senna

Sonic Frontier sfd 2 MK2 una vecchia gloria ancora al top

Messaggi raccomandati

senna

In questi ultimi anni ho letto spesso sul forum discussioni riguardanti consigli sulle sorgenti digitali, sia cd che dac, molti chiedevano se sorgenti di livello del passato potevano avere prestazioni simili alle odierne. In questi ultimi due tre anni, ho acquistato e provato nel mio impianto molti convertitori d/a e alcuni lettori cd, un po' per una curiosità mia personale, e in primo luogo per trovare una sorgente digitale che mi soddisfacesse nella riproduzione dei miei circa 1800cd….. Leggevo qui sul forum, che molti stroncavno quasi sempre le sorgenti digitali più anziane a favore di quelle di ultima generazione, credo sempre senza aver fatto confronti, ma solo per supposizioni, molte volte leggo di persone che sostengono che dac o lettori cd attuali da 1000 euro siano superiori a sorgenti di alto livello di 10 o 20 anni fa. Dall’esperienza che ho maturato in questi anni, provando tanti dac e lettori cd, io credo che non sia assolutamente vero. Dal 2016 al 2018, spesso a gruppi di due/tre alla volta, ho avuto i seguenti lettori cd: Accuphase dp78, BATvk d5se, Krell kps 20 e Krell kps 25sc (che è anche convertitore e pre). E dac: Audio Note dac 3.1x, Audio Research DAC2 e DAC3, Emm labs dac2, Msb the analog dac, Marck levinson n 360 e n30, Musical fidelity trivista 21 tube dac, wadia x 32 e 301, ed infine il dac che oggi mi ha convinto a scrivere due righe in questo spazio, il Sonic fontiers sfd 2mk2. Tutte le sorgenti più ansiane da me provate, hanno avuto dei risultati all’ascolto, secondo me, pari e a volte superiori rispetto a quelle dei dac più recenti, su tutte queste sorgenti, quelle che mi hanno colpito di più per le loro superbe doti sonore, sono stati il Mark Levinson n30, ne parlai due anni fa, il Krell kps 25sc, ed appunto, quello che più mi ha colpito, il Sonic frontiers sfd 2 mk2, per le sue prestazioni elevatissime e per il prezzo a cui si trova usato, con poco più di 1000 euro si può godere di una sorgente digitale veramente al top, mentre per il Mark Levinson ed il Krell sono necessari dai 4000 ai 6000euro. L’esemplare che ho acquistato è stato controllato e completamente ri-cappato dal ex centro assistenza ufficiale, nel 2017, quindi è in piena efficienza, per questo motivo lo ho pagato un po' di più, ma ne è valsa sicuramente la pena. Tutti i convertitori sono stati usati con varie meccaniche, e con la liquida, quando necessario, tramite una ottima interfaccia digitale m2tech evo più il suo super alimentatore dedicato. Aggiungo che questo dac lo avevo già avuto una quindicina di anni fa per un anno, e dopo averlo venduto ho sempre avuto il desiderio di ri-comprarlo. Quando fu messo in produzione a metà anni novanta, questo convertitore fu considerato come uno dei migliori in produzione, sia dagli appassionati, che dalle migliori riviste audio mondiali, ed ascoltandolo si capisce il perché. Proverò descrivervi le sue caratteristiche sonore, il suono è molto naturale e piacevole, ricco, dolce e pieno e denso, con una grande autorità dei bassi e la gamma alta liquidità ed estesa, la riproduzione dei bassi e veramente notevole, dando alla musica più potenza, peso, calore, unità e autorità. Non ha più bassi, ma questa gamma è riprodotta in modo molto più articolata di quella della maggior parte delle sorgenti digitali che ho ascoltato, dinamica, precisa, dettagliata, solida e potente. Il basso e il contrabbasso hanno assunto una sensazione completamente diversa, con più dettagli, potenza, peso e dinamica. La gamma media del sfd 2 mk2, e densa ricca di dettaglio, morbida rilassata e naturale. I suoi alti sono molto fluidi, liquidi, mai duri e integrati alla perfezione nel tessuto della musica. La dinamica e un altro suo punto di forza, sempre presente ed esplosiva quando serve. La scena riprodotta e al livello dei migliori convertitori che ho ascoltato, larga, profonda e perfettamente a fuoco, si riescono ad individuare con estrema chiarezza tutti gli esecutori. Concludendo un convertitore che era considerato il top negli anni ’90, e che secondo me è al top ancora oggi. Con questo non voglio asserire che il Sonic Frontiers sfd 2mk2, abbia prestazioni migliori degli altri dac più attuali che ho avuto o che ho ascoltato, ad esempio non dico che sia superiore al Msb the analog, ma non è inferiore, diciamo che hanno una timbrica diversa, di “migliore” il dac msb ha che è predisposto per l’alta risoluzione ha ingressi usb ecc., ma con una buona interfaccia come la m2tech evo, si risolve al meglio il problema, non si possono ascoltare file ad alta risoluzione, ma per me non è un problema…. Secondo me, dalle mie prove di questi anni, non sono tanto i brani ad alta risoluzione a fare la differenza, ma come vengono registrati. Sperodi non innescare polemiche, con queste mie personali considerazioni, le ho scritto anche per dare delle informazioni utili a chi è interessato….. e perché questo Sonic frontiers mi ha veramente colpito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

ciao @senna  ho letto attentamente il tuo post e sono completamente d’accordo. Unico neo il prezzo che intorno ai 1000 si riferisce al sfd1. Il tuo modello l’ Sempre trovato  intorno ai 1500-1800.

per quanto riguarda l’alta rsisoluzione il mio Sfd2 mk2 l’ho fatto modificare da qual geniaccio del Garlaschi di Angstrom Research che mettendomi 4 Wolfson 8741 per canale ora gli da la possibilità di leggere anche i file HD. Ti dico di più, con il cippetto nuovo è facile anche predisporlo per l’usb con Interfaccia di elevata qualità.

Ogni tanto sento Il progettista Chris Johnson che mi spinge a cercare il successore (processor3) che ritiene avere un pizzico in più di dettaglio, ma è tale la sua qualità che per ora non ne sento il bisogno.

Ricordiamoci che la qualità di un dac la fanno, il progetto, la qualità della componentistica e l’alimentazione. Tutti e tre in questo dac sono al top e anche oggi danno del filo da torcere ad elettroniche nuove. In sonic frontiers sapevano il fatto loro.

ti posso chiedere quale è il centro assistenza ex ufficiale al quale ti sei rivolto?

7866E331-B568-4387-9AB0-6E79959D9F21.jpeg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maxnalesso

Io vivo sereno con il mio Wadia X32,  pagato la stratosferica cifra di 500 euro...

@senna Tu che l'hai provato,  cosa ne pensi?  Come si pone secondo te a confronto con il ML 30 e con il SFD2 mk2 ?

Grazie,

Max

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

@alberto75

Conosco bene Roberto Garlaschi, e so che puo fare la modifica sul dac… sinceramente preferisco lasciarlo con i dac originali, ritengo i dac UltraAnalog i migliori moduli di conversione prettamente audio mai realizzati, e dopo le tante prove che ho fatto, a me personalmente dell’alta risoluzione non mi importa, secondo me la vera differenza sta nel come registrano……

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

@maxnalesso

Il wadia x32 lo ho avuto contemporaneamente al recentissimo Wadia 301 che costava oltre 4500euro, provati a confronto diretto erano quasi indistinguibili, piccolissime differenze timbriche, ma scena dettaglio e dinamica sullo stesso ottimo livello. Ritengo ilWadia x 32 un ottimo dac, io lo pagai 350 euro, un vero affare, credo possa ancora oggi reggere il confronto con dac attuali sino a 4/5000 euro. Rispetto al sonic Frontiers o al Mark Levinson n30, o MSB, perde in naturalezza e bellezza della gamma media e alta, e nella scena, che se pur Buona nel Wadia x 32, negli altri e ancora piu precisa e a fuoco, e anche meglio dimensionata. Comunque se uno non sente il bisogno di dsd o hd ed usb, un dac assolutamente da consigliare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75
21 minuti fa, senna ha scritto:

me la vera differenza sta nel come registrano…

Concordo al 101%

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

@alberto75

dimenticavo, il ricondizionamento è stato fato da Triodo service di Bari dal precedente propietario... Se puoi dirmi, anche in privato, quanto ti è costata la modifica...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

qui il sonic fronntiers in azione in compania del Musical Fidelity trivista 21

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

questo Krell kps 25 sc è un altro esempio di sorgente digitale che può essere considerata top ancora oggi come 15 anni fa...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
FedeZappa

@senna  che differenze timbriche hai riscontrato tra SF e trivista collegati a meccanica gira cd?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
goldeye

@senna Bel resoconto, confermi ciò che avevo letto in rete.Negli anni trascorsi hanno saputo ben realizzare dac, a cifre basse si fanno ottimi acquisti.Io ho venduto il Wadia X32 dopo circa 20anni, per il "fratello" (migliore) 64.4 😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

@FedeZappa

Anche il Musical Fidelity 21 tube dac e un ottimo dac dal rapporto qualità prezzo notevole, e lo era anche da nuovo, meriterebbe l’apertura di una nuova discussione per descrivere bene le sue caratteristiche, magari in seguito lo farò. Ho avuto il Wadia x32 contemporaneamente al Trivista, quindi gli ho potuti confrontare con attenzione. Anche se per la maggior parte delle loro caratteristiche si equivalgono, ho preferito il Musical Fidelity nella riproduzione della gamma medio alta, più naturale e densa, che donava un po' più di aria alla riproduzione ed inoltre la rappresentazione della scena acustica del trivista  era più ampia e profonda, il Wadia invece aveva un leggero vantaggio nella gamma bassa, che era più articolata e dettagliata. Secondo me, sono entrambi ottimi dac, al prezzo che si trovano nell’usato sono un affare, possono tranquillamente essere inseriti in impianti di una certa importanza…

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

Delle sorgenti digitali del passato, meriterebbe una menzione anche il krell kps 30ì, un lettore di cd e ancora oggi validissimo, ha anche la possibilità di essere usato come convertitore, ha ben 4 ingressi digitali, anche se le sue prestazioni sono migliori quando usato come lettore cd…

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

@senna una domanda, che valvole monti sul dac Sfd2?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

@alberto75

al momento delle ottime nos 6922 PHILIPS SQ E88CC 6DJ8 gold pins.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

@senna ottime valvole, io invece monto delle Brimar 6922 che vanno molto molto bene per quello che le ho pagate. Gran buone valvole che non hanno nulla da invidiare alle connazionali Mullard.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

@alberto75

le nos 6922 PHILIPS SQ sono eccellenti, ho anche delle TELEFUNKEN E88CC / 6922 gold pins nos che appena avrò tempo proverò. Ad ogni modo ieri ho ascoltato per oltre 4 ore di fila con grande soddisfazione, senza sentire mai il bisogno di passare al vinile, cosa che mi è accaduta spesso con altri convertitori, e per me questo è un grandissimo complimento x il Sonic Frontiers, continuo a preferire il suono della sorgente analogica ma con il SF sfd2 ascolto con quasi lo stesso piacere il digitale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

@alberto75 va be' ma il punto forte degli SFD era il chip ultra analog ... se glielo togli per metterci i wolfson ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

@stanzani e siamo alle solite...se senti un tecnico che non sia foraggiato da questo o quel marchio ti spiegherà che il chip come tantissime volte evidenziato incide per molto molto poco sul risultato del suono. Lo stesso progettista fa questa modifica utilizzando dei non superlativi cirrus logic. Io li ho ascoltati sia con che senza modifica e non torno sicuramente indietro. I vecchi ultra analogo che con arteficio venivano portati da 16 a 20 bit erano una grande cosa 20 anni fa e non discuto che anche oggi per l'ascolto del CD siano il top o quasi, ma poi se vuoi tenere una macchina aggiornata devi passare ad altro. Lo stesso Chris se rifacesse il dac oggi non userebbe gli ultra analog. Io poi avevo un motivo preciso...ho cercato un dac che fosse rotto con i cippettini andati in modo da acquistarlo a poco e poi ho fatto la modifica. Se avessi dovuto rimettere quelli originali non spendevo tanto di meno visto che oramai i pezzi di ricambio costano come un rene.

Altra cosa in cui non sono d'accordo è "il punto forte degli SFD era il chip ultra analog", sempre se senti un tecnico come di deve ti spiega che il dac in questione come punti forti ne ha (uso il presente) tanti, alimentazione superlativa, componentistica ancora oggi allo stato dell'arte, uscita a valvole, progetto al di fuori di ogni sospetto e si ...per quell'epoca anche gli ultra analog. Ora poi sono scelte...io volevo avere un dac vecchio che ritengo costruttivamente superiore a quelli attuali ma attualizzato per l'alta definizione e ho fatto la modifica.

Se senti roberto garlaschi che di modifiche ne ha fatte tante e su tutti gli apparecchi SF nessuno è poi voluto tornare indietro agli ultra analog...ci sarà un motivo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

@alberto75 va be' ma allora mi prendo un RME ADI2-PRO (... oppps lo ho preso in effetti ;) )

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

@stanzani in effetti è una bomba anche il tuo dac, secondo me hai fatto un gran bell'acquisto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Eugenio_Fen

Giusto per informazione se a qualcuno può interessare ... presso Audio Graffiti è disponibile un convertitore Sonic Frontiers SFD2 MK2 ed un SFD1. C'è anche la meccanica Sonic Frontiers. Gli apparecchi sono in perfette condizioni.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

su audio graffiti vedo il processor 3 ad un prezzaccio che fu il top del top della produzione

favoloso

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
senna

@Eugenio_Fen

Ho cercato la meccanica, ma ho trovato solo un sfd 1mk2 ed il processor 3, forse hai visto delle vecchie inserzioni...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alberto75

@senna Secondo me si è confuso con il lettore cd

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us