Vai al contenuto
Melius Club

ulmerino

imf tls50 II

Messaggi raccomandati

ulmerino

Salve a tutti,e' da una settimana circa che sono venuto in possesso di questi straordinari diffusori, messi piuttosto bene,a parte il midrange che ha la sospensione in foam marcia.Ho deciso di effettuare un completo restauro/upgrade poiche' ritengo,da quello che ho potuto ascoltare finora,che oltre al basso tellurico,fisico,naturale e profondissimo,hanno anche una bellissima gamma media e delle alte frequenze setose ed estese.Il punto debole,oltre alla fragilita' del midrange,e' il filtro crossover, che utilizza i famigerati condensatori Elcap, e 4 induttanze,due in aria e due su nucleo ferromagnetico. Lascero' le induttanze originali,poiche' non voglio modificare la resistenza e modificare in alcun modo il Q del woofer. Bypassero' anche' il controllo a tre posizioni posto sulla vaschetta portamorsetti e, oltre a cambiare le resistenze con quelle da almeno 20W, usero' una basetta sottile in compensato per fissare tutti i componenti del filtro (i circuiti stampati per i crossover non mi sono mai piaciuti)...Il tutto era "appoggiato" sulla spugna subito dietro al woofer...

Spero che questi miei post possano essere d'aiuto per chi si vuole cimentare in un upgrade,e siccome e' la seconda coppia che restauro ,posso dirvi che il cambio dei condensatori ha un impatto "drammatico" sul suono di questi diffusori in tutti i parametri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

1.jpg

2.jpg

4.jpg

5.jpg

6.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

8.jpg

9.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

In attesa della riconatura, ho gia' provveduto a sostituire i midrange originali (mi sembra fossero degli Elac), con degli equivalenti Monacor sp100/8  , sospensione in gomma e magnete di grande dimensioni. Inoltre entrano perfettamente nell'alloggiamento originale ed hanno lo stesso passo delle viti originali.

Un ascolto veloce ha evidenziato una sonorita',secondo i miei gusti, migliore di quelli originali.

Nel tempo aggiornero' il thread mano a mano che i "lavori" procedono...

3.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

Gia' vedo qualche "purista" che storcera' il naso,ma non voglio effettuare un restauro conservativo,ma un upgrade che migliori la sonorita' gia' eccellente,di questo diffusore.Sara' usato tutti i giorni nell'impianto principale (ho anche un HT "stereo" e un "alta efficienza" in cucina),abbinato ad amplificazioni moderne.

E' un diffusore ben costruito,pesante , e con un caricamento dei bassi che oggi costerebbe una fortuna per replicarlo.Sara' una frase fatta,ma diffusori come questi non se ne fanno piu',la forma data dalla funzione che devono svolgere,zero orpelli o abbellimenti,solo il suono...bellissimo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LaVoceElettrica
27 minuti fa, ulmerino ha scritto:

un "alta efficienza" in cucina

Temo per bicchieri e tazzine.

Complimenti per le IMF. Seguo interessato il restauro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks
1 ora fa, ulmerino ha scritto:

posso dirvi che il cambio dei condensatori ha un impatto "drammatico" sul suono di questi diffusori

e ti credo, quei condensatori rossi e neri, montati anche su certe KEF, sono famosi per la loro vita brevissima; non ne ho mai trovato uno a posto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

@LaVoceElettrica e' l'impianto della mia compagna...ogni diffusore monta 2 wf da 38cm,medio Audax e multivie a trombe rcf...oltre 100db di efficienza, 175cm di altezza,cassa chiusa,studiata per posizionamento a muro.Con il Proton am452 a cui sono collegate (25watt),fanno volare molto piu' di bicchieri e tazzine...ihihih

2.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LaVoceElettrica
6 minuti fa, ulmerino ha scritto:

fanno volare molto piu' di bicchieri e tazzine...ihihih

Il che spiega la presenza dell'aspiracocci nelle immediate vicinanze.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
samana

Interessante argomento.

Pero', visto che di restauro e delle relative cognizioni tecniche io non so nulla, potresti invece dare qualche informazione sulle caratteristiche fisiche di questi diffusori?

Tipo la sensibilita', le dimensioni e sopratutto con cosa le amplifichi o, ancor meglio, con cosa sarebbe opportuno amplificarle secondo il tuo pensiero.

Quel "basso tellurico" e quella "gamma media setosa ed estesa" hanno stuzzicato la mia curiosità non poco.@ulmerino  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
what
1 ora fa, ulmerino ha scritto:

diffusori come questi non se ne fanno piu'

Infatti li modifichi ,bah!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@ulmerino La sostituzione provvisoria dei midrange con altri equivalenti, in attesa della ribordatura, non la ritengo un problema (a patto che le caratteristiche elettriche siano compatibili), ma un opportunità per ascoltare comunque i diffusori. Essendo comunque una modifica reversibile, non altera il valore futuro delle casse e starà poi a te decidere se utilizzarle con il set up originale o con quello modificato. In merito ai condensatori, se sono fuori specifica, c'è poco da dire, vanno sostituiti. Complimenti per i diffusori, che por non avendoli mai sentiti, mi intrigano molto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bazza

Complimenti per i diffusori, veramente belli. Personalmente ho ascoltato un paio di volte le tls80, semplicemente stupende con un basso profondo da far paura ma al contempo sempre ariose e ben definite. Se potessi permettermele, sia economicamente che a livello di ingombri, non avrei remora a prenderle.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

@what be',alla fine non modifico nulla,cambio solo i condensatori e le resistenze con altri piu' performanti e aggiornati.diffusori cosi' non se ne fanno piu' nel senso che la costruzione,la complessita' del mobile la qualita'della realizzazione e degli altoparlanti e non ultimo,il suono per me strepitoso,sono merce rara da trovare oggi,se non con realizzazioni molto costose. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

@oscilloscopio la modifica dei midrange in pratica si ripristina svitando e riavvitando 4 viti e saldando 2 cavetti.Non ho intenzione di venderle (frase audiofila spesso usata ma che nel 99% dei casi non corrisponde a verita'...ihihih),ma se decidessi di farlo e' un attimo a riportarle originali...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@ulmerino L'ho immaginato da quanto hai scritto (altrimenti ti avrei scritto peste e corna 😁) Le modifiche reversibili, non le condanno assolutamente, discorso diverso se vengono fatti taroccamenti vari che non permettono di riportare l'oggetto alle condizioni originali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
v15

Per il basso, confermo! Il miglior basso che abbia mai sentito riprodotto da un diffusore, usciva da una coppia di TDL (parenti strette della IMF).

Fossi io me le terrei strette...👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

@samana sono dei diffusori inglesi a linea di trasmissione,le antenate delle tdl. IMF sta' per le iniziali del fondatore (Irving M non so' cosa Fried).Queste sono le piu' "piccole"da pavimento,montano altoparlanti kef peerless ed elac,il supertweeter non so' se sia un Coles o un Celestion.Sono pesantissime (a occhio e croce una quarantina di chili,ma forse anche di piu') misurano un metro scarso di altezza per 40 cm di lato.Temono le pareti come la peste,pena un concerto per basso solo,ma distanziandole gia' 50 cm,il suono e' ben bilanciato con un'estensione in frequenza incredibile,e parlo in senso assoluto,non in rapporto alle dimensioni.La linea di trasmissione mette in movimento una enorme massa di aria,il wooferotto da 20cm rimane pressoche' immobile,ma le basse frequenze che escono sono di una qualita' eccelsa,li senti oltre che con le orecchie,provenire dal pavimento.A spanne credo che si arrivi flat intorno ai 30 Hz o giu' di li'.Smorzate,niente rimbombi in ambiente,non credevo che una cassa semisconosciuta ai piu' potesse suonare cosi'...e non ho ancora cambiato i condensatori...nota dolente,l'efficienza,siamo intorno agli 82/83 db, (97 db con 40 watt in ingresso),in ambiente con entrambi i diffusori l'impressione e' migliore, (87/89).Se si rialzano di una ventina di cm,il suono diventa ancora piu' arioso e il basso piu' asciutto,mantenendo l'incredibile estensione e punch.

Per amplificarle opterei per finali a stato solido con alto fattore di smorzamento (penso a Threshold S450, Bryston, Spectral,ma senza follie audiofile,il carattere lo dettano loro,le casse in questo caso,sprizzano personalita' da tutti i pori...),almeno 100 watt.Il fatto che reggano poca potenza non e' del tutto vero,il collo di bottiglia e' il midrange...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

@v15 mi vergogno a dire quanto le ho pagate...spesso le persone posseggono oggetti che non sanno neanche a cosa servono...se non le prendevo probabilmente finivano in un cassonetto.Dico solo che ho pagato,caricate in macchina e via...senza neanche sentirle...

Ora bel dilemma: nell'impianto principale queste o le type "A"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
v15
5 minuti fa, ulmerino ha scritto:

Ora bel dilemma: nell'impianto principale queste o le type "A"?

Vorrei averli io certi dilemmi...😜

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio
11 minuti fa, ulmerino ha scritto:

Ora bel dilemma: nell'impianto principale queste o le type "A"?

Ascoltale bene entrambe per alcuni giorni e con diversi generi musicali, poi...la decisione finale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
samana

@ulmerino Ti faccio i miei complimenti piu' sinceri per la descrizione, e del carattere dei diffusori e della loro costituzione fisica.

Mi piacerebbe davvero molto poterli ascoltare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

io abito vicino San Benedetto del Tronto,quando vuoi@samana ,dammi una settimana per rimontarle...😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ediate

Anche io ho le IMF TLS50II; ma questa affermazione non è del tutto vera... ;)

2 ore fa, ulmerino ha scritto:

Queste sono le piu' "piccole"da pavimento

... sì, ma a linea di trasmissione. Le più piccole da pavimento (piccole per modo di dire) sono le ALS 40 (io ho le ALS 40II), che non sono a linea di trasmissione ma montano due woofer attivi da 20 cm tagliati a frequenze diverse - uno fa da woofer "vero", l'altro da mid-basso, completano il tutto mid e tweeter -. Il supertweeter delle IMF TLS50II è un Coles 4001.

In questo momento le sto ascoltando con il mio Yamaha M-80 (250W su 8 ohm per canale) con "Il mio canto libero" di Lucio Battisti "Archivio del Suono". Una goduria assoluta, spicca assolutamente il gran basso - mai sentito così, e sì che ho pure le KEF 104aB che "a basso" non scherzano affatto - le vorrei un pizzico più frizzanti in alto, ma non ho ancora cambiato nulla nel crossover.

Mi associo a tutte le considerazione di @ulmerino ; diffusori così non ne fanno più e farli oggi costerebbe una fortuna; confermo inoltre sia l'eccellenza del mid originale (io ce li ho marcati IMF) che la sua fragilità, anche se credo che la moria dei mid sia dovuta più all'uso di amplificazioni non adeguate che a reali fragilità del mid stesso. Fried era un sostenitore della linea di trasmissione; tutti i modelli IMF "grandi" sono a linea di trasmissione, filosofia poi sostenuta dalla successiva TDL; c'è inoltre da dire che la IMF era una fabbrica praticamente artigianale, dove anche nella stessa serie di diffusori si montava "ciò che si trovava"; non è raro trovare IMF con tweeter Audax o Peerless (non frutto di sostituzioni dell'appassionato di turno) e ciò risulta anche dalle poche testimonianze di appassionati inglesi di questo marchio. Lo stesso mid può essere IMF (come nel mio caso) o Elac (come nelle ALS 40II, anche se sono alla vista del tutto uguali).

Conoscevo le IMF "da sempre" e da sempre le ho desiderate; all'inizio di quest'anno ho potuto coronare il sogno grazie ad un appassionato della mia città che le vendeva - poi mi ha venduto in blocco anche le ALS - e non mi sono mai pentito dell'acquisto. Ammetto che devo dare una bella rinfrescata al crossover, soprattutto a causa dei famigerati condensatori Elcap; per chi fosse interessato, sul sito di Falcon Acoustics (https://www.falconacoustics.co.uk/replacement-capacitor-sets/imf-electronics-replacement-capacitor-kits.html )

ci sono tutti i kit di ricambio per i crossover di questi splendidi diffusori e anche molto altro.

Mettetevi a caccia delle IMF/TDL, ne vale la pena... 👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

se non ricordo male le le più piccole linea di trasmissione sono le imf super compact, un 3 vie da scaffale di dimensioni assai compatte, 48x28x30.

la linea di trasmissione non si usa pù per gli alti costi di progettazione, non credo che esista un programma che ne simuli il comportamento al pc, come invece avviene nei reflex

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gullaz
3 ore fa, ulmerino ha scritto:

mi vergogno a dire quanto le ho pagate

3 ore fa, ulmerino ha scritto:

Ora bel dilemma: nell'impianto principale queste o le type "A"?

Vuoi proprio infierire, eh? 😡😞

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

@ediate si,intendevo le piu' piccole in linea di trasmissione...le als sono considerate una sorta di linea di trasmissione "attiva",ma sinceramente non so' come funzioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mino

Me le avevano vendute come reflex,e l'articolo citato lo conferma.Detto questo,meravigliose.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

@gullaz ho deciso,ho 120cm a destra e 120cm a sinistra,le affianco e le ascolto alternativamente spostandole alla bisogna...😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    288.932
    Discussioni Totali
    6.148.832
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy