maurodg65

cultura generale Omeopatia e metodo scientifico...

Messaggi raccomandati

maurodg65

https://www.medicalfacts.it/2018/11/25/omeopatia-non-funziona/

L’articolo ovviamente non è confutabile nelle affermazioni riportate ci mancherebbe, ma se l’obiettivo era quello di convincere coloro che credono nell’omeopatia della sua inefficacia come farmaco curativo è stato usato effettivamente il metodo giusto?

Da ignorante sapevo che i sostenitori dell’omeopatia non affermano che quest’ultima “funzioni” esattamente come la medicina tradizionale, quindi smontarla utilizzando ragionamenti ed analisi scientifiche valide per dimostrare l’efficacia della medicina classica ha senso? A quanto affermano gli omeopati la sua azione sarebbe dovuta all’energia residua presente nel “farmaco omeopatico” ed ottenuta originariamente dalla presenza del principio attivo energizzato e diluito, a maggiore diluizione, quindi a minore presenza fisica di attivo, corrisponderebbe una maggiore efficacia “curativa”, gli stessi omeopati e le aziende del settore non sostengono la presenza di attivi nei loro prodotti, parlano solo di diluizioni ed energia, ora fermo restando che l’onere della prova spetterebbe a chi ne sostiene l’efficacia, se si vuole smontare la convinzione diffusa dell’efficacia dell’omeopatia non sarebbe più corretto utilizzare quei prodotti in dei test in cieco con del placebo?  

Personalmente non credo alla sua azione e quando l’ho usata su insistenza di alcuni clienti, che me l’hanno pure regalata, non mi ha mai fatto nulla, ma tant’è...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria

Hai la calvizie incipiente. 🤭

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
2 minuti fa, appecundria ha scritto:

Hai la calvizie incipiente. 🤭

E che roba è? :D 

Seriamente dove sbaglio? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

L’omeopatia è un completo controsenso, addirittura i prodotti riportano la dicitura indicata in grassetto e sottolineata nel copia incolla qui sotto, ma ci sono medici che la prescrivono e l’articolo afferma che per legge solo un medico può prescriverli, ma cosa prescrivono i medici dell’acqua dinamizzata? 

Alla fine però quanto dimostrato nell’articolo che ha originato il thread è esattamente quanto è riportato sulle confezioni di farmaci omeopatici...

http://www.cure-naturali.it/omeopatia-rimedi/2150/come-funziona-l-omeopatia/9267/a

“...Ma l’omeopatia funziona?

Facciamo due premesse:

> Per legge solo i medici possono prescrivere i rimedi omeopatici.

> I medicinali omeopatici riportano sulla confezione esterna la seguente dicitura: "medicinale omeopatico" seguita dalla frase “senza indicazioni terapeutiche approvate”. Ciò significa che nessuna valutazione dell’efficacia del prodotto è stata effettuata dall’autorità competente (AIFA).

Per i suoi sostenitori, l’omeopatia funziona sulla base del "similia similibus curantur", il simile cura il simile e nonostante l'apparente contraddizione, alcune prove cliniche dimostrano la validità di tale strategia.

La medicina omeopatica utilizza una sostanza naturale che, data a un soggetto sano, provoca gli stessi sintomi che presenta il soggetto malato in qual momento.

L'azione dell'omeopatia è quindi più simile all'azione di un vaccino: si somministrano sostanze simili all'agente che produce quel tipo di malattia, per stimolare una reazione che va a rinforzare le difese dell'organismo favorendo la guarigione o prevenendo la patologia.

L'omeopatia mette in primo piano il malato e non la malattia, proponendosi di curare non tanto la patologia in sé quanto il "terreno" su cui la malattia sta agendo ovvero un disequilibrio dell'energia vitale dal quale emergono i sintomi.

Gli omeopati dedicano molto tempo  al paziente, soffermandosi sugli aspetti psicologici, caratteriali; sotto questo aspetto l'omeopatia migliora il rapporto medico-paziente in maniera radicale, curandone la dimensione umana.

Il prodotto omeopatico è diluito molte volte; per questo, l'efficacia della terapia omeopatica è ancora molto discussa, poiché in netto contrasto con la strategia della medicina “ufficiale” che presuppone, invece, l'assunzione di un principio attivo, concentrato e non diluito.

Questa peculiarità rende l'omeopatia praticamente immune da effetti collaterali (cui la moderna farmacologia è pesantemente gravata), dall'altro pone molti dubbi sulla sua scientificità, dato che spesso si utilizzano diluizioni talmente elevate da azzerare, nella sostanza, il contenuto del rimedio originario.

D'altro canto, la moderna farmacologia è indispensabile e molto efficace nelle condizioni di emergenza, dove si tratta di salvare la vita ma spesso ha poca efficacia - direttamente o per eccesso di effetti collaterali - nel trattamento di patologie complesse come per esempio malattie autoimmuni, allergiche, gastrointestinali, le malattie della pelle.

Nella maggior parte dei casi l'omeopatia non è utilizzata come medicina alternativa ma di supporto, in associazione alle medicine tradizionali.

Un intervento omeopatico riuscirebbe quindi a migliorare le condizioni generali del paziente anche in caso di assunzione cronica di farmaci. ...”

P.S. Ovviamente vantare assenza di effetti collaterali se si afferma che non ci sono indicazioni terapeutiche approvate e nessuna efficacia del prodotto dimostrata diventa risibile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria
30 minuti fa, maurodg65 ha scritto:

che roba è?

Volevo imitare Burioni ma blastare è come raccontare le barzellette, ci vuole talento 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

mwaah...

motivazioni scientifiche non sono in grado di darne.

Non voglio nemmeno dire "non funziona".

so che quelle volte che ho ceduto e provato,... poi era necessario ricorrere a gli antibiotici.

Acqua fresca solidificata, e venduto a caro prezzo.


 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria
9 minuti fa, maurodg65 ha scritto:

poiché in netto contrasto con la strategia della medicina “ufficiale” 

Più che altro il contrasto è con fisica e chimica che non riescono a rintracciare questa "memoria dell'acqua".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
kaos73

Comunque è interessante il fatto che i soldi derivanti da quel mercato non facciano poi così schifo, visto che in Italia i farmaci omeopatici possono essere venduti solo in farmacia o parafarmacia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
11 minuti fa, appecundria ha scritto:

Più che altro il contrasto è con fisica e chimica che non riescono a rintracciare questa "memoria dell'acqua".

Guarda Bruno che io non voglio mica contrastare la scienza ufficiale e neppure sostenere l’omeopatia come cura, volevo solo capire se quanto riportato nel sito, teso a smontare l’omeopatia come medicina alternativa, fosse effettivamente il “modo giusto” per farlo, perché alla fine non fa altro che confermare ciò che dell’omeopatia affermano anche i suoi sostenitori e che viene persino riportato sulle confezioni, non dice nulla di nuovo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
1 minuto fa, kaos73 ha scritto:

Comunque è interessante il fatto che i soldi derivanti da quel mercato non facciano poi così schifo, visto che in Italia i farmaci omeopatici possono essere venduti solo in farmacia o parafarmacia...

Il mercato è in calo come fatturato da anni, direi che oramai marginale nei fatturati del settore, è molto più importante per le aziende restare “esclusive” del canale per trarre valore dal fatto di essere venduta in farmacia da un farmacista, come accade per un farmaco tradizionale, piuttosto che essere venduto sugli scaffali di un supermercato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria

Il cosiddetto placebo è uno degli attrezzi nella cassetta dei ferri del medico curante. Può darsi anche il caso che sia l'attrezzo giusto al momento giusto. Lo dico con cognizione di causa, durante l'adolescenza quel santo uomo del mio medico curante mi prescrisse certe fiale da bere "ultima novità americana" che risolsero egregiamente certe paturnie tipiche dell'età che avevo. Molti anni dopo scoprii per caso che era un placebo 😮

E questo è un fatto.

Pensare che si possa curare una malattia vera così come si cura la prima delusione d'amore è un altro fatto.

Andiamo nella stregoneria.

Io sono per il vivi e lascia vivere, l'omeopatia è come certi accessori audio: non serve a niente ma infonde serenità e gratificazione nell'aqirente che ci crede, quindi qualcosa fa. Se ci pensiamo, metà delle cose che compriamo svolgono questa funzione.

Basta "solo" non considerarla una medicina alternativa a quella vera.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
1 minuto fa, appecundria ha scritto:

Io sono per il vivi e lascia vivere, l'omeopatia è come certi accessori audio: non serve a niente ma infonde serenità e gratificazione nell'aqirente che ci crede, quindi qualcosa fa. Se ci pensiamo, metà delle cose che compriamo svolgono questa funzione.

Basta "solo" non considerarla una medicina alternativa a quella vera.

Questo è condivisibile e a mio avviso fa più danno all’omeopatia ed ai suoi adepti dell’articolo che ha originato il thread.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
appecundria
5 minuti fa, maurodg65 ha scritto:

perché alla fine non fa altro che confermare

Eh, quando uno mette scritto sulla scatola "non serve a niente" smonta qualsiasi argomentazione, diabolico! 🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
31canzoni

Bisognerebbe cominciare a chiamare le cose con il loro nome, in questo caso: truffa o magia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°

Sono molto scettico nei confronti dell'omeopatia, però ho sentito diverse persone utilizzarla per curare con soddisfazione le allergie ai pollini. Le preferiscono agli antistaminici, che danno sonnolenza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
scroodge

Premessa: io non sono pro omeopatia e neppure contro. Diciamo pure che di essa non mi importa una beata...

Con certezza il link in apertura riporta SOLO il pensiero del collega Burioni. Nient'altro. Non vedo studi scientifici né riferimenti ad essi. Sì può scegliere, in fede, se dar credito al suo parere oppure no. Altro non si può trarre da questo link.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Xabaras

@fabiomiche si è meritato il mio melius. Capita di rado, ma quanne ce vò ce vò. 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
3 ore fa, appecundria ha scritto:

il contrasto è con fisica e chimica che non riescono a rintracciare questa "memoria dell'acqua"

e non ci e' riuscito neanche chi l'aveva proposta visto che le carte che presento' erano false e sul sospetto che lo fossero a una ispezione trovarono i dati veri nascosti in un controsoffitto.

L'omeapatia ha una efficacia paragonabile a un i placebo che non significa che un placebo non faccia nulla (mediamente una volta su tre funziona) ne che un farmaco debba avere una rispsoita al 100% per essere "omologato"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin

Io ho la prova scientifica della memoria dell'acqua: Abito lo stesso appartamento dal 1992 e le perdite d'acqua dal bagno di quello di sopra si ripresentano sempre nello stesso punto, nonostante in 26 anni siano cambiati due proprietari, abbiano fatto tre riparazioni degli scarichi e una ristrutturazione:  Cos'è questo, se non memoria dell' acqua
 

Per onestà devo dire che la comunità scientifica ed accademica è divisa tra l'ipotesi di memoria dell'acqua e quella di sfiga mia...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand
30 minuti fa, Martin ha scritto:

nonostante in 26 anni siano cambiati due proprietari, abbiano fatto tre riparazioni degli scarichi e una ristrutturazione

consiglierei, a quiesto punto, una b ella cura omeopatica.

Alle tubature, ovvio, ma anche a chi ci sta sotto...😅

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

ci faccio qualche soldo che il punto dove scende l'acqua e' esattamente lo stesso mentre le perdite sono state trovate in punti diversi (magari prossime ma non coincidenti)

una cura omeopatica alle tubature mi sembra una buona soluzione

antisfigol alla nona diluizione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Schelefetris

Purtroppo i mezzi d’informazione, in generale, non si impegnano molto per combattere questi pseudofarmaci. E il paradosso è che chi cerca di farlo, come me, può trovarsi sul banco degli imputati! Infatti, per un servizio di “Super- Quark” – realizzato insieme a Giangi Poli – sull’inefficacia dell’omeopatia ebbi tre denunce per diffamazione da parte di medici omeopati. (...) Spiegai alla Corte in cosa consisteva l’omeopatia. Partendo da una sostanza ritenuta (dagli omeopati) simile a quella che ha provocato la malattia, si procede a una serie di diluizioni. In un contenitore si mettono 99 parti di acqua e una sola parte di questa sostanza “attiva”. Poi si agita verticalmente 100 volte. A quel punto si getta via il 99 per cento del contenuto, e lo si riempie nuovamente con altra acqua. Quindi la sostanza iniziale da una parte su cento si riduce a una parte su diecimila, cioè a un decimillesimo. Poi si ripete l’operazione una seconda volta, una terza, una quarta, e così via, sempre gettando il 99 per cento della soluzione e tornando a riempire il contenitore di acqua. Da un decimillesimo si passa quindi a un milionesimo di sostanza attiva, poi a un centomilionesimo, a un decimiliardesimo. Alla tredicesima diluizione non esiste più staticamente una sola molecola della sostanza iniziale. E si continua ancora a diluire: 14, 15, 20, 30, 40, 50, 60, 120 volte. A quel punto non esiste più alcuna molecola che sia stata in contatto non solo con la sostanza attiva, ma neppure con l’acqua che era stata a contatto con lei. Insomma, “acqua fresca” (devo dire che la definizione nel servizio non era mia, ma di un illustre immunologo). Ed è quest’acqua che costituisce il farmaco miracoloso per curare i malati!

Ci furono in tutto cinque processi, compresi i ricorsi. Ero difeso dall’avvocato Giulia Bongiorno, persona eccellente (e molto aggressiva in udienza). Fui interrogato a lungo, e portai una documentazione probante: rapporti scientifici internazionali di grande autorevolezza e dichiarazioni di personalità del mondo della ricerca medica quali i professori Umberto Veronesi, Silvio Garattini, Alberto Mantovani, ma anche due interventi di premi Nobel, che mi felicitavano per il servizio e che furono decisamente drastici nel giudizio sull’omeopatia: Rita Levi Montalcini (“Una non cura, potenzialmente pericolosa, perché sottrae i pazienti da cure valide”) e Renato Dulbecco (“Pasticci senza valore alcuno”). Con questo volume di fuoco era difficile perdere la causa, anche se in uno dei processi il pubblico ministero, contrariamente agli altri che chiedevano la mia assoluzione, mi attaccò con notevole virulenza. Scoprii dopo (me lo disse lui stesso) che si curava con l’omeopatia, e così pure la sua famiglia… Meno male che non era il giudice!

Piero Angela

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fabiomiche

@Schelefetris

😮 Ma robe da matti, incredibile succeda nell'Italia del 2020; questi sono peggio dei terrapiattisti che almeno spiegano perché non ci sentiamo a testa in giù,,

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
enzo966

Interessanti questi video:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Il genitore omeopatico soccombe sempre innanzi alla tracheite ma prima di arrivare all'antibiotico la povera creatura deve avere le rane in in gola.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
enzo966

Qualche tempo fa un bimbo di tre anni, seguito da un omeopata, morì per una banalissima otite che, con un po' d'antibiotici ed antinfiammatori, in genere, si risolve in pochi giorni.

Ricordo che fu aperta una discussione anche qui.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LUIGI64

Non me la sento di dare un giudizio definitivo sulle cure omeopatiche, posso però dire che almeno nel mio caso, non hanno funzionato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
liboize

@fabiomiche Almeno i terrapiattisti grossi danni non ne fanno , non muore nessuno ; a meno che non si spinga troppo verso il bordo rischiando di cadere di sotto o venga abbattuto dalle milizie messe a guardia del confine .😀

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.403
    Discussioni Totali
    6.195.323
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us