Paola Guidetti

Differenza fra file HiRes Qobuzz 24/96 VS File Master MQA 24/96

Messaggi raccomandati

Paola Guidetti

Ragazzi domanda da un milione di euri,ma una volta che ho decodificato un file Master MQA con un dac certificato (nel mio caso Dragonfly red)il file che ottengo è migliore,inferiore o uguale ad un file HiRes di Qobuz 24/96??

In soldoni esiste o se c'è è percepibile la differenza fra i 2 tipi di file?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alerosso10

In soldoni dovrebbe essere uguale. 

All’ascolto probabilmente uguale. 

In teoria peró l’mqa dovrebbe essere alta risoluzione con perdita. 

In pratica ascolta con quello con cui ti trovi meglio senza pensare troppo al formato. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hector

A me gli MQA sembrano un po' equalizzati rispetto agli hires di qobuz, che mi sembrano più realistici.

Almeno nel mio impianto io lo percepisco. Una sorta di loudness. Ma magari sono solo prevenuto, non avendo strumenti di misura.. e basandomi solo a orecchio.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alerosso10

Anche io ho sempre avuto l’impressione Che Tidal fosse un pó più pompato anche per questo ho scelto Qobuz. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paola Guidetti

Bene allora in tal caso Finiti i 3 mesi di trial con tidal mi abbono fissa a qobuzz tanto 5 euri in più al mese non mi cambiano la vita ma almeno posso ascoltare in macchina e  a piedi file in hires senza dover cambiare cell o menate varie,poi sinceramente mi sembra anche migliore come playlist e fruibilità qobuzz,certo il top sarebbe tenerli entrambi :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alerosso10

Io in questo momento ho sia qobuz che Applemusic e in questo caso la differenza è evidente, ma tra servizi di streaming dello stesso formato ci si puó anche accontentare di quello più simpatico. 😁

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sandromagni

@Alerosso10 Certamente anche io ti consiglio di scegliere quello con cui ti trovi meglio senza troppi problemi.

Ma a livello teorico è certo superiore l'Hi Res di Qobuz all'MQA di Tidal. Sulla rete avendo voglia si può approfondire come funziona l'MQA e a soldoni è una tecnica di compressione con perdita, anche se molto complessa. Direi del tutto inutile visto l'ncremento di banda disponibile degli ultimi anni. DIre poi che si possa sentire una chiara differenza sonora non saprei, io mi voglio illudere di sentire meglio con Qobuz perché l'MQA mi sta antipatico. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Alerosso10
1 minuto fa, sandromagni ha scritto:

l'ncremento di banda disponibile degli ultimi anni.

in effetti serve solo a fare risparmiare spazio al fornitore di servizi.  la mia adsl 10 mega (scarsi) con upload prossimo allo zero riesce a gestire contemporaneamente Qobuz, Sky on demand e qualche iPad/iphone con You Tube

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Jazzlover

@Paola Guidetti Il consiglio è ascoltare entrambi e scegliere quello che ti piace di più, senza dare troppo valore alle opinioni, che sono il frutto di sensazioni del tutto soggettive.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
franz159

Io sono passato di recente da Tidal Hi-Fi a Qobuz Hi-Fi, con identico prezzo di 19,99€ mese.

Mi "accontento" della qualità CD per lo streaming!

In particolare, quando sono in mobilità (eg macchina o smartphone) date le caratteristiche ambientali generali, intervengano tantissimi altri fattori che mi fanno un po' dubitare della vera necessità delle'hi-res in tali situazioni.

In palestra poi...uso l'account Spotify di mia figlia, perché secondo me il servizio "Artist Radio" di Spotify è il migliore nel suo genere.

My 0.02

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sandromagni

@franz159 Anche io sono passato di recente da Tidal Hi-Fi a Qobuz Studio. A distanza di 2 mesi sono molto soddisfatto della scelta non solo per la qualità sonora (il giudizio è soggettivo) ma perché l'impostazione di Qobuz mi soddisfa di più. Io ascolto soprattutto Jazz e Classica, con un po' di rock classico. Mia figlia di 16 anni ha voluto restare con Tidal

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paola Guidetti

Da oggi o meglio da ieri è pure disponibile il master di Tidal per tutti gli smarphone/tablet android,cavolo questa è una buona notizia davvero.

Ho già aggiornato e già provato,funziona egregiamente.Con la mia libreria off line in master ho saturato i 64 giga del mio s9 cavolo pesa tanto di più l mqa rispetto al 16-44.

Rivelazione ,abbastanza scontata a dire il vero, tidal in master ha una resa veramente WOW,nel senso che da proprio l'effetto WOW!

Mi sa tanto che alla fine aveva ragione chi diceva che la differenza fra master e 16-44 era cosi avvertibile perché Tidal o il produttore pompa la curva di equalizzazione o i volumi per farlo sembrare migliore e più appunto WOW anche alle orecchie di una profana come me.

Prendendo summertime sadness di Lana del Rey,pezzo che adoro e conosco molto bene,la differenza a favore del master è evidentissima come è evidentissimo il volume più alto e i toni più pompati delle equivalenti versioni di TIdal i master mqa e di Hiress di Qobuzz,quest ultima versione suona molto più naturale e appunto meno wow.

Scusate la profusione di WOW ma io sono una supergiovane ^-^

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Maunad83

@Paola Guidetti consiglio di ascoltare per 2/3 giorni Tidal Master e poi tornare a Qobuz per altri 2/3 giorni. Può anche darsi che l'effetto wow sia dovuto alla percezione di un suono nuovo, appunto equalizzato. Con Qobuz ho notato, usando il dac, più dettagli ma allo stesso tempo meno fatica di ascolto nelle sessioni prolungate rispetto a Tidal ma ovviamente è tutto molto soggettivo e dipende anche dagli impianti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paola Guidetti

@Maunad83 guarda li ho tutti e due sia su audirvana che sul cell,se ascolto lo stesso brano in MQA su tidal o in HiRess su Qobuzz la differenza è evidentissima sia dal cell che sulle casse del mio impianto,le versioni MQA,scusate i termini sicuramente non appropiati,suonano con molta più "presenza"come se il volume fosse più alto o fosse inserito un leggero(mica tanto a dire il vero)effetto ludness.Fatto sta che a parità di volume hardware del device di lettura sia in cuffia che in cassa l'mqa suona più forte ed è più facile che distorca alzando il volume dell ampli a livelli importanti.

Boh sinceramente penso che uno sia un po' pompato(tidal)e qobuzz al contrario sia volutamente "sottotono" ;non vorrei che fosse una cosa proprio voluta da entrambi,uno dare la "botta" l altro dare un senso di "finta" naturalità come al solito probabilmente la verità sta nel mezzo!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sandromagni

Bah beata te che senti tutte ste enormi differenze. Io sono passato da Tidal a Qobuz perché mi piace molto di più come organizzazione dei contenuti, ma queste grandi differenze sonore non le noto. Anche le differenze tra redbook e Hi Res sono sottili o spesso inesistenti

PS: l'occupazione in spazio di una canzone in redbook e MQA è pressochè identica, in quanto l'MQA è un formato Hi Res compresso con perdita

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Giemme
Il 8/1/2019 Alle 15:14, Paola Guidetti ha scritto:

Rivelazione ,abbastanza scontata a dire il vero, tidal in master ha una resa veramente WOW,nel senso che da proprio l'effetto WOW!

Sto ascoltando in cuffia e col cellulare, dei concerti di violino di Mozart (MQA remix) e trovo che ci sia un effetto "espansione" un po' troppo marcato per aumentare la dinamica. Ascolterò altri brani per scoprire se è un caso. L'anno scorso l'avevo provato con computer e DAC e non mi pareva d'averlo notato.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SuonoDivino

@Paola Guidetti Se e come dici tu allora fanno schifo tutti e due. Sono l'esatto opposto di quello che dovrebbe essere l'alta fedelta, ovvero riprodurre esattamente cio che e stato registrato e masterizzato, con le alterazioni minori possibili

, nei limiti di linearita di lettori, amplificatori, casse, ecc..

Grazie a dio continuo a comprare supporti fisici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Giemme
14 minuti fa, SuonoDivino ha scritto:

Grazie a dio continuo a comprare supporti fisici.

MQA a parte, quelli che trovi su Tidal e Qobuz sono file con gli stessi dati dei dischi che compri. Ieri ho sentito un suono non entusiasmante in una decodifica MQA, ma non era certo dovuta al fatto che il file arrivasse in streaming. Lo stesso brano, ascoltato stamattina al computer, non presentava quel vistoso e sgradevole effetto di pompaggio sentito ieri col cellulare. Stessa cuffia HD. Ho scelto Qobuz, comunque. Anche perché i miei figli lo scorso anno mi avevano regalato l'abbonamento😊

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paola Guidetti

@SuonoDivino Guarda prendi con le pinze le opinioni di una come me che è una stra profana in materia,ascolto musica fin da bambina ma sempre con impianti e fonti piuttosto mediocri,ma l'orecchio non mi è mai mancato.

Alle mie orecchie profane cosi è sembrato,uno un pelo pompato l'altro un pelo sottotono ma sono veramente finezze,per me sono in ogni caso 2 sistemi fantastici e definitivi che rappresentano senza ombra di dubbio il presente e il futuro della fruizione musicale.

Adoro entrambi e sono sicura che quando scadranno le trial di 3 mesi non saprò davvero quale dei due servizi sposare.

Immensamente migliori entrambi sotto ogni punto di vista di spotify e per me pure di ogni supporto fisico,ovviamente vinili esclusi.

Ma sinceramente non farei mai cambio,lo streaming online e l'ascolto off line in mobilità di praticamente tutta la produzione musicale  mondiale di tutti i tempi con una tale qualità audio a questi prezzi è semplicemente un sogno per una come me che da ragazzina registrava i brani preferiti col mangianastri dalla radio e che comunque non ha mai collezionato dischi o cd visto l'impossibilità di fruirne comodamente in ogni ambito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cagliostro
Il 8/1/2019 Alle 15:14, Paola Guidetti ha scritto:

Da oggi o meglio da ieri è pure disponibile il master di Tidal per tutti gli smarphone/tablet android,cavolo questa è una buona notizia davvero.

Paola si riferisce a questo:

https://www.tuttoandroid.net/news/tidal-masters-porta-qualita-mqa-suono-livello-superiore-su-android-639431/

Ho fatto l’aggiornamento della app mobile di Tidal su un vecchio tablet Android che ho in casa, e in effetti adesso viene permesso il c.d. first unfold fino ai 24/96.

L’ho potuto però provare solo con l’uscita analogica jack 3,5 mm, cuffia, del tablet, quindi con il suo dac interno.

C’è qualcuno qui in grado di verificare se l’unfold si ha anche con l’uscita digitale, collegando il device ad un dac esterno (che ovviamente non sia MQA)?

Grazie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Enrico00

Sono passato da Tidal  a Qobuz i quanto con Qobuz riesco a scoprire artisti che non conoscevo. Tidal sempre quello offre. Per quanto riguarda la qualità ho smesso di farmi le pippe mentali, in qualità cd Qobuz e' ottimo, in formati migliori si notano sfumature ma non da farmi dire wow. Adesso la mia lippa mentale è quella di cercare le migliori registrazioni che appagano l orecchio. Quando trovo un ottima registrazione dico wow. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

@Enrico00 mah enrico...io ho tidal e scopro tutti i gg degli artisti nuovi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Enrico00

@alberto75 era per dire che da quando uso Qobuz trovo artisti più vicini ai miei gusti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.613
    Discussioni Totali
    6.238.280
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us