Jump to content
Melius Club

orsa99

Nuovi finali di potenza per le Malibran

Recommended Posts

grisulea
2 ore fa, orsa99 ha scritto:

 vieni a casa mia che ti faccio sentire. Gli A-200 non sono sufficienti per le Malibran, ci vuole un ampli che alza la polvere da terra, ci vuole più corrente, senza se e senza ma

1 - Post 18      Forse semplicemente non ti piaccciono più

2 - Post 30     Se il volume non basta si deve passare alla biamplificazione attiva.

3 - Post 143   2 gli am, praticamente senza controreazione hanna impedenza di ascita troppo alta ed il loro smorzamento è per te insufficiente  per quelle casse

1 - Come vedi i bel canto ti piaccioni di più

2 - Come immagini, perché non hai provato, la biamp attiva è un altro paio di maniche

3 - Come vedi un ampli molto controreazionato e smorzato  anche se con "meno corrente" lo trovi più adatto al tuo diffusore e modo di ascoltare a conferma che la potenza è sufficiente, ma il modesto smorzamneto non ti è gradito così come il suono forse troppo ambrato degli a200 che abbianto alle malibran "nel tuo ambiente" fa sembrare un po moscio tutto. Anche perché l'uso dei due in contemporanea non apporta più potenza al diffusore (al contrario di quel che stai pensando). Stai solo ascoltando un altro suono non uno più potente.

Adesso se fai la prova rif e waterfall  ...  poi ti dico di leggere il post n... ecc... ecc...

Share this post


Link to post
Share on other sites
pro
2 ore fa, dufay ha scritto:

Scommettiamo che anche solo bypassandole si avrà un deciso miglioramento?  

Si potrebbe anche provare ad aggiungerne un'altra da 3.3, in modo da abbassare il valore da 1.65 a 1.1, per compensare l'alta impedenza di uscita degli AM, cosi non si sconvolgerebbe troppo il pensiero del progettista, che come dice Matarazzo, non è proprio l'ultimo arrivato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay
1 ora fa, mozi ha scritto:

Ciao, che motivo "tecnico" ci sarebbe ad interporre una resistenza in serie ai woofer oltre ad attenuarli?

Una scorciatoia per la progettazione del crossover? Lo capirei in diffusori economici, non su diffusori top.

Si alza il qt e l'impedenza. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Nautilus65

ho visto che uscirà quest'estate la nuova serie Delta di Caessè... se non hai fetta io li considererei, conoscendo la vecchia dove 2 mono fanno cantare egregiamente 2 B&W 800 D2...

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99

@Nautilus65 intendi classè?

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99

@grisulea e quando mai ho scritto che i bel.canto mi piacciono di più...ho scritto che è notevole che dei classe d (ice power in realtà) suonino così bene...ho inoltre evidenziato che i bel.canto da soli lo stesso non sono sufficienti...gli am audio non hanno affatto un'impedenza alta...la bimaping passiva funziona meglio semplicemente anche per una questione di maggiore corrente complessiva, cosa che tu vuoi negare...comunque a breve proverò un krell da 600w 8ohm 1200 4 ohm e voglio proprio vedere che scusa troverai per negare l'evidenza dei fatti 😏

Share this post


Link to post
Share on other sites
saltato
11 minuti fa, orsa99 ha scritto:

gli am audio non hanno affatto un'impedenza alta..

mi sa di si,come tutti i finali in classe a di Am Audio

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99

@saltato i miei am audio con tutte le casse che ho posseduto in precedenza non hanno mai avuto problemi di slew rate o di pilotaggio, ed erano diffusori impegnativi, qui però abbiamo 3 subwoofer da 27 cm...che insieme equivalgono a 48cm.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
35 minuti fa, orsa99 ha scritto:

e voglio proprio vedere che scusa troverai per negare l'evidenza dei fatti

Di nuovo  hai capito male. Io non voglio cercare nessuna scusa, voglio, volevo che tu fossi soddisfatto. Slew rate e pilotaggio non centrano nulla con lo smorzamento e l'impedenza di uscita. Ma a questo punto passo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
QUELEDSASOL

@grisulea Bravo...getta la spugna.

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay
1 ora fa, saltato ha scritto:
1 ora fa, orsa99 ha scritto:

gli am audio non hanno affatto un'impedenza alta..

mi sa di si,come tutti i finali in classe a di Am Audio

L'impedenza di uscita dipende dalla controrezione. Gli am attuali hanno bassa o nulla controrezione totale quindi fattori di smorzamento relativamente bassi tipo 20 o giù di lì. 

I modelli vecchi invece avevano controrezione con fattori di smorzamento più alti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea
4 minuti fa, dufay ha scritto:

L'impedenza di uscita dipende dalla controrezione.

Non solo, dipende dai dispositivi di uscita e di quanti ne metti in parallelo. Più sono potenti e più sono smorzati perché utilizzano più dispositivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Am audio nelle ultime cose adopera decine e decine di mosfet per centinaia e centinaia di watt e lo smorzamento è 20.

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Questo ha 64 mosfet in tutto per poco più di 11 di smorzamento. 

IMG_20190111_152927.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
sm63

La coperta è sempre corta ...non si tratta solo del numero dei finali ,anche perche' piu' ne metti piu' complichi la selezione ,quindi sei costretto usare resistenza di valore relativamente alto su ogni finale ,di conseguenza diminuisci lo smorzamento oltre introdurre una certa controreazione

Insisto se si riesce comprendere come viene distribuita la corrente sul carico forse non sara' difficile capire perche' serve tanta tanta corrente ancora meglio se questa viene parzializzata con piu' finali separando le vie ....almeno per quello che riguarda le prime ottave .

Share this post


Link to post
Share on other sites
grisulea

Gli a200 reference infatti hanno df 53

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99

@MarioBon Buona sera ingegnere. Se non ricordo male, anche Mario Marcello Murace in una  sua ammiraglia (Academy Grand) usava la resistenza in serie...ma tutti voi dovete inchinarvi al principe dei progettisti Franco Gnani in arte Dufay 😂😂😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano

@orsa99 Non ho capito bene...come fai a pilotare 3 subwoofer?

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99

@Cano non capisco la domanda...i subwoofer sono in parallelo con filtro passivo come tutto il resto...dietro alla Malibran ci sono tre ponticelli, quindi è possibile addirittura pilotare con 3 ampli gli alti, i medi e i sub

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano

@orsa99 ah ok 

Pensavo avessi aggiunto anche 3 subwoofer 

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay

Purtroppo ho avuto la sventura di sentirle le cizek.

Share this post


Link to post
Share on other sites
dufay
1 ora fa, orsa99 ha scritto:

@MarioBon Buona sera ingegnere. Se non ricordo male, anche Mario Marcello Murace in una  sua ammiraglia (Academy Grand) usava la resistenza in serie...

Mi sa di no.

Share this post


Link to post
Share on other sites
orsa99

@dufay mi sa di si 

chario_grand-min.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
MarioBon

Complimenti orsa99: ottima memoria.

Per quanto riguarda Dufay il suo "scopo" lo ha dichiarato qualche anno fa e ora lo ha esteso a Unison:__Denigrare_Opera.gif.82d1ad545c4c336a7d678dd7120331b9.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
Rimini

@MarioBon Bentornato Ingegnere! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
selby998

Mi deve essere sfuggita la replica dell'Ing. Dufay alle osservazioni tecniche di Mario Bon (post 197)

Share this post


Link to post
Share on other sites
corrado

Ing. Dufay? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
28 minuti fa, corrado ha scritto:

Ing. Dufay?

Ing Bon?!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano

Mario Bon è un fisico, non un ingegnere 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293987
    Total Topics
    6391028
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy