mozarteum

Giuseppe Verdi

Messaggi raccomandati

mozarteum

Uno spinoff del thread sul Rigoletto per chi e' interessato ad un omaggio al grande Don Peppino.

Cominciamo con Otello, in un live splendido che l'amico Marco Benedetti ha appena pubblicato su you tube.

Siccome quella sera c'ero anche io, per me e' stata una meravigliosa sorpresa.

Non vi dico di sentirlo tutto, meriterebbe perché si tratta di uno dei piu' grandi Otello di sempre (per me il piu' grande), sentite la scena della tempesta fino al coro fuoco di gioia compreso e il finale del terzo atto dal minuto 1:36.

Buon ascolto.

https://youtu.be/N0wqt3RnOVY

 

mi dice che questo video non puo' essere incorporato, peccato ma e' facilmente rintracciabile su you tube

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Dal Verdi maturo dell’ Otello, un’opera sostanzialmente priva di arie, al giovane Verdi di Attila nella stupenda aria di Odabella ben cantata dalla Studer messa a suo agio dal Riccardone nazionale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

Quell'Otello ha un cast veramente raro e una direzione d'orchestra prestigiosa.

Domingo è ottimo, però, pronuncia a parte, preferisco ancor più Vickers in studio con Karajan. Ho un debole per Vickers.

Per quanto concerne la versione di Attila ce l'ho in casa. Ne Ho un'altra ancora più " spaccona" siretta da Patane' con Ghiarurov e Cappuccilli che titaneggiano. Esagerato Cappuccilli in " avrai tu l'universo, resti l'Italia a me". Cui risponde possente Ghiarurov " là col flagello mio, rechi Wodan la fe!'".

Opera non raffinatissima che richiede cantanti potentissimi. Ramey è super bravo ma è più damerino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Ancora opera giovanile

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

zumpapa’ fino a un certo punto. Musica sulfurea con sentori di parmigiano e noce moscata nel cantabile dei celli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

altra ouverture bellissima nella sua semplicita’. Levine uno dei massimi direttori verdiani

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Ancora un’aria sublime del giovane Verdi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Un balzo avanti nella produzione verdiana. Qui il mitico allestimento del Simone Abbado/Strehler. Vi suggerisco dal minuto 49

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Per verdi ci vuole la voce, poche balle

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gabrilupo

@mozarteum Che bello rivedere Abbado ed i Berliner a Palermo. Grazie Roberto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
musicaando

@mozarteum molto bella

E grazie anche per l'apertura(sinfonia) dei masnadieri, non conoscevo. 

Se puoi cita altre arie poco note del primo VERDI. 

Davvero interessanti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl

@mozarteum  Questa volta posso dirlo io, ad ascoltare il Maestro Abbado dirigere l'ouverture dei Vespri Siciliani io c'ero sia alla prova generale che al concerto del 1 maggio andato in onda in mondovisione...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SimoTocca

A proposito del Verdi di Claudio Abbado approfitto per segnalarvi che é appena uscito la mitica registrazione del Macbeth, rimasterizzata in HiRees in formato 24/192.

Ascoltata ieri e trovata davvero splendida anche da un punto di vista audiofilo...

Sulla qualità artistica non c’é neppure bisogno di parole...il miglior Macbeth di sempre!

Non solo per direzione di Abbado (per una volta di una “lentezza” quasi ipnotica), ma anche per il cast vocale di livello eccelso.

La pur bella registrazione, uscita pressoché contemporaneamente nel 1978, di Riccardo Muti non riesce ad uguagliare (a mio avviso) questa registrazione capolavoro di Abbado (e dire che sono un grande Fan del Riccardone nazionale, che ha direttto un Macbeth bellissimo a Firenze a Luglio scorso...).

 2067685-A-3825-4986-B016-05716-FB24877.j

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Fu la trasposizione in disco del leggendario spettacolo che ando’ alla Scala con la regia di Strehler.

Con Macbeth e Simon Boccanegra Abbado ha realizzato due registrazioni verdiane superlative. 

Il Macbeth di Muti coevo e’ bellissimo ma concordo questo e’ superiore (solo nel finale del primo atto trovo Muti piu’ travolgente con la philarmonia)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

prove generali di un piu’ celebre “all’armi” di anni dopo.

il primo carreras voce fantastica

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA
1 ora fa, SimoTocca ha scritto:

Sulla qualità artistica non c’é neppure bisogno di parole...il miglior Macbeth di sempre!

Non sono d'accordo. Direi meglio tra le migliori. Personalmente amo ancora di più la seguente, con un Nucci più raffinato di Cappuccilli e una Verret meno giovane ma ancora più personaggio.

R-11443875-1517751501-8561.jpeg.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SimoTocca

@ClasseA 

I gusti sono pur sempre gusti e vanno rispettati...ma fra registrazione di Chailly (pur da me direttore molto amato) e quella di Abbado... ci corre quanto mangiare e stare a guardare... (ovviamente si mangia...con Abbado...e si sta a guardare mangiare...con Chailly...😉).

É proprio la direzione di Chailly che, per una volta, mi pare un po’ “deboliccia”...

Se avesse avuto protagonisti vocali all’altezza, ho sempre trovato invece molto interessante il Macbeth di Sinopoli (altro Giuseppe, mai abbastanza compianto...!).

4-E8-FC7-DB-B6-C5-47-E6-8-D51-30-FB9-DE5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Ok omaggiamo Verdi pero’.

il giovane Verdi per me e’ la Scala, e’ onomatopeicamente quasi, Milano. Alla Scala da ragazzo fissavo di tanto in tanto lo stendardo comunale in sala cosi’ ricco di storia tradizione e ne vedevo una straordinaria simbiosi con la musica di Verdi. Diventano poi tesori personali inestimabili, di rimembranze, associazioni consononanze, difficili da spiegare ma la gioia si alimenta di esse.

qui lo splendido piccolo concerto per violino quasi paganiniano che apre il terzo atto dei Lombardi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA

@SimoTocca 

Ho anche questa di Sinopoli.

Purtroppo trovo orrenda la Zampieri in questa registrazione. Sempre bravo Bruson.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

il meraviglioso finale della Luisa Miller degno dei migliori finali d’opera di Don Peppino

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    289.701
    Discussioni Totali
    6.171.095
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us