Jump to content
Melius Club

bost

buona tavola sarò pidocchioso...cafè a 1,20 euri

Recommended Posts

bost
3 ore fa, °Guru° ha scritto:

Nei bar insulsi te le te riempiono così poco che il cucchiaino si immerge per 1/3 nel caffè. Odioso:

@°Guru° vero, ci  versi lo zucchero ed emerge una montagna dal cafè...spesso mi tocca dirgli di farlo un pelo più lungo, la tendenza è quella, ...ristrettissimo

Share this post


Link to post
Share on other sites
bost
20 ore fa, paolosances ha scritto:

Ad Alia,  in provincia di Palermo,  nel 2001 il caffè al bar costava 20 centesimi;  se ne  è occupata anche la stampa nazionale.

con scontrino?

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°
15 minuti fa, bost ha scritto:

ristrettissimo

Oltre che ristretto in quelle tazzine a fondo largo si perde... bar per fighette.

Share this post


Link to post
Share on other sites
adriatico

a me piace il caffè della Moka perché è buonissimo e tanto da poterlo sorseggiare con tempo.

Il caffè vuole altre 3 C: Carico, Comodo e Caldo

A casa ho impacchettato la Nespresso e messa via. 

Al bar non vado mai, ho perso l'abitudine 20 anni fa quando ho smesso di fumare e i bar erano ancora camere a gas.

Share this post


Link to post
Share on other sites
SonicYouthMilano

@°Guru° Ah quella sì che è una tazzina maschia, si vede che sei un maschio alfa 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
paolosances

Trovato!

https://www.ilsicilia.it/in-sicilia-il-caffe-anticrisi-a-soli-20-c

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin

Mia nonna diceva che il caffé ideale aveva 4 S:

Servito - Seduti - Scottante - Scroccato.


😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
12 ore fa, Martin ha scritto:

moda del "lungo in tazza fredda",

Buttarsi direttamente sotto un tram non sarebbe un modo meno indolore per suicidarsi? 😝

Share this post


Link to post
Share on other sites
EnzoNapoli

@SonicYouthMilano c'è anche la legge delle 5 C :

comm cazz coce chistu cafè.

Share this post


Link to post
Share on other sites
luckyjopc

Un risparmio di 72 euro annui quasi come gli 80 di renzi

Share this post


Link to post
Share on other sites
paolosances

@bost si.

Share this post


Link to post
Share on other sites
siebrand
19 ore fa, lufranz ha scritto:

La prossima volta che vado lì mi porto il panino da casa.

si vabbeh, ma anche te...

si sa, in certi posti le cose costano di più.

il caffè a P.za San Marco/Venezia?

mai preso... so che è carissimo, perché i costi che i gerenti devono sostenere sono molto alti.

Caffè servito sul Liston/Piazza Bra?

non esiste.

Ma non perché penso sia un furto... anzi. So come stanno le cose.

Guarda... molti anni fa gestivo bar / piscina_scoperta sul lago di Garda.

bel posto, per carità.

ma ti dico i costi (quelli che mi ricordo... più meno)

affitto annuale (45.000 euro (+ IVA)

elettricità/gas/acqua: circa 20.000 anno (+ IVA)

immondizie 5.000 anno (si paga mica solo per la metratura del bar, ma anche per tutta l'area verde dell'impianto, spogliatoi e vasche comprese (ovviamente anche il parcheggio...)

tasse, commercialista... non mi ricordo proprio

personale? fai conto... bagnini, tecnici, camerieri e quant'altro

La piscina di per sé non era possibile far rientrare tutti i costi (si lavorava quindi in perdita)

L'unico modo  di raddrizzare, almeno un po', la baracca, era sfruttare il bar.

Certo... si guadagnava discretamente (per la cronaca... caffè 0,90 euro), lattina coca cola 2,50

Ovviamente, anche lì, qualche volta ci si beccava del "ladri" per il sacchetto patatine a 0,80 e la Fanta 0 2,50 ("al supermercato costa si e no 50 centesimi").

Ovviamente... a tali assurdità non si rispondeva nemmeno.

il bar si teneva aperto dai primi di maggio fino a fine settembre.

Piscina da metà giugno fino a metà settembre, circa


Cosa voglio dire?

be'... andare a lamentarsi perché in certi posti (Ortisei è stupendo)  i costi al bar sono alti, (perché chi gestisce i bar/ristoranti ha dei costi molto significativi) mi sembra fuori luogo

Farei comunque, come dici tu: andassi lì a fare passeggiata: un bel panino col salame e via...

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
1 ora fa, siebrand ha scritto:

andare a lamentarsi perché in certi posti (Ortisei è stupendo)  i costi al bar sono alti, (perché chi gestisce i bar/ristoranti ha dei costi molto significativi) mi sembra fuori luogo

Non metto in dubbio i costi di gestione, mi rendo conto perfettamente che ci sono e che sono alti.

Ma a Ortisei sai qual era il vero problema ? Non c'erano alternative. Ovvero: quello (e altri simili, ovviamente) era il posto più a buon mercato, se fossimo andati in un ristorante (un ristorante/trattoria turistico, perché un ristorante "vero" sarebbe stato inavvicinabile) avremmo speso in 4 almeno 140-150 euro. Classici negozi di alimentari dove ti fanno il panino non ne ho trovati, è possibile che da qualche parte ci fossero ma non sapendo dove non potevamo certo girare tutto il paese in cerca di un panino.

Eravamo alloggiati in un paese a circa 40Km di distanza, sarebbe stato più conveniente tornare a pranzo in hotel e andare di nuovo a Ortisei nel pomeriggio.

E' vero, a Venezia ti spennano ugualmente. Però a poche centinaia di metri da piazza S.Marco ho visto anche un McDonald's, se uno non vuole farsi spennare l'alternativa per mettere qualcosa sotto i denti a buon mercato ce l'ha.

Share this post


Link to post
Share on other sites
siebrand

@lufranz 

ineccepibile

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°

A Venezia hanno spennato troppo per troppi anni, e ora c'è un'offerta a basso costo presente in ogni via: McDonald's, pizze al taglio, kebab... Chi troppo vuole?

Share this post


Link to post
Share on other sites
eccheqqua

A Venezia, a cercare bene e senza andare troppo lontano, ci sono le cicchetterie; si mangia molto bene con grande varietá. Ne ricordo una dietro al ponte di Rialto, che purtroppo ha chiuso. Trovata per caso, mangiammo con gli amici baccalá, acciughe, fritto misto, assaggini di verdure. Poi arrivó un pescatore con il pescato fresco e lo portó in cucina. Uscí un brodèto (zuppa) fenomenale. Ci trattarono come i signori, pur essendoci per la prima volta. Prezzi modici, ottimo vino, tutti autoctoni - tranne noi - all'interno. Uscii alquanto "provato".

Francamente non paragonabile, nemmeno con tutta la buona volontá, ai locali sopra citati da Guru 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
lampo65

A me il caffè va tutto bene, macchinetta al lavoro compresa, alla fin fine mi serve per accompagnare lo zucchero. 😎😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom
Il ‎10‎/‎01‎/‎2019 Alle 10:29, appecundria ha scritto:

Si beve prima, se sei napoletano. 

Anche se sei catanese. Anzi, i catanesi prima del caffè chiedono un "bicchiere di seltz".

I Palermitani invece lo bevono dopo.. poi pretendono anche di saper chiamare correttamente gli arancinI... barbari..

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom
Il ‎10‎/‎01‎/‎2019 Alle 11:22, kauko ha scritto:

io l'acqua la bevo dopo, il caffè mi sollecita la sete.

so fatto strano lo so.

Ecco il palermitano DOC, giuro che non l'avevo letto...

CVD

Barbaro!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom
Il ‎10‎/‎01‎/‎2019 Alle 12:22, °Guru° ha scritto:

Anche fare in modo che siano calde al punto giusto è un'arte.

Devono essere ROVENTI!!
Il caffè si beve bestemmiando!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
paolosances

Il caffè cambia il proprio sapore in funzione della temperatura ,sia nella fase della erogazione che della degustazione. 

Provate ad erogare il caffè quando la macchinetta di casa non ha scaldato a sufficienza l'acqua...

Comunque sia, la polvere di caffè utile per una tazza e sempre nell'ordine dei sette grammi...

Certo, non tutte le miscele hanno il medesimo costo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino

bah insomma se e' troppo caldo i grassi ossidano e il sapore e' una schifezza

Leggevo che la temperatura ideale e' intorno ai 75-80 gradi

Con la macchinetta a cialde faccio girare un po' di acqua prima in modo che la temperatura scenda 

Bello consistente e cremoso nessuna punta di acido (ossidazione grassi)

Ristretto? Si altrimenti vado direttamente di "americano" che e' una ottima bevanda soprattutto a colazione quando si mangiano cibi grassottelli come uova strapazzarte, formaggi, pancette e cose del genere.

Freddo: si il caffe fatto alla temperatura giusta ha una grande virtù: anche da freddo resta molto molto buono

Ah dimenticavo: il caffè con lo zucchero lo lascio al gatto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin

Io non riesco a buttar giù il caffè bollente, stasera misuro ma credo di berlo quando è sui 50°C.  o poco più.

Share this post


Link to post
Share on other sites
etnatom

Non è il caffè che deve essere bollente! E' la  TAZZINA!!!!

ti deve costringere a sorsi piccoli e diradati della preziosa bevanda, evitando di ingurgitarla tutta d'un fiato!!

Ci vogliono almeno 5 minuti, anche dieci, per pigliarsi un caffè.. altro che il sorso unico dei milanesi..

PS: una vessata quaestio.

perché i meridionali si "pigliano" il caffè ("amunì... pigghiamuni 'n cafè!") mentre i settentrionali lo bevono ("andiamo a bere il caffè?!?") ??

Mi intriga questa sottile differenza lessicale..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin

Il caffè espresso va ingollato "a piombo", a seguire schiocco di lingua,  raccolta della cremetta con cucchiaino* dalla tazzina e successivo spargimento nella cavità orale.

Zucchero ? What's zucchero ? 

* Per la bassa forza non iscritta a melius è ammesso l'uso del dito indice a ripulire la tazzina.

🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
siebrand

visto che si parla di caffè...

1978

ero in Italia da due anni.

(una delle cose che ho apprezzato moltissimo fin da subito era, appunto "l'espresso" che non avevo mai bevuto prima del 1976...)

Vado a trovare i miei, in treno.

settimana dopo, riparto col mio papà e mamma; volevano vedere come si sta in Italy, dove vive il figliolo ecc.

Dopo lungo viaggio col CX, approdiamo in territorio Italiano

Dopo Bolzano, ci fermiamo, su mia richiesta, all'Autogrill per un caffè.

OK, due cappuccini e 1 espresso, al banco, viaaaa

(una settimana intera a bere solo il caffè Olandese (tipo Americano, più meno, anche se, certamente, è molto meglio quello NL...)
 

Mia mamma mi chiede dove ci siediamo...

<non ci siediamo affatto, Ma... beviamo un caffè... sono non so quante ore che stiamo seduti>

"ma come??? un caffè in piedi? ma che caffè è?"


ecco... avrei dovuto saperlo.

Nei paesi nordici il caffè è un "rito", un "stare insieme"

non si beve un caffè "per il caffè"

come è andato a finire?

mamma e papà arrabbiati (non c'era posto da sedersi), e io ho bevuto 1 caffè e 2 cappuccini.


altrochè... un caffè al volo... altrochè...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin

Faccio una confessione: anni fa, frequentando in trasferta dei norvegesi mi è capitato di bere il mezzo litrozzo di caffè per mandar giù crostini con l'aringa.  Alla fine della "pausa pranzo" di minuti 20, non ho sentito la necessità di andare a vomitare. È grave ? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
siebrand
6 minuti fa, Martin ha scritto:

mezzo litrozzo di caffè per mandar giù crostini con l'aringa

no,

affatto

L'aringa cruda (specialità Olandese, lo chiamiamo ZEEBANKET "pasticceria da mare", è una squisitezza.

Ma non ci si beve il caffè, suvvia... ci si beve una birra. bionda, ovvio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin

Si infatti anche qui faccio l'aringa affumicata a pezzi imbevuta di olio per qualche giorno e accompaganata da fette di polenta, con la birra ad agevolare l'ingestione...

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    293860
    Total Topics
    6384334
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy