andrea1972

buona tavola piano cottura ad induzione

Messaggi raccomandati

ferrocsm
14 minuti fa, adriatico ha scritto:

Io amo, soprattutto in questa stagione, cucinare nel camino con mezzi e tecniche antiche ormai quasi perse  ed il sapore che se ne ottiene è di un altro livello.

Giusto Adriatico io d'inverno non vado di camino ma con questa qui sotto, certo rispetto ad un piano di cottura che sia a gas o ad induzione richiede più attenzione nel cucinare dato che le temperature sono un po' più complicate da gestire, ma è il classico prendere due piccioni o tre come in questo caso con una fava, ti scaldi (eccome se ti scaldi, forse anche troppo) cucini sul piano di cottura e cuoci un'arrosto nel forno. Svantaggi? Parecchia manutenzione nel pulirla tutte le mattine, una volta l'anno va smontato il piano cottura per pulirla nella sua interezza, salire sul tetto a fare da spazzacamino, inquinamento atmosferico dovuto alla combustione della legna, ma la sola vista del fuoco usato per riscaldare le vecchie ossa e in più usarlo anche per cucinare ti dà un senso di tranquillità.

2dhwi7n.jpg 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianp

@tomminno condizionatore, stereo, forno, asciugacapelli, lampade alogene, ferro da stiro, etc... tutta roba che viaggia dai 500W in su.

sarà che ho una famiglia numerosa con esponenti del gentil sesso, ma le combinazioni possibili di oggetti che ti portino immediatamente sopra i 3 kw sono infinite.

anche da solo in casa in una serata estiva se accendo condizionatore, stereo e un paio di luci ci arrivo.

comunque, io ho un bel contatore trifase da 15kw che non sono mai riuscito a far saltare neppure provandoci... mi manca il piano a induzione però! 😀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
4 ore fa, gianp ha scritto:

P.s.: il contatore a 3kw mi sembra una cosa da dopoguerra... in una casa moderna mi sembra una soglia totalmente inadeguata


Stavo per scriverlo io...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
17 ore fa, karnak ha scritto:

e ti levi il tubo del gas da casa.

Che in termini di sicurezza non è poco (mi risulta, non so se sia vero, che le cucine a gas sono vietate nelle nuove case in Germania).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
kauko
5 ore fa, gianp ha scritto:

il contatore a 3kw mi sembra una cosa da dopoguerra... in una casa moderna mi sembra una soglia totalmente inadeguata. La sola idea di dover pensare a cosa accendere per non far saltare il contatore mi fa venire l’orticaria.

appunto.

gli aspirapolvere, gli asciugacapelli, i ferri da stiro e gli scaldini da bagno stanno mediamente mediamente sui 2kw, si fa presto ad arrivare a tre kw già con solo due dei citati elettrodomestici.

ma anche con uno solo dei succitati aggiungete voi altro a piacere et voilà...

3kw stanno veramente pochini pochini, negli altri paesi sono pure così limitati?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maverick

Qualche volta che mi è capitato di andare in vacanza in qualche casa in affitto (l'ultima volta qualche mese fa in Croazia), ho trovato dei piani ad induzione.

Sarà stata la poca pratica, .. ma sono diventato matto per farlo funzionare ( e con una pentola andava, con un'altra no), a volta si accende, altre volte no, a volte si regola la temperatura, a volte no ...: insomma, non metto in dubbio che magari con un po' più di esperienza le cose sarebbero state più facili, .. è vero che è molto rapido, .. ma io mi tengo il mio gas senza pensarci un attimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tomminno
8 minuti fa, gianp ha scritto:

 condizionatore, stereo, forno, asciugacapelli, lampade alogene, ferro da stiro, etc... tutta roba che viaggia dai 500W in su.

Non so sarà questione di abitudini di utilizzo. Mai avuto la necessità di avere accesi contemporaneamente tutti i grandi elettrodomestici.

Non è questione di vivere nel dopoguerra. Ad eccezione del condizionatore tutto il resto ce l'ho (compresi 2 finali in classe A da 50W) e non mi ha mai creato problemi avere i 3kW.

Lo scaldino sta acceso giusto quei 10/15 minuti per docciarsi la mattina d'inverno, sempre spento prima di accendere l'asciugacapelli. Tra l'altro è inutile che stiano accesi contemporaneamente ci fai la sauna in bagno con 4kW a scaldare l'ambiente. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin
28 minutes ago, gianp said:

sarà che ho una famiglia numerosa con esponenti del gentil sesso, ma le combinazioni possibili di oggetti che ti portino immediatamente sopra i 3 kw sono infinite.


Il miglior provvedimento di energy-saving a casa mia si è rivelato il cambio di acconciatura di Madame: Da Lady Godiva a Flapper anni '20...

🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
kauko
27 minuti fa, maverick ha scritto:

Qualche volta che mi è capitato di andare in vacanza in qualche casa in affitto (l'ultima volta qualche mese fa in Croazia), ho trovato dei piani ad induzione.

Sarà stata la poca pratica, .. ma sono diventato matto per farlo funzionare ( e con una pentola andava, con un'altra no), a volta si accende, altre volte no, a volte si regola la temperatura, a volte no ...

non in croazia ma fatta la stessa esperienza, ma da un punto di vista pratico e della sicurezza una volta fatta la mano in effetti l'induzione ha una marcia in più.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maverick
21 minuti fa, tomminno ha scritto:

Non so sarà questione di abitudini di utilizzo. Mai avuto la necessità di avere accesi contemporaneamente tutti i grandi elettrodomestici.

Non è questione di vivere nel dopoguerra. Ad eccezione del condizionatore tutto il resto ce l'ho (compresi 2 finali in classe A da 50W) e non mi ha mai creato problemi avere i 3kW.

Lo scaldino sta acceso giusto quei 10/15 minuti per docciarsi la mattina d'inverno, sempre spento prima di accendere l'asciugacapelli. Tra l'altro è inutile che stiano accesi contemporaneamente ci fai la sauna in bagno con 4kW a scaldare l'ambiente. 

concordo.

Io ho pure il condizionatore, ma i problemi li ho avuti poche volte .. ( magari sei in bagno a far la doccia con la stufetta accesa, .. e in cucina accendono il forno e la macchinetta del caffè ...)

Tiri due ostreghe (ovvero due maledizioni, .. per chi non è veneto), .. spegni il forno, .. riarmi l'interruttore e il forno lo riaccendi quando spegni la stufetta : perlomeno per la mia famiglia il problema è sempre stato gestibile, .. certo per chi ha più figli (magari femmine) o una casa molto grande .. il problema può essere insormontabile.

Credo che ogni cosa vada calata rispetto alle legittime esigenze, e non c'è da sentirsi antidiluviani.

Non so adesso come siano le cose, .. non sto verificando da un bel po' di anni, .. ma quando ho montato il doppio condizionatore, .e  mi ero fatto fare un po' di calcoli per aumentare il contatore, .. avevo visto che l'incremento dei costi era parecchio consistente ...e ho rinunciato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Otto von Ubert Steiner

Molto fanno anche le dimensioni della casa, il numero degli utilizzatori, e le abitudini: viaggerei solo a lampade alogene (500watt) per la bellezza della luce...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tomminno
10 minuti fa, kauko ha scritto:

gli aspirapolvere, gli asciugacapelli, i ferri da stiro e gli scaldini da bagno stanno mediamente mediamente sui 2kw, si fa presto ad arrivare a tre kw già con solo due dei citati elettrodomestici

Ma proprio accesi tutti insieme?

Io credo che il massimo del consumo lo raggiungo con scaldino e lavatrice in funzione, che oggi con i lavaggi a bassa temperatura non consumano più come una volta, e non è mai saltato niente.

Ora che in casa ci sia pure qualcuno che passa l'aspirapolvere, che si asciuga i capelli e che cucini al forno è una condizione che non mi è mai capitata. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
kauko
9 minuti fa, tomminno ha scritto:

Ma proprio accesi tutti insieme?

ovviamente no, infatti dicevo che bastano due di essi.

io abito da solo eppure alcune volte sono riuscito a fare saltare il contatore con un paio di quegli aggeggi, non ricordo più quali.

da allora evito di comprare robe che assorbano più di quel che mi sembra necessario: per es perché un aspirapolvere assorba sui 2kw per me è un mistero...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Otto von Ubert Steiner
Adesso, tomminno ha scritto:

Ora che in casa ci sia pure qualcuno che passa l'aspirapolvere, che si asciuga i capelli e che cucini al forno è una condizione che non mi è mai capitata.

Vivo da solo, ma spesso ho acceso contemporaneamente il forno (la bellezza del forno, cucina da solo, zero sbattimenti), la lavatrice, il condizionatore d'estate, vorrei passare l'aspirapolvere o darmi una phonata al pube. So che col 3,3KW non posso, e mi do priorità. Per esempio aspetto che la lavatrice finisca la fase di lavaggio, con riscaldamento acqua, perché poi in risciacquo non consuma più nulla, oppure giro col batacchio al vento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tomminno
1 minuto fa, kauko ha scritto:

per es perché un aspirapolvere assorba sui 2kw per me è un mistero

Il fatto che li facciano a batteria e decisamente compatti, mi fa chiedere anche a me come mai tutto questo consumo. Però quelli meno potenti aspirano nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
kaos73

La settimana scorsa durante il black out di oltre 24h legato al maltempo ho ringraziato di non avere il forno ad induzione come tante altre famiglie. Certo niente caldaia ma con una bella "mussa" (stufa ad olle) in soggiorno ci si è difesi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

il'efficienza di una cottura induzione e' 4 volte quella del corrispondente piano a "gas"

quindi ha senso fare la somma delle potenze dei fuochi che si hanno sul piano tradizionale e dividere per 4.

Questo numero sono i KW necessari perche' l'induzione abbia una prestazione analoga alla precedente cottura a gas,.

Un doppia corona e' 4Kw, i due medi sono da 1,5kw cad e il piccolo e' da 1Kw. Totale 8Kw. Seleziono come potenza massima assorbibile 2Kw e so che

a) quando uso tutti i fuochi avro' una prestazione simile al gas che uso oggi

b) quando uso un solo fuoco (esempio il piu' potente) avro' una prestazione molto superiore alla attuale condizione a gas e l'acqua della pasta potro vederla bollire in pochi minuti.

.

Spesso la  potenza risultante e' tra 1,8 e 2,5 Kw a seconda della cottura a gas che vado a sostituire.

Me ne resta circa  1  per il resto. Se si ha l'accortezza di non usare il phon o mandare in contemporanea la climatizzazione a manetta anche con il 3Kw ci si sta dentro

(nella mia casa al lago ho un induzione 4 fuoichi settato a 2,5Kw e un contatore 3Kw. Mi sara' capitato due o tre volte in 8 anni di dover riarmare il contatore.)

.

mio figlio che usa il clima anche per il riscaldamento stagione intermedia ha un 4,5Kw di contatore e non ha problemi.

.

In pratica e' come avere un forno elettrico in funzione (quando uso tuttia la potenza disponibile) quindi e' bene evitare di far funzionare troppa roba elettrica in contemporanea quando so che sto usando il 100% della potenza max.. 

In un uso quiotidiano credo che in un appartamento medio un buon compromesso sia potenza induzione selezionata su 3Kw max, contatore da 4,5 Kw

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
andrea1972
19 ore fa, andrea1972 ha scritto:

1 x Ø 175mm-1400W
2 x Ø 175mm-1400W Booster 1850W
1 x Ø 215mm-1850W Booster 2100W

aspettavo proprio te stafanino😀 questi sono i consumi delle 4 piastre. non conosco franke che mi han proposto, ma ho visto che si può settare la potenza a step di 0,5kw quindi si può regolarlo perché non scatti il contatore.

chiedo: la potenza assorbita varia anche rispetto al diametro della pentola che si appoggia? se ci metto un pentolino dal dia. di 12cm o ci metto una caffettiera da 3 che avrà un dia. di 6-7cm, consumerà solo per il diametro che ci appoggio? quindi inferiore al dato di targa? di solito per cucinare si mettono le piastre al max della potenza per acqua e sugo (esempio)?

siamo in 2, cucino molto semplice, pasta, riso, risotto, carne, uova, caffe, difficilmente uso 4 fuochi, anzi non credo sia mai capitato, 3 è raro. 2 sicuramente per acqua e sugo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico

con 7500 kWh consumati all'anno di media (non esattamente pochini) pur con 3kw di potenza installata il contatore avrà staccato 10 volte si e no in 20 anni.

poi posso anche mettere 6kW ... ma pe ffa' icché? 

----

comunque ancora non ho afferrato perché dovrei spendere una migliaiata abbondante per scaldare una pentola con l'induzione anzichè col gas. Un sacco di discorsi tra il gourmé e l'ingegné ma dove sta il perché? 🙂 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianp
25 minuti fa, adriatico ha scritto:

perché

Esteticamente un piano a induzione in una cucina moderna è senz’altro più bello di un piano con i fuochi. Ed anche molto più pratico da pulire. Ed è un piano di appoggio quando è spento.

e...

oh, io ho il gas! 😂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
andrea1972
3 ore fa, adriatico ha scritto:

comunque ancora non ho afferrato perché dovrei spendere una migliaiata abbondante per scaldare una pentola

pensavo anchio  a prezzi fuori budget, ma mi hanno proposto un franke a 350 euro vetro nero 60 x 60 4 piastre, un classico. il piano a gas che sostituivo uguale al vecchio, 280.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
redpepper
21 minuti fa, andrea1972 ha scritto:

pensavo anchio  a prezzi fuori budget, ma mi hanno proposto un franke a 350 euro vetro nero 60 x 60 4 piastre, un classico

Se lo prendi controlla che il foro per l'incasso sia compatibile con il foro di quello a gas, spesso quelli ad induzione richiedono fori un po' più grandi di quelli a gas, se il piano di lavoro è in legno non è un grosso problema allargarlo ma se lo hai in granito o in qualche materiale sintetico duro non è così semplice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
7 ore fa, andrea1972 ha scritto:

chiedo: la potenza assorbita varia anche rispetto al diametro della pentola che si appoggia?

direi di no. Una pentola piccola sul fuoco grande si scalda piu' velocemente che sul fuoco medio.

.

Per cucinare pasta e sugo non c'e' problema anzi portare a bollore l'acqua e' abbastanza rapido perché non c'e' fuga di calore da fiamma ad ambiente 

(quando si cucina l'ambiente si riscalda) ne c'e quella forte emissione  infrarossa della fiamma libera.

.

prezzi ormai per tutte le tasche. Si parte dai 180-200 euro di indesit ai 350 per un Bosch piu' che decoroso.

.

una cosa da non fare: usare "l'adattatore" per utilizzare pentole in acciaio amagnetico e/o alluminio (soprattutto se hanno un fondo non molto spesso)

Di fatto scaldo questa piastra che a sua volta scalda la pentola. Se non c'e un contatto (meccanico) piu' che perfetto la cottura e' disuniforme (si scalda moltissimo dove c'e contatto, poco dove non c'e contatto) quindi per non bruciare devi abbassare e abbassando la cottura va alle calende greche.

Funziona benino su pentole in coccio che hanno fondelli molto spessi che distribuiscono meglio la temperatura.

Comuqnue adesso ci sono pentole in coccio che integrano nel fondo uno strato di metallo per lavorare con piastre a induzione.

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico

Santa wikipedia stavolta viene in soccorso.

molto esaustiva direi se si legge fino in fondo.

il mio succo? non cambio il gas se già c'è, in nuova installazione se ne può parlare soprattutto alla luce dei prezzo che credevo più alti

(ps passare da 3 a 4,5kw costa circa 130€ una tantum + 70€ anno, ad oggi)

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Fornello_a_induzionei

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
karnak
4 ore fa, adriatico ha scritto:

se ne può parlare soprattutto alla luce dei prezzo che credevo più alti

(ps passare da 3 a 4,5kw costa circa 130€ una tantum + 70€ anno, ad oggi)

Te lo avevo scritto al post #15. Stiamo parlando del nulla o quasi, relativamente ai maggiori costi di un contatore decente.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cagliostro

A casa nostra non arriva nemmeno il gas.

Tutto elettrico (il riscaldamento e l’acqua calda sanitaria sono ovviamente condominiali, con impianto centralizzato di tipo idronico).

Il contratto è a 4,5Kw.

Abbiamo fatto quindi la scelta del piano ad induzione.

Devo dire che mia moglie, all’inizio, era poco convinta, perché abituata alla cucina con fuochi; oggi, dopo quasi un anno e mezzo, non tornerebbe più indietro neanche sotto minaccia: l’induzione è più sicura, soprattutto se hai in casa dei bambini (niente fiamme o corpi incandescenti), più efficiente (i tempi di cottura sono molto inferiori), notevolmente più pulita (il piano in vetro ceramica si pulisce con un panno), indiscutibilmente più elegante,

e alla fine i costi di gestione sembrano pure inferiori.

Certo, alcuni tipi di cottura sono preclusi (tipo qualla al tajine), perché alcune pentole richiedono necessariamente la fiamma; ma tolti questi rari casi, secondo noi non c’è minimamente partita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minotaurus

@Cagliostro Ormai ci sono tante pentole di qualità per la cottura tajine perfette per l'induzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin

Per le cotture lunghe ho sperimentato la pentola isolata: Una cassetta in legno con coerchio viene rivestita di lana di roccia esattamente sagomata sulla forma della pentola.  Quando ad esempio si devono cuocere i legumi, basta portarli a ebollizione  col minimo di acqua necessaria e chiudere subito la pentola nella cassetta isolata.  Al ritorno dal lavoro saranno perfettamente cotti, non slavati, e sarà sufficiente "finalizzarli" in padella con gli aromi più graditi.   Lo stesso dicasi per i risotti:  Si trova la giusta q.tà di acqua d'impasto inerti e leganti iniziale, si porta a bollore, si mette nella cassetta isolante e in 20-25 minuti senza la tassa della mescolatura e senza attaccare, si compie il miracolo. Anche qui rapida passata di mantecatura sul fornello ed il pranzo è servito. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Simo

non penso che nei ristoranti stellati utilizzino qualcosa differente dal gas..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    289.701
    Discussioni Totali
    6.171.095
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us