ciccio61

aiuto per cambio diffusori

Messaggi raccomandati

ciccio61

Buongiorno a tutti.

sto cercando aiuto per una revisione del mio impianto. Ho spostato l'impianto da una stanza piccola, circa 18 m2, a una piu' grande di circa 25 m2.

Attualmente l'impianto e' basato su amplificazione Audio research LS2B+VT60 e diffusori Merlin TSM. Sorgenti sono un Marantz CD16 e un Thorens TD160 con braccio SME3009, testina Nagaoka MP150 e pre-phono Black Cube SE.

Tutto andava benissimo nella stanza piccola, ma nella nuova stanza il suono si e' troppo alleggerito e denuncia una evidente carenza sui bassi. In pratica gli eccellenti monitor Merlin non bastano piu'. Tutto torna a funzionare avvicinando il punto di ascolto, ma vorrei sostituire le Merlin con dei diffusori piu' completi. Pensavo a dei diffusori da pavimento, ma non troppo ingombranti.

Ascolto principalmente jazz e voci, specialmente femminili.

Qualcuno ha suggerimenti per diffusori che facciano al caso mio? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

difficile migliorare le merlin per il jazz e le voci femminili, forse ti conviene ascoltare più da vicino. potresti car dell merlin da pavimento,in modo a non altrae troppo la timrica he ti piace, oppure acoltare delle proac (d15 o d28) o le kudos o cecare qualcosa nel catalogo wilson benesch. ma per essere piùpecisi servieero 3 elmenti

a) nuovo o anche usato?

b) budget

c) ingombro massimo in pianta

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciccio61

Temevo una risposta del genere. In effetti le Merlin in una stanza piccola con i generi che ascolto io sono il massimo, tanto che ne ho due coppie: una delle prime versioni e una delle ultime. L'evoluzione logica sarebbero le VSM che pero' costano troppo (circa 4500 EUR usate).

Inoltre c'e' il condizionamento dell'amplificazione, che non intendo cambiare (ARC VT60 e V35) e sembra che i diffusori efficienti e con moduli di impedenza adatti alle valvole siano merce rara.

Per tornare alle tue domande:

a) sia nuovo che usato. Tutti i miei apparecchi sono stati acquistati usati tranne le casse, ma non ho preclusioni.

b) speravo di stare nel limite di 2000-2500 max

c) per l'ingombro in pianta pensavo a una torre snella o a un bookshelf di buon volume tipo Harbeth o Spendor.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76

Perché non affiancare ai diffusori un sub attivo...?

Ce ne sono anche con filtro passa alto per i frontali, tu potresti pensare ad uno di questi, dal momento che hai pre più finale (ad esempio SVS, io ho un SB1000).

In questo modo, potresti tenere i tuoi diffusori, peraltro filtrati a partire da 80 Hz in su e un sub come completamento in basso.

Un SB1000 nuovo costa 550€ (è il più piccolo della linea, che ha comunque un cono da 27 cm e 750 Watt).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FedeZappa

Voto anch'io per il sub attivo, meglio ancora se pilotabile direttamente dal pre (ce le hai delle uscite preout in più?).

Fare una prova con un sub usato o nuovo a basso costo mi sembra la soluzione meno rischiosa per aggiungere corpo e presenza senza penalizzare l'equilibrio dell'impianto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciccio61

Non ho nessuna esperienza di sub. In teoria potrebbe essere la soluzione. Ho le uscite pre in più.

come si sceglie il sub giusto?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76

@ciccio61 be', teoricamente, non c'è una regola fissa. 

Io per esempio prima dell'SVS, che è in cassa chiusa e come ti dicevo prima da 27 cm e 750 Watt di picco, avevo un più piccolo Indiana Line Basso 830, con cono da 20, in bass reflex e molto meno potente, sui 120 Watt. 

Mi trovo molto meglio ora, diciamo che questo attuale è più equilibrato al resto del sistema, che prevede diffusori da stand con cono da 16,5 e un finale a SS da 130 Watt.

Prima, per ottenere la giusta resa, dovevo tenere il gain del sub quasi al massimo... ora invece questo SVS lavora quasi a riposo, con il gain a poco più di 1/4, con l'ulteriore vantaggio per i frontali portato dal passa-alto.

Il mio ambiente è circa 25 mq.

Insomma... dipende tanto dalle diverse situazioni. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76

@ciccio61 Rettifico: sono 720 Watt di picco (300 RMS).

Prima invece erano 125 di picco e 75 RMS.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76
26 minuti fa, ciccio61 ha scritto:

Ho le uscite pre in più

Se prendi un sub con uscite per i diffusori frontali in passa-alto, non ti serve la seconda uscita pre, puoi fare tutto con una uscita:

PRE-OUT --> SUB-IN --> SUB-OUT --> MAIN-IN, direttamente al finale. 

Per la qualità del suono del filtro passa alto puoi stare tranquillo: non và ad inficiare il lavoro del pre, è piuttosto trasparente (almeno sugli SVS).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FedeZappa
26 minuti fa, ciccio61 ha scritto:

come si sceglie il sub giusto?

Cercandone uno vicino a casa tua e chiedendo al proprietario se te lo fa provare 😂😂😂

Per la mia limitata esperienza, soprattutto in ambito Home Theater più che stereo, e' fondamentale che sia proporzionato alla volumetria dell'ambiente (né più né meno di quello che succede con i diffusori).

Ci sono delle eccezioni, come quelli in cassa chiusa su cui ho poca esperienza. 

Avendone ascoltati diversi col bass reflex, ho notato come la qualità del progetto e la "sordità" del mobile facciano la differenza. 

L'equazione "woofer grosso = basso lento poco controllato" non e' certo la regola, soprattutto bisogna valutare come il sub si rapporta alle risonanze ambientali e al posizionamento (non a caso adesso molti modelli hanno sistemi di correzione elettronica).

In alternativa,  per scremare e farsi un'idea, anche un ascolto in batteria in un qualche negozio hiifi/HT può essere una buona base di partenza. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciccio61
9 ore fa, maui_76 ha scritto:

Se prendi un sub con uscite per i diffusori frontali in passa-alto, non ti serve la seconda uscita pre, puoi fare tutto con una uscita:

PRE-OUT --> SUB-IN --> SUB-OUT --> MAIN-IN, direttamente al finale. 

Per la qualità del suono del filtro passa alto puoi stare tranquillo: non và ad inficiare il lavoro del pre, è piuttosto trasparente (almeno sugli SVS).

Quindi se avessi il tuo SB1000 uscirei dal pre e entrerei nel sub, poi dal sub al finale.

in alternativa una uscita pre al sub e un’altra al finale andrebbe lo stesso?

al momento ritengo di avere un impianto piuttosto raffinato. Quale sarebbe la soluzione più “pulita”. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
pro

La più pulita é sicuramente uscire con due cavi dal pre.

L'altra è piu efficiente e preserva i woofer dei satelliti ad alti volumi  generando anche meno  distorsioni in gamma media.

Ma una volta che hai un sub con uscita satelliti, sarai tu stesso a decidere qual'e' la migliore per i tuoi orecchi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciccio61

Grazie. Mi metto al lavoro. 

Per quanto riguarda la tipologia bookshelf grandi tipo spendor o harbeth come li vedete con i miei audio research?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76

@pro esattamente. 

@ciccio61 non saprei... io direi di non cambiare i diffusori. 

Non per niente, ma perché dicevi tu stesso che l'unico problema è diventato l'ambiente; se aggiungi un sub, il progetto dei diffusori rimane sempre quello... se li cambi, cambia tutto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g

Ho la ricetta vincente e sicura, credimi!

Per anni ho avuto, con grande soddisfazione, la tua stessissima amplificazione in un salotto proprio di 25 mq.

Ebbene, il diffusore che mi ha stregato in questo set-up é stato la ProAc Response 1.5.

Raffinata, dotata di buoni bassi, semplice da pilotare, capace di ricreare una scena olografica e di sparire del tutto... un vero amore, non fartela mancare.

Poco tempo fa, sempre qui, lui consigliata ad un altro forumer, che l'ha presa e mi ringrazia (e non l'ha ancora provata con le valvole).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciccio61

Grazie a tutti. Diciamo che considero le due alternative. Cerco di trovare un sub da provare in primis. E provo a sentire le proac cosa che non dovrebbe essere impossibile. Anche usate si dovrebbero trovare. Tanto le Merlin rimarranno comunque. Troppo belle. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciccio61

Un’ultima cosa. Sul nuovo le response 1.5 sono state sostituite da D18 e poi D20? O sono cose diverse?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g

@ciccio61 

Le prime sostitute sono state le D15, poi seguite dalle D18, mentre non saprei se le D20 siano dirette eredi.

Io ho potuto sentire bene solo le D15, che però avevano perso un po' di magia rispetto alle progenitrici, guadagnando qualcosa in termini di grinta.

Comunque ottimi diffusori...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g

@ciccio61 

Ho verificato: le D20 discendono dalle D18, adottando però un tweeter a nastro. Mi sa che siano molto interessanti...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mas 65

Io ho avuto le d15, con le valvole non mi sono trovato bene ( klimo 35 w) non e' detto che magari con altre valvole ( 50-60 w )non vadano bene anzi

Io visto il tuo ambiente andrei con le d 25-28...Saluti Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciccio61

@mas 65 con cosa hai sostituito le d15?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mas 65

@ciccio61 

All' epoca avevo stirling broadcast v2 , totem model one, e harbeth c7 es 3...ora ho dynaudio excite x 32...

Saluti massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g
5 ore fa, mas 65 ha scritto:

Io visto il tuo ambiente andrei con le d 25-28...Saluti Massimo

Il VT-60 con le Response 25 non era il top, serve più potenza: anche questa combinazione l'ho avuta per anni. Poi magari le D25 o 28 saranno anche diverse...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
lillo475

@ciccio61 eccomi, felice possessore delle Response 1.5...sono Diffusori incredibili almeno per quello che ho ascoltato in vita mia. Spariscono. Raffinati ma anche la grinta non manca. Li piloto con un Unison ibrido ed è veramente un bel sentire (con delle Telefunken nos sul pre poi non ne parliamo) . In ambiente medio di 20mq. Le d18/d20

sono a mio avviso un pochino più moderne ma sicuramente meno magiche. Scusate l’autocelebrazione ma veramente ho sentito poco di meglio se non che costi 10 volte tanto. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goldeye

@ciccio61 Oltre a Sudgen, in casa Proac usano proprio gli ARC per ottimizzare i diffusori...la serie D è più dinamica della serie Response, ma anche più  "asciutta" meno ricca di  basse. Per i generi da te ascoltati, andrei di Response senza nessun dubbio.

Ho avuto le D15 e le 28,attualmente le D38 e le 3.8 in standby.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini

@ciccio61 

Nell'ipotesi che i tuoi diffusori abbiano una gamma media e alta che ti soddisfano

consiglio di aggiungere un sub, due sub ancora meglio

Tra due sub ben installati e cambio diffusori non può esserci confronto.

Nemmeno spendendo dieci volte tanto in diffusori

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
diego_g
47 minuti fa, FabioSabbatini ha scritto:

due sub ben installati

Ecco... a me verrebbe il mal di testa 😁.

Un saluto!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FabioSabbatini
51 minuti fa, diego_g ha scritto:

Ecco... a me verrebbe il mal di testa

Tenderei a ritenerlo estremamente improbabile

Piuttosto ti godresti la musica in modo più realistico, meno artificioso e quindi anche meno affaticante

Un salutone!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ciccio61

Grazie davvero ragazzi. Come già detto cercherò di provare con il sub e di ascoltare le proac. Certo che le merlin fin dove arrivano e con i miei generi preferiti sono magiche. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    291.622
    Discussioni Totali
    6.238.652
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us