Vai al contenuto
Melius Club

bluenote

Cavi di segnale tagliati

Messaggi raccomandati

bluenote

Mi hanno parlato di cavi di segnale tagliati a determinate frequenze in modo da veicolare solo una parte dello spettro audio.

Ho cercato in rete ma non ho trovato nulla.

Qualcuno ne sa qualcosa ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76

@bluenote Giuro che non ho mai sentito di una cosa del genere... cavi apposta per sub magari, che poi non sono nemmeno tanto diversi dai comunissimi RCA... ma cavi "tagliati"... mi è davvero nuova!  :D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cactus_atomo

@maui_76 se ricordi la pubblicità di alcuni vecchi cavi monster, che erano realizzati con più conduttori di varie dimensioni, quello più grosso per i bassi quello intermedio per i medi e quello ottile per gli acuti, come se il segnale elettrico scegliesse coscientemente in qual conduttore infiaerlsi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64

Neanch'io ho mai sentito di cavi appositamente progettati per eliminare determinate frequenze.

Invece ho potuto provare dei cavi "tarocchi" che interferivano così tanto sul segnale da ridurre effettivamente delle frequenze, anche in modo pesante. Qualcuno limava gli estremi di banda, qualcun'altro la gamma media. In tutti i casi il risultato sonoro veniva compromesso.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maui_76

@bluenote be', ma questi non sono altro che crossover passivi, probabilmente all'interno ci saranno qualche resistenza e qualche piccolo condensatore... un po' come i più diffusi attenuatori di segnale... ma non sono cavi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
35 minuti fa, maui_76 ha scritto:

ma questi non sono altro che crossover passivi,

Esatto.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluenote

@maui_76 

Mi sembra che rispondano alla domanda che avevo posto. Purtroppo non ci sono bilanciati.

Gli attenuatori, come i Rockwell, attenuano tutta la banda audio...e peggiorano un po' il risultato.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64

questi accessori sono presenti sul mercato da più di 20 anni. Ne usavo di simili sul mio impianto in auto.  

Venivano forniti sia nella versione passa basso che in quella passa alto, ma entrambi avevano una pendenza misurata di 9 db ottava, nonostante ne dichiarassero 12. 

Per la cronaca, sono realizzati da più filtri RC in serie

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluenote

Questi harrison labs arrivano fino a 24db di pendenza. Temo una notevole perdita' di qualita' pero'...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ifer

Forse il riferimento potrebbero essere i cavi con gli scatolotti della Mit e Transparent che però tagliano a frequenze altissime, e cioè oltre quello che è udibile, per tagliare fuori banda  disturbi di RFI che potrebbero alterare alcuni parametri della riproduzione.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64

@bluenote  a cosa dovrebbero servirti?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluenote

@luke_64 

Ho aggiunto dei sub ai diffusori principali e volevo inviare al finale, che pilota questi ultimi, un segnale filtrato.

Esclusa l'ipotesi di un crossover attivo per la inevitabile perdita di qualità, sembra che la cosa migliore sia l'utilizzo di un filtro passivo con ingressi ed uscite bilanciate.

Questi adattatori particolari mi sembrano interessanti come alternativa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
speaktome74

@luke_64 

Quali sono i cavi "tarocchi" ai quali ti riferisci? 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64
14 ore fa, bluenote ha scritto:

Questi adattatori particolari mi sembrano interessanti come alternativa.

E' sicuramente la via più facile, ma non conservo un buon ricordo sulla loro resa. Adesso non ricordo il marchio, ma non erano di sicuro questi, quindi - forse - la mia esperienza non è applicabile in questo caso :) 

10 ore fa, speaktome74 ha scritto:

Quali sono i cavi "tarocchi" ai quali ti riferisci? 

Qualche tempo fa acquistai in rete degli Audioquest falsi, che, per merito di Paypal, sono riuscito a restituire. All'epoca lo pubblicai anche nel forum.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ifer

@speaktome74 credo si riferisca a cavi che secondo molti audiofili sono caratterizzati agli estremi di banda come i vecchi Cardas o alcuni Nordost

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluenote
13 ore fa, MCnerone ha scritto:

Ecco i bilanciati

https://www.thomann.de/de/shure_a15hp.htm

12db a 100 hz

Perfetti.

Tagliando i sub a 60hz avrei problemi ? Uso comunque DRC.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64

@bluenote  dipende dal sub e dai satelliti. Poi dipende anche dalla pendenza reale del filtro.

Dovresti fare alcune prove. 

Scusa l'ignoranza, ma DRC tra le sue funzioni non ha anche il filtro attivo?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluenote

@luke_64 

Devo provare, mi sa.

Cosa intendi per filtro attivo del drc ?

Io misuro diffusori e sub in ambiente e poi applico il Drc.

Non posso certo dividere le frequenze da inviare ai finali. Almeno cosi e' nel mio impianto in cui non utilizzo schede audio interne al pc, perche' in tal caso, so di software tipo Allocator, che fanno questo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64

@bluenote la mia era più una domanda che un'affermazione. Non ho mai usato DRC, per cui ho solo supposto che il programma potesse eseguire il filtraggio attivo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MCnerone
5 ore fa, bluenote ha scritto:

Tagliando i sub a 60hz avrei problemi ?

i -12 db a 100hz non è che annullano tutto quello che c'è attorno.

Immagina una "V" dove il punto piu' basso sono i -12 db di attenuazione, possiamo ipotizzare di avere a 80hz e a 120hz -8db e man mano che ci allontaniamo dal vertice della "V", l'intervento dell'attenuazione perderà di efficacia.

Quindi se il tuo passa/basso è a 60hz, dovresti trovare un buon punto di incrocio, anche perché se tagli a 60hz non è che i 70hz non escono proprio, saranno solo molto piu' attenuati.ù

Comunque, avendo il DRC vai tranquillo tanto lui si fa tutte le misure e se l'incrocio non è perfetto lo scopri tranquillamente.😉

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
esoteria
Il 18/2/2019 Alle 19:38, bluenote ha scritto:

Mi hanno parlato di cavi di segnale tagliati a determinate frequenze

Mi ricordo qualcosa del genere sulla vecchia serie Mit

MIT-AVt-4.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluenote

Il mio pre-dac leggo che ha un'impedenza di 40ohm sulle uscite. Cosa accadra' ?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
MCnerone

Probabilmente, non molto...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64

@bluenote ad un l'impedenza di uscita più bassa corrisponde un fattore di merito più basso, con la curva che piega a frequenze superiori.

Dalle specifiche che hai linkato puoi vedere l'effetto dell'impedenza: con 820 ohm sembra abbia un Qt vicino a 1, mentre con 150 ohm assomiglia più ad uno 0,5

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Paky33

Una domanda, DRC lo usi all'interno di unplayer?

Se, come credo, la tua risposta è si, quale player usi?

Ti spiego perché te lo chiedo: con JRiver o Foobar, per esempio, puoi utilizzare diversi plugin VST tra cui anche un crossover. Se non ricordo male io usavo proprio Allocator.

Eviteresti tanti problemi e avresti il risultato che ti prefigi.

Quello che non capisco, però, è perché fai tutto questo. Un Sub, di suo, ha spesso un filtro ma, in tutti i casi, taglia meccanicamente oltre certe frequenze.

Poi, proprio perché usi il DRC, non capisco a che ti serve "l'accrocchio" che hai preso... Mio limite, ovviamente

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bluenote

Uso Drc all'interno di Roon e di Jriver. Poi veicolo il segnale via ethernet al dac, cosa che non potrei fare con i VST o con Allocator.

Il mio obiettivo e' di utilizzare al meglio il finale che si occupa dei diffusori principali, facendolo lavorare da una certa frequenza in su.

Anche col drc attivato, i diffusori principali lavorano su tutta la banda.

Che poi il sub abbia una sua frequenza di taglio, questo e' palese.

Credo che un filtro passivo costruito a regola d'arte sia la soluzione migliore.

Questo accrocchio e' per verificare che non sia poi l'uovo di Colombo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
luke_64

@bluenote Secondo me rischi di peggiorare le cose, ossia inserire un aggeggio come quello nel percorso del segnale è molto più dannoso che lasciare al finale il compito di amplificare anche le bassissime frequenze (che poi non ce ne sono mai così tante in un programma musicale).

E' pur vero che l'investimento consente di fare un test senza doversi svenare.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    293.330
    Discussioni Totali
    6.307.381
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy