Armando Sanna

piedini in vinile Vibrapod Cone o Isolator...

Messaggi raccomandati

Armando Sanna

Ciao tutti,

avevo iniziato questa discussione su un altro 3D, ma ritengo più corretto aprirne uno per parlare di questo prodotto nella fattispecie , avendolo acquistato sia come Cone che come Isolator volevo sapere da voi come vi siete trovati e quale caratteristica avete riscontrato.

Io ho iniziato con l'interposizione dei Cone 3 di modello 3 sotto i piedini(sarebbe meglio dire sotto le punte a corredo) e 3 sotto il motore esterno racchiuso in un cilindro metallico magnetico del peso di circa 5 Kg , l'installazione non è proprio stata agevole, ma dopo un po di prove sono riuscito ad isolare il piatto dalle vibrazioni in libreria.

Il suono, man mano che i Cone si assestavano sotto il carico del peso del piatto, variava in meglio lasciando fluire sia i particolari delle frequenze medie e alte , che delle basse frequenze che apparivano pulite ma non per questo asciutte .

Inoltre ho notato un ottima messa a fuoco dei particolari e un buon messa in risalto del silenzio tra una nota e l'altra, l'unica cosa che non riesco a comprendere se la profondità sia un po diminuita rispetto al precedente modo si ascoltare o meno, lasciando inalterato il decadimento del suono...

Voi avete avuto esperienze con questo tipo di "accessori" che definire solo ottimi, per via del loro rapporto costo/benefici , darebbe l'impressione di essere stato molto riduttivo  e ingeneroso ;)

PS

gli Isolator per il momento li ho messi da parte ,per potermi godere per step gli interventi in che verso possano andare...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Civas

Io utilizzo solo i vibrapod isolator (3 sotto i piedini del giradischi e 8 sotto una lastra di acrilico) . 

Vanno molto bene. Non asciugano il suono. 

Ho provato anche sotto il lettore cd ma non mi sono piaciuti.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

Quindi hai messo quelli a cono con la sfera metallica sotto il giradischi e sotto la lastra acrilica ?

A prescindere dal suono , non genera un po' di instabilità al sistema ?

grazie 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Civas

Non ho messo i coni ma gli isolator

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

Mannaggia!

ho dovuto levarli poiché se alzo il volume il piatto entra in risonanza e i woofer riproducono del feedback ...

Devo trovare una soluzione per poterli utilizzare.

Speravo di aver risolto il problema delle  vibrazioni , invece è venuto fuori un problema mai avuto precedentemente.

🤔

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
juss956

@Armando Sanna prova con il sughero...,  e dei piedini piccoli quadrati in grafite. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Civas

Prova gli isolator sotto i piedi del gira (se non hai punte) oppure sotto una base di legno o acrilico. Ovviamente verifica che il peso complessivo sia adeguato ai vibrapod che hai. 

Non ho i coni ma se li avessi proverei ad utilizzarli a testa in giù su gli isolator. Il tutto sotto una basetta. 

Nelle istruzioni c'è spiegato tutto. 

Comunque partirei dagli isolator 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

Dopo un paio di prove a mente serena, ho trovato un setting che al momento pare soddisfacente , sotto i piedoni con punte del giradischi  (in modo un po' disassato) ho inserito i Coni con sfere Isolator montati con la loro base a contatto sul ripiano e le sfere con i piedi del giradischi, il motore che è isolato dal giradischi viene isolato con 5 piedini ferma porta trasparenti posizionati a pentagono. E 

Acoltato qualche disco pare che tutto sia molto a fuoco senza perdere articolazione e rotondità nel basso e medio basso .

Attendero' qualche giorno prima di integrare con altri giudizi, grazie  per il momento dei vostri suggerimenti .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

@Armando Sanna scusami, ma non si può modificare un setup per usare per forza un piedino. i vibrapod li ho usati, trovo che vadano ene su oggetti leggeri, me per quelli pesanti non sono ottimali. però ho provato solo quelli senza fera

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Armando Sanna

@cactus_atomo

si è vero che modificare quanto un costruttore prevede non è una cosa abituale, ma avendo assunto il mio impianto come "definitivo" da un po' di anni , l'unica cosa che mi rimane per "giocare" e vedere se posso apportare dei miglioramenti attraverso  l'abbattimento delle vibrazioni , accoppiando o disaccoppiando i vari componenti dell'impianto.

Dopo che per un periodo ho lavorato con i cavi e  (penso...) di aver trovato quelli per far esaltare al meglio le caratteristiche  della parte analogica sia quella digitale (spero...) ora sto lavorando accordando i componenti all'ambiente e quello che lo compone.

Il costo dei piedini , pur avendo preso due set con grado di assorbento  di peso diverso , è modesto e il loro lavoro lo fanno , ma la deformazione nel tempo ( causa del peso del piatto e motore ) né altera il buon risultato iniziale .

Avevo preso anche un numero più che sufficiente di Isolator (coni con la sfera in acciaio ) e ho provato a sostituire l'effetto delle punte e sotto punte in dotazione al piatto , con questo tipo di riduttore di vibrazioni accoppiando, come previsto dal costruttore , il piatto al ripiano in legno a cui è appoggiato.

Il risultato al momento è molto soddisfacente, ma non essendo per natura uno che grida al miracolo per ogni cosa che prova sto prendendo tempo per un giudizio definitivo 😉

Anche se stasera mi sto godendo un bel "The Colour of Sping" Talk Talk 🙂 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.587
    Discussioni Totali
    6.203.123
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us