’opera completa, mi tocca.

.

ps, il problema non è DS, ma chi lo ha permesso, imho.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    288.236
    Discussioni Totali
    6.120.031
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy