Vai al contenuto
Melius Club

Superciuk

Il neofita audiofilo legge il forum...

Messaggi raccomandati

Martin
4 hours ago, Ryo said:

negli ultimi tre anni avrò acceso l'impianto due o tre volte e adesso giace spento e inutilizzato


non sarai bannato ma assediato dai falchi a caccia di componenti buoni al prezzo delle patate...
 

😏

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianventu
8 ore fa, Felis ha scritto:

Il fu head of R&D di B&W per vedere dove è finito e dove si è portato gran parte del suo staff? 😏

Mela morsicata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Otto von Ubert Steiner
Il ‎15‎/‎10‎/‎2018 Alle 07:26, Bizio ha scritto:

In soldoni, mezza giornata almeno di sbattimemti per avere UN DISCO da ascoltare sull'autobus mentre andavi a scuola.

Mi hai riempito il cuore di piacevoli ricordi. Aggiungo: i poverelli aprivano lo sportellino e giravano la cassetta, mentre i fighi disponevano del tasto reverse.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis

@gianventu

Yes. Che tuttora dispone del reparto R&D più grande del pianeta a quanto pare.

@FabioSabbatini 

L'ho misurato proprio ieri 😁 Per un ascolto disinteressato a me piace molto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ryo
11 ore fa, Martin ha scritto:
16 ore fa, Ryo ha scritto:

negli ultimi tre anni avrò acceso l'impianto due o tre volte e adesso giace spento e inutilizzato


non sarai bannato ma assediato dai falchi a caccia di componenti buoni al prezzo delle patate...
 

😏

Non vendo nè svendo 😉 😁

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

forse bisogna anche rendersi conto che nell'hifi la quantità di suggestione che porta a prezzi assurdi è talmente elevata che convincere i ragazzi diviene un po' più difficile.

in più occorre dire che non è un hobby da giovani... tranne per chi magari ha avuto il padre già appassionato.

è però vero, come già detto, che con un budget ridotto si riesce a mettere su impianti molto ben suonanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Anto91

Vi faccio un esempio. Sintonie rimini 2018 sala con l hegel e le dynaudio prezzo quasi 20 mila totali (insieme allo yamaha era tra gli impianti più economici, lo yamaha inascoltabile) . Be vi assicuro che se in quella stanza ci sistemavo il mio non sfigurava sicuramente. Un impostazione timbrica simile se non un pizzico di dinamica in meno addirittura... Comunque un divario sonoro che non giustifica assolutamente l esborso di 15 mila € in più per il mio orecchio. Io sono uscito da fiera più felice e contento sia per quello che ho visto e sentito che per il mio impianto a casa molto budget😏. Non ne sono uscito assolutanente demoralizzato e confuso pur essendo un novizio. Secondo me le fiere servono per i neofiti sia per farsi gli occhi che per rimanere sani di mente e fare scelte sensate. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin
1 hour ago, briandinazareth said:

n più occorre dire che non è un hobby da giovani... tranne per chi magari ha avuto il padre già appassionato.

È curioso notare come anche parecchi musicisti professionisti siano completamente all'oscuro del mondo hi-fi. Personalmente ho dato "consigli per gli acquisti"  a due  professori d'orchestra che avevano sentito musica a casa mia e che erano poco più giovani di mio padre. 

A parziale eccezione però è anche vero che uno tra quelli che mi hanno trasmesso il virus è un musicista molto noto, classe 1935, che sostiene da sempre che chi ama la musica non può non amare prima il suono. Pur essendo noto per la musica sacra e corale, a casa sua ascolta anche cose che nemmeno radio3 sotto lsd avrebbe il coraggio di proporre. Dice che molta musica del '900 è praticamente infruibile fuori da un contesto di riproduzione con ampia resa tonale e dinamica. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis

@Martin È un po' come il calciatore che va a vedere le partite di calcio. 😁 Il più delle volte preferisce giocarsele.

Se ben ricordo tu abiti dalle parti dell'isola a forma di pesce (come me) e mi sto scervellando per capire chi sia il compositore del '35, escludendo Arvö Part. 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64
1 ora fa, Anto91 ha scritto:

Io sono uscito da fiera più felice e contento sia per quello che ho visto e sentito che per il mio impianto a casa molto budget

la sensazione che hai avuto tu è un classico dell'ascolto in fiera, e a me capita quasi sempre. 

Vuoi per la limitata performance dell'ambiente (quasi sempre troppo piccolo e parzialmente trattato), vuoi per la suggestione, in questo caso a favore del proprio impianto, ci dà quasi sempre l'impressione di avere molto di più a casa propria di quello che si ascolta durante le esposizioni. Questo accade anche a chi visita e ascolta con me i vari impianti proposti.

Nella realtà bisognerebbe fare una tara, perché razionalmente è abbastanza improbabile che un impianto che costa N volte tanto il mio, selezionato e assemblato da un professionista, possa suonare addirittura peggio. :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianventu

Non credo esista hobby/passione in cui la curva che esprime il miglioramento in relazione al costo da sostenere, tenda ad approssimarsi allo zero tanto rapidamente. 

Se poi consideriamo, che al netto delle iperbole usate dall'audiofilo, tale incremento non è neppure quantificabile e/o misurabile, e che, tranne poche eccezioni, lo sviluppo tecnico in questo campo è pari allo zero da decenni, possiamo avere un quadro abbastanza veritiero di quello di cui qui si parla.

Poi è anche vero che niente è necessario quanto il superfluo, che si vive una sola volta e che quindi certe soddisfazioni, se pur illusorie, sia giusto togliercele. Ma che almeno se ne prenda coscienza!

Io ho smantellato il mio impianto (tranne le casse), preso un "coso" che ho pagato un botto e che fa quasi tutto (non sono bravo a vendere quanto lo sono a comprare...) e ho praticamente chiuso con questa passione, pur ascoltando come e più di prima, in totale rilassatezza senza paturnie audiofile.

Bannatemi pure ora 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Anto91

No ma assolutamente... a parte lo yamaha che suonava peggio sicuro al 100%,  l altro  non l ho trovato, considerando il costo, così distante dal mio, che per dove é infilato credo di aver ottenuto il max risultato che posso ottenere ora (ambuente, costo e componenti). Come dite voi però é anche vero che gli ascolti in ambito fieristico sono fuorvianti, e vi do ragione. Bisognerebbe provare sempre a casa propria, cosa un po difficile per me. Però un idea dell impostazione sonora e del timbro più o meno in fiera se la fa. 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
1 ora fa, Anto91 ha scritto:

a parte lo yamaha che suonava peggio sicuro al 100%

Che cosa avevano portato?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Anto91

@Fabio Cottatellucci ha portato la nuova coppia pre e finale e le ns5000. Purtroppo si sono segati le gambe da soli. Le due elettroniche che sicuramente suonano benissimo collegate a quel monumento di diffusori proprio non ce la facevano... E non lho detto solo io che non so un c... Ma tutti gli altri che hanno sentito. Un vero peccato sia per i diffusori che per le elettroniche stesse. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    288.932
    Discussioni Totali
    6.148.832
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy