Jump to content
Melius Club

Vittorio58

Mobiletti per hifi: perché così costosi?

Recommended Posts

stanzani

Lo atacama eris a tre ripiani costa sui 500 eu e mi pare molto buono

certo coi prezzi da gioielleria di altri componenti 700 eu a ripiano per degli isostatic ci possono anche stare ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

@Vittorio58  Ciao , io ho un Solidsteel 6.4 , preso usato, secondo me fa il suo buon lavoro anche se poi ho fatto qualche fine tuning sotto le elettroniche, comprandone 2 dovresti stare siduramente entro il budget , cercando nell' usato . . . 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV

@Salvat Ciao,cosa sono quei 2 affari neri sopra il lettore? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
farina1

Io ho risolto con  un trittico della Calligaris al "mercatopoli" per 50 eurini; recuperato piedini in gomma con filettatura da 10mm dal precedente mobile nero e verde;  sfasciato un mobile di cucina color ciliegio non utilizzato  e nei fori predisposti per i piolini di legno della parte superiore e parta bassa ho  fatto passare i piedini e poggiato le basi a terra poggiandovi  il finale nakamichi avvitandovi sulla parte a vista un dado esagonale ovale di ottone. I due mobili laterali che si incastravano sotto il tavolino lungo li ho tirati fuori poggiandoli laterali. A destra che ha vetri opalini bianchi e serigrafato "calligaris " ho riposto per il momento i dischi e chiudendolo con tagliere, mentre quello di sinistra sono poggiati momentaneamente il Sansui 9500,  la rx 20e ecc come da foto, notare anche i due piani taglieri Ikea  (ancora non ho deciso vorrei poggiarli a terra al posto dei piani del mobile sfasciato) e poichè ho in vendita il SANSUI non so se terrò il secondo impianto. Ho da utilizzare un piano in cristallo da 15 mm con doppia molatura da tagliare sulla parte lunga perché 130 x80 e indeciso se metterlo sotto a terra o sopra. Cosa interessante che i taglieri corrispondono messi di taglio all'altezza esatta del mobile e sopporterebbero magnificamente con il mobile il peso veramente eccessivo del cristallo come un'altra soluzione sarebbe girare all'incontrario il mobile e mettere il cristallo sui piedi.

NB i dei  due mobili laterali quello con i vetri ha le ruote sotto e scoperto parte superiore ma con base posteriore; l'altro ha i pedini senza base sotto (adesso c'è una base fittizia sempre del mobile di cucia recuperato) mentre ha la base parte alta dove adesso è possiata anche il tagliere e sostiene

ho anche acquistati  all'Ikea questi piedini insieme ai taglieri 10 euri

https://www.ikea.com/it/it/catalog/products/30244346/?query=capita+30244346

0625781_PE692456_S5.JPG

calligaris.PNG

Share this post


Link to post
Share on other sites
farina1

da decidere anche con questi che acquisterò cosa posizionerò  a contatto con il pavimento  su amazon molto economici 14 euro

https://images-na.ssl-images-amazon.com/images/I/61xkZAK5iCL._SL1001_.jpg

Scusatemi se non sono stato molto chiaro ma è difficile scrivere le mille possibilità che mi passano per la mente, graditi consigli specialmente su piedini per elettroniche o altro

Ho lasciato tutte le altre idee perché il tavolino trittico è Calligaris di color ciliegio come il divano sempre marca Calligaris color ciliegio in linea quasi anche con il colore delle Esb, ed è la soluzione più economica anche se la vedo dura qualora dovessi tenere il  secondo impianto  con il Sansui 

61YNwDLzB8L._SL1001_.jpg

il risultato finale sempre in elaborazione

naka_rx202_casa.thumb.PNG.4e2957c880b3fa5d69d45b7324db5f79.PNGmelius_ascolto.thumb.PNG.eaa45bee829ed5ee39c3fb4527498016.PNG

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV

@farina1 👏👏👏

Aggiungi un bel tappeto. 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
farina1

@Gici HV è in cantiere 😉 e non solo quello, passerà del tempo ma lo vedrai finito, il problema è anche per le elettroniche in continua evoluzione ultimi due mesi acquistate nakamichi CR3 e RX202

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
Il 11/4/2019 Alle 09:54, bambulotto ha scritto:

Io ne ho realizzati due in alluminio e legno di faggio


Scommetto che sono angolari di alluminio anodizzato di buon spessore fissati con viti sugli angolari e madreviti sui ripiani a fissare tutto.  ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

@farina1 

I miei complimenti per il recupero e l'ingegno sul riadattamento del tutto, lo trovo in linea con l'ambiente e poi il ciliegio è sempre carino come tinta di legno da guardare...concordo sul tappeto pure io che dovrebbe essere bello pesante e gradino (secondo me). 

Share this post


Link to post
Share on other sites
farina1

@Hoya 😊 grazie l'ho preso perché pure il divano è calligaris stessa tinta ciliegio 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

E di che... 

I diffusori sono forse i mitici 7 08?

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik

Tavolini, rack o stand che dir si voglia è un argomento caro anche a me...e il termine caro direi che nella circostanza calzi a pennello!😁😁

Dopo una lunga ricerca su quanto offra il mercato e giungendo alle stesse vostre considerazioni circa prestazioni, funzionalità estetica e costo ho deciso che che ciò che mi aggradava era decisamente  fuori budget quindi ho deciso per l'autocostruzione.

Ho la fortuna di lavorare in una azienda che produce e fa uso di tecnologie meccaniche quindi ho unito il mio gusto personale per il design, la manualità derivante dal lavoro quotidiano alla relativa facilità di accesso ai materiali da me scelti (inox AISI 316l, alluminio anticorodal, carbonio e vetro sabbiato) e alle indispensabili  macchine utensili ottenendo i due prodotti, tavolino e base dell'ampli che pubblico.

Chiaramente soddisfano il mio gusto personale e non ho la pretesa che il risultato sia gradito a tutti, quindi criticate pure, lo ritengo costruttivo.

Desidero solo dare un mio modesto contributo per eventuali idee realizzative e avendo fatto anche i disegni dei particolari meccanici li metto volentieri a disposizione di chiunque ne facesse richiesta, ( le quattro teste di accoppiamento delle barre in carbonio sono un po' complesse in effetti, ma niente di preoccupante per un tornitore e fresatore)

Le gambe sono realizzate partendo da un tubo di 60mm di diametro esterno e 3 mm di spessore poi riempite di sabbia per lo smorzamento delle risonanze.

Silvano

HiFi System.jpg

HiFi System_1.jpg

DNA 2 stand.jpg

4_DIY Passive Pre-Amp_forum.jpg

10_Audio Stand_detail_forum.jpg

Dettaglio supporto.jpg

Dettaglio carbonio.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
bambulotto
1 ora fa, BEST-GROOVE ha scritto:

Scommetto che sono angolari di alluminio anodizzato di buon spessore fissati con viti sugli angolari e madreviti sui ripiani a fissare tutto.  ;)

Ci hai preso al 100% 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
antonew
Il 14/4/2019 Alle 12:44, naim ha scritto:

Non necessariamente l'alto costo deve garantire un alto miglioramento a livello sonico, credo che alcune realizzazioni siano proposte per un pubblico interessato ad un'estetica che impreziosisca le elettroniche che vi andranno inserite, oltre che inserirsi in un certo modo in ambiente, quindi può costare tanto anche se fa ''suonare' uguale o poco meglio di altre proposte più economiche.

Questo mi porta alla mente i belissimi

Guizu.

Tanto belli quanto inutili.

E ce ne stanno anche di più costosi,ahimè.

Ben venga quindi l’autocostruzione, tanto,giustamente e con

poche risorse e passione, di sicuro peggio non fanno.

Ed in certi casi qualche cosa di ‘credibile’ salta pure fuori.

Fin qui nulla di nuovo, vedo che nel 3D è matura questa consapevolezza.

e mi fa piacere.

Commercialmente ,realizzazioni italiche e non,

spesso copie di alcuni brand,

che a me neanche dispiacciono ,stanno prendendo piede

progetti vetusti ,a minor costo

e prestazioni insulse

Ma fanno effetto.

Il consiglio è che se si vogliono ottenere veri risultati, o ci si rivolge a chi 

ha Investito tantissimo in ricerca da tempo ,pagandolo profumatamente (  @HR si sarà stancato

di parlare ai muri ,lo capisco  ) o,cercare la soluzione davvero significativa e alternativa

con veri progetti e brevetti e prezzi più ‘umani’(ma non 

popolari ovviamente , altrimenti compratevi costosi soprammobili)

ma in Polonia: http://proaudiobono.pl/

almeno leggetelo, se vi interessa l’argomento!

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
1 ora fa, bambulotto ha scritto:

Ci hai preso al 100% 


c'era un marchio anni fa che li faceva così con il quale penso hai tratto spunto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian

Io non sono mai riuscito a vedere e men che meno, provare questo , che secondo me non dovrebbe essere male, qualcuno ha avuto esperienze in merito ??? Grazie 

https://highend-electronics.com/collections/gregitek

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
farina1

@silvanik è perfetto e creativo, personalmente però visto il tuo ambiente, avrei continuato con il legno sfruttando le tue conoscenze e il posto di lavoro e incamiciato la struttura in ferro con paratie di legno da abbinare a scelta colore scrivania, colore casse o parquet. 

In alternativa lo capolgerei, non conosco le dimensione però sulle barre trasversali un pezzo unico in legno almeno da 3 cm, frontalmente poggerei due di questi piani Ikea  Lunghezza: 46 cm Larghezza: 53 cm Spessore:  18 mm di bambu, toccasana per le elettroniche, in modo che la base è di legno e non vedi più il pavimento e si raccorda con il parquet - sopra i taglieri poggi quella in vetro con i piedini ed il finale; sopra non cambia niente ma la presenza  del legno "riscalderà" tutto il mobile. Opzioni gratis perché se non ti piace i due taglieri 20 euro hai sei mesi per restituirli in alternativa un regalo alla consorte che ringrazierà, resterà la mia consulenza ma tranquillo è tutto a gratis 😂, questo forum è bello proprio per questo via gli speculatori

0711757_PE728449_S5.JPG?f=xxxl

Share this post


Link to post
Share on other sites
farina1

@meridian troppi soldi quelli di amazon vanno bene lo stesso😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV

@silvanik molto belli,complimenti. 

Dicono che i ripiani in vetro non vadano benissimo, quali sono le tue impressioni?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV

@meridian prezzi da fuori di testa,d'altronde chi spende 300$ per dei pezzi di legno per sorreggere i cavi non ci deve stare molto con la testa.🤔

Share this post


Link to post
Share on other sites
PaoloNorway

Uso da qualche anno il rack a tre ripiani Atacama Equinox nero in acciaio e vetro, mi son sempre trovato bene e mi piace molto esteticamente.  

Preso usato e pagato 150 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik

@Gici HV grazie.

Sinceramente forse perché ho usato spessori alti o forse perché non c'è nel mio impianto un giradischi o elettronica valvolare (...ancora!) che sicuramente sarebbero molto più critici circa le risonanze indotte, non riesco ad apprezzare differenze timbriche tra questa soluzione e altre che ho provato, smorzanti, super rigide o intermedie.

Quindi fino a verifica di un eventuale degrado sonoro quando prossimamente andrò ad utilizzare un pre valvolare, sono soddisfatto così...poi mi auguro che la mia soluzione sia efficace comunque, staremo a vedere, sono anche attrezzato per la misura strumentale delle risonanze che nel caso mi aiuterà a smorzare o ad accordare a seconda della necessità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik

@farina1 grazie, in realtà ho scelto di proposito di mettere a contrasto l'ambiente caldo della stanza dominata dal legno con parti tecnologiche come acciaio spazzolato e carbonio opaco volutamente esposte, a me non dispiace ma i gusti sono gusti e aggiungo giustamente!

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

@silvanik   decisamente bello complimenti, carbonio e acciaio senza eccessi per l'uno o per l'altro in perfetto equilibrio👍

ti appioppo il primo meritato Melius!  :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik

@BEST-GROOVE grazie per l'apprezzamento...vedremo, o meglio, sentiremo che succede la prossima settimana quando inserirò nella catena un pre Doge 8 al posto dell'attuale passivo...strumenti e orecchio alla mano e vi farò sapere come vanno le cose.

@BEST-GROOVE "ti appioppo il primo meritato Melius! "      grazie!!...è un po' come la medaglia di Muttley!😂😂 

Share this post


Link to post
Share on other sites
MARCUSMELIUS

...e questo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
26 minuti fa, silvanik ha scritto:

è un po' come la medaglia di Muttley!


più o meno image.png.517ef815993d64f2bbd4103dec47376a.png

download.jpg.d70b8a103092c0d3466dc4a159c02506.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Salvat

Gici HV  - sopra il lettore (e le casse) ci sono degli stabilizzatori di vibrazioni della Omicron Group dell' Ing. Mauro Mauri; il materiale è il delrin. (puoi provare a vedere le loro foto sulla pagina Facebook Omicron Group).

Salvatore Bianca

Share this post


Link to post
Share on other sites
Montez

Io uso questo qualche quintale lo regge sicuro ed è bello sordo. Fatto da mio nonno negli anni 60.

Screenshot_20190419-224257_Gallery.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
max56

@Montez ce l'ho anch'io 👍 purtroppo non lo uso come mobile hifi perché non ci sta dove ascolto musica.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    292552
    Total Topics
    6328925
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy