Vai al contenuto
Melius Club

gpb

politica ed economia i poteri forti

Messaggi raccomandati

gpb

E' il mantra dei nuovi sovranisti e governanti alternativi, quelli che credono nella "sovranità monetaria" come panacea di tutti i mali, che accusano la politica mainstream di essere succube di lobbies e interessi che vanno contro il volere del popolo

in questo articolo, vengono elencate le richieste dei maggiori gruppi di interesse economico ed industriale statunitensi al loro governo riguardo ai loro desiderata nel caso si aprissero trattative commerciali con la GB post brexit

le richieste al governo del cambiamento americano del paladino del popolo Donaldo Trump, l'amico della nuova destra comunista europea (farage, le pen, salvini, orban...) sono proprio a favore del popolo contro i "poteri forti"

oltre a questo va ovviamente considerato che chi si è arricchito dal voto britannico del 2016 sono le società che commerciano in dollari in materie prime, mentre chi ci ha rimesso sono quelle della grande distribuzione e dell'edilizia

è una lettura istruttiva per vedere cosa potrebbe diventare l'italia in caso di uscita dalla UE (ricordiamo che non è prevista l'uscita dall'euro, ma solo dalla UE), con la differenza che la sterlina ha perso il 15%, mentre la nuova lira perderebbe...quanto? 30%, 40%, 50% del valore? ovviamente con quella lira dovremmo comprarci energia e materie prime e semilavorati, e competere con i bassi prezzi cinesi...

https://www.huffingtonpost.co.uk/entry/what-us-lobbyists-want-donald-trump-to-get-from-the-uk-in-a-post-brexit-trade-deal_uk_5c5b26c6e4b00187b5579f64?ncid=tweetlnkukhpmg00000008&guce_referrer_us=aHR0cHM6Ly93d3cudGhlZ3VhcmRpYW4uY29tL3BvbGl0aWNzL2xpdmUvMjAxOS9mZWIvMDgvc2Vjb25kLXJlZmVyZW5kdW0tbmVjZXNzYXJ5LWlmLW5vLWJyZXhpdC1hZ3JlZW1lbnQtc2F5cy1qb2huLW1jZG9ubmVsbC1wb2xpdGljcy1saXZl&guce_referrer_cs=epzxKp_Ysc1BzoVIgVOrNQ&guccounter=2&guce_referrer_us=aHR0cHM6Ly9ndWNlLm9hdGguY29tLw&guce_referrer_cs=347V4cKGxcBw22Q9nEcP0Q

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

Quando sento parlare dei "poteri forti" penso a James Bond e alla spectre, che probabilmente è il solo riferimento culturale. 

Aleggia un senso di paranoia in ampie fasce della popolazione, che ritengo sia una conseguenza della perdita di senso di appartenenza ad una comunità e delle ideologie (o narrazioni come si usa dire ora), che davano un senso agli accadimenti storici e sociali. L'uomo della folla solitaria, angosciato dalla incapacità di comprendere e dalla solitudine, diviene un paranoico che vede complotti in ogni cosa che non riesce a capire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb
Adesso, Savgal ha scritto:

L'uomo della folla solitaria, angosciato dalla incapacità di comprendere e dalla solitudine, diviene un paranoico che vede complotti in ogni cosa che non riesce a capire

fa parte della natura umana, rivolgersi all'ignoto ed oscuro per spiegare quel che per lui è inspiegabile

lo hanno usato le religioni, lo hanno usato le ideologie

ed ora lo usano gli interessi di politici senza scrupoli

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
enzo966
2 ore fa, gpb ha scritto:

lira perderebbe...quanto? 30%, 40%, 50% del valore?

Di più, molto di più (penserei): mi ricordo che la svalutazione del 7% voluta da Ciampi nell'estate del 1992 causò il giorno dopo un deprezzamento della lira rispetto alle maggiori divise (Franco francese, Marco, dollaro usa ecc) di almeno il 50%... 

Value-in--quot-Millionen-quot-.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

@enzo966 

Addirittura citare cosa avvenuto 27 anni fa, in tantissimi non ricordano cosa detto e avvenuto un anno fa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
17 ore fa, enzo966 ha scritto:

Di più, molto di più (penserei): mi ricordo che la svalutazione del 7% voluta da Ciampi nell'estate del 1992 causò il giorno dopo un deprezzamento della lira rispetto alle maggiori divise (Franco francese, Marco, dollaro usa ecc) di almeno il 50%... 

Molto ma molto di più...

ma molto...

59 minuti fa, Savgal ha scritto:

Addirittura citare cosa avvenuto 27 anni fa, in tantissimi non ricordano cosa detto e avvenuto un anno fa.

Pensa... c'è chi si ricorda...

altro esempio...

Il dollaro salito, poi è crollato, poi è salito di nuovo nei confronti dell'euro, robe da pazzi!

la moneta deve stare ferma, tutto il resto deve ruotargli attorno.

il vantaggio è chiaro, il credito (debito) non subisce danni quando l'economia va male... salvo poi fare saltare in aria qualche banca qua e là... e metterci pezze a seguire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo

Lo svarione euro dollaro è stato un sussurro ovviamente, variazione percentuale infinitesima...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo

La memoria poi si ferma sempre al '92...'

il 93...'94...'95... e a seguire non esistono...come il pregresso...

IMG_0905.PNG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
audio2
23 minuti fa, nullo ha scritto:

il vantaggio è chiaro, il credito (debito) non subisce danni quando l'economia va male... salvo poi fare saltare in aria qualche banca qua e là... e metterci pezze a seguire.

chiamali scemi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
26 minuti fa, audio2 ha scritto:

chiamali scemi.

già, come chiamarli?...

prestare ai piigs a prezzi più alti del proprio mercato senza rischio cambio è stata una bazza epocale, però le epoche finiscono e ne cominciano altre ...

poiché non è opportuno che economie così diverse abbiano la stessa moneta, ecco che i nodi ...

il problema è perché festeggiare?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo

dimenticavo, la BCE ha salvato noi...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo

Sarebbe bello avere commenti al netto della propaganda.

IMG_0907.PNG

IMG_0908.PNG

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Otto von Ubert Steiner
1 ora fa, nullo ha scritto:

dimenticavo, la BCE ha salvato noi...

Ci ha dato una mano gigantesca, offrendo una linea di credito che non abbiamo saputo mettere a frutto, anzi, che ha causato un boom del debito e della spesa pubblica. E non dimentichiamo chi c'era al Governo. Questi scappati di casa attuali non godono di condizioni così favorevoli, e anzi si trovano (o troveranno chi salirà dopo) il conto da pagare in uno scenario di stagnazione globale. Tutta l'Eurozona si sta arenando, chi più chi meno, chi prima chi dopo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico

@Otto von Ubert Steiner pensa tra qualche tempo, quando Trump finito con la China attaccherà con EU...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
1 ora fa, nullo ha scritto:

prestare ai piigs a prezzi più alti del proprio mercato senza rischio cambio è stata una bazza epocale, però le epoche finiscono e ne cominciano altre ...

Chi lo ha fatto con la Grecia ci ha rimesso ben di più del rischio cambio, tre haircut del debito greco per centinaia di miliardi ed le decine di miliardi del fondo salva stati per la Grecia non mi sembrano “due lire”, giusto per raccontare la cronologia dei fatti e non la narrazione di comodo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
2 ore fa, adriatico ha scritto:

@Otto von Ubert Steiner pensa tra qualche tempo, quando Trump finito con la China attaccherà con EU...

Shhh, mi hanno garantito che siamo noi che gli faremo un cu** così...

parlo di gente esperta, mica pizza e fichi da Facebook...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
2 ore fa, Otto von Ubert Steiner ha scritto:

Ci ha dato una mano gigantesca, offrendo una linea di credito che non abbiamo saputo mettere a frutto, anzi, che ha causato un boom del debito e della spesa pubblica.

Allora non leggi il forum...

qui hanno scritto cose ben diverse, un nuovo boom!

per il resto la mano me la danno quando fanno qualcosa di diverso dal mandarmi a picco per poi mettere una pezza di rimbalzo, agendo per gli interessi loro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb

@adriatico pensa se attaccasse l'Italia con la lira come lo UK che esce dalla UE...

Fortuna che se lo stanno cuocendo ben bene...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

Ci hanno pure l’account. :D 

CFEA2EA2-4809-4FA5-BA87-415C5E9B6DFE.thumb.png.fe414d345573f4e0347883a75be689dc.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico
6 ore fa, nullo ha scritto:

poiché non è opportuno che economie così diverse abbiano la stessa moneta, ecco che i nodi 

e chi lo dice?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

@adriatico 

"Questo lo dice lei".  E poi: "Non è che perché uno ha studiato più di un’altra, quello che ha studiato ha per forza ragione" (citazioni)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
1 ora fa, Savgal ha scritto:

"Questo lo dice lei".  E poi: "Non è che perché uno ha studiato più di un’altra, quello che ha studiato ha per forza ragione" (citazioni)

@Savgal 

pensa che l'ho letto fra gli scritti di un premio Nobel per l'economia, che ovviamte sei in grado di smentire coi fatti o con la simpatia.

no, la simpatia no... scherzavo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
1 ora fa, adriatico ha scritto:

e chi lo dice?

Qualcuno si è qualcuno no,

ora tocca aspettare per vedere chi abbia ragione fra i tanti.

a te darei retta perché trovo logica nei tuoi scritti, ma poi è arrivato Sabino con quella battutina puerile e mi sono sorti dei dubbi, che ti stia sbagliando anche tu?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico

@nullo la manipolazione del cambio ha logiche tattiche per i paesi con un'economia forte che in certi momenti devono difendersi da aumenti eccessivi del valore esterno della propria valuta. Per i paesi con un'economia debole il tutto si riduce ad un continuo nuovo impoverimento della parte migliore del paese che fa i compiti e si sa meritare la ricchezza che la moneta solida porta con sé.

In un paese che svaluta per riassestare la produttività in un primo momento si registra un aumento dell'attività economica, un nuovo accumulo temporaneo di ricchezza che però viene svilito dalla fuga di tale ricchezza su valute/paesi stabili che salvaguardano il valore accumulato... con nuove crisi di liquidità, interventi della banca centrale con iniezione di nuova moneta, ulteriore svalutazione e nuovo ciclo di accumulo e fuga.

Nel frattempo l'economia il salto di qualità non lo fa mai. Il paese resta un paese cacciavite se sa fare qualcosa oppure un paese arretrato se non sa fare nulla.

Augh

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
48 minuti fa, adriatico ha scritto:

Nel frattempo l'economia il salto di qualità non lo fa mai. Il paese resta un paese cacciavite se sa fare qualcosa oppure un paese arretrato se non sa fare nulla.

Dormito bene eh?

una nuova area valutaria come l'euro è un bell'esperimento. Ma non ha funzionato e continua a non funzionare, le teorie alla base non trovano esatto riscontro, vuoi anche per il nuovo momento economico e le logiche della globalizzazione.

come ti ho già detto comprendo benissimo i tuoi ragionamenti, peccato che la semplice osservazione della realtà spiega ( sempre benissimo) come il tutto non funzioni.

e non parlo della sola Italia, tienine conto, perché altrimenti non ci potremo mai capire.

le contorsioni rispetto al dettato sono sempre più ampie, avremo tempo per vedere queste fantasmagoriche politiche che devono andare a braccetto con una crescita che non esiste al netto del debito, le tensioni sociali sempre maggiori, le continue cessioni di sovranità a enti sovranazionali non eletti con criteri di rappresentanza democratica, i quali stressano ulteriormente il sistema senza nulla portare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo

I fattori di squilibrio sopravanzano quelli che dovrebbero portare verso una convergenza agognata e mai sostanzialmente iniziata.

rimangono sullo sfondo il bilancio federale, l'unione fiscale ed altro ancora, miraggi che ogni tanto vengono portati all'attenzione, e che mai vedremo applicati proprio per il manifesto ritorno al sovranismo anche negli Stati al momento più competitivi.

ma abbiamo persone  disposti a credere pure a quello che non vedono né ora, né in prospettiva... forse per mancanza di pensiero legato alle possibili alternative.

il prossimo shock è alle porte, si aspettano miracoli come le revisione dei parametri ad hoc per alcuni che sono meglio di altri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico

@nullo 

A me la semplice osservazione della realtà mi dice che l'euro funzioni bene. Molto bene se lo raffronto alla ciofeca che c'era prima.

Dipende cosa uno cerca: io cerco stabilità e basso rischio di cambio, soprattutto con una volatilità in ambo le direzioni. La lira si svalutava e basta salvo i rimbalzi, peraltro brevi, dopo ogni svalutazione. 

Tutto il resto - la competitività in buona sostanza - va cercata con la buona amministrazione, il buon sistema scolastico e la bassa fiscalità.

Allungare il metro per dire che la porta è più larga serve a zero sostanza ed a tanta illusione: la porta sempre quella resta.

-------

L'unione federale, gli stati uniti d'europa, non si fanno perché c'è un gruppuscolo di paesi che non hanno dimostrato nei 20 anni di unità monetaria di essere sufficientemente seri e rigorosi per meritarsi la fiducia di quelli che lo sono. Fiducia di andare oltre una mera unione monetaria.

"Io, che ho bilancio in ordine e debiti sotto ampio controllo, non metterei mai in comune il mio giardino e parte del mio appartamento con quelli di un vicino che spende sistematicamente ed in buona parte in bagordi oltre le proprie entrate ed è oberato di debiti: prima rimette in ordine i sui conti e poi faccio volentieri società comune."

Ultimamente il mio vicino mi ha fatto anche sapere che non gliene frega una ceppa di essere virtuoso e che la paghetta ai figli la aumenta  e basta, anche a quelli che non si rifanno manco il letto e se non ha i soldi, se li fa prestare... 

Tu metteresti in comune? nessuno lo farebbe. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gpb
3 ore fa, adriatico ha scritto:

la manipolazione del cambio ha logiche tattiche per i paesi con un'economia forte

è dura da far capire...

soprattutto ora che i competitor non sono quelli del vecchio G7 come 30 anni fa...

ma noi siamo sempre per il piccolo è bello...per la nostra firma individuale...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
nullo
43 minuti fa, gpb ha scritto:

dura da far capire.

Non cambia nulla, quello è duro da far capire... la storia dell'euro te lo spiega senza problemi.

53 minuti fa, adriatico ha scritto:

Dipende cosa uno cerca: io cerco stabilità e basso rischio di cambio, soprattutto con una volatilità in ambo le direzioni. La lira si svalutava e basta salvo i rimbalzi, peraltro brevi, dopo ogni svalutazione. 

Tutto il resto - la competitività in buona sostanza - va cercata con la buona amministrazione, il buon sistema scolastico e la bassa fiscalità.

Come ti già detto...il ragionamento è ineccepibile.

va bene pure a me, figurati...

ma non funziona in generale e se ti guardi attorno lo vedi benissimo, ma possiamo continuare a fare finta di niente, spostare i capitali e andare abitare in altro luogo o goderci qui le rendite.

vedrai al prossimo shock le capriole e i contorcimenti... insisto, io non parlo della Italia, come altro se,brano voler intendere, che lo facciano a bella posta o perché altro non riescono a dire, tanto quella è la lezionencina impartita e quello occorre ripetere.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
adriatico

@nullo caro Nullo in economia e soprattutto nel suo sistema circolatorio che è la finanza "in generale" non funziona mai nulla.

C'è sempre un euro che va per un euro che viene, anche tra i capitali che si sbattono in continui viaggi. E, come la democrazia, il mercato è il peggior sistema che c'è eccetto tutti gli altri. Ogni volta che lo forzi per funzionare "in generale" si generano mostri da cui dover taornare indietro a fucilate. Il miglior modo per tenere abbastanza capitale, ricchezza, lavoro in un luogo è rendere il luogo attraente per essi.

E non è attraente un luogo dove capitale, ricchezza e lavoro sono prima ultratassati e vessati e poi sistematicamente svalutati e sviliti.

Luoghi così attraggono solo disgraziati ancora più disgraziati di quanti ne producono. 

Si vede bene se butti l'occhio laggiù verso il mare...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    292.639
    Discussioni Totali
    6.278.951
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy