Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
stanzani

Musica sinfonica dal vivo

Recommended Posts

grisulea
2 ore fa, stanzani ha scritto:

Non è calibrato e non è un bruel & kiaer ma per misure comparative è sufficiente.

No probabilmente non è sufficiente perché non dipende solo dal microfono ma da come misuri. E' estremamente probaile che a parità di misura, il picco massimo, a casa, sia decisamente più basso, perché la media a casa è più alta a causa della compressione delle registrazioni (ritenendo l'impianto capace di fare il volume dovuto senza compressione di suo altrimenti peggio ancora).

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani

@grisulea molte registrazioni di musica classica non sono compresse. Il problema si pone di più con gli altri generi

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani

@grisulea allora dipende dal software ovvero dalla app audio tools?

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
1 ora fa, stanzani ha scritto:

dipende dal software ovvero dalla app audio tools?

Lo strumento è importante ma ancora prima dipende da cosa hai misurato. Tu sai cosa hai misurato ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
QUELEDSASOL

@Aletto Sarebbe istruttivo chiedersi come mai uno come Dufay che pochi anni fa' avrebbe totalmente abbracciato le tesi dei sostenitori della inutilita' della elevata SPL (da usare per riprodurre i picchi dinamici) associata alle basse distorsioni abbia cambiato idea.

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

Si invecchia ...  tutti ... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Io non ho mai sostenuto e abbracciato un bel niente. 

Le idee si cambiano e si evolve in base alle esperienze. 

Certo che le esperienze bisogna farle. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
QUELEDSASOL

@dufay Esatto le idee si cambiano in base alle esperienze.

Naturale...logico...intelligente.

Quindi prima di esprimere giudizi....certe esperienze bisognerebbe farle!

Questo è ovviamente un invito a coloro che non le hanno fatte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Dovrebbe essere così secondo logica in effetti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sankara

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani

@grisulea ho misurato lo scherzo della nona di Beethoven dalla sesta fila della platea dell'auditorium di Milan 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani

@grisulea che significa 'dipende da come misuri'?

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea

Cosa e come sono il rovescio della stessa medaglia. Se dici 1000 io capisco kilometri un altro metri, uno peggio ancora una tonnellata. Tu hai misurato 100 cosa? Con quale pesatura? Con quale integrazione temporale? Hai verificato i limiti di misura? Non conosco quella app ma molte non vanno oltre i 90 db spesso senza nemmeno dire 90 db di cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani

@grisulea 100 dB SPL nessuna pesatura. La app era settata su peak ma non so quantificare la costante di tempo di integrazione. La misura non è ovviamente professionale: volevo so confrontarla a casa mia in condizioni equivalenti. Ricordo Fabrizio calabrese a un seminario di room acoustic per la AES che si recò a Santa Cecilia con un fonometro pro della b&k ma non ricordo i valori che riportò. Se qualcuno che legge ha un fonometro serio sarebbe interessante fare un confronto

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea

Ho trovato questo vecchio argomento. Si parla di circa 116 db di picco lineare massimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

non esiste praticamente nessuna registrazione che non sia poco o molto compressa, la classica lo è meno del rock, ma meno non significa non compressa, di conseguenza, lo ripeto, è impossibile ascoltare un intero brano alla stessa spl live, sta a noi sceglie se preferiamo avere la spl live massima o avere la spl minima o quella media. sono scelte individuali, io peferisco ave una spl media (anche perché i pianissimo ed i fortissimo occupano una parte ristretta di una composizione musicale classica) ma una spl da 120 db è l'anticamera della sordità. anni fa portai mia nipote adolescente ad un concerto dei deep purple, due ore circa di musica, io ho avuto gli acufeni per oltre 24 ore, mia nipote solo per due ore. ma ad un concerto live dei dep purple vado ogni morte di papa, a casa la musica la ascolto tutti i giorni e se usassi quelle spl ci penseebbero i vicini a ridurmi a più miti consigli. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
3 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

ma una spl da 120 db è l'anticamera della sordità

Tutti i direttori sarebbero sordi. Li davanti il picco lineare massimo a 120 arriva. Si tratta di frazioni di secondo ogni morte di papa. Che non si vogliano sentire o non si possa è un altro paio di maniche. Quegli istanti sono i bello della musica, sono il botto dei fuochi artificiali. Non vedo perché rinunciarvi sempre e comunque.

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

conosco piuttosto bene la sala del musikverein di vienna (città dove mi sono laureato), e vi assicuro che in platea con bruckner e gli ottoni a tavoletta.. si rischia la sordità... 🙂.. bisogna anche vedere a quale frequenza si misurano i picchi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@grisulea innazitutto pechè ascoltiamo più musica in casa che al concerto,in secundis perché per avere i fortissimo come al concerto dovremmo avere  i pianissimo molto più alti. per me l'emozione non è la spl massima (altrimenti aolterei decolli di aerei supersonici) ma la variazine di livello, per me (ma è legittimo pensarla divrsamente) un pianissimo vale quanto un fortissimo

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Perché I pianissimo molto alti? Hai l'impianto accanto al tavolino col Cynar in mezzo alla strada? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
6 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

per me l'emozione non è la spl massima (altrimenti aolterei decolli di aerei supersonici) ma la variazine di livello, per me (ma è legittimo pensarla divrsamente) un pianissimo vale quanto un fortissimo

Si la variazione ... bella,  ma il bello della musica suonata è proprio la grande escursione che porta ad elevati spl. Il discorso voleva comunque essere che una orchestra sinfonica può emettere una poternza acustica che è 20/30 volte i 101 db che molti immaginano come massimi. E mai nessuno si è lamentato del volume troppo alto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
5 minuti fa, dufay ha scritto:

Perché I pianissimo molto alti?

Penso intenda che con musica registrata e compressa, a parità di picco, il minimo è necessariamente più alto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@grisulea esatto, la musica ompressa, ossia tutta quella registrata, ha i pianissimo rinforzati e i fortiimo attenuati, se aumnto il volume pe paregiare i fortissimo lo aumento anh nei pianissimo che già sono aumentati di loro

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
4 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

esatto, la musica ompressa,

Il nostro problema infatti non sono i dac, i pc, i lettori cd, i pre ma i dischi fatti male. Una buona incisione suona bene su tutto e comunque meglio di una pessima su un impiantone.  Imporrei un divieto. Vietato fare dischi con meno di 60 db di dinamica (sempre che nel programma ci sia).

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani

@grisulea a che distanza sono misurati i picchi degli strumenti riportati nella discussione? Come chiede e scrive Tom Capraro ahimè non più tra noi?

A soli si attenua secondo il quadrato della distanza ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
14 minuti fa, stanzani ha scritto:

@grisulea a che distanza sono misurati i picchi degli strumenti riportati nella discussione

Mi pare di aver letto ad un metro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
30 minuti fa, stanzani ha scritto:

soli si attenua secondo il quadrato della distanza ..

La legge dell inverso al quadrato della distanza ( - 6dB al raddoppio della distanza)vale in CAMPO LIBERO ! In uno spazio CHIUSO la regola ( con qualche ritocco data la non linearità di 6 dB di calo) vale sino alla DISTANZA CRITICA vale a dire punto in cui il.livello del suono diretto e riflesso è UGUALE ! In un Auditorium serio ( con un buon campo diffuso) sin dalla 3/4 fila ( a spanna) potresti già trovarti in DC .e se ciò accade... oltre...( 8/10...e oltre)  il livello del suono non subisce variazioni di rilievo ( il livello del campo riverberato è simile in ogni posizione)

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Appena ascoltati i pini di Roma a 111 dB di picco. Son venuti giù... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

...In un buon Auditorium ...tra il pubblico ...diciamo prime file tanto per dare un rifermento ..con determinati  programmi musicali e adeguato numero di orchestrali i 110di picco  si posson misurare con una certa "serenità" ... con adeguato fonometro .come costante di tempo ... sotto  0,05 secondi ( 50ms) e ovviamente senza pesatura alcuna!! Poi se oltre alla spl ..puoi rilevare anche lo spettro ...non ti manca nulla!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

A proposito di numerosità dei componenti orchestrali Ipotizzando di fare una presentazione dei dB a ragazzetti... se una tromba ad 1 mt misura 105 dB di picco ...64 trombe misurerebbero ..MENO  di  123dB ( meno di 3 dB ad ogni raddoppio di potenza ...viste le distanze di alcune trombe...( Delle 64) ..posizionate inevitabilmente ad una certa distanza .. dal MIC...quanto "meno" dipende!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    293860
    Total Topics
    6384332
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy