campaziello

Alimentatori lineari

Messaggi raccomandati

campaziello

@newton un alimentatore lineare può essere “liscio” (configurazione minima: un trasformatore, un raddrizzatore a diodi, un condensatore) o “stabilizzato” (come sopra ma in più un circuito attivo, normalmente un circuito integrato dedicato, ai miei tempi esistevano anche i diodi zener). Nel primo caso la tensione in uscita risulta più “ballerina”, soprattutto se il carico richiede una corrente che si avvicina alla massima consentita. Nel secondo caso la parte attiva provvede a una contro-reazione che garantisce un controllo sul valore della tensione continua in uscita. Non fustigatemi se ho detto qualche sciocchezza, al tempo abbandonai l’elettronica per studiare il Pascal (e ho detto tutto).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
newton

@campaziello ho capito, chiaro, e alludevi a "caratteristiche sonore" diverse in campo audiophile?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
campaziello

@newton io assolutamente no: non ho le conoscenze tecniche specifiche per dire alcunché in materia. Ci vorrebbe un vecchio e saggio topo di laboratorio e l’orecchio di un ragazzo per giudicare una simile finezza. Però è vero che secondo alcuni gli alimentatori lineari non stabilizzati sono più performanti. Io sono molto terra terra, al momento sto cucinando mentre ascolto un disco di Dylan usando come streamer il telefonino e come diffusore un plasticaccio Bluetooth da 25 euro. Ma sono felice così 😊

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
1 minuto fa, campaziello ha scritto:

Però è vero che secondo alcuni gli alimentatori lineari non stabilizzati sono più performanti

Ma per un dac o per un finale? 

Se il dac deve andare a 12v e invece va a 11 come potrà mai essere meglio? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
campaziello

@Cano per un DAC (opinione mia) opterei sicuramente per uno stabilizzato, per un finale probabilmente per un circuito non stabilizzato. Ma queste sono le mie opinioni e non me ne assumo la responsabilità! 😊

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ipoci
20 hours ago, alberto75 said:

lo so che sto scoperchiando il vado di pandora e sto scatennado l'inferno ...

Mah, secondo me non scoperchi niente ...

In HiFi vale solo una regola. Bisogna buttare soldi e provare a casa propria, con il proprio impianto e le proprie orecchie. Il sentito dire, le teorie, le linee di pensiero sono solo un modo per risparmiare soldi e mettersi il cuore in pace. 💵

.

Personalmente ho sperimentato alimentazioni autocostruite lineari su vari componenti della sorgente, in alcuni casi ci sono dei benefici evidenti, in altri meno. Ad esempio, passare da un discreto alimentatore regolato ad uno fatto bene sullo stadio di uscita del DAC autocostruito, ha una differenza palesemente ascoltabile.

.

Concordo totalmente sul fatto che bisognerebbe comunque lavorare utilizzando un sistema di misura adeguato, perché altrimenti ci si muove per tentativi più o meno azzeccati. A parità di spesa è preferibile installare l' Intona o un alimentatore lineare sul Pc? Ovviamente nel dubbio uno mette l' Intona e l'alimentatore lineare ma potrebbe anche essere che ci sia un eccesso di spesa rispetto al beneficio ottenuto.

.

Ad onor del vero bisogna anche dire che un alimentatore lineare si assembla con 50 Euro, quindi alla fine è piu' una questione di concetto o comodità che una meramente economica.

Un cordiale saluto, Massimiliano

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ST1971

non sono un seguace del "o e' lineare o fa ca..re" e dal momento che ho deciso di usare un mac mini per l'ascolto della liquida ho anche accettato i rischi della sua alimentazione non certo allo stato dell'arte, pero' tra dac e mac stesso ho inserito un usb bridge di un certo livello che tra le tante cose che fa si occupa anche di isolare galvanicamente la usb. Tutto quello che posso dire e' che una volta inserito nella catena audio la differenza c'e' stata e di livello ben piu' che appena percettibile.

In definitiva, come in tutto cio' che riguarda questo pazzo mondo dell' "altra" fedelta' e per quotare @ipoci l'unico modo per sapere e' provare... 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
campaziello

@ipoci (ma non solo lui): perdonate, ma alla mia domanda originale (ha senso migliorare l'alimentazione delle  nostre apparecchiature, posto che questa sia già di qualità, quando le nostre case a livello di interferenze fanno ormai concorrenza ai data center?) si sta rispondendo con un dibattito sulla scelta alimentazione lineare / non lineare. Dibattito opportuno, ma non era questa la domanda. Rispondo a te perché non mi ritrovo d'accordo sulla tua affermazione "In HiFi vale solo una regola. Bisogna buttare soldi e provare a casa propria, con il proprio impianto e le proprie orecchie. Il sentito dire, le teorie, le linee di pensiero sono solo un modo per risparmiare soldi e mettersi il cuore in pace.". I nostri apparati sono progettati da ingegneri, o da persone che hanno una cultura tecnica da ingegneri, in ingegneria si applica l'analisi preventiva (analisi tecnica) di costi e benefici : si vede sulla carta cosa può essere utile cosa no, dopo ci che si passa al collaudo delle soluzioni che non sono state preventivamente escluse a livello teorico. Io non ho chiesto quale fosse il miglior giocattolo da acquistare per il prossimo Natale, ho posto il problema se un determinato giocattolo (quale che sia, indipendentemente dal costo) non risultasse del tutto inutile. Perché è questo il mio dubbio, la mia perplessità. E poi no, non mi va di "buttare soldi" tanto per provare, io son ligure: l'investimento deve sempre essere oculato! :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ST1971

@campaziello hai ragione, ti rispondo con un sano, lapidario, forse un po' troppo no! 🙂

Inutile passare dalla chiatta all'offshore se si naviga nella melma 🙂

Vero e' che se la modifica ti costa una cifra accettabile tipo 50 euro perche' non provare? e' sempre stata la curiosita' a permettere l'evoluzione e l'avanzamento tecnologico 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

@rpezzane be' REW almeno è un dato oggettivo e divulgabile e non una opinione personale derivante da ascolti sighted (non ciechi)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis

@stanzani Tra le righe ti dicono che "ti devi fidare perché a loro non interessa (o non hanno esigenze) di misurare".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxfabbri
2 ore fa, Felis ha scritto:

Tra le righe ti dicono che "ti devi fidare perché a loro non interessa (o non hanno esigenze) di misurare".

Delle misure sono state postate, non piacciono? Comunque, quotando (sostituirei solo buttare con metterci soldi e tempo) :

4 ore fa, ipoci ha scritto:

In HiFi vale solo una regola. Bisogna buttare soldi e provare a casa propria, con il proprio impianto e le proprie orecchie. Il sentito dire, le teorie, le linee di pensiero sono solo un modo per risparmiare soldi e mettersi il cuore in pace. 💵

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
1 ora fa, Felis ha scritto:

Tra le righe ti dicono che "ti devi fidare perché a loro non interessa (o non hanno esigenze) di misurare".

be'...veramente le misure le ho postate 

Però immagino che non crediate nemmeno alle misure...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rpezzane
3 ore fa, Felis ha scritto:

Tra le righe ti dicono che "ti devi fidare perché a loro non interessa (o non hanno esigenze) di misurare".

Felis, qui ti si stanno dicendo altre cose ma forse tu non le vuoi capire.

Provo a ripetere:

1) non ti devi fidare di nessuno. Ti prendi un alimentatore lineare (degno di questo nome) lo inserisci nella tua catena e lo provi. A quel punto scrivi le tue esperienze magari indicando la catena in cui lo hai provato. Se vuoi posti le misure ma sicuramente dovresti postare le tue sensazioni. A me queste interessano altrimenti navigavo su costruire hifi o su DYI.

2) A me di Rew non me ne frega nulla perché non è Rew che ascolta l'impianto ma io. Quindi non mi interessa vedere curve o risposte in frequenza. Magari per qualcuno è divertente ma è un altro hobby. Non ho intenzione di spendere soldi e comprare microfoni e schede varie, soprattutto non ho tempo.

3) Non vendendo alimentatori lineari, il mio interesse per l'argomento "chi compra cosa" è per me abbastanza nullo. Ma se qui c'è qualcuno che vuole convincere il prossimo non sono certo io.

4 ore fa, stanzani ha scritto:

be' REW almeno è un dato oggettivo e divulgabile e non una opinione personale derivante da ascolti sighted (non ciechi)

@stanzani Che una misura è oggettiva, non vi è dubbio, che quella misura rappresenti qualcosa di significativo ho tutti i dubbi del caso. Ripeto però che nessuno deve convincere nessuno. L'importante è non affermare, non si sa bene a fronte di cosa, che un alimentatore lineare su un PC non incide sul suono.

Saluti

Roberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioan mk2
17 minuti fa, rpezzane ha scritto:

L'importante è non affermare, non si sa bene a fronte di cosa, che un alimentatore lineare su un PC non incide sul suono

Non è che non incida, qualcosa cambia: la proverbiale mazzafionda.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis
3 ore fa, Cano ha scritto:

be'...veramente le misure le ho postate 

Però immagino che non crediate nemmeno alle misure...

È automatico che il livello di rumore (elettrico) si traduce in differenze sonore? Non chiedo misure elettriche ma acustiche. È lì che si fa la differenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
2 minuti fa, Felis ha scritto:

automatico che il livello di rumore (elettrico) si traduce in differenze sonore?

Certo 

4 minuti fa, Felis ha scritto:

elettriche ma acustiche.

Cioè se tu non vedi le misure non ti rendi conto se un krell o un klimo suonano diversi? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

@Felis infatti il punto è se certe prestazioni sono udibili e magari misurabili acusticamente. Ovvero la correlazione tra misure e ascolto. Un conto è affermare 'per me questo sistema ha il basso lungo' un'altra è postare a corredo dell'affermazione una waterfall e una etc

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

Dalla misura posso prescindere solo se l'ascolto è avvenuto in cieco se no siamo al bar a parlare del rigore su zeliolo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Felis
1 minuto fa, stanzani ha scritto:

Dalla misura posso prescindere solo se l'ascolto è avvenuto in cieco se no siamo al bar a parlare del rigore su zeliolo

Poi avendo tutte e due le cose si è a cavallo.

15 minuti fa, Cano ha scritto:

Certo 

Ma certo cosa?! Come se tutte le elettroniche fossero ugualmente sensibili alla qualità della corrente.

15 minuti fa, Cano ha scritto:

Cioè se tu non vedi le misure non ti rendi conto se un krell o un klimo suonano diversi? 

Come no! O forse tu non ti rendi conto se non cambia nulla. O forse pensi che cambi qualcosa quando in realtà non cambia nulla.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
40 minuti fa, Felis ha scritto:

Ma certo cosa?! Come se tutte le elettroniche fossero ugualmente sensibili alla qualità della corrente.

E infatti quelle.con l'alimentazione migliore lo sono meno 

41 minuti fa, Felis ha scritto:

O forse tu non ti rendi conto se non cambia nulla. O forse pensi che cambi qualcosa quando in realtà non cambia nulla.

Difficile sbagliarsi quando ai provano le cose a lungo 

Ma per distinguere un krell da un klimo.nom serve neanche tempo 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioan mk2
1 ora fa, Cano ha scritto:
1 ora fa, Felis ha scritto:

automatico che il livello di rumore (elettrico) si traduce in differenze sonore?

Certo 

ahahaha un fanatico della misura

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
1 minuto fa, Gioan mk2 ha scritto:

ahahaha un fanatico della misura

Non ti sbagliare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rpezzane
1 ora fa, Felis ha scritto:

È automatico che il livello di rumore (elettrico) si traduce in differenze sonore? Non chiedo misure elettriche ma acustiche. È lì che si fa la differenza.

Ti potrei anche dire che allora non è detto che una differenza di misura acustica determini per forza di cose una variazione percepibile ad orecchio.

Quindi ?

Io mi fido del mio orecchio. Generalmente sul divano siedo con addirittura due orecchie quindi...!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
newton
1 ora fa, rpezzane ha scritto:

Ripeto però che nessuno deve convincere nessuno. L'importante è non affermare, non si sa bene a fronte di cosa, che un alimentatore lineare su un PC non incide sul suono.

"Questo lo dice lei" cit.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioan mk2

@Felis sti quattro geni mi ricordano una discussione di qualche anno fa sul dither.

Vennero postati due file 24 bit uno liscio e poi lo stesso con un last bit di dither triangolare, roba -138dB RMS che già qualsiasi file reale (fosse anche quantizzato a ennemila bit) lo seppelle di rumore decine di dB più alto.

Bene, che te lo dico a fare, differenze evidentizzime...le sentiva pure la cognata della suocera della sbinnonna.

Di fronte a cotanti pipistrelli, a qulcuno venne in mente di alzare la posta. In senso letterale: altro file di musica molto acustica, con diverse parti in pianissimo. Uno liscio, l'altro con lo stesso dither di prima ma  alzato a - 50dB (o lì per lì).

(Hai capito bene: rumore da meno CENTOQUARANTA a meno CINQUANTA. Un pre-phono a vongole per audiofessi fruscia meno.)

Ma con un altra leggerissima differenza di metodo... Stavolta alla cieca, senza dire cosa era cosa.

Oh stiamo parlando di roba che, per tacer d'altro, in brani a livello neanche tanto basso si sentiva nitidamente l'hiiisssss da rumore bianco nel file ditherato.

Come dire: sentire il volo di una zanzara ma su Mercurio, non sentire un martello pneumatico nella stanza accanto. 

Conclusione: nessuno dei pipistrelli del dither a -138 beccò quello a -50dB...ahahahahaha

Il finimondo: chi si offese, chi gridò al complotto, chi inveì contro i test in cieco, chi contro la cognata della suocera della prozia, ecc.

Che ci vuoi fare, i Cani, i Pezzani, gli audiophili in generale sono così.

O li ami per quello che sono, o li eviti.

Io li sfotto ma con affetto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rpezzane

@Cano Quanto mi piacerebbe sentire i loro impianti!!!

Così tanto per sentire un Matrix che suona come un TAD, componenti collegati con piattine milaniste, DSP. Sarebbe proprio una esperienza.

Che vuoi fare, questi geni o li ami per quello che sono, o li ignori.

In attesa di un MKIII.

Saluti

Roberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@rpezzane il bello è che neanche provano...perché le misure! 

Poi gli metti le misure...sono quelle sbagliate! 

Ci vuole la misura... se suona meglio o peggio 

Sono convinto che qui ci sia gente che non distinguarebbe davvero un krell da un klimo 

Poi va su un altro 3ad è trovi quello che su 2 giradischi diversi capisce se a suonar male è la testina 

C'è di tutto un po'  :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gioan mk2
2 minuti fa, Cano ha scritto:

Poi va su un altro 3ad è trovi quello che su 2 giradischi diversi capisce se a suonar male è la testina 

C'è di tutto un po'

In effetti fate a gara a chi la spara più atroce.

Le misure dell'alimentatore non dicono un fuffolo. Non ascolti un alimentatore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rpezzane
2 minuti fa, Cano ha scritto:

C'è di tutto un po'  :)

E' bello anche questo. Basterebbe non fare battutine ad ogni post.

Comunque ho capito che anche lui è della scuola del siculo con i 129,3dB nel punto di ascolto e colui che pontifica sui SNR da 130dB perché sono meglio di quelli da 100 che non bastano.

Bah !!!

Saluti

1 minuto fa, Gioan mk2 ha scritto:

Le misure dell'alimentatore non dicono un fuffolo. Non ascolti un alimentatore.

A naso tu non ascolti proprio...Chiacchieri così tanto per...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.403
    Discussioni Totali
    6.195.324
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us