Vai al contenuto
Melius Club

captain picard

I diffusori vintage fanno male?

Messaggi raccomandati

captain picard

Ciao a tutti, il titolo un po' provocatorio anticipa una domanda che vorrei farvi: Tempo fa un tecnico amatoriale mi disse di avere avuto un'allergia, probabilmente attribuita al fatto di avere aperto dei vecchi diffusori in sospensione pneumatica al fine di ripararli. Non so a voi, ma a me è capitato di farmi suonare dei diffusori non soltanto nell'ambiente principale, ma anche in camera da letto ( Lo so...un mio amico dice che in camera da letto o si dorme...o si fa l'amore...ma tantè.) Diffusori molto datati possono dare problemi di sporie ed essere dannosi per la salute? Mi riferisco in questo caso ai diffusori in sospensione.

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bic196060

@ref3a 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64

I vecchi diffusori contenevano quasi sempre lana di vetro o lana di roccia, sia che fossero in cassa chiusa che in reflex. 

La lana di vetro è particolarmente fastidiosa, anche al tatto, figuriamoci respirarla.

Entrambe sono comunque delle fibre che assorbono l'umidità e potrebbero anche essere terreno fertile ber batteri,  causa di ulteriori fastidi alle vie respiratorie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bungalow bill

Abbiamo aperto le Canton Quinto con lana di vetro all'interno per modificare i morsetti posteriori , non è successo nulla .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
captain picard

Ma eventuali problemi possono verificarsi nei diffusori a sospensione anche se non si aprono? Intendo, semplicemente facendoli suonare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
13 minuti fa, bungalow bill ha scritto:

Abbiamo aperto le Canton Quinto con lana di vetro all'interno per modificare i morsetti posteriori , non è successo nulla

Se non sei allergico non capita nulla 

Se invece sei allergico...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
6 minuti fa, captain picard ha scritto:

Ma eventuali problemi possono verificarsi nei diffusori a sospensione anche se non si aprono?

Sicuramente diminuisci il rischio...tutto dipende da quanto uno sia allergico 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64
8 minuti fa, captain picard ha scritto:

Ma eventuali problemi possono verificarsi nei diffusori a sospensione anche se non si aprono? Intendo, semplicemente facendoli suonare?

Se sono in sospensione pneumatica no. In reflex ovviamente si :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ruxperienced

Sui piedi sicuramente sì!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ruxperienced
1 ora fa, Cano ha scritto:

Se non sei allergico non capita nulla 

Se invece sei allergico...

Al di là delle facili battute esiste una precisa normativa (ossia un regolamento UE), il cosiddetto regolamento CLP, in materia di FAV (Fibre Artificiali Vetrose) inerente la classificazione, l'imballaggio e la pericolosità o meno delle stesse.

Quest'ultima è essenzialmente funzione del diametro medio, della composizione chimica, soprattutto in termini di ossidi ed elementi alcalino-terrosi, così come della loro solubilità. In funzione di questi parametri se ne deriva la non pericolosità, ovvero la potenza cancerogenicità (in varie classi).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gigi60

Questa e' la mia Quad Corner Ribbon del 1949

IMG_2328.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bambulotto

@gigi60 Queste sono pericolosissime...dimmi dove sei che mi interesso io per lo smaltimento...😃

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ste_73

@luke_64 Lana di roccia e lana di vetro per isolamento non sono igroscopiche (non assorbono l'umidità).

 @Cano Lana di roccia e lana di vetro non sono allergizzanti (cfr. "mineral wool" in https://eur-lex.europa.eu/legal-content/it/TXT/PDF/?uri=CELEX:02008R1272-20180301&from=EN); anzi, tra tutte le FAV (Fibre Artificiali Vetrose) sono quelle che non hanno associato alcun codice di pericolo. Infatti, la IARC (Agenzia Internazionale di Ricerca sul Cancro, massimo esperto mondiale ed afferente all'Organizzazione Mondiale della Sanità) ha sentenziato che "non sono classificabili come cancerogeni" (cfr. "insulation glass wool" e "rock (stone) wool" in https://monographs.iarc.fr/list-of-classifications-volumes/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64

@ste_73 la fibra in sé non è igroscopica, ma il materassino trattiene l'umidità. In più di qualche caso ho visto la lana di vetro con la muffa.

Che poi non sia allergizzante non lo so proprio. So solamente che se respiro della polvere di lana di vetro tossisco per un bel po' :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gigi60

I diffusori vintage oltre a non fare male sono eccezionali ,in rapporto al loro prezzo di acquisto oggigiorno.

I miei Quad Corner Ribbon hanno una naturalezza e musicalità' che difficilmente trovo su diffusori moderni

Dovevate ascoltare inoltre da me le Sentry III con supertweeter Yamamura e ampli CH Precision,difficilmente ho ascoltato un suono migliore

Ascoltate ieri a casa di un amico le Acoustat per,difficile trovare di meglio,impressionante la trasparenza

Senza parlare di 4 quad 57,Beveridge,Stax,ecc,ecc

IMG_1149.JPG

L1050656.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gigi60

SEntry III per rock e pop naturalmente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
eduardo
19 ore fa, gigi60 ha scritto:

Questa e' la mia Quad Corner Ribbon del 1949

Sei morto da tempo,  ma nessuno ti ha avvertito. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magoturi

ma non se di tanto in tanto ne esce un filino dal foto reflex...

SALVO

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
eduardo

@Cano Non darei troppo credito ad una Dott.ssa che dice di chiamarsi Barbara Sperma   🤣🤣

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ruxperienced

Riporto un flow-chart, derivato dal reg. CLP, utile per una immediata individuazione e classificazione in termini di pericolosità delle FAV:

1662223159_FlowChart.png.4516c87093330d6c1fd7969e766faa30.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

In linea di massima tutte le particelle volatili abrasive piccole o meno si depositano sugli alveoli polmonari,e poi o vengono espulse a colpi di tosse,o vengono espettorate col muco, oppure permangono e iniziano a tumefare come nel caso dell'amianto.

Un mio collega a causa di un guasto ha bruciato un woofer JBL di una 4310.

L'interno era completamente annerito la lana di vetro vicino al magnete si era leggermente ritirata.

La lana di vetro è ignifuga, altri materiali  sintetici avrebbero preso fuoco,come il grattacielo di Londra.

La nuova lana di vetro Isover SaintGobain a fibra lunga non irrita al tatto ed è poco polverosa.

Durante le operazioni con i vecchi diffusori che la utilizzano è meglio mettersi una maschera semifacciale in gomma con filtro per polveri sottili, e poi una abbondante doccia.

Con la salute non si scherza

PS.. nelle BeW DM6 c'è lana di pecora,nelle Cornwall fogli di Iuta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

Concordo: bisogna rimuovere la lana di vetro anche dalle sospensioni pneumatiche che col tempo non tengono più. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rock56

Le ho avute per più di 30 anni, problemi non mi sembra ne abbiano dati, questo l'interno:

DSCN0796.JPG

DSCN0789.JPG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

Che materiale è ?8

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ste_73

@Cano il link che riporti contiene informazioni datate ed inesatte; ad es. la fonte n.3 si riferisce ad un articolo del 1997 che si basa su conoscenze del 1988 (aggiornate nel 2001); le conoscenze più aggiornate sono queste: 

- a livello Europeo (UE): lane minerali bio-solubili non hanno associato alcun codice di pericolo  https://eur-lex.europa.eu/legal-content/it/TXT/PDF/?uri=CELEX:02008R1272-20180301&from=EN

- a livello mondiale (IARC-OMS): le lane minerali non sono classificabili come cancerogeno https://monographs.iarc.fr/list-of-classifications-volumes/

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@ste_73 sono solo normative 

Che la lana di vetro possa determinare allergie è cosa risaputa 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ruxperienced
Il 20/9/2018 Alle 21:55, pino ha scritto:

Che materiale è ?

Sembrerebbe ovatta di poliestere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rock56
48 minuti fa, ruxperienced ha scritto:

Sembrerebbe ovatta di poliestere

suppongo di si: mi dissero che all'interno c'era "lana di vetro" , ma quando le ho aperte il materiale era molto morbido, non "filaccioso" come la lana di vetro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    288.932
    Discussioni Totali
    6.148.831
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy