fischio

Per alcuni il vinile è solo una moda?

Messaggi raccomandati

Cano

@fischio se sapessimo di cosa si stia parlando...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fischio

@Cano Piano -1 a Roma 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@fischio io sono a Parma :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fischio

@Cano Non è mia intenzione entrare in polemica con il produttore/venditore che sicuramente non vorrà sentire ragione. Comunque dal punto di vista tecnico immagina uno SME 3009 2 con l’asta dell’antiskating di rinvio corta, che quindi costringe il filo a partire dal punto di fissaggio sul braccio inclinato verso il basso. Quello in oggetto, che non è uno SME, è quasi identico nell’antiskating. In ogni caso problema facilmente risolvibile con un “richiamo” e sostituzione dell’astina con una più lunga e al limite del filo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bear_1

@fischio ... non ho capito o mi è sfuggito qualcosa... ma di che braccio stai parlando? per quanto riguarda il vinile adesso che c'è un grande interesse anche per i registratori a bobina, penso che il disco nero abbia ancora lunga vita e trovo il CD relegato ormai in 3 piano, vista anche l'interesse per la Liquida...in diverse auto ormai il lettore Cd è un ricordo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@bear_1 il problema è che il filo a cui è legato il contrappeso dell'antiskating va dall'alto verso il basso prima di finire dell'asticella, cioè la tensione che applica non ha solo una componente orizzontale ma quindi anche verticale 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magicaroma

@sm63 vabbè, allora lo fanno apposta per farci sentire dei co****ni! Ovviamente scherzo, eh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magicaroma

Anch’io ricordo bene i cd; add, aad, ddd. Stesso discorso per i vinili, per un periodo gli lp digital master erano buoni, all’improvviso hanno cominciato a fare schifo. Ho letto da qualche parte che non ricordo chi vuole tornare a produrre i registratori a cassette! Se ci dicono che sono l’ultima frontiera dell’ultra ai ende siamo disposti a comprare anche i rulli di cera 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

@magicaroma Non confondiamo un Revox a bobine,col rullo di cera.

Chi nel 2006 era al Top Audio e ha sentito la differenza tra un Revòx a bobine,e un Roland digitale utilizzati per registrare un trio jazz che si esibiva ,è tornato a casa con le proprie convinzioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
magicaroma

@pino non lo metto in dubbio. La mia era solo una boutade per dire che anche secondo me questo ritorno in pompa magna del vinile è solo marketing e che il 90% di chi produce, vende e compra giradischi non ci capisce ‘na mazza. Ovviamente sono esclusi i presenti. Io comunque ho scritto registratori a cassette, non Revox a bobine

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zuba

@siebrand Ti assicuro che il P3 che ho acquistato, con il suo Phono e una AT120 come testina  (siamo poco sopra i mille, sul nuovo) non è paragonabile al mio CDP che costava, qualche anno fà, euro + euro -, la stessa cifra.

Nel mio sistemino audio preferisco nettamente l'analogico.

Personalmente ci penserei bene sul comprare un giradischi usato, ma io ho poca esperienza. Se una persona se ne intende, ha una infarinatura per poter valutare lo stato di un oggetto, credo che con il budget di tuo nipote potrebbe scapparci, come dice Cano, qualcosa di divertente si, ma anche buono, aggiungo io.

Le mode... credo le facciano a posta per vendere i prodotti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cri

@zuba giusta considerazione. Ero (a parte il problema che mi ha fatto portare il gira in assistenza) soddisfatto anche io, pur avendo solo un P2 ma con una at 440.

ho appena dato ad un amico un onkyo cp1050 e una ortofon 2mred e devo dire che tutto sommato è piacevole, sia io che lui lo preferiamo al digitale, sempre secondo la nostra esperienza e il nostro orecchio

Ovvio che poi va da sé che ognuno ha le sue esigenze, i suoi parametri (e possibilità)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zuba
7 minuti fa, cri ha scritto:

pur avendo solo un P2 ma con una at 440

Probabilmente abbiamo la stessa resa sonora!!! 

Ti auguro di nuovo che in assistenza risolvano il problema!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cri

@zuba 🙄

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
zuba

@cri Intendo dire, te p2 e 440 io p3 e 120, poggio e buca fanno pari, recita un detto delle mie parti😁😋😋

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cri

@zuba è vero hai ragione!!!😁

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bic196060
13 ore fa, siebrand ha scritto:

non ho detto questo

ognuno faccia ciò che vuole, ovvio.

Nel caso si tratta di ragazzi, appassionati di musica, sempre squattrinati.

A fatica tirano fuori 100/150 euro a testa per comprare ampli casse giravinili?

e.. per ascoltare COSA, poi? la mia osservazione parte da lì. 

se il nipote mi dice, in attesa di approvazione, di voler spendere dei soldi in quella maniera, significa che non ha capito nulla. Anzi.

Giusto perché ha passato l'infanzia a casa mia (è cresciuto con noi in famiglia...) e quindi sa cosa significa ascoltare con un impianto di qualità, si fida delle mie parole.

Lo sa anche lui, più volte gliel'ho detto, che il vinile va bene se... e se ... e se... (in parole povere... ci vogliono soldi, passione, competenza) e quindi con pochi soldi non fai nulla.

Si ridurrebbe ad acquistare due/3 dischi a 33 giri e sarebbero quelli e basta.

ripeto (IMHO, ovvio) con 2/300 euro, un impianto "HiFi" (...) no si prende il giradischi, se non hai vinili in quantità, suvvia... 

sono rimasto profondamente deluso da queste considerazioni, certo se uno non sa dove guardare con 300€ sul nuovo non prende nulla, ma questi ragazzi si erano affidati ad un "esperto" che, lasciatemi dire, ha tradito le loro aspettative e i loro entusiasmi.

A Natale scorso ho regalato a mia nipote, 16 anni, un giradischi (trazione diretta, 11kg di peso, legno/alluminio, marchiato ITT e' un mitsubishi rimarchiato, prezzo nell'usato 100-130€), le ho montato una testina vintage credo una shure m75 o una Acutex non rciordo, un integrato e un tuner technics midi di buona qualita' (RCA dorati, frontali in alluminio, massicci e pesanti) quotazione 100-120€, un paio di casse (con 100/150€ c'e' l'imbarazzo della scelta tra i bookshelf di medio piccoli).

E' contentissima, le ho regalato anche 5-6 vinili, all'ampli attacca anche l'iphnie con apposito cavetto RCA-jack. Il lettore CD ovviamente non lo ha e non ci pensa neppure.

Il giradischi suona bene, lei e' felice, la cosa ha fascino, i suoi amici la invidiano.

Uno dei disci che le ho regalato era di Aretha Franklin, dubito che si sarebbe mai scaricato un mp3 di Aretha, ora le piace molto.

Credo che la risposta data da siebrand al proprio nipote sia stata veramente sbagliata, ovvio che con 3-400€ non si prende un impianto hiend, ma la verita' e' che quello che si puo' fare, sapendo dove guardare, permette risultati molto soddisfacenti con un fascino perfortuna notevole.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bic196060
Il 25/11/2018 Alle 22:12, pino ha scritto:

Oggi ero in giro per acquistare i giocattoli per i miei nipoti.

Ero in un moderno centro commerciale 'La corte Lombarda ' dove era in corso un mercatino di vinili.

Per 'In Flight' di George Benson mi son sentito chiedere 45 Euro,in alcuni siti online 8/10 euro.

Quando vado ( raramente ) a vinilmania acquisto da espositori Francesi o Olandesi,i piú seri.

Ma perché in Italia c'è questa tendenza a ricaricare a dismisura la merce.

anche questa cosa mi rattrista, non che non sia vera, ma non c'e' solo quello. Ero anche io alle corti lombarde, c'ero stato anche l'anno scorso alla precedente edizione, vero che ci sono delle speculazioni ridicole da parte di molti, poi c'e' il cosidetto "valore collezionistico", e vedo anche io i banchi con i vinili usati con prezzi di 20-40-80- 170€ etc etc.

Ma anche alle corti lombarde c'erano diversi banchetti con molti scatoloni di LP a 5€, con cose varie. Io ascolto jazz (ascolto anche classica ma la classica non ha mercato per cui in queste mostre non c'e' proprio), ed ho comprato una ventina e passa di vinili di jazz vario, in condizioni dal medio all'ottimo, inoltre ho trovato sempre tra questi a 5€, due LP dei deep purple, uno dei kiss, uno degli Emerson lak&palmer, U2. Un bancone dove ne ho presi una decina mi ha fatto 4€ l'uno.

Poi passando ogni tanto nei mercatini, ancora oggi si trovano buone occasioni (vero che sono sempre piu' rare, non e' piu' come 5-10 anni fa).

Diciamo che se si esclude la classica, che ancora oggi so compra con un tozzo di pane, per il jazz bisogna avere la botta di fortuna per comprare buoni dischi a 5€, ma restando sui 10€ c'e' molto.

Poi e' vero che se si cerca il disco specifico, proprio quello, vabbe', ma per dire io con pazienza mi sono ricostruito una buona discografia di dischi rock che mi piacevano, senza pagarli una follia.

Certo, quando ho voluto made in japan, lo ho pagato, ma non una esagerazione, credo 25€

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

@bic196060 Ho un collega che acquista vinili su vari siti esteri,questa mattina mi ha messo in lista In flight a 8 euro,In your eyes a 5 euro ( sempre di Benson ) e chichester psalms di Bernstein a 5 euro poi aggiungo metà spese di spedizione altri 5 euro. In totale 3 vinili 23 euro circa 8 euro a vinile,dovendoli ascoltare mi curo delle condizioni del vinile e non della copertina.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bic196060

@pino quindi confermi che con un po' di attenzione i vinili si trovano a prezzi umani 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pino

@bic196060 Vorrei acquistarli in Italia,in un banchetto ordinato  a prezzi terrestri.

Ma...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

Ma come si fa a dire che che con così poco si riesce a comprare bene, sia impianto che musica.

Avessero chiesto a voi si sarebbero rovinati per avere pochissima qualità.

Del resto... ho detto la mia, ho dato un consiglio, ma non ho vietato nè obbligato nulla...🤪

Il vinile a pochi soldi è, oggigiorno, null'altro che marketing.

Chi afferma il contrario lo fa perché è affezionato al vinile, OK, ci sta.

Guardate che nella casa di montagna ho messo un rega, ampli Luxman, casse Ruark.

La moglie ne è contenta, beata lei... ma 3 dischi su 4 gracchiano, e quelli che sono abbastanza silenziosi NON fanno comunque uscire un bel suono.

Semplicemente perché CON POCO non si può...

Infatti, il nipote mi ha detto di essere contento del consiglio, dopo che ha ascoltato qualche vinile lassù...

Del resto... è ovvio. La musica è una cosa seria.

Se poi uno mi dice "il fascino/la bella copertina grande" e cose così... be' allora, certo... non c'è partita.

Ma ASCOLTARE IL VINILE RICHIEDE COMPETENZA E UNA CERTA DISPONIBILITÀ ECONOMICA.

Se non c'è nè l'una nè l'altra... dove vuoi andare?.

Io comunque quando è arrivato il CD negli anni 80 mi sono buttato a capofitto.

Finalmente era possibile ascoltare musica senza tictoctacgrrr...

Mai pentito della scelta.

Mai.

comunque... è un vecchio discorso, fatto migliaia di volte...

Farsi un impianto intero, a vinile, SENZA AVER NEMMENO UN DISCO CHE SIA UNO, per meno di 400 euro.

Specialmente se poi NON CI STANNO NEMMENO I DINDIN PER ACQUISTARE QUALCHE LP usato...

Pura follia.

Follia pura.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
5 minuti fa, siebrand ha scritto:

Guardate che nella casa di montagna ho messo un rega, ampli Luxman, casse Ruark.

La moglie ne è contenta, beata lei... ma 3 dischi su 4 gracchiano, e quelli che sono abbastanza silenziosi NON fanno comunque uscire un bel suono

Mah...io farei dare un'occhiata al rega e all'ampli 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bic196060

@siebrand la tua posizione e' secondo me sbagliata ed in piu' posta con toni assolutistici. Sei tu che ne fai una posizione ideologica, e' evidente dai toni ed argomenti che usi.

non amo i rega, ma se gracchia c'e' un problema di settaggio.

nell'usato con 3-400€ si prende un impiantino di buona soddisfazione e che suona bene, meglio dei telefonini collegati ai music box, e per un ragazzo e' una esperienza anche culturalmente affascinante. Ripeto, hai fatto a tuo nipote un pessimo servizio, hai ribaltato su di lui le tue (legittime) scelte, impedendo a lui di farsi una sua opinione, che avrebbe potuto essere diametralmente oppista alla tua, come dimostrano opinioni come la mia, di cano, di mia nipote e di mio figlio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

@bic196060 

legittima difesa (?) da parte tua.

io la penso in modo completamente diverso.

il Rega che ho in montagna collegato a un bel Luxman Vintage e le mie Ruark Talismann suona bene, c'ho messo su una bella testina dal costo basso (150 euro credo, qualcosa del genere).

Non è questione di Rega messo male o regolato alla cagnesca, tutt'altro.

Con alcuni vinili suona bene, ma è proprio QUESTO il punto. "con alcuni vinili", cioè, soltanto con quelli nuovi o quasi.

Se partiamo da questo punto, che sarebbe "il vinile mediamente, graffia"  diventa inutile buttarsi su un impianto da 3/400 euro (nota bene... ci vogliono anche casse e ampli... lasciamo stare i cavi che non avrebbe senso...)

Quindi, "toni assolutistici" magari sì, ma perché sono convinto (io sono convinto) delle cose che dico, delle mie esperienze in merito.

Avesse voluto sentire altri pareri li avrebbe chiesti ad altri.

Tieni presente che fra tutte le persone che conosce, chi ha l'impianto più bello, chi compra tanta musica, chi cura l'ascolto e la messa appunto dello "stereo" in modo quasi maniacale, chi parla sempre di musica (sic...!) sono io.

Parliamo sempre di musica, il mio nipote e io, quasi mai di impianti... 

E' stato pure a casa di qualche amico di mio figlio più grande, che ha "anche il giradischi" (livelli bassi, come costo, per carità) a suo tempo comprato guarda caso, per il bel fascino del disco nero e la copetina grande, ma non  (a parole sue) per la qualità audio che a certi livelli NON può esserci.

be', ha potuto valutare e mettere il 👎, cosa che cambiò quando ascoltavano qualche CD (comunque sempre con impianto di valore basso) sullo stesso impianto.

il mio punto è sempre lo stesso: ascoltare il vinile, ascolotare il vinile a suonare BENE, servono soldi. 
 

Contiamo che questi ragazzi giovani NON comprano vinili, non ne avrebbero i soldi. Potrebbero acquistare qualche 33 giri su qualche mrecatino dell'usato, ma dovrebbero andarci a posta, cosa che non fanno e non farebbero...

Quindi cosa resterebbe? un giradischi economico, ampli economico, casse tipo Reader's Digest e due/3 LP vecchi...


Ecco perché sono convinto di avergli dato un ottimo consiglio.

Mi avesse chiesto un contributo per comunque acquistare robaccia così, volentieri gliel'avrei dato (come sempre, d'altronde)... ma sarebbero $£€  buttati via.

e lui lo sa.


Poi, per carità... resta pur sempre una MIA opinione... chi lo vede in modo diverso... avanti tutta, che per me non c'è problema... 😁

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
8 minuti fa, siebrand ha scritto:

il vinile mediamente, graffia

Questo non è vero

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand
Adesso, Cano ha scritto:

Questo non è vero

questo non è un opinione... 

è un dato di fatto.

🤗

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA
3 ore fa, siebrand ha scritto:

il vinile mediamente, graffia

Usi graffiare come verbo transitivo. Dunque graffia,  chi, che cosa? Oppure volevi dire " si graffia"? Anche il c.d. si graffia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ClasseA
Il 26/11/2018 Alle 23:29, siebrand ha scritto:

3 dischi su 4 gracchiano

Graffiano o gracchiano?  Se gracchiano è perché sono molto sporchi. Con un utilizzo normale e uso spazzolina di carbonio, dopo 30 anni sono come nuovi. Ho comprato dischi a 1 euro nelle bancarelle. Un po' di rumore c'è ma se hai un buon impianto si sentono bene anche quelli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand
11 minuti fa, ClasseA ha scritto:

Un po' di rumore c'è ma se hai un buon impianto si sentono bene anche quelli.

Si appunto. Si sentono i rumori, e anche bene...

comunque... intendo sempre "impianto tutto compreso 400 euro"

So bene che, se di dpendono tanti soldi è possibile ascoltare il vinile in modo soddisfacente... sempre che uno abbia regolato bene peso antiskating angolazione colore profumo e balle varie...😁

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.403
    Discussioni Totali
    6.195.323
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us