Vai al contenuto
Melius Club

SerG

Il valore dei nostri vinili

Messaggi raccomandati

SerG

Riprendo un argomento sicuramente già trattato, ma che penso possa essere interessante riproporre, per capire i vari punti di vista. Molti di noi infatti, che hanno comprato vinili negli anni passati, si ritrovano con pezzi che sembra abbiano acquisito valore, in base alle offerte sul web, a volte anche di 3/5/10 volte il prezzo pagato. Se siete tra quelli, come la vedete, in previsione magari di una futura vendita? Pensate di poter realizzare quanto viene richiesto in rete, o, alla fine, toccherà accontentarsi? Quello che sento dire spesso, è che non si riuscirà a realizzare un granché rispetto a quanto speso. Io però, se deve essere così, preferisco tenermi i miei amati LP, visto che alcuni hanno proprio una loro storia, legata alla ricerca e all'acquisto. E voi?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
capodistelle

@SerG Non essendo io commerciante,  come tale non penso di rivendere i miei dischi e non mi pongo il problema. Tutto al più mi compiaccio di averlo acquistato a un buon prezzo.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SerG

@capodistelle Capita spesso che l'idea di vendere qualche nostro vinile sia più legata, come nel mio caso, a liberare un po' di spazio, visto l'alto numero dei pezzi posseduti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
capodistelle

@SerG Lo spazio lo trovo, ultimamente ho aggiunto due librerie per riorganizzare la mia discoteca ed evitare conflitti famigliari, non sarò io a vendere i miei dischi, vista l'età avanzata probabilmente i miei eredi. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SerG
3 minuti fa, capodistelle ha scritto:

Lo spazio lo trovo


Io l'ho trovato negli anni ... ora non più 😬

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

Nonostante anche io sia "alla frutta" con lo spazio, continuo ad acquistare vinili e non ho intenzione di venderne, quindi non mi preoccupo molto delle quotazioni. Sicuramente qualche pezzo interessante c'è, ma non l'ho mai visto come un investimento sul futuro.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
bungalow bill

Io , ho iniziato a comprare vinili nel 1960 di vari generi . Ultimamente è defunto mio cognato ed ho ereditato centinaia di vinili e di cd. Poco mi importa delle quotazioni tanto non li vendo e lascerò tutto a mio figlio .

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ar3461

Anche qui nessuna vendita solo sigh... Acquisti... Venduti a dire il vero alcuni pezzi da 90 ma erano doppioni e solo per finanziare altri dischi... Per il resto gli eredi provvederanno... Intanto già pare si interessino a quante può valere il tutto... 😭

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tapesrc

Personalmente ... me ne frego 🤗 ... nel senso che in questo momento di "bulimia" vinilica, cerco di acquistare, nuovo o usato che sia, LP che solo fino ad una decina di anni fa sembravano deifinitivamente scomparsi dal mercato.

Lascerò l'onere di monetizzare, in modo congru o meno, starà alla sua capacità di aver capito, nel tempo, quale vale tenere e quale svendere solo nel momento che non potrò più goderne, musicalmente, o anche solo "visivamente" per il piacere odierno di poterli possederli.

nota : fa piacere leggere che anche altri vinyl lover hanno seri problemi di spazio ... personalmente, mi sentivo un "pirla" ( nell'accezione più milanese del termine ), nell'averne ancora 600 / 700 sparsi qua e la, da sistemare 🤣 ... suvvia, mal comune .. ehehhhhh 🙈

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LaVoceElettrica
44 minuti fa, tapesrc ha scritto:

personalmente, mi sentivo un "pirla" ( nell'accezione più milanese del termine )

L'accezione più milanese è questa:

pirla.jpg.61e5195d51af7a4f7bd3a100a6618c5c.jpg

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ulmerino

tempo fa e' venuto a casa un mio amico, appassionato di musica che conosce a menadito il valore dei dischi in vinile...bene, ora so' che ho diversi pezzi di valore...ma non cambia nulla, non ho intenzione di vendere...io i vinili li ascolto per la musica che contengono...e basta...con le elettroniche invece il discorso e' diverso...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Aqualung

@bungalow bill che si libererà di tutto ...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rock56

Anch'io ho vinili che sono saliti di prezzo, comprati al momento dell'uscita, ma non ho mai avuto intenzione di vendere: so già che mia figli se li terrà ben stretti da appassionata (l'ho iniziata io da quando aveva tre-quattro anni: si giocava sempre davanti ai diffusori con la musica accesa dalla mattina alla sera! 😁)

Lo spazio ormai purtroppo è esaurito, sto facendo una cernita di dischi da eliminare, ma è roba che non ascolto e di valore zero...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Rimini

Qualcosa di buono deve esserci anche tra i miei ma, nel caso, potrebbe risultare non facile monetizzare quello che teoricamente un disco vale!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minollo63

Non ho idea se tra i miei dischi ci sia qualcosa di valore (e sicuramente qualcosa ci sarà...) ma alla fine per me hanno tutti lo stesso "valore sentimentale" che non è legato ai soldi (tanto non li vendo) ma solo al fatto che se ho acquistato quel disco, l'ho fatto perché mi piaceva la musica che conteneva o il gruppo/artista che la suonava.

E questo fa si che per me i miei dischi abbiano tutti un grande valore, indipendentemente da quanto uno potrebbe gudagnarci vendendoli, tanto non sarò io a farlo, almeno finchè sarò in vita, poi chissà... (anche perché mia figlia non ha ereditato la mia passione, al massimo erediterà i dischi !)

Ciao

Stefano R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
SerG

Non posso che essere contento, da appassionato di vinili, leggere che nessuno se ne vuole disfare. Penso però anche che, a volte, si compra "l'offerta" non tanto perché piace, ma più che altro per il fatto che acquisterà valore nel tempo (o sbaglio?). Ad esempio, il vinile Org di Ornette Coleman, consigliato per "l'offerta" in altro thread, secondo me è stato comprato per il buon prezzo (e quindi per il valore futuro molto probabilmente più alto, con possibile guadagno in caso di vendita), visto che penso sia difficile ascoltarlo tutto, a meno di non essere un amante del genere (o sbaglio?). Ben contento però di essere contraddetto 👍

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gorillone

Io ho un file excel dove ci sono dentro tutti i vinili con tutte le loro caratteristiche Autore, titolo anno uscita, anno disco in questione, casa discografica, stato, codice, condizioni disco, valutazione).

Ho tutto anche su Discogs.

Ogni anno nel file excel aggiungo una colonna a destra con la nuova valutazione economica.

In realta non è detto che riesca ogni anno a dare il valore a tutti, ne ho un migliaio; controllo quelli che valgono di più.

Alcuni, però, ho pensato che , di fronte ad offerte serie, li venderei (es. prima stampa olandese di Amused to death di Waters).

Di fatto per cambiarlo con qualcosa che mantenga meglio il valore.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
minollo63
3 ore fa, SerG ha scritto:

si compra "l'offerta" non tanto perché piace, ma più che altro per il fatto che acquisterà valore nel tempo

Spero vivamente che nessuno di questo Club (e non solo) faccia una cosa del genere !!! 😮

Un disco (e di conseguenza la musica) si compra solo perché piace, è bella e/o suscita un'emozione... mai e poi mai per "vile" denaro/speculazione !!! 🙄

Ciao

Stefano R.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tapesrc
4 ore fa, SerG ha scritto:

si compra "l'offerta" non tanto perché piace, ma più che altro per il fatto che acquisterà valore nel tempo (o sbaglio?)

🤔 visto che dici che ammetti la controversia ... qui mi accodo e associo a quanto sostenuto da @minollo63 circa il dissenso verso questa forma di fruizione "danarosa", sterile e fine a se stessa, di una qualsivoglia forma d'arte.

Personalmente ritengo che la creazione di database specialistici ( tralascio volutamente di citare forum o blog vari che potrebbero essere non del tutto al di sopra delle parti), pur essendo stati di enorme utilità conoscitiva, hanno indotto una grande massa di fruitori a considerarli dopo i primi periodi, quali "bibbia assoluta" del valore di un LP ( un po quello che rappresenta un Catalogo Bollaffi per i francobolli .. ) curiosi, nella loro frequentazione, di conoscerne, ancor prima della valenza artistica, l'esatto valore economico di quanto posseduto.

Poi, sinceramente 😟 ... ridurre una passione come quella nostra per la Musica, ad un mero estratto conto mensile / semestrale a valutar l'andamento del Fondo Vinilico sul quale si è puntato, riduce il tutto a qualcosa che si più si avvicina ad una pratica 🤑 da dottor Azzecca-Garbugli 💰 che non ad una amabile e spensierata fruizione 🎶 da Melomane 🎵, per quanto impallinato quest'ultimo possa essere. 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
ginoux

Io ho paura (ma non più di tanto, dato che non vendo i miei  dischi e non compro a cifre stellari) che la "bolla" finanziaria che ora vede qualche mio vinile superare abbondantemente i 100 euro, scoppi definitivamente tra non molto... Quando la moda vinilica sarà tramontata (forse definitivamente) avremo in casa quintali di ottimi vinili che i nostri figli considereranno solo in senso di ingombro... Penso: "ma fino a quanto le quotazioni - più o meno assurde - potranno ancora crescere"? Chi e a quanto ancora sarà disposto a scucire per il salvadanaio del Banco o per il primo dei Gentle Giant (giusto per dire due che per primi mi passano in testa)? Arriverà un punto che i venditori lucratori si arrenderanno alla mancanza di richiesta... Per il momento però godono.... 🙄

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci
20 ore fa, LaVoceElettrica ha scritto:

L'accezione più milanese è questa:

Vuol dire "Trottola"?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
giorgiovinyl
5 ore fa, SerG ha scritto:

Ad esempio, il vinile Org di Ornette Coleman, consigliato per "l'offerta" in altro thread, secondo me è stato comprato per il buon prezzo (e quindi per il valore futuro molto probabilmente più alto, con possibile guadagno in caso di vendita), visto che penso sia difficile ascoltarlo tutto, a meno di non essere un amante del genere (o sbaglio?). Ben contento però di essere contraddetto 

Se compro un vinile in offerta deve piacermi o quanto meno intrigarmi. Non prenderei mai un vinile per speculazione, il fine è l'ascolto.

Vero invece che grazie  a delle offerte ho potuto esplorare artisti o generi che non conoscevo, ma grazie allo streaming o al peggio a youtube non si compra più a scatola chiusa come quando ci si affidava alle recensioni delle riviste musicali.

Quando mi accorgo, grazie a Discogs, che un vinile della mia collezione è aumentato di valore mi fa piacere, ma non perché voglio realizzare plusvalenze ma perché mi illudo di avere sprecato meno soldi. 😜😂 E in questo i vinili in genere danno più soddisfazioni dei cd. 

Non so se i miei figlio erediterà la mia passione, ma ho dato voce ai miei familiari che se un giorno mi dovessi all'improvviso mancare, di non buttare o svendere la mia collezione ma se proprio devono venderla ricavare qualcosa. Secondo discogs qualche decina di migliaia di euro valgono, e non li ho ancora messi tutti.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tapesrc

@Fabio Cottatellucci vuol dire "vobulare con moto indefinito e irrazionale, nell'unica speranza, di prolungar il più possibile la rovinosa, ma inevitabile, caduta finale .."

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tapesrc
1 ora fa, ginoux ha scritto:

la "bolla" finanziaria che ora vede qualche mio vinile superare abbondantemente i 100 euro,

1 ora fa, ginoux ha scritto:

Quando la moda vinilica sarà tramontata

1 ora fa, ginoux ha scritto:

hi e a quanto ancora sarà disposto a scucire per il salvadanaio

.

certo che se fossi un ragazzino e leggessi tutti sti problemoni legati al vinile, ordinerei al volo in pre-order un IPhone 22 ... altro che vissuto analogico !!!! 🤣

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
oscilloscopio

Anche io non ho mai acquistato vinili con intento speculativo, solo e sempre perché interessato dall'artista o dall'album.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
LaVoceElettrica
2 ore fa, Fabio Cottatellucci ha scritto:
23 ore fa, LaVoceElettrica ha scritto:

L'accezione più milanese è questa:

Vuol dire "Trottola"?

Proprio così. Ed è femminile: "La" pirla. Per cui, nell'accezione comunemente usata oggi, che è inequivocabilmente maschile, è un vocabolo "transgender". Milanées, semm bel'e che a post!

"Pirlare" è il verbo. Oltre a "girare in tondo senza scopo" si usa, senza offendere nessuno, per significare il gesto di formare palline di impasto alimentare con le mani.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Still Spinning

Mi accodo a quanto affermato quasi da tutti, anche io i miei dischi li ho comprati per il gusto di ascoltarli e di averli. Alcune decine, secondo discogs,  hanno aumentato il loro valore venale e, anche se non ho intenzione di monetizzare né ora né mai, il saperlo è per me intimamente gratificante.

Il mio pargolo deciderà cosa farne a tempo debito.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
rock56

Io i dischi li compro per ascoltare della buona musica, speculazione e collezione non mi interessano (anche se per la "collezione" a volte ci casco anch'io 😁)

Quando passerà la moda e il mercato non tirerà più, i prezzi si sgonfieranno in maniera esagerata! vedi numismatica, monete che avevano valore da 2000 euro adesso le trovi anche a 800 euro... Il mercato fa il prezzo...

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
madero

Dubito che quando sarà il momento i miei figli saranno interessati ai vinili, e probabilmente allora varranno molto poco. Tanto vale goderseli ora (quando trovo il tempo)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
BEST-GROOVE

comperiamoli e conserviamoli finché siamo in vita che poi finiranno tutti qui. 😂




negozio-dischi-crollato-san-diego.thumb.jpg.6cde7bc8f8917994604e44b9614ee785.jpg
 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    293.506
    Discussioni Totali
    6.314.802
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×

Informazione Importante

Privacy Policy