gian62xx

luxman 105u ... ancora lui

Messaggi raccomandati

solitario

Mi andasse bene una volta anche a mè così'..............................🤬

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gian62xx

ciao a tutti, anno nuovo, audio novita'.

-do una riesumata alla vecchia discussione, finita in 12esima pagina- 

dopo diversi step di menelli, il colpo di grazia.

4 giorni di vacanza  tra natale capodanno, torno a casa , il 31 accendo. apriti cielo.

siamo arrivati che a 1/3 di volume senza segnale alcuno addirittura si stacca il rele delle casse. lo lascio li, dopo un po smette.

no, adesso dico basta. non ne ho piu voglia. voglio sentirmi un po di musica in pace, non inseguire le ricorrenti rogne e fare da balia.

stacco tutto, il 105U finisce in garage in attesa di un non so che.

il 2 mi reco in centro e torno a casa con un integrato naim brand new.

che -devo ammettere, e' un dato di fatto- suona molto ma molto meglio del caro estinto , in tutto.

volume, selettore ingressi, on off da dietro, e basta. niente griglie, e' tutto chiuso (!) e non si scalda, solo un lieve tepore, l'altro era una stufa.

il guaio e'  che ... mi e' costato un rene, un occhio, sangue , piastrine e un carnet da 20 prestazioni sessuali. 🤣 ma daltronde, che si campa a fare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@gian62xx Purtroppo quel Luxman è nato male e gli anni che passano non servono certo a migliorarne le qualità...complimenti per la new entry, hai speso dei soldi ma hai preso una bella macchina. 👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

Bè...l' LV105 è un po' vecchiotto e tenerlo a posto è una grande difficoltà...ma non si devono sfuggire le difficoltà... 😯

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gian62xx

a parte la quantita' di pomelli (da tanti a zero, finalmente) la differenza e' tutta nella musica.

mahler, beethoven, bach, vivaldi, handel, fossati, brian ferry, simple minds, iron maiden, metalllica ... ma anche la radio ...

il coro sulla nona. l'inno alla gioia che non "impasta" piu le voci ., ... una bella novita'. 

l'integrale mahler-abbado (l'ultima) con i suoi pieni e i suoi adagi, sempre perfettamente leggibili.

e' tutto "piu meglio 😀 ".

tranne che per le finanze.

poi quelli di naim sono dei marpioni ... l'alimentatore di qua, il cavo di la ... con quei (apparentemente) vetusti connettori din. e' un bel "sistema".

per inciso, ho preso il modello integrato  intermedio, xs2.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

Eeh, secondo me, non ci siamo, non ricordo se hai la versione /u o la semplice, ma lv105, pur avendo dei bravi limiti, non impasta le voci e va benissimo sulla musica barocca Vivaldi e Bach (limitatamente agli archi e fiati, diverso per l'organo), tanto che volevo fare una biamplificazione, dedicando il Luxman alla parte alta; mi sono fermato per la complicazione che sorgeva coi guadagni e gli incroci; se il tuo suonava come descrivi, facile che avesse qualche imprevisto problema; auguri per il nuovo, anche se devo dire di non aver troppa simpatia per i Naim (per quelli d'epoca, almeno)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bear_1

mah... io ho avuto nel tempo il  LV 103 e più tardi il 105u... venduti in quanto ho acquistato casse che abbisognano di molta potenza ... ricordo comunque che andavano bene entrambi dentro le loro specifiche e soprattutto nel 105 u una unità phono di tutto rispetto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AL78

scusate come si colloca lv 112 in questa discussione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@AL78 Purtroppo fà parte della produzione Luxman nel periodo Alpine, sicuramente uno dei periodi più infelici per la casa giapponese.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AL78

mmm in un mercatino ne ho trovato uno con un canale danneggiato 30 euro...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks
6 minuti fa, AL78 ha scritto:

lv 112

Non c'entra nulla, stavamo parlando del lv 105 che è ibrido

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AL78

ak ok pensavo dalla sigla fosse della stessa famiglia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@AL78 Personalmente non investirei soldi su quella macchina...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
AL78

@oscilloscopio  ho provato a tirare a 20 euro.Mi ha detto no che anzi era 30 euro solo perché si stavano trasferendo e che era in realtà prezzato 50 euro(e prima 100)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@AL78 Nei mercatini spesso di Hi Fi non capiscono un caxxo (e meno male 😁) e ti vendono oro per piombo o viceversa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
qzndq3
5 hours ago, gian62xx said:

un carnet da 20 prestazioni sessuali

😂 preferisco non indagare 🤣

goditi il nuovo ampli, buoni ascolti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

Scusatemi, ma io non capisco proprio il perché tutte le volte che parlate di luxman dite sempre che il periodo alpine ha prodotto solo roba scadente, ma siete davvero cosi sicuri? Io sono sicuro che non erano forse come i vecchi luxman ma possiedo un Lv-113 e mi sembra tutt'altro che scadente o malsuonante, l'apparecchio funziona bene e è molto soddisfacente musicalmente parlando... Perche li definite cosi?... Cosa avevano di meno rispetto ad altri modelli coevi? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

Possiedo anche il lettore cd D-112 e anche quello è molto valido secondo me. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@cowboy perché rispetto alla produzione precedente è decisamente calata di tono, sia per la qualità dei materiali utilizzati che per le soluzioni tecniche adottate (hanno eliminato la circuitazione duo beta). Con questo non è che non suonino, ma dovendo scegliere specialmente oggi nel vintage, è meglio cercare prodotti antecedenti il 1984 o successivi al 1995.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gian62xx
8 ore fa, cowboy ha scritto:

Possiedo anche il lettore cd D-112 e anche quello è molto valido secondo me

ce l'avevo . poi si e' fermato, era ancora relativamente giovane: irreparabile, impossibile trovare il guasto (si fermava random) => cassonetto della differenziata.

7 ore fa, oscilloscopio ha scritto:

perché rispetto alla produzione precedente è decisamente calata di tono

il mio 105 ad un esame da mezzo profano, da l'idea di esser  fatto per durare una decina di anni. ci sono diversi regolatori di tensione (stadio fono, stadio video, sezione pre) e un ponte di diodi tutti rigorosamente SENZA dissipatori. raggiungono delle temperature esagerate, difatti gli stampati in corrispondenza di reofori sono neri. e i condensatori adiacenti gonfi come palloni ... puo quindi capitare che si stacchino le piste dello stampato cosie poi si ferma, non suona piu, ronza eccetera ... ti posso garantire che il precedente technics su-qualcheccosa, 80W del 1980 e' costruito in maniera piu professionale, e difatti funziona sempre.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks
9 ore fa, cowboy ha scritto:

tutte le volte che parlate di luxman dite sempre che il periodo alpine

Lo ha detto solo uno, tuttavia il periodo delle ciofeche non ha risparmiato nessuno, Marantz e Sansui in primis (paragoniamo ad es. il B3000 col BA3000, o anche il 1072 col 1060)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

@gian62xx lo hai buttato via per un nulla... Era sicuramente lo switch arm che non funzionava bene. Probabilmente bastava una goccia di olio, e sarebbe ripartito. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

@TheoTks lo ha solo uno, ma ho letto tante volte che quando si parla di luxman si fa sempre riferimento a due epoche diverse, quella prima o dopo alpine. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gian62xx

@cowboy no era un problema di piastra madre e processori. con l'assistenza ci siam stati testa a cuocere per mesi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

@cowboy perhè comunque il meglio di se luxman non lo ha dato nel periodo alpine, e spesso nell'usato i prezzi di questi luxman hanno quotazioni irragionevoli, perché tirate in alto dai luxman ante alpine, il 113 lo ho avuot, un ampli nesto, nulla di più, più elegante alla vista di altri ampli coevi,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

@gian62xx guarda che tutto parte dallo switch arm, se quello per qualche motivo non si muove bene la rotazione del disco si stoppa. È probabile che non lo avevate controllato. 

@cactus_atomo si il meglio è prima di alpine, però i prodotti dopo non sono da scartare a priori. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

@cowboy Ripeto, come ho scritto, non è che la macchina non suoni o suoni male, semplicemente che se paragonata a prodotti precedenti o successivi, la differenza è sostanziale. Il tecnico dove porto le mie elettroniche era un "ufficiale Luxman" ed è lui che mi ha spiegato la cosa. D'altronde in quel periodo c'era una battaglia sui prezzi nel campo Hi Fi che ha portato molte aziende a dare prezzi competitivi a discapito della qualità.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

Io penso che se pagati il giusto prezzo i prodotti luxman alpine possono tranquillamente competere con i loro coevi di altre marche. Quando ho comprato il 113 non mi sono posto il quesito di quale periodo era, mi piaceva e lo anche potuto provare, e lo ho preso. Certo che poi ci siano prodotti migliori, almeno costruttivamente, però come timbrica è uno dei miei migliori, tra tutti gli ampli che possiedo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gian62xx

@cowboy sulle prime sembrava una "classica" problematica di taratura dell'ottica. poi anche sostituita,  ma niente, la casualita' del malfunzionamento andava sempre peggiorando. abbiam provato anche a tenere sott'occhio la temperatura, niente. pazienza. dopo un sony ES supersessuale cavato via per pochi spicci ma che e' durato dalla sera alla mattina (qualcuno lo vuole?) adesso ho un cambridge che mi ha passato un collega.

nel negozio dove sono andato per l'ampli mi e' piaciuto parecchio il naim col suo strano "cassetto manuale".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cowboy

@gian62xx lo switch arm non è parte dell'ottica, è in pratica una levetta che premendo su dei microswitch dice alla logica se il cassetto è chiuso o aperto, se per qualche strano motivo non funziona o gli stessi switch funzionano random, può effettivamente presentare un problema come quello da te descritto. Anche il mio lettore non funzionava per lo switch arm (anche se nel mio era spezzato) 

Non ho difficoltà a credere che con il naim sei andato a migliorare (e molto) 😉

Comunque con un minimo di pazienza ho ricostruito le parti rotte della levetta e adesso è perfetto. E legge tutto! Direi che essendomi stato regalato (rotto) posso ritenermi soddisfatto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.593
    Discussioni Totali
    6.237.404
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us