Jump to content
Melius Club

LUIGI64

IEM Tin audio T2

Recommended Posts

Aretrius62

Attualmente sto usando un X5 ma ho provato anche con un macbook pro collegato ad un red dragonfly (ascolto prevalentemente musica da Qobuz)..Del lotto dell inear che sono state oggetto di varie discussioni (vedi ed16, trn v80 ) le tin Pro sono quelle che più appagano i miei gusti . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marzius

Aretrius ora ci fai comprare anche le PRO ahahah 🙂 

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Non credo..poi, de gustibus

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aretrius62

be' a seguire i vostri consigli ho fatto danni al portafoglio 😂 comunque credo che i valori di ascolto siano abbastanza personali e dettati da ciò che si usa. Basta un gommino ed una configurazione del canale uditivo diversi per stravolgere le sensazioni di ascolto nel bene o nel male.  Le tin pro ci hanno messo una 20 di giorni ad arrivare ... La fortuna del Chihifi è che alla fine non sono necessari dei mutui e se si canna l’acquisto il dolore è lieve 😉😁.  Ma la ricerca costante del miglioramento per me è divertente...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marzius

Si a queste cifre qualche sfizio in più ce lo possiamo togliere ma una sorgente decente alla base per me è fondamentale.

Pagato lo scotto iniziale per la base poi ti puoi divertire a provare le cuffiette da 30 euro.

PS: ho notato su Amazon che lo ZX300 è salito di prezzo...avranno capito che va come il VM1A 😄 

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Ma se aggiungessi, invece, un bel Mojo al sony a35? Potrei utilizzare anche il suo Dac, senza dubbio migliore

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marzius

non sarebbe male credo ma non ho mai provato il mojo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Walkiria
46 minuti fa, Aretrius62 ha scritto:

 Le tin pro ci hanno messo una 20 di giorni ad arrivare

Ottimo, ho ordinato le pro il 26 ottobre, quindi spero arrivino prima mi Natale 🤩, sono curioso di vedere come vanno con Hugo2

Share this post


Link to post
Share on other sites
vostok

la pro dovrebbe avere un medioalto più presente, unito ad una maggiore estensione sempre in gamma alta. Questo dovrebbe confergli un suono più arioso nonche un miglior dettaglio e trasparenza, e la sensazione di un palcoscenico più ampio. Non tutti peró preferisconi la pro alcuni la trovano un po affaticante, io ho preferito non rischiare ed ho preso la "normale". Il basso invece da quanto letto dovrebbe esser rimasto praticamente uguale, forse leggerissimante più esteso. Più che di upgrade in questi casi si puo parlare di sidegrade. Ti ci ritrovi Aretrius con quanto detto? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aretrius62

@vostok assolutamente. La presenza più incisiva dei medi a mio avviso rende meglio anche l’uscita del basso che risulta meno confuso e più definito

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marzius

Confuso il basso delle T2 non l'ho mai trovato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Se si sente...immaginiamoci confuso..mah

Share this post


Link to post
Share on other sites
Aretrius62

Diciamo ancor più apprezzabile...( non ne fate passare una 😂😂)

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

🙂😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Nel caso, il mojo avrebbe problemi ad essere collegato al dap Sony a35, per sfruttarlo sia come ampli, sia come dac? Scusate il fuori thread

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marzius

Non l'ho mai sentito?

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Temo che i collegamenti con questo mojo, non siano molto agevoli. Non vorrei complicarmi, oltremodo, la vita

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Utilizzate le T2 per diversi giorni. In sintesi, per i miei gusti, in mobilità senza agire su EQ o tappando il foro del driver (io per adesso lo coperto quasi del tutto), i bassi sono troppo "ischeletriti", con un sub-basso inesistente. Poi, magari tra le mura domestiche, con un set up dal suono morbido che accentua un poco i bassi, non escludo che possa andar bene anche così, poi de gustibus. Ottimi invece i medio alti: lucidi, luminosi e spumeggianti

Share this post


Link to post
Share on other sites
vostok

Finito il rodaggio anch’ io, più o meno mi ritrovo con le sensazioni di Luigi. Se si ascolta classica e jazz queste in ear sono a dir poco incredibili, hanno una separazione strumentale, un dettaglio, una trasparenza, ma soprattutto una correttezza timbrica da lasciare a bocca aperta. Se si vuole ascoltare l’ elettronica o generi comunque meno nobili, be' almeno per i miei gusti non ci siamo proprio, il basso ma in particolare il sub-basso è poco presente e manca di quel impatto necessario per gedere di tali generi, poi per carità de gustibus...

pensavo di tenerle e di affiancarle con qualcosa di diverso quando c’ è bisogno di più impatto e meno correttezza. Trn v80?

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Prova a tappare (anche solo parzialmente) il foro del driver..poi ci racconti. 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
vostok

@LUIGI64 cosa utilizzi per tappare il foro del driver?  

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Un piccolo quadratino di nastro adesivo

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

In questo modo i bassi escono, te lo assicuro, provare per credere

Share this post


Link to post
Share on other sites
vostok

@LUIGI64 conoscevo la mod, ma non ho mai voluto provare per paura di stravolgere il meraviglioso equilibrio timbrico di questa cuffietta. Fra non molto vi faró sapere!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Marzius

A me piace proprio la pulizia del basso che lascia inalterati i medio-alti a differenza di altre cuffiette che invece "gonfiano" i bassi sporcando tutto il resto.

Per me il basso c'è ed è giusto...il sub-basso nelle in ear, e nel 99% delle registrazioni, non esiste!

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Forse dipenderà dai gusti personali e dal set up, ma soprattutto in mobilità, senza ritocchi, la T2 non mi emoziona, manca l'apporto del basso che infonde ritmo alla musica. Non escludo che io sia viziato dalle altre 2 IEM "bassotte" che utilizzo da molto tempo, una Sony e una Kef. La Sony (probabilmente sin troppo generosa in basso) in confronto pare un diffusore con woofer da 30 cm., mentre la T2 con wooferino da 10...Ostruendo parzialmente il foro del driver (o agendo su EQ), la trovo più equilibrata, meno sbilanciata verso i medio/alti, almeno per me... 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
MCnerone
51 minuti fa, Marzius ha scritto:

Per me il basso c'è ed è giusto...il sub-basso nelle in ear, e nel 99% delle registrazioni, non esiste!

anche io trovo che il basso sia semplicemente perfetto, di piu'...anche no.

Diciamo che c'è ne sono a bizzeffe di ear-in che suonano bass-head, diciamola maggior parte di quelle che usano  ear-tip in gomma che sigillano, per cui la Tin è unica nel suo genere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Allora saranno le Sony xba h3 che sono bassose, se non di più 😁

Comunque voglio fare una prova, riascoltero' dei cd con impiantino domestico, poi in cuffia, voglio vedere se è il mio orecchio "viziato", o è laT2 che sottrae bassi dove dovrebbero esserci

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    296904
    Total Topics
    6522811
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy