Vai al contenuto
Melius Club

bibo01

Amplificatori direct-digital per diffusori senza stadio analogico

Messaggi raccomandati

bibo01

L'applicazione di questa tecnologia mi ha sempre stuzzicato non poco. Si parla di un amplificatore direct-digital con un modulatore in software che generata uno stream 1-bit PWM (cioè DSD) che controlla direttamente gli stadi power switching di un classe D. In pratica l'amplificatore diventa un "power DAC" e non c'è più bisogno di stadi analogici tra DAC e finale. Questo è il concetto applicato da Estelon nei suoi diffusori Estelon Lynx.


Qualche maggiore dettaglio:

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

@bibo01 pwm non è dsd.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bibo01

@stanzani Grazie per la precisazione. L'ho detto per semplificare e facilitare la comprensione. Comunque, DSD è un derivato di PWM.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stanzani

@bibo01 no no :) lunica similitudine è la codifica a un bit. Il dsd è una modulazione sigma delta mentre il pwm è diverso ovvero:

In elettronica e telecomunicazioni la modulazione di larghezza di impulso (o PWM, acronimo del corrispettivo inglese pulse-width modulation), è un tipo di modulazione digitale che permette di ottenere una tensione media variabile dipendente dal rapporto tra la durata dell'impulso positivo e di quello negativo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bibo01

@stanzani un po' noiosa questa comunicazione. Comunque, "In more recent times, the Direct Stream Digital sound encoding method was introduced, which uses a generalized form of pulse-width modulation called pulse density modulation, at a high enough sampling rate (typically in the order of MHz) to cover the whole acoustic frequencies range with sufficient fidelity."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wanderb

se non sbaglio, entrambi a un bit ma,  PWM:  la variazione del valore medio della tensione   si ottiene variando la "width" ossia la durata  del bit a 1 rispetto a 0.  DSD:  la "width" e' sempre la stessa ma cambia la frequenza di commutazione tra 0 e 1. Corretto? 

Comunque, per tornare al tema iniziale, sono anche io molto curioso di sentire come vanno questi amplificatore digitali, nel vero senzo della parole, senza alcuno stadio analogico in mezzo, se non un filtro passa basso alla fine. Non sono sicuro, ma mi pare che Micromega li utilizzi?  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    293.330
    Discussioni Totali
    6.307.381
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy