Jump to content
Melius Club

Sign in to follow this  
stanzani

Musica sinfonica dal vivo

Recommended Posts

cactus_atomo

@grisulea magari tutta la musica registrata avesse almeno 60 db di dinamica. ma questo metterebbe fuori gioco l'ascolto in movimento. si dovebbero fare più strati come nei ad e nei dvd, uno mto compso ed uno poco compreo

ps ad un topaudio di anni fa quasi i 40% del altatori, tra due rani he differvano solo per il tao di compeione dinamca, ha peferio qello piùcompresso

Share this post


Link to post
Share on other sites
regioweb

Cactus, quest’ultimo tuo post credo batta tutti i record...

Share this post


Link to post
Share on other sites
angeloklipsch

@regioweb Io infatti non c'ho capito niente...

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
16 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

ps ad un topaudio di anni fa quasi i 40% del altatori, tra due rani he differvano solo per il tao di compeione dinamca, ha peferio qello piùcompresso

Se c'era rumore è possibile. Se il livello era basso pure.   Se l'impianto non ce la faceva ... di nuovo. Se vuoi ascoltare di sera a basso volume ... ancora. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@grisulea situazione ottimale, era una dimostrazione, ala trattata, lvello medio, non splosivo ma neppure da condominio notturno

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

 quando il Linch rese disponibili   3 REC del medesimo Brano "manipolati" diversamente ( compressione diversa inclusa) aprendo   un 3d a riguardo...se non ricordo male ...molti Non preferirono la " meno compressa" ...e molti Non riuscirono manco a rilevare le differenze ...chissà perché!!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g

Però a questo punto vorrei sapere quanto costa - dalla A alla Z - un impianto capace di offrire le SPL massime di cui si parla, senza però scendere a compromessi sugli altri aspetti "qualitativi" (facciamo che non li elenco per l'ennesima volta, ok?).

Il tutto ovviamente collocato in un ambiente di dimensioni adeguate e adeguatamente trattato, anche dal punto di vista dell'isolamento, per evitare fastidi ai vicini (l'educazione viene per prima). Anche il costo di questi trattamenti va computato.

Vorrei anche sapere che componenti hifi proporreste allo scopo, giusto per avere l'idea di cosa intendete per "qualità".

La risposta a questa mia richiesta é indispensabile per capire a che livello si collochi lo sforzo economico e tecnico per avere un ascolto senza compromessi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Dai 10000 euro in su

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
47 minuti fa, diego_g ha scritto:

La risposta a questa mia richiesta é indispensabile per capire a che livello si collochi lo sforzo economico e tecnico per avere un ascolto senza compromessi. 

Compresa la sala? Ci vorrà almeno un milione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
21 minuti fa, dufay ha scritto:

Dai 10000 euro in su

 Con questa cifra...due diffusori targati Dufay, possono soddisfare  pienamente il " requisito"?!

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

Ma poi..per assurdo ..anche a PARITA  DI SPL E SPETTRO... tra massa orchestrale live e sistema di Riproduzione  ... solo " un SORDO" Non si renderebbe conto di cosa significhi e produca a livello sensoriale    la  " POTENZA " sviluppata da una massa orchestrale  in un Auditorium...rispetto alla potenza sviluppata da un sistema di rip in una seppur acusticamente perfetta sala Home!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g

Ehm... per ora le stime sono 10.000 € e 1 milione, sala inclusa... mi sa che le idee non sono proprio chiarissime. 

Comunque, non intendo includere la sala stessa nella stima, ma solo i costi per trattarla (nel senso che ho spiegato).

Eppoi mi piacerebbe avere qualche vostra idea sul "come" ottenere il risultato,  ossia per mezzo di quali apparecchi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Una sala normale va bene 

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g

Non voglio rotture coi vicini, deve essere isolata...

Share this post


Link to post
Share on other sites
QUELEDSASOL

@grisulea Boooooooooommmmmmmm...............un milione.........🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
QUELEDSASOL

@extermination be'.........direi di si......ma con meno veemenza di come fai tu.

Si...ma...insomma un discreto surrogato credibile è possibile.

Ovviamente tutto il sistema deve essere a posto...dalla A (registrazione) alla Z (stanza)...........la qual cosa non è affatto facile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
17 minuti fa, QUELEDSASOL ha scritto:

Boooooooooommmmmmmm........un milione...🤣

La sala in piazza San Marco che non disturba i vicini. Per il resto 5000 bastano. Isolare 120 db costa 🤣

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay
2 ore fa, diego_g ha scritto:

Non voglio rotture coi vicini, deve essere isolata

Basta che non sia imbottita 

Share this post


Link to post
Share on other sites
fil-antropo

In effetti le percussioni e gli ottoni soprattutto con partiture del 900 dalle primissime file puo' essere eccessivo e fastidioso. Almeno per me lo e' stato in qualche occasione. 

E' possibile sapere quali sono le registrazioni di musica sinfonica con un'ampia dinamica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum
Il 3/1/2019 Alle 13:29, dufay ha scritto:

110 va bene ma meglio 120.

E’ piu’ importante la minima

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Ma che state addi.

da quando non andate a un concerto serio in una sala seria in ottima posizione?

ha detto bene diego. La spl e’ solo una minima parte del problema. Non si ascolta la musica col fonometro nascosto sotto l’impermeabile.

la sensazione di approssimazione che hanno alcuni dipende esclusivamente, e grazie al cielo, al fatto che non abbiamo la commutazione istantanea fra una sagra della primavera o un requiem di Verdi riprodotto e uno reale.

altrimenti altro che approssimazione saremmo nel ridicolo anche con le avangarde truccate o altri aggeggi dalle bocche come le latomie.

qualcosa si puo’ fare con i piccoli complessi o gli strumenti soli, escluso le voci.

quali sono i dischi che non avrebbero compressione e per i quali vale la pena di spendere?

non ditemi mercury o etichette strane con fraccazzi da velletri che suonano.

io voglio sentire Karajan Bernstein Boulez ecc.

ce ne sono di dischi perfetti? Forse qualcuno non so.

Stiamo coi piedi per terra

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum
12 ore fa, alexis ha scritto:

con bruckner e gli ottoni a tavoletta.. si rischia la sordità... 🙂.. bisogna anche vedere a quale frequenza si misurano i picchi.

Assolutamente, confermo. 13 dicembre scorso settima di bruckner seconda loggia di dx. Una esperienza mistica di suono abbacinante per potenza e ricchezza armonica

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

Supponendo di avere 120 orchestrali e che in un tutti - fortissimo , a livello medio ognuno di loro esprima 100 watt di potenza come suono, un intera orchestra potrebbe esprimere nei picchi 12 000 Watt - ora supponendo dei diffusori equivalenti che rendano magari al 30 % , significa che l'amplificazione equivalente dovrebbe elargire 40 000 Watt di picco - a spanne 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani

@jakob1965 non funziona così. I dB non si sommano in questo modo

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

@stanzani   sono d'accordo con te al 1000 per 1000 - infatti non ho parlato di decibel ma di watt - altro discorso 

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

Dopodiché ...mettiamo a CONFRONTO  la semplicità di emissione dei nostri 120 ORCHESTRALI..con le complessità di emissione di 2 DIFFUSORI ..e tutto ciò che ne consegue anche  in termini di " rapporti sonori"  tra gli  strumenti..e la loro propagazione sonora ..."malgama di gruppo" ..compresa ...e poi ci "ridiamo" su!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
2 minuti fa, Vmorrison ha scritto:

prima ancora i microfoni

Vero ma se citi i microfoni...pare Non renda l idea...dato che i più sono strconvinti che quel.coso o quei cosi li "catturino" il tutto con estrema completezza .. correttezza..accuratezza ..pari pari a quello che ascolterebbe uno con le sue orecchie in una certa posizione!  COL CAVOLO!!!!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vmorrison

Verosimile al vero, scalare con diffusori  che nei migliori set up sono a 3/4 metri distanti tra loro e il punto d’ascolto alla stessa distanza. Bisogna cercare altro cercare altro. Per non parlare degli ambienti che dovrebbero accogliere e gestire senza stravolgere tutta questa energia. 🙈

Share this post


Link to post
Share on other sites
diego_g

Ma ragazzi, basta ascoltare quello che esce dell'orchestra mentre - prima dell'esibizione - accordano gli strumenti. 

Regolarmente, in quel momento, mi viene voglia di buttare via il mio impianto, tale é la differenza tra quello che sento e ciò che ricordo del mio stesso impianto. E non che altri impianti siano in grado di replicare bene quella realtà, anche se meglio sicuramente. 

Altro che SPL...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    293860
    Total Topics
    6384343
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy