°Guru°

cultura generale Dio, ovvero il prodotto delle debolezze umane

Messaggi raccomandati

siebrand
26 minuti fa, °Guru° ha scritto:

"Per me Dio non è altro che il prodotto delle debolezze umane"


il campo delle religioni è sempre minato.

ma alla fine, è molto semplice.

c'è chi crede (con migliaia di argomentazioni, che però non parlano MAI di prove concrete) dice che Dio esiste.

ei c'è chi NON crede, e nemmeno lui riesce a provare, con prove CERTE, che Dio non c'è.


a ognuno il suo. io penso che Einstein avesse ragione, ma nè io nè lui possiamo provarlo.

la famosa lettera è stata venduta a due milioni e mezzo di dollari, o quasi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
melos62
50 minuti fa, siebrand ha scritto:

io penso che Einstein avesse ragione, ma nè io nè lui possiamo provarlo.

la famosa lettera è stata venduta a due milioni e mezzo di dollari, o quasi.

Visto che la lettera del tuo socio vale tanto, prova a scrivere qualcosa anche tu, hai visto mai...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Gionzi

Anche pagare una lettera $2.500.000 è una debolezza umana... Secondo me ci sono modi migliori per spendere quei soldi: per esempio, con quella cifra un Berlusca si paga mezza Ruby, altro che lettera: Dire, fare, baciare!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand
25 minuti fa, melos62 ha scritto:

Visto che la lettera del tuo socio vale tanto, prova a scrivere qualcosa anche tu, hai visto mai...

buona idea

scriverò una lettera ai pizzaioli napoletani... 🍕

14 minuti fa, Gionzi ha scritto:

un Berlusca si paga mezza Ruby, altro che lettera: Dire, fare, baciare

la parte alta o la parte bassa?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

non esiste una equazione che dimostri l'estìistenza di dio ne quella che ne dimostri la non esistenza

partendo da questo semplice punto credo sia corretto dire che per noi umani non sia possibile affermare con certezza l'esistenza o meno di dio

.

l'esistenza di un dio o di divinità sembra essere connaturata all'uomo, tutte le culture hanno sviluppato divinita' alcune addirittura  prossime e viventi (esempio i faraoni) altre immaginarie ma umane nelle sembianze e apparenze (divinita' greche e romane)

Piu' le civilta' si sono evolute piu' il Dio e' diventato una entità immateriale.

.

sulla utilità di dio come deterrente a cattivi comportamenti c'e' l'esperimento fatto con i bambini la sedia e le caramelle

.

prendo un bambino lo lascio da solo in una stanza dove c'e' una sedia e delle caramelle.

Gli dico che sulla sedia c'e' una persona invisibile. Gli chiedo di non prendere caramelle. Esco dalla stanza e il bambino resta da solo. Il bambino non prende cramelle.

Stesso esperimento senza dire che sulla sedia c'e' una persona invisibile: il bambino prende le caramelle.

Una cosa interessante: appropriarsi di cose altrui e' una delle debolezze umane

.

7 minuti fa, siebrand ha scritto:

la parte alta o la parte bassa?

sezione verticale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianp
3 minuti fa, stefanino ha scritto:

sezione verticale

Fronte o retro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
1 ora fa, siebrand ha scritto:

il campo delle religioni è sempre minato.

Perfetto sie con queste sette parole liquidiamo il discorso religioso e lo facciamo io e te che (almeno io scienziato non lo sono, tu non ne ho idea) ma allo stesso modo lo fa anche la scienza che di fronte al tema delle religioni  è costretta ad alzare bandiera bianca e allo stato attuale e per le ns attuali conoscenze non esiste neppure quella che i francesi chiamano l'esprit de l'escalier perché neppure sulle scale ci arriva quella risposta efficace anche se fuori tempo massimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

c'ho ripensato, la terrei intera facendo un time sharing

esempio lunedi' di giorno martedi di notte e cosi' via

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gianp

@stefanino hai visto la luce. Alla fine questo potrebbe essere una prova dell’esistenza del divino.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand

@zoso 

credo (scusa il gioco di parole) che tu abbia ragione...  B|

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
siebrand
32 minuti fa, ferrocsm ha scritto:

Perfetto sie con queste sette parole

... più che altro intendevo che a parlare di religione (Cattolica, Buddhista, Islamica o altro) quasi sempre va a finire che si litiga.

io, personalmente, rispetto il pensiero di tutti, ma per favore, se dico che NON voglio essere convertito ... non esistere più di tanto.

Rispetto per il credo altrui, vorrei essere rispettato pure io.


L'unica cosa...è che penso molta gente (ne abbiamo esempi quotidiani anche qui...) pensa di credere nella religione cattolica, va a messa, magari dice una preghierina prima di consumare il pasto... ma poi NON si comportano da veri Cattolici.

Lo stesso, ovviamente vale per i terroristi religiosi. (in Irlanda Cristiani/Cattolici, le crociate medioevali, i terroristi che in nome di Allah piazzano bombe di qua e di la...)
 

ma vabbeh... questo è un altro discorso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LUIGI64
4 minuti fa, siebrand ha scritto:

pensa di credere nella religione cattolica, va a messa, magari dice una preghierina prima di consumare il pasto... ma poi NON si comportano da veri Cattolici.

È quello che ho notato anche io. Discorso un po' lungo, già affrontato più volte in precedenza. In sintesi, l'opocrisia, spesso, regna sovrana

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm

sie guarda che sul tema religioso io sono d'accordo con te e lo sono ancora di più quando scrivi di religione cattolica e di chi si professa credente con il rosario in mano da esibire in ogni occasione e poi tutto predica tranne gli insegnamenti della religione in dice di credere, quel sempre abiurato: "io ho avuto fame e mi avete dato da mangiare, ho avuto sete e mi avete dato da bere; ero forestiero e mi avete ospitato, nudo e mi avete vestito" 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
artepaint
3 ore fa, siebrand ha scritto:

chi NON crede NON riesce a provare, con prove CERTE, che Dio non c'è

se non c'è, non ci possono essere prove certe

sfido qualsiasi tonaca nera a dimostrare che la giunonica GIUNONE non sia mai esistita

dicieno che sia una invenzione umana?

ambè,,, si,,, bè

ambè,,, si,,, bè

ambè,,, si,,, bè

alla frase del genio, aggiungerei "e molti depositari della medesima hanno commesso i peggiori crimini contro umani e non umani"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum
1 ora fa, gianp ha scritto:

hai visto la luce.

Basta essere in regola con le bollette

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

E’ che nessuno si rassegna a diventare polvere. Da li nascono le religioni, sublimi superstizioni organizzate.

Naturalmente se uno ha fede vive meglio e con la pressione piu’ bassa in eta’ avanzata

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mozarteum

Il sarcasmo tuttavia non e’ secondo me lecito su questi temi perche’ riguardano aspetti intimi e insondabili della condizione esistenziale

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lampo65
15 minuti fa, mozarteum ha scritto:

sarcasmo tuttavia

Sarà solo perché ci vergognamo di sperarci nell'intimo, un po tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°

Per me il sarcasmo è legittimo anche se non sempre di buon gusto: se uno è così debole da non accettare che ritorniamo polvere, o che il fato ci può riservare le peggio malattie, perché non si può guardare con sufficienza la sua assenza di razionalità? Comprendo però che in determinati casi la sofferenza non lasci spazio ad altro. 

Per me tutto si concentra nel modo di dire "non sapere più a che santo votarsi", che indica che quando finiamo gli appigli razionali ci si attacca a quelli irrazionali.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
2 ore fa, mozarteum ha scritto:

Il sarcasmo tuttavia non e’ secondo me lecito su questi temi perche’ riguardano aspetti intimi e insondabili della condizione esistenziale

Che è un poco quello dietro cui si trincera la scienza. Non so se è ancora esistente ma una volta esisteva il CICAP che era un comitato nato su ispirazione di Piero Angela con lo scopo di controllare e sbugiardare chi faceva affermazioni sulle pseudoscienze e il paranormale, sul tema religioso però fu costretto a prendere coscienza che nulla poteva dato che una parte di chi prestava il suo sapere con lo scopo scientifico di dimostrare che in parecchi casi erano solo panzane, magari era un fervente religioso.    

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LUIGI64

È stato reiserito il solito disco, vabbe'

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
2 minuti fa, LUIGI64 ha scritto:

È stato reiserito il solito disco, vabbe'

Dato che hai scritto appena dopo il mio post chiedo senza polemica se è riferito a me quell'aver inserito il solito disco.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
°Guru°

@luimas Che ne pensi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
20 minuti fa, °Guru° ha scritto:

che indica che quando finiamo gli appigli razionali ci si attacca a quelli irrazionali.

Il giudice nano di De André, quello che si genufletteva nell'ora dell'addio non conoscendo la statura di Dio?   

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paolo 62

@siebrand Purtroppo è vero almeno per i cattolici: alcuni che ho conosciuto sono davvero cattivi e poi vanno a messa e si fanno confessare e si fanno assolvere con un po' di padrenostro e avemaria ma dopo la penitenza rimangono cattivi come prima...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LUIGI64

@ferrocsm Scusa hai ragione, no non era rferito a te  🙂

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    290.560
    Discussioni Totali
    6.202.292
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us