Jump to content
Melius Club

°Guru°

cronaca e costume Annamaria Franzoni è libera

Recommended Posts

Paolo 62

@BEST-GROOVE L'avevo letto sul giornale.Potrebbe essere stato il movente.@Victrix Si toglie il figlio se in famiglia è in pericolo. o almeno così dovrebbe essere. Se la famiglia per colpa sua lo trascura è normale. Altrimenti NO. Per la Franzoni  non glielo hanno tolto perché non lo ritengono in pericolo. E perché forse è proprio perché il movente dell'uccisione del piccolo Samuele è quello cui ho accennato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

@Paolo 62  certo è che son solo ipotesi non potendo mai sapere la verità...solo la mente bacata di quella donna racchiude in se i perché ed i percome.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Penso anch'io che non sapremo la verità, almeno fino a quando la Franzoni è viva. Chi sa tace e magari deve tacere (avvocati difensori per esempio). Che si tolgano i figli alle famiglie che non possono permettersi buoni avvocati per dei reati di poco contoè esecrabile. L'importante è che i bambini non vengano mandati a rubare o a fare gli accattoni o peggio usati per trasportare droga. Poi c'è di mezzo la burocrazia che è un bel tritacarne. Se si muovono i servizi sociali per qualsiasi motivo non c'è mai da stare tranquilli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
samana
40 minuti fa, Paolo 62 ha scritto:

Franzoni  non glielo hanno tolto perché non lo ritengono in pericolo. E perché forse è proprio perché il movente dell'uccisione del piccolo Samuele è quello cui ho accennato.

Tutto questo e' allucinante, spero ve ne rendiate conto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
°Guru°

Pure il mostro del Circeo fu rimesso in libertà perché ritenuto guarito... Per me lasciar custodire dei figli alla Franzoni è un bell'azzardo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Tutto questo mi lascia un'infinità di dubbi. Tra l'altro una delle prime discussioni di Lounge Bar riguarda proprio il delitto di Cogne. E' a pagina 3322.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Victrix
1 ora fa, Paolo 62 ha scritto:

perché non lo ritengono in pericolo

Lo ha deciso il giudice sulle segnalazione dei servizi sociali.

Tuttavia non essendo separati la parola del marito che giudica la moglie non pericolosa ha fatto si che i figli siano con la madre.

Se fossero separati li avrebbe visti in orari definiti alla presenza dei servizi sociali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2
3 ore fa, samana ha scritto:

nelle figure che la rappresentano, le hanno permesso di vivere e di accudire l'altro figlioletto,

sono andato a rivedermi la storia. nel periodo che era in carcere i figli li poteva vedere sotto supervisione perché ritenuta pericolosa, ai domiciliari non so.

2 ore fa, Victrix ha scritto:

e il giudice non ha battuto ciglio.

vedi sopra, ma non credo che dipenda solo da lui.

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

Mi metto nei panni dei mariti... che brivido ogni sonno... addormentarsi con l’incubo a fianco..

come pure il maritino nuovo di Amanda Knoxville the Foxy.

Mi imagino pure le piccole liti domestiche, hai già sceso 🤪 la spazzatura caro?

Vedo che di nuovo non ha separato l’alluminio del tonno, dall’ettichetta..

mo ti spiego io come si fa... 🔪 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Spero proprio che non sia così...

Share this post


Link to post
Share on other sites
piergiorgio
17 hours ago, Paolo 62 said:

Penso anch'io che non sapremo la verità, almeno fino a quando la Franzoni è viva. Chi sa tace e magari deve tacere (avvocati difensori per esempio).

sono d'accordo. e  personalmente convinto che quello che ufficialmente è stato detto non è tutto o addirittura le cose non sono andate così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Otto von Ubert Steiner
Il 8/2/2019 Alle 16:31, giocec ha scritto:

In che senso ?

La sua paziente ha sbroccato, e lei non è stata in grado di prevederlo e proteggerla. Altro non dico perché sarei passibile di denuncia, ma è molto strano che in caso di grave malore del figlio chiami prima la strizzacervelli e molto dopo l'ambulanza...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Pare anche a me. Temo di capire com'è andata.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino

uccidere un figlio con un motivo o scopo e' da fuori di testa

senza e' da fuori di testa al quadrato

Se e' stata lei come la verità processuale dice spero che nei 16 anni gli abbiano messo alle calcagna uno "bravo" 

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
Il 10/2/2019 Alle 22:27, stefanino ha scritto:

uccidere un figlio con un motivo o scopo e' da fuori di testa

senza e' da fuori di testa al quadrato

Quasi quasi mi verrebbe da pensare che sia molto più fuori di testa chi uccide un figlio con un motivo o con uno scopo, che non sia per una estrema, disperata, inevitabile legittima difesa (magari un figlio schizofrenico in un attacco di follia che sta cercando di uccidere la mamma e/o altri della famiglia.., e potrà sembrare un paradosso irrealistico mentre spesso certi inimmaginabili orrori della vita reale fanno impallidire i più efferati orrori delle finzioni cinematografiche, letterarie, ecc).

Sia quel che sia, benchè di forme diverse, sempre di follia si tratta, in entrambi i casi.
 

Di fronte a queste tragedie "greche" che risalgono alla notte dei tempi (si pensi a Medea) trovo orribile e macabro speculare su quanti anni di carcere siano stati inflitti alla colpevole (non dico "presunta colpevole" perché il giudizio della giustizia va "convenzionalmente" rispettato, poi ciascuno in cuor suo pensa quello che vuole ma senza ostentare arroganti certezze o rumoreggiare con gli sifulini sospetti che appaiono ancora più pettegoli) e accanirsi sul fatto che la donna avrebbe dovuto marcire in galera per scontare il fio della propria follia. Non sono per "buonismo" queste mie estemporanee osservazoni, il fatto è che impostando le questioni in tali termini non si risolve un bel nulla, la tragedia umana non sparità, la vendetta non servirà a njulla se non a rendere l'uomo ancor più animale, così come la pena di morte non interromperà il fenomeno della criminalità.
 

Per il resto, non sono in grado di giudicare da "colpèevolista" o "innocentista", dal salottino di casa mia leggendo comodamente sdraiato in poltrona i giornali e internet, o guardando la TV delle mille supposizioni, certezze, illazioni.., come nessun altro di noi, suppongo, che parla per sentito dire, o suggestionato dalle proprie "visioni" dei fatti su basi magari ideologiche.

Credo che rimestare ancora in questo tragico tormentone che riguarda l'ambigua natura umana, dopo tutti questi anni di ottundente e spesso pornografica medialità, invece di stendere un velo pietoso o affrontare l'argomento da altri punti di vista e con ottiche più centrate, tenendo a freno i bassi istinti da linciaiuoli di piazza, si fa solo il gioco di quelli che campano sciacallando sulle disgrazie della gente.
Dove la vita è strana.., tutti siamo a rischio di mettere un giorno di questi (la storia ultramillenaria, le conache, insegnano, e nessuno sfugge al proprio "destino"), quando meno te lo aspetti, un piede in fallo.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
26 minuti fa, analogico_09 ha scritto:

Quasi quasi mi verrebbe da pensare che sia molto più fuori di testa chi uccide un figlio con un motivo o con uno scopo,

capisco ma stiamo ragionando razionalmente e la razionalita0 in chi uccide un figlio se n'e' andata da un pezzo

Share this post


Link to post
Share on other sites
analogico_09
12 ore fa, stefanino ha scritto:
12 ore fa, analogico_09 ha scritto:

Quasi quasi mi verrebbe da pensare che sia molto più fuori di testa chi uccide un figlio con un motivo o con uno scopo,

capisco ma stiamo ragionando razionalmente e la razionalita0 in chi uccide un figlio se n'e' andata da un pezzo

Nessuno negava questo.., anzi confermavo che si è in ogni caso alla follia

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino

uccidere e' folle a prescindere

chi uccide in consapevole follia perche' c'e' un problema da rimuovere (ieri un genitore ha ucciso il figlio tossico e spacciatore)

chi uccide consapevolmente ma che non sa spiegarsi il perche' l'ha fatto (qalche tempo fa la tizia che aveva messo il figlio in lavatrice)

chi uccide in uno stato di trance per cui a disastro fatto non riesce a capacitarsi i cosa sia accaduto.

Mi auguro che la Franzoni (per lei) faccia parte della terza categoria.

.

Non mi sembra il tipo di donna che di fronte al ricordo di avere ucciso il figlio potrebbe reggere.

.

In ogni caso (ovviamente basandoci sulla verità processuale) è una povera disgraziata che, comunque la si veda, ha perso un figlio, e' andata in galera e magari ha il dubbio, pur non avendo memoria, di essere stata lei.

Secondo me l'inferno è meglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolo 62

Se un genitore uccide il proprio figlio perché da lui aggredito o per impedire che aggredisca un altro familiare non si può parlare di follia omicida, è legitima difesa. L'omicidio non è sempre causato da malattia di mente dell'assassino, altrimenti tutti i condannati per  omicidio sarebbero nel manicomio criminale anziché in prigione. Si può uccidere per odio, per interesse (impadronirsi dell'eredità), per gelosia, per rabbia ecc.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    292530
    Total Topics
    6328084
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy