Vai al contenuto
Melius Club

mattia.ds

Ar 5

Messaggi raccomandati

mattia.ds

Ciao A tutti, avrei la possibilità di prendere una coppia di Ar5. Sono in buone condizioni di funzionamento, qualche problema sui potenziometri, ribordate da poco, altoparlanti originali e tele. I mobili sono da rinfrescare...

Dovrebbero avere il tweeter e il medio delle Ar3a ed il woofer da 25, giusto ?

Che mi dite ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aquila

@mattia.ds Le AR-5 furono introdotte nell'autunno del 1968 quindi circa un anno dopo l'introduzione delle AR 3a (avvenuta a fine 1967). Furono prodotte negli USA fino al 1975 e negli stabilimenti europei  probabilmente fino ai primi mesi del 1976.

.

La primissima serie aveva un particolare woofer in alnico da 10" (non utilizzato mai in nessun'altra AR) con un parapolvere a cupola. La sospensione era comunque in foam. Intorno al 1970 il primo tipo di woofer fu sostituito da un altro, sempre da 10" in alnico, ma con un diverso tipo di cono e parapolvere piatto. Intorno al 1973 venne poi introdotto il woofer con magnete in ferrite. Rimangono dei dubbi (mai del tutto chiariti) se i woofer successivi al primo tipo (come già detto usato solo ed esclusivamente per l'AR-5) fossero uguali o meno a quelli usati nelle coeve 2ax (anche loro hanno adottato negli anni vari tipi di woofer da 10"). 

Il tweeter e il medio erano analoghi a quelli della AR-3a ma, nota importantissima, in versione 8 Ohm e quindi non intercambiabili con quelli del modello superiore che erano da 4 Ohm. Gli altoparlanti da 8 Ohm della AR-5 furono, nel 1974, usati nella AR-LST/2,  la sorella "piccola" della AR-LST che invece utilizzava gli altoparlanti da 4 Ohm della 3a.

Il tweeter con cupola in carta da 3/4" da 8 ohm fu utilizzato anche nella 2ax (la prima serie di 2ax aveva un tweeter fenolico da 1-3/8").

Intorno al 1974, dapprima il medio e poi il tweeter furono modificati nei loro terminali di connessione che divennero posteriori (tipo faston) e intorno al 1975 furono anche etichettati (il tweeter #200013-2, il medio #200010-2. Attenzione I #200013-1 e #200010-1 sono quelli da 4 Ohm ). 

.

Lo schema crossover subì dei mutamenti intorno al 1970, verosimilmente con l'introduzione del secondo tipo di woofer in alnico. Secondo i codici AR, al posto dell'induttore #8 (3,000mH),  situato in serie al woofer, subentrò il #10 (3,830 mH) e al posto del #6 (1,370 mH), situato in parallelo al midrange, fu usato il #11 (2,300 mH). 

.

Lo schema di crossover  allegato si riferisce all'ultima serie.

.

Per vari motivi le AR storiche hanno avuto da sempre (imho ingiustamente) tantissimi detrattori e ciò credo abbia portato vari possessori a trattarle male. Non ho mai visto, infatti, casse vintage di analogo prezzo (B&W, KEF, JBL, Dahlquist ecc.) essere ridotte in pessime condizioni di mobili e altoparlanti come spessissimo è accaduto con le AR. E anche nelle banali riparazioni (sostituzione foam), le AR non hanno avuto molta fortuna: coni irreversibilmente sporcati da ingiustificabili eccessi di colla (utilizzata evidentemente da mani poco esperte), parapolveri inutilmente tagliati o addirittura sostituiti con altri di aspetto e caratteristiche fisiche totalmente diverse da quelli originali, accozzaglie di altoparlanti ecc. Se si trovassero in queste condizioni il valore collezionistico è secondo me pari a zero o quasi.

.

Proprio perché sono state molto spesso maltrattate, bisogna prestare molta attenzione all'originalità dei componenti e al loro corretto funzionamento.

.

I tweeter, per il loro tipo di costruzione e taglio elettrico sono spessissimo non correttamente funzionanti.

Ti consiglio (molto empiricamente se non si hanno strumentazioni adatte) di procedere in questo modo: 

1) accostare le 2 casse in modo da minimizzare l'influenza sul suono derivante dalla  diversa posizione in ambiente degli altoparlanti .

2) distaccare dalla morsettiera posteriore il ponte conduttore che unisce il morsetto delle vie alte e quello del woofer (è un bi-wiring semplificato). 

3) Collegare dapprima solo le vie alte e, agendo sui potenziometri delle casse, escludere totalmente dapprima i midranges in modo da ascoltare solo i tweeters e poi escludere i tweeters in modo da ascoltare solo i midranges. Usare un programma monofonico e agire sul balance per notare differenze sonore eccessive tra altoparlanti dello stesso tipo.

4) collegare quindi solo i woofers e, in modo analogo a quanto precedentemente visto, usando un programma monofonico agire sul balance per notare differenze eccessive tra il suono dei 2 altoparlanti.

Le DCR  per il tweeter, medio e woofer sono intorno ai 6 Ohm.

.

Per quanto concerne il suono, secondo lo stimatissimo e compianto Renato Giussani non erano uno dei diffusori più riusciti dell'AR e le criticò molto nella celebre prova di tutte le AR pubblicata sul N. 28 di Suono (Febbraio 1974).

.

A proposito, purtroppo,  prestandolo a qualche appassionato, ho smarrito questo numero della rivista (Suono N. 28, Febbraio 1974 e anche il N. 14 Settembre 1972). Se qualcuno li avesse, mi farebbe cosa assai gradita se mi contattasse in privato. Grazie in anticipo. 

AR-5_crossover_jpeg.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mattia.ds

Grazie della precisa e completa spiegazione. I woofer sono quelli con parapolvere piatto. Non sono un esperto Ar ma dalle foto in rete sembrano tutti originali gli altoparlanti. Chiede sui 250...è un prezzo corretto ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mattia.ds

@aquila Le due Ar5...

Screenshot_20190214-145501_1.jpg

Screenshot_20190214-145454_1.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
aquila

Un grazie di cuore a @oscilloscopio e @musicalive per i melius! 😀 

.

@mattia.ds le foto non sono nitide e quindi è difficile fare una diagnosi. Tuttavia, da alcuni particolari  sembra che le due casse non siano "accoppiate" cioè non siano state prodotte nello stesso periodo . Questo sarebbe un problema non da poco...  Fatti mandare i numeri di matricola per controllare.

Tuttavia, come ho più volte sottolineato in miei vecchi post, le casse (e non solo le casse) vintage nascondono diverse "insidie" e non bisognerebbe mai acquistarle senza averve visionate, ascoltate ed esaminate molto attentamente (anche smontandole). Ad esempio, nel caso specifico, un woofer potrebbe avere il magnete in alnico e l'altro in ferrite e sarebbe un bel problema...🤔  

.

Se ti interessano ti consiglio, quindi,  di andarle a esaminare di persona e di adottare almeno i 4 punti che ti ho precedentemente suggerito prima di procedere ad un ascolto "normale". Lo smontaggio dei woofer allo scopo di appurare che abbiano lo stesso tipo di "motore"  è molto raccomandabile.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mattia.ds

@aquila Ti ringrazio moltissimo delle preziose informazioni. Avevo visto anch'io una non perfetta somiglianza tra i due woofer. A questo punto, vista anche la non eccellente reputazione delle Ar5 e la mia scarsa conoscenza del marchio, lascerei stare...

Grazie ancora.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    292.637
    Discussioni Totali
    6.278.938
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy