Vai al contenuto
Melius Club

piedic

Meglio un Pre passivo o uno attivo?

Messaggi raccomandati

piedic

Domanda,forse semplicistica,brutalmente diretta.Cosa consigliereste secondo le vostre esperienze?Chiaramente nel caso dei Pre passivi parliamo di prodotti di buon livello ma non esoterici,che non sforino il tetto dei 500 Euro...anche perché ne ho visti in vendita alcuni a molto più di 1500 Euro (alla fine sempre di un "semplice" potenziometro parliamo).

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

Non c'è una risposta...dipende anche dal finale 

Inoltre non tutti i pre passivi sono un semplice potenziometro 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

Meglio nessun pre. Tutto quello che non c'è non suona.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TreCalzini

@piedic   Risposta  semplicistica,  brutalmente  diretta,-        soldi  buttati,  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

Se deve essere passivo il pre deve essere a trasformatori. Un potenziometro con un selettore di ingresso comporta dei problemi di interfacciamento elettrico tra sorgente e finale.

Poi dipende anche dal finale e dai diffusori, se i finali sono a bassa sensibilità e i diffusori a bassa efficienza un pre attivo è indispensabile. 

Il mio Luxman AT3000 è ad oggi il miglior prezzo che ho ascoltato 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gimmetto

Un buon pre attivo mette "vita" all'impianto senza alterarne l'equilibrio; un pre passivo, nel mio impianto, produce l'effetto "sala operatoria".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

Che significa 'mettere vita'?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
1 minuto fa, stanzani ha scritto:

Che significa 'mettere vita'?

Che da vivacità al suono

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
saltato

Vecchia discussione

Sono scelte

Norma Gryphon per esempio usano per passivi 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

Certo Se hai il finale adatto puoi usarli volendo 

I gryphon comunque escono a 23V rms 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Brando88

Che domanda è?

Se il sistema non guadagna abbstanza il pre passivo te lo sogni...

Se c'è sufficiente guadagno un pre passivo fatto come si deve va meglio del pre attivo perché non elevo il segnale pe poi abbassarlo con il potenziometro del volume (detto in termini crudi...).

A casa ho due dei migliori pre passivi mai costruiti,  entrambi a trasformatori... per cui parlo per esperienza diretta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Quali?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Brando88

Fidelity Research AS1 ed audio tekne 9701

Ottima impressione mi ha fatto anche il Da Vinci, veramente bensuonante ma purtroppo molto raro da trovare in giro.

Non ho mai ascoltato il modello top audio tekne ma se tanto mi da tanto...😜

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Ah concordo.. avuti entrambi e mi sono tenuto l‘AS1 FR.. davvero notevole.. purtroppo sempre più raro da trovare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

@Cano ciò lo rende brillante sulle alte? Trasforma gli andantino in Allegretti? O altro?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bombolink

Dipende dal resto dell'impianto.

Un pre passivo normalmente è molto adatto in un impianto con diffusori ad alta efficienza e/o con finali ad alta sensibilità.

Un pre a trasformatori non è propriamente passivo perché fornisce comunque un guadagno.

Se ti vuoi togliere lo sfizio a costi umani ti consiglio di prendere un khozmo o un tisbury.

Avrai una eccellente trasparenza soprattutto con il primo ed un arretramento dell'immagine molto tangibile con diffusori dall'impostazione monitor.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano

@stanzani È come quando metti un pre phono che non guadagna abbastanza rispetto all'uscita della testina 

Tutto è più "lento"...negli attacchi, nella solidità ed articolazione della gamma bassa 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TreCalzini

@Brando88   Mi  sembra  che   non  vuole  superare  i  500  euro,   dei   due   che   gli  dai?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TreCalzini

@alexis   Scommetto   che   li  hai   pagati   mooolto   meno   di  500  euro,-

Cosa  gli  consigli  su  500  euro,   usato-nuovo-?  (  che   poi  alla  fine  e'  un   semplice  "potenziometro " )  dice!!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

Ma quelli sono passivi a trasformatori, non sono semplice potenziometri.

Mi sembra però che si parli piuttosto bene di un passivo della Hattor, costa poco di più del budget e "sembra" suoni molto bene.

Per il resto di passivi ne ho avuto una dozzina, e quelli validi sono davvero pochi.

C'è una interessante "prova in batteria pre passivi" su una nota rivista online.. può essere un buon aiuto orientativo..

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
3 minuti fa, alexis ha scritto:

Per il resto di passivi ne ho avuto una dozzina, e quelli validi sono davvero pochi.

Non che tra quelli attivi sia più facile trovare un buon pre

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

giusto. ma tra i passivi ho trovato anche esemplari allucinanti... ove cambia completamente la timbrica in relazione alla posizione della manopola.

Peraltro.. essendo.. senza buffer.. è un rischio concreto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bombolink

La timbrica cambia perché l'impedenza di ingresso varia con il volume.

Bisogna valutare attentamente i valori elettrici in gioco e evitare sorgenti con valori di impedenza alti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
alexis

esatto.. un terno al lotto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ago
14 ore fa, saltato ha scritto:

Gryphon per esempio usano per passivi 

Forse ti riferisci agli integrati ed io non ne sono tanto sicuro al punto da condividere e generalizzare una tale affermazione: una sbirciatina al Diablo che avevo l'ho data e qualche componente dopo gli ingressi mi pare di averlo visto. Rimango dubbioso🤗

14 ore fa, Cano ha scritto:

I gryphon comunque escono a 23V rms 

Qui una conferma. Il pre Pandora con il suo.. ...alimentatore 😉 è tutt'altro che passivo. Come non erano passivi i pre delle serie precedenti. In generale pre passivi su telaio indipendente mai sentiti ne avuti ne desiderati. Così a naso mi pare che per smania di semplificare invece ci si complichi la vita con gli interfacciamenti. Oggi 100 volte  meglio una sorgente ( dac) con regolazione del volume di uscita se si vuole semplificare.

Saluti🎉

Luigi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
2 ore fa, alexis ha scritto:

ove cambia completamente la timbrica in relazione alla posizione della manopola

È facile se fatti (male)  a resistenze

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Cano
57 minuti fa, ago ha scritto:

una sbirciatina al Diablo che avevo l'ho data e qualche componente dopo gli ingressi mi pare di averlo visto.

Girano molte leggende :)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

Su eBay si trovano cloni dello mbl11d a 160 dollari. Io proverei

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Ettore Achilleo
3 ore fa, bombolink ha scritto:

La timbrica cambia perché l'impedenza di ingresso varia con il volume.

Quella d'uscita in realtà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    292.585
    Discussioni Totali
    6.277.265
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy