Jump to content
Melius Club

lynyrd82

Metal

Recommended Posts

aleniola

@Overkill allora sei a posto 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
Shoegazer72

Dischi che all'epoca erano sicuramente fuori dal coro furono "Killing Technology" dei canadesi VOIVOD (concept album con trama fantascientifica) e "into the pandemonium" degli svizzeri CELTIC FROST (inserti e arrangiamenti classic su brani black metal alla Venom, ma anche un brano che ricordava "19" di Paul Hardcastle...)

Dischi unici, eccedenti il genere...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Overkill

@Shoegazer72 Nudo e crudo , questo è stato un ep epocale , pietra miliare.

CS654143-01A-BIG.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Overkill

Dei Voivod arrivo fino a Nothingface , genere originale e personalissimo, musica non propriamente di facile ascolto (imho).

Ne riconosco però la grandezza artistica , Dimension Hatross , un discone.

Share this post


Link to post
Share on other sites
amarolucano

Nessuno ha citato i Nocturnus mi pare

questo è uno dei miei dischi preferiti dell'epoca, certo è un po' claustrofobico e centrato su tematiche fantascientifico/catastrofiche..

R-588143-1183839720.jpeg.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Shoegazer72

@Overkill morbid tales è sicuramente pietra miliare e influenzò gruppi come Bathory etc... così come senza "into the pandemonium" non ci sarebbe stato "gothic"dei paradise lost...

Con i Voivod prova anche "angel rat" e "the outer limits", psichedelici e floydiani...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

@Overkill in pratica un dei dischi che ha generato il black metal.

@amarolucano Tanto claustrofobico, ho pure The Key. All'epoca fecero parlare di se per l'uso massiccio di tastiere. Vado a cercare il cd ..

@Shoegazer72 Belli anche quei due ma non sono "i" Voivod.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

Intanto, su segnalazione di un amico, sto ascoltando i Karg.

Suonano un ambient/depressive/black metal molto suggestivo. Il cantato è un po' particolare. Pero Dornenvögel e Weltenasche sono due gran bei album.

Karg-Dornenv%C3%B6gel-e1541197636284.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleniola

La produzione è buona?

Ho realizzato che stiamo divagando, me compreso. L’intento del Thread era quello di parlare di buone incisioni, mentre vedo che alla fine si parla di dischi epocali per contenuto artistico ma le cui produzioni non sempre sono all’altezza

Share this post


Link to post
Share on other sites
Overkill

Questo è un discone di Thrash .

Band sottovalutata gli Helstar , purtroppo...

helstar89n-front-320x320.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza
1 ora fa, aleniola ha scritto:

La produzione è buona?

Mmm...dipende.

Come credo tu sappia questi tipi di gruppi musicali ricercano produzioni tendenzialmente votate al low fi...fa parte del genere e quindi chitarre sono zanzarose, la batteria piuttosto secca ecc .ecc..

I Karg suonano bene, rispettano i "canoni" del genere ma hanno allo stesso tempo una buona resa nell'impianto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lynyrd82

@Bazza Io sto ascoltando molto negli ultimi mesi The Formation of Damnation e Dark Roots of earth.Belli,buona produzione(con Andy Sneap),non sempre ispiratissimi ma suonati da favola col rientro di Skolnick in Formation (col rientro anche di Gene Hoglan dietro le pelli anche se a me Bostaph non dispiace affatto).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Shoegazer72

@Bazza i VOIVOD forse più compiuti e e degni di trademark li considero da killing technology a the outer limits; suono più pulito e ben inciso e dichiarazione d'amore al suono pink floyd, qua e là omaggiati con ottime cover. 

tu invece?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

@Shoegazer72 fino a nothingface per il primo periodo. Promettono assai bene con la nuova formazione.

Non mi ha mai convinto il periodo a tre 

Share this post


Link to post
Share on other sites
lynyrd82

@aleniola Non è vero anzi,bellissima e niente affatto banale rassegna metal...

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleniola

@lynyrd82 bellissima senza dubbio, ma tu il thread lo hai aperto con una domanda diversa e relativa alle produzioni che suonano bene...o sbaglio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Shoegazer72

Tra le peggiori registrazioni metal in assoluto ricordo i Darkthrone con transylvanian hunger: piazzai il cd nel lettore, do' play e mi si gela il sangue: suono indistinguibile, lontanissimo e per di più su un solo canale della cuffia...

Pensavo di aver rotto qualcosa, e dopo vari stacca e riattacca mi decido a cambiare cd per capire che a essere rotti nel cervelli fossero quei cojoni de darktrhone e il loro lavoro...😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleniola

@Shoegazer72 capisco l’effetto che ti hanno fatto...ma proprio tornando al mio precedente intervento, band come Darkthrone e Emperor hanno scritto pagine fondamentali del metal ma con suoni osceni. 

Un album come “In the nightside eclypse” per me è un capolavoro assoluto e un disco di importanza enorme per il black metal. I suoni però fanno schifo...dovremmo citarlo o no in questo thread?

Share this post


Link to post
Share on other sites
lynyrd82

@aleniola Si,ma leggendo con attenzione il topic è possibile avere un bel quadro sulle produzioni sia tecniche che artistiche di molti gruppi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Shoegazer72

@aleniola sono d'accordo con te per l'unica band che per me è la più valida, ovvero gli Emperor. 

Il punto è che per molti di questi gruppi, primi tra tutti i Venom, il suono cavernoso e distante è parte integrante della poetica dei gruppi del blackmetal: suono che viene dalle profondità infernali, o dal nero delle foreste nordiche... e non è detto che ciò sia male. Ma i darkthrone proprio non li mandai giù.

Va bene la cacofonia, le chitarre ronzanti, l'effetto frullatore, ma l'ascolto monocanale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleniola

@lynyrd82 per me va bene , allora parliamo dei dischi fondamentali del metal sotto vari punti di vista, mi inviti a nozze 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleniola

@Shoegazer72 verissimo, le produzioni avevano un senso "socioculturale" 

Ricordo con una certa ilarità l'uscita di "Battles in the North" degli Immortal, disco secondo me al limite della parodia...

Gli Emperor erano una spanna sopra gli altri, la loro "I am the black wizards" è un pezzo monumentale che ascolto ancora oggi con massimo fomento

Share this post


Link to post
Share on other sites
lynyrd82

@aleniola Si ho visto che sei un estremo cultore del genere. Una parte tecnica secondo me è sempre bene introdurla però per mantenere il topic inerente al forum.

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleniola

@lynyrd82 vedo che sei un appassionato dei Lynyrd Skynyrd, che piacciono molto anche a me. 

Uno dei miei dischi preferiti è proprio un connubio tra metal e southern rock... il mitico disco dei Pride & Glory, capolavoro di Zakk Wyklde. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
lynyrd82

@aleniola mi piace molto sia musicalmente che come produzione l'album d'esordio "Pronounced..." curato da Al Kooper. Suoni ben definiti,voci non metalliche, strumenti ben definiti.Capolavori come Simple Man,Tuesday's gone e Free Bird fanno il resto...ho ascoltato una "semplice" edizione Music on Vinyl e suonava già molto bene.Conto di avere una bella edizione in futuro...

P.s.Zakk sempre di gran livello,in ambito southern bene anche i primi album dei Blackstone Cherry

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza
1 ora fa, aleniola ha scritto:

Gli Emperor erano una spanna sopra gli altri, la loro "I am the black wizards" è un pezzo monumentale che ascolto ancora oggi con massimo fomento

Quoto.

E gli Ulver di Bergtatt e Kveldssanger dove li lasciamo ???

Per quello che riguarda le produzioni black dell'epoca c'è poco da fare, erano fatte volutamente a quel modo e, francamente, sentire un Transilvanian Hunger o che so, Hvis Lyset Tar Oss con una produzione patinata mi farebbe un certo senso.

Se di cercano produzioni più "raffinate" meglio rivolgerdi ai Dimmu Borgir di Enthrone Darkness Triumphant 

Share this post


Link to post
Share on other sites
lynyrd82

Tra i live ben registrati quindi mettiamo:
1L'ultimo dei Sabbath
2Live After Death dei Maiden,gli altri come sono degli inglesi?
3Dei Metallica ho il grande Live Shit in cd però,grande impatto e i live in Messico,ben fatti
Chi altro potremmo inserire?

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleniola

@lynyrd82 gli ultimi due live degli Opeth:

Roundhouse Tapes 

Gardens of Titans

Poi aggiungerei Animate dei Tool 

Dei Maiden a me piace molto Flight 666, ma più per il materiale e il "tiro" che per la qualità di registrazione

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza
1 ora fa, lynyrd82 ha scritto:

Chi altro potremmo inserire?

Decade of Aggession degli Slayer.

Non so se siano registrazioni ritoccate o meno ma è un live che è testimonianza di un gruppo all'apice della loro carriera.

L'attacco di Angel Of Death sulla coda di Mandatory Suicide alla fine del cd 1 è da pelle d'oca.

Share this post


Link to post
Share on other sites
aleniola

Questo? Troppo aggressivo? 

9DF821C8-9892-4CD8-B6E4-8FE7EAD29F32.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    294273
    Total Topics
    6409052
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy