Vai al contenuto
Melius Club

Hoya

Ebbene si, il solito Nad

Messaggi raccomandati

Hoya

Salute a tutti, c'è un gorilla  che mi ha assalito (altro che scimmia) ultimamente. 

In parole povere mi è venuta una gran voglia di vendere il mio Crescendo by Airtech per prendere un Nad c326bee del quale sento parlare da tutte le parti ma proprio dappertutto che suona bene, caldo, bella scena, e una grande propensione a pilotare di tutto (o quasi)non che sia una mia priorità...insomma a vendere il mio non ci perderei molto ma a prendere il Nad (questo NAD) per stare sempre su 50 watts ne avanzo pure...ma a parte il discorso moneta il Crescendo non so come dire forse perché mi sono assuefatto...è come se mi avesse annoiato, sia chiaro non è una critica ad A.A. perché questo piccolo Crescendo non è male ma credo onestamente sia più una voglia di provare un qualcosa che non mi costringe ad aggiungere money ma che mi farebbe cambiare sound. 

Che ne pensate? Rischio di fare una ca@@ata? Chi ha avuto occasione di ascoltare entrambi cosa ne pensa? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gela80
14 minuti fa, Hoya ha scritto:

non so come dire forse perché mi sono assuefatto...è come se mi avesse annoiato

In alcuni periodi noto che qualsiasi impianto hifi mi da fastidio. 

In questi giorni mi da noia anche il mio Burmester 032 quindi non sei il solo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
andrea7617

@Hoya Nad è comunque una garanzia. È anche molto versatile con connessioni, toni e uscita cuffia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

cambiare per  cambiare raramente fa bene. e' come prendere il primo treno che passa per cambiare città, se non sappiamo dove vogliamo andare, è probabile che arriveremo in un posto sbagliato. almeno ascoltalo il nad con diffusori come i tuoi. ammazza la scimmia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hoya

Il punto è proprio che non l'ho mai ascoltato perché mi riesce difficile da queste parti. Però se è vero che questo NAD ha un buon controllo specie sul basso perché no? Inoltre sempre stando ai "si dice" pare che abbia corrente da vendere specie quando occorre cosa che non posso certo dire sul Crescendo per quanto possa suonare bene. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
landrupp

@cactus_atomo @Hoya mah, Enrico...sai che ti dico? che a volte in questo hobby devi anche un po' azzardare e che se più o meno sai che tipo di suono vai cercando c'è talmente tanta informazione e pareri ed esperienze da leggere in giro che certi salti nel vuoto non sono più un "senza rete" come poteva capitare 20 o 30 anni fa...poi può anche succedere che sbatti e ti rompi qualche osso, ma vivaddio anche così si "impara" l'hifi e a volte bisogna pur prendere qualche sana cantonata prima imboccare la via giusta, tutti ne abbiamo presa almeno una nella nostra carriera di audiofili più o meno navigati...peraltro, stiamo parlando di apparecchi (il NAD e l'AA) che hanno ancora un costo abbastanza umano ed abbordabile, di facilissima vendibilità qualora non soddisfino, certamente il "danno" economico di un errato acquisto sarà ampiamente e velocemente rimediabile...l'esperienza che si accumula invece non ha prezzo.

.

(E comunque il c326bee è un gran bell'apparecchio...)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

cambiare  per cambiare porta a cambiare a raffica, sempre alla ricerca di una pietra filosofale, sempre insoddisfatti. non si cambia,a mio modo di vedere, tanto per cambiare , speando nel miracolo, come è possibile indicare sulla carta cosa va meglio senza sapere almeno che diffusore vanno pilotati, l'ambiente di ascolto, cosa si vuole migliorar e cosa non si vuole perdere?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
landrupp

@cactus_atomo be'...ma perché non essere anche ottimisti? Non tutti gli audiofili sono eterni insoddisfatti, alcuni sono solo curiosi: In fondo Hoya non ha detto di essere insoddisfatto ma solo che gli piacerebbe provare altro...la sai la storiella del Cardinale Mazarino, il re e la regina di Francia?

La Regina chiamò il cardinale e gli disse "Mazzarino parli col Re perché non ne posso più di tutte le corna che mi fa..."

Mazzarino andò dal re e gli disse "maestà vi dovrei parlare per conto della regina"

il re - che aveva capito l'antifona - disse al cardinale "venga con me nella residenza di campagna per qualche giorno, ne potremo parlare con calma"

arrivati in campagna, il primo giorno lo trascorsero a cacciare, per pranzo aragosta e champagne, poi di nuovo a caccia e la sera a cena aragosta e champagne...

Il giorno dopo visita al contado, a pranzo aragosta e champagne, nel pomeriggio altra visita al contado e la sera a cena aragosta e champagne...

il terzo giorno altra attività, aragosta e champagne a pranzo e a cena...e così fu anche il quarto, il quinto e il sesto giorno...

Al settimo giorno, allorquando il re stava per coinvolgere il cardinale in un'altra delle sue attività, il cardinale sbottò e disse "maestà io sono qui per parlarle, non per diletto..." e il re, prendendolo in parola, disse al cardinale "orsù dunque mi dica...ma prima sediamoci al tavolo per la colazione" e sedendosi al tavolo ordinò che fosse servita nuovamente la medesima pietanza, aragosta e champagne...il cardinale non ce la fece più ed esplose "maestà vi scongiuro, la regina non ne può più dei vostri continui tradimenti e anch'io se devo dirla tutta ne ho abbastanza di aragosta e champagne...buoni...buonissimi anzi...ma non ne posso proprio più!!!"

Il re lo guardò con occhio volpino e prontamente gli ribattè: "vede cardinale, so benissimo di cosa voleva parlarmi: la regina è scontenta di tutte le mie innocenti avventure ma...vede...la regina è come l'aragosta e lo champagne...anche lei, caro cardinale, avrò capito a quest'ora che per quanto squisiti siano l'aragosta e lo champagne, cibarsene continuativamente tutti i giorni porta gli uomini curiosi come lei e me a voler provare anche altre pietanze di tanto in tanto"

.

ecco, l'audiofilo nel suo percorso di crescita è un po' come il re di francia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

provare è diverso a comprare, il re mica permutava la regina con la contadinella. provae è sacrosanto, cambiar è un'alta coa

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
contemax

Il re aveva ragione da vendere

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Bizio

@Hoya Se per te non è un problema spendere 350€ per toglierti uno sfizio, perché no. È una cifra modesta e, se non ti dovesse piacere, lo rivendi (quell'ampli è un assegno circolare) e ci avrai perso l'equivalente di pizza e birra.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
landrupp

@cactus_atomo infatti è una metafora Enrico e l'audiofilo è solo "un po'" come il re di Francia...nel mio piccolo (e per quanto mi riguarda) mi pare di aver capito che in hifi, partendo da una situazione di completa ignoranza, per arrivare a una completa consapevolezza di quel che cerco e di che suono è il mio suono devo fare un percorso di cambi e prove non esente da errori, ed è l'unico modo che ho per capire a cosa voglio approdare...ma l'unica cosa che ti spinge a cambiare e quindi migliorare è la curiosità, non l'insoddisfazione

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

il re di Francia sceglieva lui, non domandava a corte come era una donzella. Ci sono tanti ampli in commercio, non posso provarli tutti, quindi cerco un modo per restringere la lista. Un impianto é un insieme di componenti, valutarne uno senza pensare ai compagni é un errore comune. Il nad ha più grinta del crescendo, il crescendo é più raffinato, dipende sallequilibrio del sistema 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hoya

Come non quotare il primo intervento di Landrupp...ha ragione da vendere...vedete, non arrivo proprio dalla notte dei tempi più profonda...una idea di come gira anche questo mondo audiofilo un po' me la sono anche fatta ma alzi la mano chi nella sua vita non ha voluto/dovuto cambiare un ampli o dei diffusori perché cercava-sperava-immaginava con un'altro prodotto sarebbe andata meglio come abbinamento. Nel mio piccolo (inteso anche come budget) non ci sono in gioco mille o duemila euro da "provare" se quel pezzo di hifi è in sintonia con il resto della catena, molto spesso leggo 3D che iniziano cosi: "un consiglio: ho 2000€ e cerco un integrato per questi diffusori...ambiente di circa tot m/q...stato solido ecc ecc. No, non è questo il caso ma credo che per l'ascolto decente di un po' di musica possa rientrare anche il mio approccio proprio e sopratutto direi per l'esigua cifra in ballo...male che vada il sound non mi potrà piacere o potrà essere diverso e il mio cervello cercherà il rodaggio necessario per farselo piacere o lo rivendo in un attimo, bene che mi vada ho fatto più bingo io di quello con i 2000 € che cercava l'integrato che per bene che gli sia andata ha speso (per me) una follia per cercare l'abbinamento idoneo, male che gli vada...be'...lascio a voi la sentenza. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

insomma @Hoya la scimmia si è impossessata di te, nel profondo dl tuo animo audiofilo non cercavi una risposta al tuo quesito, ma un confoto ad una decisione già presa. e siccome al cuore non si comanda, segui il tuo istinto e vai di nad. ma facc sapere il seguito

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
landrupp

@Hoya be'...se vuoi tenerti una rete di protezione sotto la schiena, compra il NAD ma non vendere subito l'AA...te lo ascolti per bene e poi decidi chi dei due vendere, viste le cifre in ballo, un piccolo "shift" tra compra e vendi lo puoi fare senza compromettere più di tanto le tue economie...

oh, più di così non so che altro consigliarti...se poi c'è anche la benedizione di Cactus, vai in pace col tuo king-kong...🤣🤣🤣

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sonoio

Il 326 un buon ampli niente di esoterico, ma eroga una buona corrente, ed e' bello esteticamente. L'ho avuto per un breve periodo poi come sempre la scimmia sopravvale e si cambia ...

Attualmente ho un c325 collegato a delle grundig e le piolta a dovere , ma se mi capita a tiro un c356  non me lo farei scappare . Il mio consiglio e' di provare tanto il costo e' irrisorio e se non ti convince lo rivendi in 15 gg al max .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paola Guidetti
15 ore fa, Hoya ha scritto:

Salute a tutti, c'è un gorilla  che mi ha assalito (altro che scimmia) ultimamente. 

In parole povere mi è venuta una gran voglia di vendere il mio Crescendo by Airtech per prendere un Nad c326bee del quale sento parlare da tutte le parti ma proprio dappertutto che suona bene, caldo, bella scena, e una grande propensione a pilotare di tutto (o quasi)non che sia una mia priorità...insomma a vendere il mio non ci perderei molto ma a prendere il Nad (questo NAD) per stare sempre su 50 watts ne avanzo pure...ma a parte il discorso moneta il Crescendo non so come dire forse perché mi sono assuefatto...è come se mi avesse annoiato, sia chiaro non è una critica ad A.A. perché questo piccolo Crescendo non è male ma credo onestamente sia più una voglia di provare un qualcosa che non mi costringe ad aggiungere money ma che mi farebbe cambiare sound. 

Semplicissimo.

Innanzitutto se vuoi più watt fai come me e prendi il 356,che di energia ne ha da vendere veramente,suono caldo bello corposo e dinamico.

Non hai bisogno di vendere nulla ne di fare un salto nel buio,lo prendi su amazon come ho fatto io (io ho preso contemporaneamente un yamaha 701 e un nad 356 per poi tenere quest'ultimo)se ti piace bene e poi pensi a vendere il tuo,se non ti piace semplicissimo lo rendi senza aver perso manco un centesimo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
telesforo

Il Nad c326 è giudicato positivamente sulla rete, ma va contestualizzato. Piace molto per chi ha poca esperienza. Io l'ho tenuto per poche settimane, troppo caratterizzato, per niente neutrale, eroga la massima potenza con minima rotazione di volume, per cui sembra avere moltissima potenza. Inoltre a volumi sostenuti il suono si impasta. Parer mio il 326 è il peggiore della serie, meglio il 316 (se la potenza è adeguata per i diffusori) e/o il 356. Non conosco il tuo crescendo ma mi orienterei su altro (se non uccidi la scimmia prima) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Jazzlover

Una soluzione a basso costo e molta resa è acquistare un 306 usato, si trova intorno ai 250 euro. Ne possiedo uno da oltre 20 anni, 50 watt di grande qualità, quando NAD progettava e assemblava ancora in UK.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
andrea7617

Su Amazon il 326 viene 336€. Meglio di un usato, spesso malconcio anche se l'annuncio dice "come nuovo". 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hoya

No purtroppo non mi posso permettere di comprarne un'altro e fare paragoni...1) perché non ho spazio, 2) il budget della vendita mi serve proprio per il sostituto del Crescendo, 3) ma non meno importante l'eventuale maretta (e forse tsunami 😫) che si verrebbe a creare se "esco" gli euri e porto a casa un'altro ampli...già immagino i commenti... 

No, se voglio provare altro devo per forza vendere l'attuale...ma il discorso è se il suono cambia con il resto della truppa e in che misura...questo è il quesito vero, il resto meno sinceramente. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paola Guidetti

@Hoya allora se non puoi diciamo anticipare la spesa x prenderlo su amazon,spesa che poi ti verrebbe restituita in meno di una settimana se lo rendi,e se hai una carta di credito manco ti vengono prelevati dal cc. allora io sinceramente se fossi in te starei assolutamente ferma e mi terrei il mio attuale ampli.

Ho pochissima esperienza in questo campo ma mi sono resa conto proprio provando tramite amazon,che ci può davvero essere una differenza ENORME fra un ampli e un altro,differenza che sinceramente non pensavo ci potesse essere fa prodotti di più o meno la stessa fascia di prezzo,quindi mai e poi mai comprerei un ampli a scatola chiusa.

Anche ascoltarlo in un negozio non servirebbe a nulla,un ampli va provato con i proprio diffusori nella propria stanza di ascolto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

@Jazzlover progettava forse, assemblava non cedo, il famoso 3020 era costruito a taiwan dalla proton (e non solo quello)

@Hoyase no espliciti il resto della catena, difficile ipotizzare cosa succederà a casa tua, un ampli non suona da solo. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Jazzlover
1 minuto fa, cactus_atomo ha scritto:

progettava forse, assemblava non cedo,

Sul retro del mio 306 c’e scritto made in UK. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

@Jazzlover basta una sola lavorazione, anche la banale apposizione di una etichetta,  perché si possa legalmente scrivere ma in. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Jazzlover
27 minuti fa, cactus_atomo ha scritto:

basta una sola lavorazione, anche la banale apposizione di una etichetta,  perché si possa legalmente scrivere ma in. 

Permettimi, ma non è così.

“made in” fa riferimento al Paese in cui è avvenuta la lavorazione sostanziale del prodotto, che si sia conclusa con la sua fabbricazione o abbia rappresentato una fase importante del processo di fabbricazione.

Non basta certo l'applicazione di un’etichetta.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hoya

@cactus_atomo Player Marantz sa-8005 e diffusori Zensor 7 con cablaggio full Airtech. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
megaheavy

@Hoya Ciao,cosa non ti piace piu' del tuo crescendo?forse cerchi piu' potenza e impatto a discapito di un po' di raffinatezza?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Hoya

@Paola Guidetti Certo Paola l'avevo già studiata questa cosa ma sempre anticipare dovrei... 

Inoltre è proprio così anche sulla fascia di prezzi bassi ci sono delle evidenti differenze di suono e impostazione tra un ampli e l'altro come dai negozi a casa nostra...lo vado dicendo da tempo che un parametro fondamentale è l'ambiente dove sta l'impianto e mai nessuno è uguale, figurarsi il negozio con diversi diffusori ed elettroniche. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    292.585
    Discussioni Totali
    6.277.262
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy