Vai al contenuto
Melius Club

ferrocsm

politica ed economia May una gioia

Messaggi raccomandati

gpb
Il 13/3/2019 Alle 11:29, Lorenzo67 ha scritto:

Non è che ogni Paese si possa mettere a dire la sua,

In realtà l'approvazione è dei singoli paesi all'unanimità

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Martin
1 hour ago, ferrocsm said:

per ritrovare la stessa cosa dobbiamo scendere fino al periodo dell'inizio della seconda guerra mondiale

stavolta il cugino grosso s'è detto disponibile da subito, anzi invita la May a dare un taglio netto senza farsi ancora menare per il naso da Bruxelles...

Che il continente sia isolato con la nebbia, è un dato di fatto.  

Per quello che vedo io, chi fa affari in UK è molto più preoccupato  per la brexit di quanto  lo siano i corrispondenti albionici.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ferrocsm
8 minuti fa, Martin ha scritto:

Per quello che vedo io, chi fa affari in UK è molto più preoccupato  per la brexit di quanto  lo siano i corrispondenti albionici.

Inutile starcela qui a menare tra me e te, riparliamone (anzi riscriviamoci) a bocce ferme quando finalmente gli albionici avranno deciso cosa e come cavolo intendano uscire (se usciranno) dalla UE. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
audio2

intanto rischiamo di ritrovarceli ancora nel parlamento ue, a fare cosa non si sa.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Savgal

Un rinvio richiede l'unanimità dei paesi della UE, Conte può mettere il veto per poi vedere cosa succede. Considerando la quota di euroscettici nel M5S e nella Lega l'esperimento della hard brexit potrebbe essere l'esempio da seguire.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
audio2

veti è dura, perché i paesi che hanno una buona quota di espatriati in quei lidi ne temono le conseguenze. non è semplice.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
JohnLee
6 hours ago, Martin said:

stavolta il cugino grosso s'è detto disponibile da subito,

il cugino grosso ha le sue ragioni, ancora più urgenti di quelle che aveva nel 1940

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tomminno
6 ore fa, audio2 ha scritto:

veti è dura, perché i paesi che hanno una buona quota di espatriati in quei lidi ne temono le conseguenze. non è semplice

Quali sarebbero i problemi di un reimpatrio di cervelli in fuga?

Suppongo ragionevolmente che voleranno verso la verde Irlanda piuttosto che tornare in Italia.

Hanno lasciato il Paese per cercare miglior fortuna, perché dovremmo preoccuparci per loro? La troveranno in un paese diverso dalla GB. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
Il 15/3/2019 Alle 09:42, Martin ha scritto:

Fosse stato per me ci sarebbe stato il blocco navale con cintura daziaria trenta secondi dopo la richiesta di uscita dalla comunità.  

 

credo sia una boutade

.

se invece sei serio devi tenere presente che:

- EU confina con UK anche via terra 

- l'articolo 50 del trattato non prevede automatismi pseudomilitari e dazi punitivi per chi, legittimamente, vuole uscire

- che UK non e'una realta' economica piccina e ha connessioni finanziarie notevoli che hanno impatti sula vitra di tutti i giorni (esempio assicurazione merci internazionali / riassicurazioni grandi rischi...)

- una cintura daziaria avrebbe una contropartita simmetrica e visto che UK e' un grande cliente per diverse nazioni europee forse i dazi sarebbero veramente un casino...anche (e forse addirittura di più) per i paesi EU

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
Il 15/3/2019 Alle 12:14, ferrocsm ha scritto:

che se c'è nebbia nel canale della Manica, il continente è isolato

l'irlanda e' un paese EU

l'irlanda e' un paese Euro

l'irlanda NON e' un paese Schengen

.

con UK nell'EU tutto gestibile

Fuori da EU diventa più complicato

.

mia idea: uK furi dala EU avra' un accordo commerciale con EU equivalente a quello din altri paesi (esempio Svizzera)

restera' fuori da Schengen (come Cipro)

 le merci circoleranno liberamente se UK / EU troveranno il modo di avere norme per i prodotti coerenti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wow
Il 14/3/2019 Alle 14:59, stefanino ha scritto:

Non accusiamo però i britannici. Non se lo meritano.

Non è stato il PD! 

:D

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
4 ore fa, wow ha scritto:

Non è stato il PD! 

I britannici hanno tante sfortune

il clima, la nebbia, un parlamento storicamente rissoso

Ma almeno la fisuione fredda tra baciapile e pseudocomunisti se la sono evitata.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
10 ore fa, stefanino ha scritto:

- l'articolo 50 del trattato non prevede automatismi pseudomilitari e dazi punitivi per chi, legittimamente, vuole uscire

- che UK non e'una realta' economica piccina e ha connessioni finanziarie notevoli che hanno impatti sula vitra di tutti i giorni (esempio assicurazione merci internazionali / riassicurazioni grandi rischi...)

- una cintura daziaria avrebbe una contropartita simmetrica e visto che UK e' un grande cliente per diverse nazioni europee forse i dazi sarebbero veramente un casino...anche (e forse addirittura di più) per i paesi EU

- è vero, ma lo è anche il contrario e a chi sceglie di lasciare la UE non puoi certo fare ponti d’oro.

- le connessioni finanziare sono il passato, a Brexit effettivamente operativa, per tutta una serie di motivi già discussi al tempo, le connessioni finanziare potrebbero essere molto meno e la City potrebbe non essere più, anzi è probabile non sarà più, il riferimento per la finanza mondiale.

- una cintura daziaria ed i relativi controdazi non sono l’ipotesi più probabile a giudicare quanto sta accadendo oggi, ma di certo i rapporti di forza saranno molto diversi, UE, anche senza UK, sarà comunque una realtà politica ed economica molto più forte ed al tavolo delle trattative questo peserà e la UK non sarà più un grande cliente per nessuna nazione europea, come del resto sarà vero anche il contrario, si resetterà tutto ripartendo da zero, poi vedremo cosa accadrà.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65
11 ore fa, stefanino ha scritto:

l'irlanda e' un paese EU

l'irlanda e' un paese Euro

l'irlanda NON e' un paese Schengen

.

con UK nell'EU tutto gestibile

Fuori da EU diventa più complicato

Il rischio reale con la UK fuori dalla UE è che l’Irlanda del Nord torni a spingere per l’indipendeza e che voglia riunirsi all’Irlanda staccandosi dalla UK, al tempo preoccupò la Scozia ma è passato sotto silenzio il problema irlandese, il rischio dopo la Brexit è il ritorno del terrorismo e dell’IRA se l’Irlanda non verrà riunita.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
audiofan.
11 ore fa, stefanino ha scritto:

mia idea: uK furi dala EU avra' un accordo commerciale con EU equivalente a quello din altri paesi (esempio Svizzera)

restera' fuori da Schengen (come Cipro)

 le merci circoleranno liberamente se UK / EU troveranno il modo di avere norme per i prodotti coerenti.

In un momento storico come questo, un accordo siffatto sarebbe l'inizio della fine della stessa unione europea! Mai come ora occorrono dei segnali forti ed inequivocabili.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maurodg65

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wow
9 ore fa, stefanino ha scritto:

Ma almeno la fisuione fredda tra baciapile e pseudocomunisti se la sono evitata.

Di certo si sono risparmiati la nostra destra, i Berlusconi, i Fini,  i Bossi, i Salvini, Gasparri, meloni e dimaio... senza andare troppo in là nel tempo. 

Neanche loro sono stati fortunatissimi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Lorenzo67

Questo è fortissimo. Grande Roger! 
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino
Il 17/3/2019 Alle 06:45, audiofan. ha scritto:

sarebbe l'inizio della fine della stessa unione europea! Mai come ora occorrono dei segnali forti ed inequivocabili

infatti talmente forti ed inequivocabili che si ipotizza una proroga fino a luglio se non fino a fine anno.

Non mi sembra il segnale forte di uno che non teme ripercussioni serie da una uscita senza accordo (o magarii un accordo senza uscita)

.

Il perimetro e' un piu' lungo e passa da interessi non solo economici e da molti equilibri inclusi quelli militari

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
briandinazareth

Screenshot 2019-03-19 at 14.15.32.png

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    293.330
    Discussioni Totali
    6.307.374
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy