Jump to content
Melius Club

andrea7617

Utilizzo equalizzatore grafico

Recommended Posts

andrea7617

@zucchetti le III dovrebbero essere meno sparate in alto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
zucchetti

Con le valvole si , con gli A/B un po' meno , nel mio caso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617

@zucchetti che ampli hai provato?

Certo che con l'equalizzatore si può usare anche un RRRROTEL😁

Comunque per i miei gusti, per il mio ambiente, per la mia musica, per le mie registrazioni e per il volume ELEVATISSIMO che le RF mi devono garantire, puoi avere anche i migliori alti dell'universo ma se non li attenui sono dolori...

Share this post


Link to post
Share on other sites
zucchetti

I soliti mystere ia21 e exposure.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozi
1 ora fa, andrea7617 ha scritto:

ma se non li attenui sono dolori...

Ciao, hai pensato di attenuare il tweeter con un partitore resistivo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
magoturi

@zucchetti Io ho la prima serie col Sansui au alpha 907dr e gli alti non sono mai fastidiosi ma non ascolto mai a volume elevato, a volte ruoto un po' oltre ma nessun accenno di "strilling..."

SALVO.

Share this post


Link to post
Share on other sites
long playing

Ma se si rivelano cosi' sparate in alto queste Klipsch per poi ricorrere a pesanti regolazioni esterne , una prova  prima di acquistarle no?...

Share this post


Link to post
Share on other sites
zucchetti

No , sono alcune svariate incisioni che fanno...pena

Share this post


Link to post
Share on other sites
long playing

Ha...allora ho inteso male...avevo capito che le Klipsch urlassero a volumi alti indipendentemente dalle incisioni , almento per quanto asserito da andrea7617...

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617

@long playing prese al buio. Comunque con le registrazioni buone tipo jazz o cose varie non hanno grossi problemi. in ogni caso a me piace portarle anche molto vicino al limite però non mi devono infastidire le orecchie...

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617

@mozi si, avevo pensato ma dal mio punto di vista è più logico un equalizzatore che mi permette di provare tutte le configurazioni che desidero. Per me è un'opportunità non una cosa di ripiego.

Share this post


Link to post
Share on other sites
magoturi

@andrea7617 Comunque tu hai preso un equalizzatore serio che e' meglio usare in alcuni casi piuttosto che ascoltar male...(oltretutto hai anche fatto un notevole affare visto il prezzo e le condizioni), anch'io ho un Kenwood ge7030 che a volte attivo per non farlo guastare  poiche' non sento mai il bisogno di usarlo ma qualora ne trovassi necessita' di  farlo lo farei senza pensarci due volte...(anche il mio non introduce disturbi al suono).

SALVO.

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617

Anni fa, per avere un suono più pieno in basso, avevo acquistato il sub Hercules della Chario. Ed in effetti il risultato c’e stato ma qualcosa non mi tornava, come se le basse fossero un po’ slegate e poi il suono risultava un po’ impastato. Così l’ho venduto. Anche quello era un tentativo di equalizzazione. Solo che è costato 1.700 € e oggi con meno della metà piuttosto prendo un equalizzatore top. E che dire dei cavi MIT con quello scatoletto? Cosa c’è dentro? Induttanze? Un filtro quindi. Alla fine si finisce sempre lì. Comunque non voglio farne una polemica, per chi non commercia Hifi questo è solo un hobby è ognuno è libero di sfogare tutte le sue “manie” senza fare danno. Anch’io ho delle ossessioni sui cavi: il cablaggio deve essere ordinato ed il meno visibile possibile, inoltre deve avere un colore che si intona con la stanza...

Spero solo che in futuro i lettori di rete o digitali possano offrire al loro interno la funzione di equalizzazione. Questo sarebbe il top. Magari ci sono ma devono avere anche un prezzo a portata di lavoratore con famiglia e non da imprenditore o da pensionato che si è preso un super TFR.

Share this post


Link to post
Share on other sites
pino

Negli anni l'ho utilizzato costantemente,sino al 1993 poi in modo discontinuo,alcuni diffusori avevano i controlli,alcuni li abbinavo al sub.

In generale a basso volume enfatizzo gli estremi,con la disco music lo regolo col volume sostenuto,con la classica,le colonne sonore, e da supporto ai film  lo escludo.

Con le amplificazioni a valvole ( pur essendo arrotondondate agli estremi ) ne sento meno l'esigenza.

Ci sono stati anni nei quali l'equalizzatore,veniva definito inquinatore.

Quando Cello produsse il 'Palette ',ci fu una rivalutazione,del concetto di modifica del suono,modifica volta a riequilibrare per quanto possibile gli abbinamenti,tra i componenti, e tra essi e l'ambiente.

FM Acoustic,sul pre Phono permette di modificare la RIIA con un controllo definito Lineizzatore.

Audio Research sul suo SP3 metteva lo stadio toni dopo l'uscita flat,con un ulteriore stadio di guadagno e di uscita,tutti i pre Conrad Johnson ( e penso molti altri )permettono di inserire il processore o equalizzatore esterno dal loop di registrazione.

Un piccolo controllo a volte dipana velocemente dubbi,sull'inserimento di un nuovo diffusore,elettronica, cavo.

20190121_211046-1.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
dadox

@pino McIntosh ancora oggi dota quasi tutto l’hardware in produzione di equalizzatore, alla faccia delle “mode”. 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
arturo3358

@andrea7617 a chi ti sei rivolto per prenderne uno?

potrebbe interessarmi

grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617

Direttamente alla Outline di Flero (BS). Chiama e chiedi degli equalizzatori EP15 rimasti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
zucchetti

@andrea7617 

Capisco bene tuoi punti di vista , molti dei quali sono anche i miei , la musica , l'hi fi è un hobby e passatempo , ma non deve gravare troppo sule finanze familiari e personali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617

@zucchetti cerco di ottimizzare quello che ho già senza che diventi questa passione una sorta di ludopatia con acquisti frenetici e compulsivi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
zucchetti

✌️

Share this post


Link to post
Share on other sites
dadox

@andrea7617 Un equalizzatore già ce l'ho, un piccolo Pioneer GR-X550, ma vista l'occasione, tanto vale approfittarne. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
dadox
23 ore fa, pino ha scritto:

tutti i pre Conrad Johnson ( e penso molti altri )permettono di inserire il processore o equalizzatore esterno dal loop di registrazione.

Certamente. A me questa storia del minimalismo fa troppo snob.

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617

@dadox prezzo simbolico ed una qualità notevole. Poi con tre tipi di in e out, davvero comodo. Mi piace anche da usare, così analogico con le slitte... è "meditativo"😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
dadox

@andrea7617 Non ricordo la sigla, ma anni fa avevo un Outline a 18 bande (erano 18...boh?) il quale sotto ad ogni slider vi era un selettorino che permetteva di farlo intervenire su di una "campana" diversa. Era un po' come averne 2. 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617

Outline PE 1005? Molto bello anche esteticamente...

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea7617
1 ora fa, dadox ha scritto:
Il 3/2/2019 Alle 19:20, pino ha scritto:

Certamente. A me questa storia del minimalismo fa troppo snob.

È più semplice fare elettroniche minimaliste visto che la gran parte dei costruttori non sono dei colossi come i giapponesi. Ed è molto più semplice cercare di convincere la gente che certe cose non servono più...

Share this post


Link to post
Share on other sites
dadox

@andrea7617 ah, lo sai vero❓😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56

Io ho avuto alcuni anni il PA1004 : mi sono divertito un po' poi l'ho venduto.

Gli Outline sono ottime macchine

Share this post


Link to post
Share on other sites
pino

I have a dream.

Cello-Audio-Palette-inside-e1373834134830.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    292454
    Total Topics
    6324878
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy