Jump to content
Melius Club

ulmerino

melos bs345

Recommended Posts

ulmerino

mi sono capitati questi diffusori a buon prezzo, i woofer sono stati cambiati, ma io ho gli originali Sipe da 30cm, vale la pena acquistarli per 100/120 euro? O e' meglio una 140c della Epicure allo stesso prezzo?

36581c686104d86590e1394cf67eda82_thumb.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

@ulmerino son quelle su Subito vero ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

si, sono su subito, il venditore non le conosceva e non sapeva neanche che i woofer non erano originali (ma non ci voleva molto per intuirlo), siccome ho i woofer Sipe inutilizzati, ci starebbero benissimo al posto di quegli orrendi bicono...E' roba buona?interessano a te?

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@ulmerino Non vorrei dire una minchiata, ma mi pareva che le BS 345 montassero dei Dalesford da 10" ma non ne sono per nulla sicuro...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

Il Dalesford ha la sospensione rovesciata...dalle immagini che ho trovato su google mi sembra il Sipe da 30, ma potrei sbagliarmi che su questi diffusori non sono molto ferrato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@ulmerino No, leggendo il post evidenziato da @D.Sprecacenere mi sbaglio io e mi confondo con il modello più piccolo...le BS 345 dovrebbero montare proprio il Sipe...io non le ho ascoltate, ma le aveva il buon Fabio (Joe1949) e ne parlava un gran bene...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

Perche' di favola?Ahahah!diciamo che mi do' da fare, e se compro qualcosa poi qualcos'altro va via, quindi tutto quello che ho detto di avere non l'ho avuto nello stesso momento, ma le occasioni capitano giornalmente, ora in ballo ci sono le dahlquist, queste Melos e delle Epicure. Come avrai letto a parte le Epicure, le altre hanno bisogno di cure, ovviamente scelgo diffusori messi male o manomessi per spuntare un buon prezzo, ma consapevole di poterli rimettere allo stato originale...altrimenti e' solo legna da ardere...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

@oscilloscopio allora le prendo, anche per la sua memoria.Non conoscevo di persona Fabio, ma ho letto parecchio qui sul forum...e mi e' bastato per farmi un'idea della persona, pacata, competente, simpatica e con le sue convinzioni, come tutte le persone di "carattere".

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

Dopolavoro? No, pura passione...spesso ho rivenduto diffusori ad alcuni amici anche rimettendoci o prendendo altre cose in permuta...Roba veramente bella l'ho avuta e ce l'ho , ma non posso tenere tutto...quando vedo in rete quelle tristissime casse maltrattate e/o manomesse e pensi che hanno avuto un glorioso passato e che cantavano a meraviglia una volta, mi piange il cuore e devono essere salvate. 😉...certo, deve essere roba meritevole...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

@D.Sprecacenere le avevo trattate per moooolto meno, peccato la distanza...qualcuno qui nel forum potrebbe salvarle, il venditore deve liberare il locale e le da via quasi a regalo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

Il prezzo e' quello. Se sei in grado di riportarle allo stato originale vale un viaggetto. io dovrei farmi tra andata e ritorno quasi 1000 km e aggiungerci il pedaggio autostradale. Considera che viaggio a benzina con un vampiro al posto del motore...il gioco non varrebbe la candela...

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp

@ulmerino e hai ragione, son da salvare assolutamente...belle e meritevoli.

Se non uno, anche un gruppo di amici che condividano la spesa, poi a turno le tiene un po' uno e un po' l'altro, purché le si salvi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

@landrupp sono d'accordo, potrei fornire i midrange philips e i mid alti (non sono sicuro ma sono itt?), rifare il crossover non e' un problema, i tweeter telefunken sono abbastanza diffusi, piu' raro il woofer Advent.ma facendo le cose senza fretta potrebbero tornare al 90% originali sia come aspetto che come suono.

Quello che mi chiedo e': ma come caxxo si fa a ridurre un diffusore storico e importante come le dq10 in questo modo?

A parte che tutto e' possibile...a Pescara c'e' un garage zona stadio con una coppia di Infinity Irs Gamma buttate dentro a marcire ormai piene di umidita' e muffa...ma non le vendeva...boh...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

se lo contatti via subito.it con la messaggistica interna del sito,ne tu ne il venditore vedrete le vostre mail, quindi e' una bufala...in tanti anni mai avuto un problema simile.Se parli tramite mail, fallo sempre tramite subito.it, al limite vi scambiate i numeri di telefono e ti fai mandare le foto via whattsapp

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

Mai considerate  forse perché in quei periodi la testa viaggiava sulle Jbl. ma ricordo una vecchia pubblicità di fine anni 70 sulle riviste di settore in cui una Eva mezza nuda posava vicino ad un diffusore 

e a fianco una scritta recitava:" sono io la tua Melos"

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

Ma questa Melos e' la stessa Melos delle elettroniche a valvole? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

@ulmerino   penso di no in quanto il brand sulle amplificazioni a valvole spuntò fuori  dopo una decina quindicina di anni da quella pubblicità...ma chi può dirlo con certezza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
mino

Niente a che vedere tra i due marchi,uno anglo italiano,l'altro americano.Sulle 345 ci vanno i Sipe da 30.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

@D.Sprecacenere La messaggistica di Subito censura tutti gli indirizzi mail o link a siti inserti nei messaggi.

Se vuoi lasciargli la tua mail pevi fare una cosa tipo :

pincopallo chiocciola vattelapesca punto tit

Altrimenti non arriva niente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pimpinotto

@ulmerino 

8 ore fa, ulmerino ha scritto:

Ma questa Melos e' la stessa Melos delle elettroniche a valvole? 

Il marchio Melos di casse acustiche (probabilmente in origine solo inglese), ai tempi delle famose pubblicità osè (1980-81), era Anglo-Italiano; probabilmente, apparteneva all'importatore Italiano Reli Elettronica di Vercelli. Il progettista o uno dei progettisti era Bob Stuart, famoso per le elettroniche Lecson e Meridian.

Il marchio Melos di elettroniche valvolari e, mi pare, anche ibride era statunitense e non dovrebbe avere nessuna parentela con la Melos Anglo-Italiana.

Il modello nella foto del primo post è il BS345, in commercio già nel 1979 al prezzo di 600 mila lire la coppia (il prezzo, all'epoca, di una coppia di B&W DM2/II o di ESB 100LD; le AR10 e le B&W DM6 viaggiavano a un milione "tondo tondo").

Casomai, se gli esemplari da acquistare sono quelli delle foto, verificherei anche l'originalità dei tweeter. Quelli montati sembrano sembrano un filino più piccoli degli originali. Non vorrei sbagliare ma, all'epoca, tra i costruttori di scuola inglese (p.es RAM e IMF), era molto in voga un tweeter Audax  a flangia rettangolare di cui non ricordo il modello, caratteristico per avere gli angoli della flangia realizzati con una raccordo di linea a 45° anzichè essere arrotondati come nella maggior parte degli altri tweeter a flangia rettangolare..

Share this post


Link to post
Share on other sites
v15
3 ore fa, Pimpinotto ha scritto:

caratteristico per avere gli angoli della flangia realizzati con una raccordo di linea a 45°

Infatti anche io ho qualche dubbio...se si ingrandisce l'immagine sembra che la fresatura della sede sul legno della cassa abbia gli angoli con taglio secco a 45°, mentre i tweeter che monta hanno gli angoli stondati... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pimpinotto

@v15 tuttavia vedendo le varie immagini in rete e rimangiandomi parzialmente quanto ho scritto, sembra che sia una situazione abbastana comune che fa pensare a una piccola rivisitazione tardiva del progetto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mino

No,il tweeter Audax originale non ha fili in vista,questi sembrano roba tedesca.

Share this post


Link to post
Share on other sites
parehouse

Questo è il tweeter originale delle mie 220 se può essere utile 

Screenshot_20181218-164123.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
Jimmyhaflinger

@ulmerino probabilmente gli "orrendi bicono" a me che sono un largabandista piacerebbero piu del resto della cassa 😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

Sono gli stessi tweeter Audax che montano anche le mie RAM 150, la Falcon acoustic, vende volendo il corrispondente

Share this post


Link to post
Share on other sites
Altainefficienza

ne avevo trovate una coppia nuova di scatola a Gonzaga... Erano state fatte realizzare su commissione di un importatore italiano, che non aveva diffusori tra i marchi che distribuiva. I woofer erano Sipe, il medio lo splendido ITT, il tw Audax. Anche secondo me il tweeter è stato sostituito (dovrebbero montare l'Audax HD 100 D 25). Avendo in casa i woofer Sipe per 100 Euro le prenderei (li valgono i soli medi che dovrebbero essere ancora in Alnico). Potenzialmente potrebbero suonare bene. Sarebbe bello rfare il crossover su uno schema moderno. Nessuno va a prendersi le quasi-Dahlquist? Arrivo tardi ma se a nessuno di questa discussione interessano quasi quasi parto da Mestre...

Un saluto,

Piero

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

benedizione-di-benedetto-xvi.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293987
    Total Topics
    6391032
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy