Jump to content
Melius Club

Vittorio58

Mobiletti per hifi: perché così costosi?

Recommended Posts

Gici HV

@Montez molto bello,nella mia zona,bassa veronese,non è difficile trovarne,cambiano molto le valutazioni se si tratta di repliche o banchi lavoro originali dell'epoca.

...ma anche le repliche fanno la loro bella figura. ☺

Share this post


Link to post
Share on other sites
Montez

Il mio è anni 60 fatto da mio nonno quindi è di famiglia 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

l'autocostruzione è una cosa, ma sovoglio un mobile a misura su mie specifiche i costi non sono popolari, una cosa è prendere un tavolo da ikea, misure fisse, altro andare da un artigiano e farselo realizzare, sono negato per l'autocostruzione, il mobiletto che ho in salone non mi è costato poco, è della schoer e schroer, tedesco, regge i miei apparecchi pesanti ed è esteticamente idoneo a stare in ub salone multiuso

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik
21 ore fa, Montez ha scritto:

io uso questo qualche quintale lo regge sicuro ed è bello sordo. Fatto da mio nonno negli anni 60.

Screenshot_20190419-224257_Gallery.jpg

Eccellente nella proporzione delle linee e  spessore, bellissimo da vedere, complimenti a te per il bellissimo impianto ... e al nonno per la realizzazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Montez

@silvanik Grazie mille per i complimenti effettivamente una volta piazzati tutti gli ammennicoli audiofili ha superato le mie aspettative.  Buona Pasqua a tutti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Enigma

Che ne pensate di questo del buon Davide?

Share this post


Link to post
Share on other sites
iBan69

Mi piace di più il mio !😁

750613F5-5A7E-4B03-ABCC-A94FD3EEEAFD.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

A me il mio!😋

IMG_20190421_105051-01.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maunad83

@Gici HV se ben disaccoppiato tramite sfere il vetro è ottimo, usato anche da Naim per il Fraim

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

@Maunad83 Marca Todari Fiorini, modello 音楽 reference

Scherzo, nessuna marca, me lo sono disegnato e costruito, adoro realizzarmi cio' che riesco 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@Maunad83 se recupero il catalogo lo scansiono e te lo mando

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paky33

Al momento, come detto, utilizzo i ripiani della libreria Rimadesio che ho nel salone.

Tempo fa utilizzavo i ripiani della Metro (Joint). Nota marca americana che faceva strutture (costosissime!) in filo d'acciaio prima che i cinesi le clonassero a basso prezzo.

A quei ripiani sospendevo con molle più o meno resistenti, a seconda del carico, dei telai di ferro fatti su misura in modo tale che i piedini delle elettroniche poggiassero sugli stessi. Quando gli apparecchi pesavano, utilizzavo delle semplici fascette. Da sempre i finali a terra su basette con ruote e in MDF da 8cm

Dal punto di vista estetico l'effetto era notevole. Dal punto di vista sonoro, anche.

sospendendo con elastici le struttura credo di aver ottenuto uno dei sistemi più performanti dal punto di vista delle vibrazioni. Sia per quelle indotte agli apparecchi, sia per quelle propagate dagli stessi.

Poi, dato il risultato dell'insieme decisamente da negozio - i ripian in fllo d'acciaio non sono il massimo in un salone - ho sbaraccato il tutto e comprato la libreria in oggetto e che potete vedere nel mo profilo.

Sui ripianni in vetro utilizzo i tavolini della SAP a levitazione magnetica con buona pace dell'estetica e dei miei zebedei che non vengono più messi a dura prova da moglie e affini.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV

@ST1971 bello.👏👏

La struttura è in ferro o in legno? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

@Gici HV struttura in MDF e quercia, con smorzanti in sughero ad alta densità

Share this post


Link to post
Share on other sites
silvanik
6 ore fa, ST1971 ha scritto:

@Maunad83 Marca Todari Fiorini, modello 音楽 reference

Scherzo, nessuna marca, me lo sono disegnato e costruito, adoro realizzarmi cio' che riesco 🙂

Molto bella la tua realizzazione, complimenti!😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
ST1971

Grazie mille per l'apprezzamento!😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Piace anche a me (il tuo). 😜

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

i tavolini sono un accessorio fondamentale per la resa di un sistema, sempre che il sistema si meriti cotante attenzioni..

e non sono solo parole.

provammo, tempo addietro, diversi tavolini di produttori high end specializzati in sequenza, con un sistema davvero di alte performance a valvole,

ebbene.. non lo avrei mai creduto.. ma le differenza all'ascolto erano quasi a livello di un cambio di elettronica e il tavolo dal suono più stridulo, esile e povero di armoniche e dal giro di basso scarnificato ( sembrava mancasse un' ottava!) era proprio un modello vendutissimo di un famoso produttore di tavolini e pure piuttosto costoso ( non dirò il nome, ma costruttivamente era costituito da un ripiano rigido al quale erano avvitate gambe in inox tornite dal pieno con elemento a punte)

Il modello migliore? un vecchio cassettone della nonna, in legno di noce tamburato.. destinato a tutt'altro scopo... senza punta senza smorzanti senza materiali spaziali senza nulla di ciò che in realtà, probabilmente nemmeno serve.. 🙂

da allora non faccio che sollecitare massima attenzione nella scelta dei tavolini, è facile strafare e incorrere in marcate, evidenti caratterizzazìoni del suono..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Hoya

Scusa se mi permetto, ma proprio per evitare che qualche malcapitato appassionato senza molta esperienza in merito dovesse incappare in codesto brand avrei visto più che legittimo farne il nome...ma non per sputtanare o altro... perché vedete...ognuno poi i propri denari è anche libero di spenderseli come meglio crede ma proprio perché bazzichiamo questo lido/forum e abbiamo questo bellissimo hobby e chiediamo i consigli più disparati sul minimo particolare perché non far sapere quale è il tavolino "oneroso" che non si prestava ad accogliere degnamente un impianto per la riproduzione musicale? 

Personalmente non ci vedo nulla di male...e mi piacerebbe saperlo! 

PS. 

Nonostante io sono a posto col mio che mi va benissimo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
enzo966
22 minuti fa, Hoya ha scritto:

perché non far sapere quale è il tavolino "oneroso" che non si prestava ad accogliere degnamente un impianto per la riproduzione musicale? 

Perché quel tavolino pare che non abbia valorizzato quel preciso impianto, peraltro, a valvole (talvolta sensibili neppure poco alle vibrazioni), posizionato in un certo punto di un certo ambiente.

Non è detto che lo stesso tavolino abbia gli stessi effetti con altri impianti in altri ambienti in altre posizioni, anzi, in altre situazioni, lo stesso tavolino potrebbe mostrarsi il non plus ultra dei tavolini. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    292552
    Total Topics
    6328925
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy