ferrocsm

ossa di cristallo Michel Petrucciani

Messaggi raccomandati

ferrocsm

Ammetto la mia ignoranza per tutto ciò che riguarda Michel Petrucciani, oggi ascoltando la trasmissione Sei Gradi di Radio Tre Rai hanno passato questo pezzo e mi sono ritrovato a battere il piede cercando di andare a tempo con la sua musica: un grande davvero. Volendo recuperare a parte questo bel pezzo cosa mi consigliereste? Grazie! 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
regioweb

ciao Ferruccio,

per il mio gusto con Petrucciani come caschi caschi bene, oltre ai live in piano solo degli anni 90 che mi piacciono molto  ti suggerisco anche un paio di “chicche” dei primissimi anni 80..

il disco in duo con lee konitz e quello in trio con Aldo Romano e Furio Di Castri - quest’ultimo si intitola Estate...

buoni ascolti!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm

Grazie regio, domani sono a Parma vedo se riesco a recuperare qualcosa, altrimenti sentirò Alfredo da Lucca.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm

Ho inserito nel titolo ossa di cristallo riferito alla sua malattia che magari a qualcuno può sembrare irriverente o di cattivo gusto, ma pure questo l'ho appreso sempre dalla trasmissione radiofonica della RAI dove Luca Damiani il conduttore ne ha parlato e non sapevo del nome popolare di questa terribile malattia genetica che per fortuna ne ha risparmiato le mani che sono state in grado di offrirci una straordinaria eleganza musicale e un tocco sopraffino ogni volta che Petrucciani si sedeva al piano. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
landrupp

Petrucciani fece anche dischi un po' meno "felici" verso la fine della carriera, ammiccando un po' a certo jazz-rock di facile presa, gli stravizi tra coca e donne gli costavano parecchio e da qualche parte doveva pur tirare fuori la pecunia...oltre a dover comunque mantenere almeno due mogli e relativa prole...

Stiamo comunque parlando di lavori di buon livello in un panorama  musicale dove c'era chi faceva ben peggio,  diciamo che ha saputo mettere bene a frutto una dote di immediata "gradevolezza" sonora e comunicatività che - per dirne uno - Keith Jarrett non ha, ma la differenza tra lavori come "Power of tree", "Michel Plays Petrucciani" e altri come "playground" o "both words" è abbastanza evidente...in sintesi, imho, Petrucciani è sempre stato un (grande) pianista molto "piacione" che verso la fine ha fatto cose anche un po' "ruffianette"...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
talli

oltre al Trio in Tokyo, dal quale è stato preso il pezzo trasmesso da Sei Gradi (gran bella trasmissione, tra l'altro...) io ti consiglierei:

- Live at Village Vanguard (in Trio)

- Au Theatre Des Champs-Elyees (solo)

- Solo Live

ciao

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
andpi65

@ferrocsm Ai dischi che ti han già consigliato, che piacciono molto anche a me, ne aggiungo un'altro . Un doppio cd della Dreyfus,  in duo con Eddy Louiss dal titolo " Conférence De Presse" l'integrale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
campaziello

@talli Quando, orari lavorativi permettendo, riesco ad ascoltare Sei Gradi sono contento: è una trasmissione dalla quale c'è sempre da imparare. Su Petrucciani ricordo con particolare affetto "Promenade with Duke".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
meridian

Ciao , un musicista, artista , compositore, esecutore e uomo di levatura immensa, a dispetto della sua statura e delle sue peripezie di salute . . .

Ascoltato a Milano a metà circa degli anni ' 90, purtroppo non ricordo l' anno preciso, già piuttosto provato, ero seduto in seconda fila, ricordo ancora oggi come era abbarbicato sul pianoforte e cosa ne ha tirato fuori, se chiudo gli occhi ho ancora i brividi . . . 

Quasi tutta la sua produzione merita, molti sono già stati elencati sopra, aggiungerei, ma magari indico doppioni già citati , Pianism, Michael play Petrucciani, Playground, Conference de Presse, Concerts inedit , Petrucciani NHOP . . . 

saluti , Dario 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ossido

Se vai a Parigi non puoi non visitare il Père Lachaise, ci vai per per vedere la tomba di Jim Morrison, ma la cosa che mi stupì maggiormente fu scoprire che accanto alla tomba di  Fryderyk Chopin c'era il monumento funebre di M. Petrucciani. 

Due grandi e immensi pianisti e compositori.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
landrupp

Altra bella collaborazione quella tra Petrucciani e Steve Grossman 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Sentenza976

Tutti i dischi che ti hanno già consigliato sono bellissimi. Tra l'altro le sue registrazioni sono tra le migliori per il suono del pianoforte tanto che io i suoi dischi li uso sempre per testare un impianto nella riproduzione del pianoforte, come ad esempio il brano Caravan del "Solo Live".

Mi permetto di aggiungere oltre al già consigliato "Solo Live" un altro album dal titolo "100 Hearts" del 1984, solo piano, con l'ultimo brano che da il titolo all'album, un brano che ricorda molto il piano di Mc Coy Tyner in My Favorite Things

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm

"Sei Gradi è un racconto musicale in sei passaggi (gradi) di 45 minuti che va costruito utilizzando 7 brani di stile musicale diverso (jazz, classica, rock,blues, soul, world music, reggae, canzone italiana) che siano collegati attraverso contatti di diverso genere:

• cronologici (es. musicisti che hanno inciso o fatto concerti lo stesso anno);
• collaborazioni;
• partecipazioni a progetti comuni;
• assonanze;
• titoli identici;
• luoghi;
• colonne sonore comuni;
• altro.

Collegamenti, quindi, che giustifichino non in modo casuale i passaggi.

Le musiche devono rientrare nello stile di Radio 3, quindi non commerciali o prive di storia, e scelte anche con una durata che non faccia sforare i 45 minuti totali, nei quali va compreso anche lo spazio del conduttore necessario a spiegare i gradi."

Partendo da questo assunto come buttereste giù una vostra scaletta? Così la inviamo seigradi@rai.it a firma Music Room forum Melius Club e vediamo se ce la trasmettono.😀 
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minollo63

@ferrocsm bell'idea qeusta di provare a fare una nostra scaletta di "Sei Gradi", ognuno si fa la propria e poi la si condivide in questa room, magari facendo un thread ad hoc, in modo da non andare OT in questo.

Per quanto mi riguarda devo solo capire bene come si sviluppano i collegamenti tra i vari generi musicali e poi sarò pronto a dare il mio contributo. Non è che da qualche parte c'è un esempio per capire bene come si struttura tutto il percorso ?

Grazie e ciao

Stefano R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
talli

se non sbaglio se vai sul sito Rai e cerchi Seigradi, trovi degli esempi e, di sicuro, trovi tutti i podcast e ti fai un'idea

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
jani

Un altro bel cd dal vivo:

R-2426976-1285326416.jpeg[1].jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.592
    Discussioni Totali
    6.237.316
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us