campaziello

Alimentatori lineari

Messaggi raccomandati

FabioSabbatini

@Cano 

Non fraintendere

Sono completamente d'accordo con il tuo post 24

Esistono alimentatori fatti bene e meno bene con ogni tecnologia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@FabioSabbatini esatto e raddrizzare la corrente a 12v con un trasformatore da rasoio o un alimentatore ben fatto con tutti i suoi circuiti di stabilizzazione è ben diverso 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bambulotto

Ecco perché il rasoio a volte mi strappa qualche pelo...🤔

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sil

@Cano 

Il 30/11/2018 Alle 19:44, campaziello ha scritto:

Davvero sostituire l'alimentatore al mio DAC apporterà un miglioramento alle sue prestazioni soniche o, piuttosto, l'ubiqua diffusione del disturbo alla fine vince su tutto? Perplesso...  

La domanda del topic in realtà mi pare proprio questa...quindi 

3 ore fa, Sil ha scritto:

sul (sui) perché un alimentatore lineare apporta migliorie...e, quindi, in che misura questo (questi) perché possono essere inficiati dal “rumore di fondo”.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@Sil oggi le alimentazioni switch sono comunque buone 

Il problema non è alimentazione switch o lineare 

Il problema è la qualità 

Poi sapessimo di cosa stiamo parlando...invece che filosofeggiare sui massimi sistemi sarebbe utile 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sil

@Cano 👍

Io ho appena preso il raspberry pi3+....

l’alimentatore non mi pare un granché...che farò prenderne uni switch migliore o un lineare ?

a sentire chi nel mio caso ha fatto il cambio con il lineare ci sono miglioramenti più che tangibili (ho letto di basse frequenze, spazialità, etc.)

mah...attendo gli esiti di questo topic.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
franz159

@Sil nel caso del raspberry troverai moltissime indicazioni scritte nei vari forum che i risultati migliori si ottengono con DAC "non USB" in quanto USB ed Ethernet condividono il bus.

Io peraltro l'ho fatto per svariati anni con soddisfazione, utilizzando anche contemporaneamente un disco usb  e solo recentemente ho cambiato questa configurazione  spostando il disco USB altrove sulla rete locale.

Ho notato dei miglioramenti con questo cambio?
Di praticità d'accesso da varie parti della rete? Sì
Di qualità audio? Sì, percepibili, ma NON stravolgimenti. 

Per quanto riguarda il dac io ho due situazioni

  1. dal raspberry al dac via usb
  2. dac HAT (hardware on top) montato sul raspberry con collegamento i2s


@Sil  come utilizzatore di raspberry, se ami l'approccio basato su misure, prova a dare anche un occhiata a questo post di Archimago in cui si parla inizialmente del discorso qualità della USB del raspberry e più avanti si accenna anche all'utilizzo di alimentatore lienare...😀

Ho anche aggiunto un alimentatore lineare (costo < 100€) al dac Allo Boss di uno dei miei raspberry (impianto cuffia) ed il miglioramento anche in questo caso è stato a mio giudizio percepibile in termini di ariosità e chiarezza generale, ma non stravolgente, NON "dal giorno alla notte"  (come ho già detto nel precedente post #7

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
6 ore fa, Sil ha scritto:

prenderne uni switch migliore o un lineare ?

Non conosco il rasberry quindi non ti so dire 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
burmar

I miglioramenti nell'hifi non sono mai "dal giorno alla notte" a meno di passare da un compattone philips anni '80 ad un impianto serio.

L'alimentazione nei componenti di una catena HiFi è essenziale, infatti negli apparecchi di qualità superiore (e prezzo) la cura di questa parte in questione è maniacale.

Quindi anche nel caso di un player di liquida il discorso è lo stesso, più la pappa che arriva è buona e più il risultato in uscita è buono.
Una alimentazione lineare, meglio ancora se filtrata a monte dell'alimentatore darà sempre un risultato superiore a quella di uno switching, che nasce per dare grossa potenza senza grossi trasformatori e quindi costi di realizzo.

Non è detto che ci si debba investire cifre pazzesche, bastano anche dei lineari autocostruiti con buona componentistica.

Poi esistono anche le batterie, e anche queste sono meglio degli switching e a volte pure dei lineari di bassa qualità

my 2c

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
campaziello

@burmar mi ritrovo parola per parola con quanto esposto da te: gli switching sono stati introdotti per risparmiare (e non tanto perché costavano di meno, ma soprattutto perché occupavano meno spazio). Un alimentatore lineare, che è il primo schema che si approccia quando si studia elettronica, è nella sua semplicità estremamente efficiente, pulito, sicuro. Però il mio non è un dubbio sulla bontà degli alimentatori lineari: dovessi costruire un finale, cosa che non faccio da decenni, partirei proprio da un trasformatore toroidale sovra-dimensionato. Il mio dubbio è sull’ambiente di ascolto a livello di interferenze elettro-magnetiche: ho la sensazione che a volte si guardi la pagliuzza trascurando la trave, si sostituisce uno switching magari ben performante con un lineare per abbassare il rumore d’ambiente dimenticando che le nostre case a livello di interferenze fanno ormai concorrenza ai data center. Era quello il senso del mio intervento.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxfabbri

detta alla marzullo: ci sono switching e switching...quelli esterni di serie (e anche quelli interni ai pc) sono spesso pessimi

sempre alla marzullo: un lineare difficile scenda sotto certi livelli

risultato pratico:  nella maggior parte delle situazioni con alimentatore esterno un lineare migliora la resa

come sempre apprezzabile chi  fa qualche prova, meno chi arriva a conclusioni senza avere provato 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
newton

@campaziello @maxfabbri corrisponde anche alla mia esperienza.

Volevo infatti costruirmi un lineare 9v 1,5 A e ho chiesto qualche consiglio per gli acquisti in DIY...grazie a chi ha qualche suggerimento

Fra l'altro secondo me specialmente sul fronte lliquida-sorgente digitale è proprio un elemento essenziale e delicato..si sente parecchio

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
afbevi

Anche nella mia esperienza gli investimenti fatti per migliorare l'alimentazione (lineari o iPower) hanno sempre prodotto risultati positivi.

Sono però interessato anch'io alla domanda di @campaziello e da ignorante in materia chiedo a chi ne sa di più se un trasformatore di isolamento può limitare efficacemente eventuali danni prodotti dalle interferenze elettro-magnetiche dei mille gingilli elettronici che ci circondano.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ipoci
10 hours ago, newton said:

Volevo infatti costruirmi un lineare 9v 1,5 A e ho chiesto qualche consiglio per gli acquisti in DIY...

Io senza stare a sbattermi troppo con un autocostruzione, mi prenderei uno di questi ... 

Unico problema è che spedisce da UAE, ci mette 1 mese e chiaramente è soggetto a dogana. Io ho preso 3 moduli LT3045, ne parlano molto bene, a Sant'Ambroëus li accendo ... 😉

.

Un cordiale saluto, Massimiliano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
newton

Ciao Massi,

grazie della dritta...'mo verifico.

Voglio sostituire i due ipower che alimentano il nano e il micro iusb3.0 della Ifi: il primo usato per l'Intona e il secondo come reclock.

Ho fatto qualche prova e sono giunto alla conclusione che ci siano margini abbondanti di miglioramento, ben udibili specialmente su piatti, rullanti, ottoni e sul ritmo generale della riproduzione. @ipoci 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

io la penso in questo modo:" sei contento di spendere 100-200-300 o più per un trasformatore lineare e senti miglioramenti?" -> perfetto fallo e vivi felice

unica cosa...ho sentito tanto discutere ma un grafico di con e senza alimentatore lineare? fuori i dati! no dati ergo solo sensazioni? le misure strumentali non riescono a rilevare differenze che sono impercettibili? ... lo so che sto scoperchiando il vado di pandora e sto scatennado l'inferno ma diamo un po' di brio a questo lunedì mattina!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis

@alberto75 Anch'io sto ancora aspettando ma tanto non arriverà mai.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@alberto75 @Felis se non vi fidate delle orecchie misurate cosa esce da un alimentatore da rasoio e un teddy pardo (tanto per fare un esempio) 

Io non sento il bisogno di misurarlo...tanta è la differenza con il Logitech squeezebox o il Cambridge dac magic 100 (tanto per citarne due con cui ho provato) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

@Cano Ciao Cano non ho mai detto che non mi fido, anche io ho lo squeezebox che uso solo come lettore di radio e tidal portando tramite cavo coassiale RCA al dac esterno. Suona così bene che non ho mai sentito la necessità di un alimentatore esterno. Con questo mi fido al 100% che con un teddy pardo o similari il suono migliori e non appena ne sentirò la necessità magari l'upgrade lo farò pure io.

Semplicemente chiedo se oltre a queste "orecchie" ogni tanto un grafico lo fate uscire o vi dobbiamo credere e basta. A me va pure bene credervi sulla parola non ci sono problemi ma è sempre il solito discorso. Altro giorno su altri lidi ho seguito un thread molto interessante su di una domanda fatta del perché un determinato tweeter avesse una dinamica del 50% superiore a tutti gli altri...io un po' la risposta la so, ma mi sono astenuto.

Nessuno dei detrattori o dei sostenitori del tweeter (tra cui millantanti guru del settore) hanno saputo argomentare...ma tutti ad orecchio andate? Oppure molti non hanno gli strumenti per farlo (sono cattivo e malizioso)? Il che ci sta anche non dico di no, alla fine uno fa come meglio crede e può, però non si può sempre andare ad orecchio e/o sensazione. Tutto qua.

comunque se abitassimo vicino verrei sicuramente e con grande curiosità a sentire i miglioramenti. Se per caso passassi da Parma in cambio di un po' di torta fritta + salume e/o tortelli di erbetta/tagliatelle con ragù di strolghino di culatello portati dietro il teddy pardo che lo colleghiamo al mio squeezebox e facciamo un po' di prove. Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rpezzane
15 minuti fa, alberto75 ha scritto:

Semplicemente chiedo se oltre a queste "orecchie" ogni tanto un grafico lo fate uscire o vi dobbiamo credere e basta. A me va pure bene credervi sulla parola non ci sono problemi ma è sempre il solito discorso. Altro giorno su altri lidi ho seguito un thread molto interessante su di una domanda fatta del perché un determinato tweeter avesse una dinamica del 50% superiore a tutti gli altri...io un po' la risposta la so, ma mi sono astenuto.

Nessuno dei detrattori o dei sostenitori del tweeter (tra cui millantanti guru del settore) hanno saputo argomentare...ma tutti ad orecchio andate?

perché invece se prendo due grafici su internet e ti dico che solo le rilevazioni che ho fatto io a casa mia tu ti fideresti di più ?

Qui nessuno deve convincere nessuno. Ognuno porta le proprie esperienze. Se gli altri ne vogliono prendere atto bene, altrimenti va bene ugualmente. Sembra che stiamo parlando di differenze pipistrellari...Qui stiamo parlando di differenze che qualsiasi persona con udito normodotato potrebbe apprezzare. Questo almeno nelle catene che mi è capitato di ascoltare inclusa la mia. Ma lo stesso potrebbe valere per le misure che visto che io ritengo inutili non ho voglia, ne tempo (neanche i mezzi veramente) di fare.

Saluti

Roberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

@rpezzane sono d'accordo con te e mi sembra anche chiaro da qeullo che ho scritto prima...se non avete grafici perché non li sapete fare o semplicemente non avete voglia di fare misure ok perfetto 

diciamo quindi che portate le vostre esperienze punto e basta

nulla da ridire era solo per mettere agli atti che @rpezzane come altri ha portato qeusta esperienza uditiva ed io pur credentoti ho il diritto di chiederti un grafico che non hai...punto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
29 minuti fa, alberto75 ha scritto:

anche io ho lo squeezebox che uso solo come lettore di radio e tidal portando tramite cavo coassiale RCA al dac esterno

Ciao Alberto 

Ovviamente con un dac esterno non c'è bisogno dell'alimentatore migliore che va ad alimentare essenzialmente il dac interno 

Ho fatto qualche prova usando il dac del krell e devo dire che forse (molto forse) qualcosa migliora ugualmente ma siamo a livello di sfumature e non ho fatto più che un paio di ascolti perché queste differenze poco mi interessano 

Per le misure penso basterebbe vedere come sia raddrizzata la corrente e quanto sia stabile la tensione con un piccolo alimentatore da rasoio invece che con un alimentazione stabilizzata 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

@Cano ciao Cano, ti quoto in tutto, a rigor di logica dovrebbe andare esattamente come dici tu. Sicuramente se uno usa il dac interno al logitech usufruisci del massimo miglioramento possibile dal cambio di alimentatore viceversa usando un dac esterno la cosa si afffievolisce (io poi faccio passare l'alimentatore standard del logitech per un condizionatore di rete che dovrebbe pulire ulteriormente...)

Per quanto riguarda le misure anche qui hai ragione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@alberto75 

Il grafico seguente mostra le misurazioni del livello di rumore dell'alimentatore originale della parete ( linea rossa ), un'alimentazione alternativa basata su un regolatore di linea ( linea blu ) e l'alimentatore Teddy12 / 2 ( linea nera ). La  linea marrone  è un riferimento a zero volt che è in realtà il rumore interno dell'apparecchiatura di misura. Come si può vedere il livello di rumore dell'alimentatore Teddy12 / 2 è molto vicino al riferimento di zero volt.

Graph-SB3PS.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
campaziello

@Cano Attenzione che stiamo scivolando su un terreno accidentato: sono in molti a preferire alimentazioni non stabilizzate. Anche qui c'è chi porta delle motivazioni tecniche, sia chi riporta di ascolti più coinvolgenti quanto l'alimentatore lineare non è stabilizzato. Però qui mi arrendo: la mia non era l'occasione per far partire l'ennesima discussione fra "misuroni e ascoltoni", era una domanda circonstaziata sul contesto nel quale inserire eventuali alimentazioni lineari 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
3 minuti fa, campaziello ha scritto:

nche qui c'è chi porta delle motivazioni tecniche, sia chi riporta di ascolti più coinvolgenti quanto l'alimentatore lineare non è stabilizzato

Intendo con tensione costante di uscita 

Non stabilizzato nelle correnti interne  come si usa per gli stadi finali 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sil

@franz159 Grazie per la consueta disponibilità e precisione. 👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sil

@franz159 piuttosto oggi mi arriva l’uscita spdif coax (hifiberry digi + pro) una volta assemblata al pi3 pensi che dovrò smanettare via ssh sul raspberry o dovrebbe andare stile Plug ‘n play?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75
46 minuti fa, campaziello ha scritto:

Però qui mi arrendo: la mia non era l'occasione per far partire l'ennesima discussione fra "misuroni e ascoltoni", era una domanda circonstaziata sul contesto nel quale inserire eventuali alimentazioni lineari 

dai si fa per scherzare alla fine i problemi della vita sono altri

al di la della mia provocazione misura si o misura no con cui ho voluto un po' provocare ma senza offendere o indispettire nessuno penso che una alimentazione stabilizzata/lineare sia da preferire

altra cosa stabilire se questa spesa porta ad un tangibile miglioramento o solo a sfumature e se ne vale la pena

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
newton
3 ore fa, campaziello ha scritto:

Anche qui c'è chi porta delle motivazioni tecniche, sia chi riporta di ascolti più coinvolgenti quanto l'alimentatore lineare non è stabilizzato.

che significa? senza regolatori di tensione?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.586
    Discussioni Totali
    6.203.122
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us