Vai al contenuto
Melius Club

sandromagni

cronaca e costume Percezione dell'Italia dall'estero

Messaggi raccomandati

appecundria

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

il problema è che non riusciamo quasi mai a staccarci dal nostro provincialismo e continuiamo con le minchiate dell'italianità e con questo assurdo pendolo che va dal "siamo i migliori del mondo" al senso di inferiorità più profondo.

una situazione che crea immobilismo e ricerca di capri espiatori.

sicuramente, e lo si vede da fuori e pure da dentro, siamo in un periodo di profonda involuzione sociale, economica e pure morale.

stiamo scivolando velocemente nell'irrilevanza e non vedo neppure la voglia di affrancarsi dai difetti atavici che prima si citavano: quella forma di "mafiosità" che non ha necessariamente a che fare con il crimine ma con il comportamento quotidiano, quel poco rispetto delle regole e degli altri in nome dell'essere "furbi"... furbizia dei cretini perché ci sta portando in basso.

quel familismo ostentato come fosse un valore insieme all'ipocrisia di gridare allo scandalo altrui mentre ci si fa i c.azzi propri.

gli evasori fiscali che urlano contro le tasse troppo alte, assieme ai fancazzisti che si lamentano del troppo stress. 
la gente che si straccia le vesti contro il malfunzionamento della cosa pubblica e contemporaneamente salta la fila perché ha l'amico in comune...

 

d'altra parte la qualità della vita è certamente elevata e io sono il primo che ha scelto di continuare a vivere qui piuttosto che altrove quando ne ho avuto la possibilità.

però, per favore, smettiamola con questo assurdo orgoglio un po' sciocco e provinciale che ci sta disintegrando togliendo la possibilità di guardare in faccia ai nostri problemi, primo necessario passo per provare a superarli.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin

Molti anni fa un collega americano diceva che i Pesi d'origine di ognuno  sono visti da fuori come un nido: Caldi, comodi, accoglienti e materni. Solo  da dentro ti accorgi che in realtà sono fatti di morbide piume impastate con la m.erda...

😏

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
1 ora fa, briandinazareth ha scritto:

il problema è che non riusciamo quasi mai a staccarci dal nostro provincialismo e continuiamo con le minchiate dell'italianità e con questo assurdo pendolo che va dal "siamo i migliori del mondo" al senso di inferiorità più profondo.

una situazione che crea immobilismo e ricerca di capri espiatori.

Vero brian e poi lo sai a me cosa lascia più perplesso? Il fatto che a seconda di chi governi a Roma il paese sia visto da noi italiani  una volta alla deriva se a  governare sono gli altri e la volta dopo il paese che tutti ci invidiano se chi amministra si rifà un poco alle nostre idee e se siamo noi per primi a pensarla così è del tutto inutile andare a ravanare sul come siamo visti all'estero. E l'assurdo è che neppure io riesco a sottrarmi a queste pericolose condanne o assoluzioni partigiane. Certo che per assolvere Salvini o Di Maio mi servirebbe un grosso sforzo perché li ritengo dei pericolosi cioccapiatti incompetenti che hanno a cuore solo l'interesse personale. Risultati in questi nove mesi di governo ne hanno ottenuti davvero pochi e hanno peggiorato quasi tutti i parametri, a parziale scusante gli va riconosciuto che operano in un contesto (europeo prima e mondiale poi)  in cui i presupposti economici e finanziari non sono per nulla buoni. Non tifo contro la mia Italia malata cronica, ma nessuno potrà impedirmi di pensare che i gialloverdi attuali siano la nuova medicina giusta che la guarirà.  

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
xalessio
14 ore fa, stefanino ha scritto:

poi qualche cretino che si ferma allo stereotipo pizza / mandolino lo trovi ma chi fa propri i luoghi comuni ha dei limiti e di norma non dura a lungo.

Infatti. Alla faccia dello studentello di larghe vedute della Sorbona. Ma che si infili un gilet giallo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67
15 ore fa, maurodg65 ha scritto:

culla della cultura oggi tenderei a dire di no

Evidentemente non viaggi

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67
14 ore fa, mozarteum ha scritto:

E comunque non vivrei in nessun altra parte del mondo con tutta la monnezza

Perché tu viaggi e conosci il mondo. 

Il provincialismo nasce dall'ignoranza.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

@Lorenzo67 

questa storia che saremmo la culla della cultura non regge più, a meno che non parliamo dei soli lasciti del passato, che spesso maltrattiamo pure.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67
1 ora fa, briandinazareth ha scritto:

smettiamola con questo assurdo orgoglio un po' sciocco e provinciale

Avessimo davvero questo tipo di orgoglio, saremmo meglio degli USA

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth
39 minuti fa, Martin ha scritto:

Molti anni fa un collega americano diceva che i Pesi d'origine di ognuno  sono visti da fuori come un nido: Caldi, comodi, accoglienti e materni. Solo  da dentro ti accorgi che in realtà sono fatti di morbide piume impastate con la m.erda...

anche questo è vero. 

è poi divertente usare la logica che inorridisce di fronte all'assurdo di ogni persona "orgogliosa" del proprio paese... 

per esempio gli italiani che pensano che noi, l'1% della popolazione mondiale, saremmo il meglio in assoluto presuppone una botta di cu** apocalittica che poi si scontra col fatto che i giapponesi provinciali pensano lo stesso, gli inglesi pure, i turchi uguale ecc...

1 minuto fa, Lorenzo67 ha scritto:

Avessi davvero questo tipo di orgoglio, saremmo meglio degli USA

non capisco cosa intendi.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67
5 minuti fa, briandinazareth ha scritto:

questa storia che saremmo la culla della cultura non regge più, a meno che non parliamo dei soli lasciti del passato, che spesso maltrattiamo pure.

Nono, si parla del presente. Vuoi un elenco di Paesi dai quali si esce dalla scuola con una certa cultura?

Europa tutta, in linea di massima, resto zero.

Negli USA sono delle bestie e non concepiscono il mondo fuori dal loro Paese (escludiamo qualcuno che vive nelle grandi metropoli o studia nelle migliori Università private).

Nel resto del mondo, più o meno la stessa cosa. Si salva un po' il Sudamerica ma solo perché pieno di italiani

3 minuti fa, briandinazareth ha scritto:

non capisco cosa intendi

Ho corretto, mi ero mangiato un pezzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth
1 minuto fa, Lorenzo67 ha scritto:

Nono, si parla del presente. Vuoi un elenco di Paesi dai quali si esce dalla scuola con una certa cultura?

Europa tutta, in linea di massima, resto zero.

Negli USA sono delle bestie e non concepiscono il mondo fuori dal loro Paese (escludiamo qualcuno che vive nelle grandi metropoli o studia nelle migliori Università private).

Nel resto del mondo, più o meno la stessa cosa.

gli italiani sono in europa quelli col livello medio di studi più basso.

se intendi che noi siamo più acculturati degli altri penso che ti sbagli, sia a livello scolastico che altro.

aggiungo che la nostra produzione nelle arti, nelle scienze ecc. è attualmente molto ma molto marginale.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Freya

@xalessio 

1 ora fa, xalessio ha scritto:

nfatti. Alla faccia dello studentello di larghe vedute della Sorbona. Ma che si infili un gilet giallo...

ma che si infilasse qualcosa di altro...

Criticasse un poco il suo splendido paesello, con presidentello gerontofilo ( oppure...visto l'affaire con l'amichetto vuoi vedere...) messo a ferro e fuoco dai pacifici gilet gialli amici di dee maya, o con le periferie delle grandi città dove la Gendarmerie entra solo coi blindati. Ma per favore!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

Ad ognuno le sue rogne ma noi viviamo, sprecandole, su glorie acquisite da altri.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
radioelasais
16 ore fa, stefanino ha scritto:

lavoro in multinazionali estere dal settembre 1978

sempre avuto contatti quotidiani con colleghi europei, asiatici e statunitensi (non a caso si chiamano multinazionali)

.

Non so che percezione abbiano ma non c'e' volta che si esuli dialle questioni di puro business in cui non mi facciano sentire invidiato.

Quando , da bravo italiano, mi lamento di politica evanescente, stato borbonico ed inefficiente, tassazione lunare questi mi rispondono che si pero' avete...e li parte l'elenco delle cose eccezionali che l'italia sa oiffrire.

Non sono degli stupidi, sanno (lavoriamo per la medesima azienda) che ci sono problemi ed inefficienze micidiali (non che negli altri paesi siano solo rose e fiori come si crede) ma sembra proprio che il mix tra storia, cultura, cibo, panorami ed eccellenze in ambiti produttivi (moda, auto, arredamento, lsso) abbia il sopravvento.

.

poi qualche cretino che si ferma allo stereotipo pizza / mandolino lo trovi ma chi fa propri i luoghi comuni ha dei limiti e di norma non dura a lungo.

aggiungo la mia esperienza che è fotocopia di questa ... pari pari (non dal 1978 però)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
25 minuti fa, Panurge ha scritto:

noi viviamo, sprecandole, su glorie acquisite da altri.

sprecandole di sicuro

solo con il turismo potremmo fare incassi da paura

vuoi panorami montani? preferisci le docli colline? magari ti intrippano i laghi o mete marittime spèettacolari, pero' magari vuoi anche vedere opere e cose bella, monumentio e tanta storia che ,bene o male, e' la storia dell'eiuropa.

Ecco noi abbiamo la possibilita' di offrire tutto questo nel raggio d'una manciata di ore di viaggio ma poi ci perdiamo per strada...e berlino fa piu' turisti di roma, e la costiera amalfitana non fa numeri che possano impensierire la prima costa cazzuta che trovi in spagna o in francia

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
2 ore fa, xalessio ha scritto:

studentello di larghe vedute della Sorbona

il parigino riesce spesso a risultare simpatico

deve esere un virus

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

La bellezza non basta, quantomeno per intercettare un certo tipo di turismo modello "Ibiza e Costa Brava".

Ma lo vogliamo poi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
16 ore fa, mozarteum ha scritto:

a detroit o dusseldorf o all’aja perche’ sono meglio organizzate

deroit fa cacare, dusseldorf fa cacare , l'aja me la sono persa. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
3 minuti fa, Panurge ha scritto:

La bellezza non basta, quantomeno per intercettare un certo tipo

ma quelli che vanno a berlino sono gli stessi che vanno in costa brava?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin
1 minute ago, Panurge said:

La bellezza non basta, quantomeno per intercettare un certo tipo di turismo modello "Ibiza e Costa Brava".

Ma lo vogliamo poi?

Oltre ad un concreto problema di saturazione: Ce li vedete i numeri della Costa Brava sulla Costiera Amalfitana ? Non si riuscirebbe nemmeno a camminare. 

Essendo di Venezia, so di cosa parlo. In  Italia dovremmo puntare al turismo di qualità, e per attirarlo ormai non bastano più le bellezze, serve il contesto. E qui abbiamo molto, molto, molto da fare. 

La Spagna, quando progetta costiere dedicate ai charter imbottiti di  britannici e scandinavi che vengono a spaccarsi il fegato nel weekend, non fa che "creare un contesto".  Dovremmo fare altrettanto con la "fascia alta".

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Panurge

@stefaninoNon credo, ma evidentemente andare sulla torre della televisione e guardare i casermoni dei quartieri ex Berlino Est attizza più di una passeggiata intorno a Villa Borghese. Sic transit...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

@mom 

in parte ti do ragione.
però come si fa a non vedere l'enorme differenza nella qualità dei servizi pubblici, la sostanziale differenza nella civiltà diffusa (anche spicciola, anche solo la pulizia delle città e le cacche di cane).

così come dire che il problema della mafia sia simile non mi sembra in alcun modo sostenibile, la penetrazione che hanno da noi le organizzazioni criminali, nella politica, nell'economia e nella vita quotidiana di gran parte d'italia non ha purtroppo paragoni.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

sul turismo, sapete qual è il problema italiano fondamentale visto con gli occhi degli stranieri?

la tendenza diffusa a fregare il turista... possiamo anche far finta di non vederlo e continuare a dire che l'italia è il paese più bello del mondo ma un certo tipo di turismo bada molto a certe cose.

la dimostrazione la danno posti come la romagna, dove c'è un certo tipo di cultura turistica che non guarda solo all'immediato e che quindi, anche con un mare inguardabile, riesce a fare numeri ed economia.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin
5 minutes ago, briandinazareth said:

anche con un mare inguardabile, riesce a fare numeri ed economia.


Hanno saputo "creare il contesto". 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mom

@briandinazareth a proposito di cacca di cani, ne ho pestata una appena uscita dalla Gare de Lyon!!!!  😂 Ho preso la cosa come un buon auspicio! Ma poi ne ho evitate tante altre! 

Non sono d’accordo sui mezzi pubblici: è vero che sono molto più numerosi che da noi ma avrebbero bisogno di manutenzione: sia i marciapiedi sconnessi che i mezzi vanno sistemati così come tanti ascensori e scale mobili per l’accesso ai metro: sono in temporanea manutenzione, dicono i cartelli, peccato che siano vecchi e sciupati dal tempo... A Parigi preferisco andare a piedi piuttosto che scendere e salire tutte quelle scale sporche!  I servizi sulla Côte sono dati spesso in appalto alla Cavourese, azienda italiana. I TGV sono fantastici come i Freccia Rossa. Ho scattato foto sull’incuria e l’immondizia all’ Opéra  della Bastille’

Forse manchi da un paio di anni da Parigi oppure frequentiamo zone diverse...  :) 

Ho in caldo un reportage sui rinnovamenti della piazze a Parigi. Lo posterò appena ho tempo: ci sono tante prossime novità interessanti e i lavori sono in corso. sono abbastanza ottimista. Vedremo! ;) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
sandromagni

@mom ho apprezzato davvero molto il tuo post elegante e di alto profilo. Quello che però manca è il cogliere l'essenza: la Francia che è tutti gli aspetti che hai descritto è i essenza un "paese di grande cultura". Noi siamo in essenza "mafia ,pizza  e mandolino" e aggiungerei cialtronaggine. E la cialtronaggine ha sempre dominato in Italia. E quando dico mafia intendo non Bernardo Provenzano ma il fatto che nulla è dovuto in quanto cittadino e tutto è dovuto in quanto amico di, parente di ecc ecc Questo è fondante dell'Italia. E il fatto che noi non stiamo in fila ma troviamo il modo di passare sempre prima è il motivo per cui noi italiani in giro per il mondo a livello singolo siamo sempre riusciti a svettare. In un contesto di gente che sta in coda, io che so no stare in coda vinco sempre

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
38 minuti fa, Panurge ha scritto:

dei quartieri ex Berlino Est attizza più di una passeggiata intorno a Villa Borghese

non credo sia esattamente in questi termnini

le persone si assiepano sul viale dei tigli, porta di brandeburgo e cose del genere

Per lo meno queto e' ciò che ho visto fare in berlino.

.

Il nostro problema (quello che ci fa perdere colpi) e' la raggiungibilità dei luoghi (soprattutto il meridione), la capacità ricettiva in alberghi decorosi a prezzi decenti e la possibilità di girare senza essere accerchiati da venditori di patatine e gadget del tubo oltre ad esercenti che cercano di turlupinarti. (firenze, roma e venezia e' una nobile gara)

Questo e' un problema che discende dalla nostra natura individualista (io ciulo lo straniero, lui non torna ma tanto anche se tornasse poco probabile torni nel mio negozio...se tutti ragionano cosi' il turista si estingue)

Poi abbiamo altri problemi come le assemblee sindacali a meta' agosto (2016 Pompei, io quella mi ricordo perche' ho aspettato dalle 13 alle 16 come un pirla) o le code interminabili dove passano alcuni "bigliettandi" mentre i "bilìgliettati" online o tramite agenzia aspettano (haaaa non hai la guida? e allora aspetti che la guida "sta a mio cuggino")

L'individualismo che ha fatto competere i nostri avi in chi faceva la residenza piu' bella, la villa piu' spettacolare o il parco più mozzafiato oggi ci fa perdere punti .

Nonostante l'Italia sia spesso in cima ai desideri del turista evoluto che  ti invidia ma se pensa di venire in Italia da solo qualche dubbio ce l'ha.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mom

@sandromagni grazie per l’apprezzamento. Ritornerò su quanto ha scritto. Ora non posso. Ciao! :) 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    293.330
    Discussioni Totali
    6.307.374
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy